Pagina 63 di 142 PrimaPrima ... 1353616263646573113 ... UltimaUltima
Risultati da 621 a 630 di 1415
  1. #621
    Vento fresco L'avatar di mission
    Data Registrazione
    23/01/04
    Località
    Signa Fi ma sono Pratese!!!
    Età
    51
    Messaggi
    2,309
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    Citazione Originariamente Scritto da only**snow** Visualizza Messaggio
    Semplicemente da pauraaaa
    http://www.maestrorobertobernabini.it
    Il sito di un grande amico.visitatelo!!!!!
    ------------------------------------------------------------------
    "Due cose al mondo non ti abbandonano mai,l'occhio di Dio che sempre ti vede e il cuore della mamma che sempre ti segue"

  2. #622
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    54
    Messaggi
    3,576
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    Qui a Trento Sud alla fine sono caduti 22.0 mm oggi (soprattutto stanotte), che con i 17.6 di ieri danno un totale episodio di 39.6 mm (mese 168.4 - anno 1109.4 mm); quota neve alla fine sui 5-600 m, con qualche splatter visibile al lampione anche qui a fondovalle nelle fasi più intense dopo l'una di notte e 15 fulminazioni complessivamente rilevate nei 2 o 3 temporali che si sono susseguiti dalla sera fin poco dopo mezzanotte.

    Adesso si stanno aprendo ampie schiarite con 7.8°/79% dopo una minima di 3,4°c.

    Vason c'è!!

    Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019-cam73-vason.jpg
    Saluti a tutti, Flavio

  3. #623
    Burrasca forte L'avatar di millibar71
    Data Registrazione
    22/09/03
    Località
    torino est
    Età
    48
    Messaggi
    8,283
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    Estesa gelata in ambiente rurale mentre in area urbana le T minime si sono attestate sui 3 C. La precipitazione mensile è ferma a 21 mm. In attesa delle provvidenziali precipitazioni a dare un po di smalto alle nostre montagne, attualmente a 1500 metri di quota in Val Susa la situazione è questa

    Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019-comune.jpg

  4. #624
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    3,384
    Menzionato
    49 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    la mia morosa mi ha mandato un video, era lì per lavoro, faceva abbastanza impressione e in quel momento era a soli 130cm, valore molto "normale". Mezzo metro in più è assurdo e, se non erro, potrebbe salire ancora, senza contare che poi venerdì ne arriva n'altra:

    Allegato 513768

    non sarà però così forte, il problema è che arriva subito dopo ad un evento così tosto, non so francamente se e quanto possa incidere. non conosco per nulla bene il discorso acqua alta
    Riassumendo da amici e giornali e integrando quanto già scritto da @Marcoan e @cut-off, la marea stanotte ha toccato 187cm a Venezia ed è quindi il secondo evento almeno dal 1923, dopo i 194cm del 1966. Disastro totale in Laguna ma anche su tutte le località costiere dal Delta del Po, passando per Chioggia-Sottomarina, Pellestrina, Lido, Cavallino, Jesolo, Eraclea, Caorle, Bibione, fino a Trieste dove stamane erano allagate Piazza Unità e le altre zone più basse (non ho ancora notizie da Lignano, Grado e Monfalcone). Comunque il "disastro" è stato più nel Veneziano, con molti danni, interventi continui dei VV.F. e un morto a Pellestrina fulminato da un cortocircuito (un secondo morto, pare esserlo per cause naturali).
    Ora dovrebbe essere appena passato il picco di stamattina: almeno oggi e domani, continueranno i picchi elevati/eccezionali, ma senza raggiungere quello di stanotte. Come già detto, il mix di profonda bassa pressione sull'Alto Adriatico, venti molto forti con raffiche oltre i 100km/h - danni anche in Terraferma - e plenilunio (quantificabile in ca. 50cm) hanno creato questa "acqua granda": un vero storm surge. Ci si dimentica spesso che Venezia è tecnicamente in mare, e che le località costiere venete sono tutte isolette molto basse in mare o tra mare e fiumi/canali, e le zone di bonifica in più sono sotto il livello del mare. A Caorle il Gazzettino segnala 2000ha allagati per il cedimento di alcuni argini, oltre al centro storico del paese allagato direttamente.

    Danni anche altrove, tra il vento a Padova e la piena dei fiumi (Piave su tutti) che fa paura a Treviso. Nevicata in montagna che sembra essersi concentrata maggiormente sul Tirolo e l'Ampezzo, lasciando stavolta il Cadore un po' a guardare. Passi montani comunque chiusi.
    Il mio amico a Brunico segnala black out totale in Pusteria per la forte nevicata

  5. #625
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    32
    Messaggi
    37,547
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    +11.5 sereno

  6. #626
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    32
    Messaggi
    37,547
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    minima -0.4

  7. #627
    Bava di vento
    Data Registrazione
    23/01/13
    Località
    Pescara (PE)
    Età
    33
    Messaggi
    51
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    A Francavilla al Mare (Pescara sud), il mare questa notte ha danneggiato parecchi stabilimenti balneari, onde davvero vigorose e alta marea.

    Parlando di Venezia, nella notte tra Sabato e Domenica è atteso uno scirocco molto forte sull'Adriatico, stando a GFS ancora più forte di quello ieri.
    ECMWF è più morbido per quanto riguarda la sciroccata, che si porterebbe acqua alta ma non (forse) a livelli eccezionali.
    GFS da in direzione NNW vesti sostenuti a 70 km orari praticamente dal Gargano fino all'altezza di Ravenna, con raffiche di 100km/h, insomma per Venezia un serio problema.

  8. #628
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    3,384
    Menzionato
    49 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Riassumendo da amici e giornali e integrando quanto già scritto da @Marcoan e @cut-off, la marea stanotte ha toccato 187cm a Venezia ed è quindi il secondo evento almeno dal 1923, dopo i 194cm del 1966. Disastro totale in Laguna ma anche su tutte le località costiere dal Delta del Po, passando per Chioggia-Sottomarina, Pellestrina, Lido, Cavallino, Jesolo, Eraclea, Caorle, Bibione, fino a Trieste dove stamane erano allagate Piazza Unità e le altre zone più basse (non ho ancora notizie da Lignano, Grado e Monfalcone). Comunque il "disastro" è stato più nel Veneziano, con molti danni, interventi continui dei VV.F. e un morto a Pellestrina fulminato da un cortocircuito (un secondo morto, pare esserlo per cause naturali).
    Ora dovrebbe essere appena passato il picco di stamattina: almeno oggi e domani, continueranno i picchi elevati/eccezionali, ma senza raggiungere quello di stanotte. Come già detto, il mix di profonda bassa pressione sull'Alto Adriatico, venti molto forti con raffiche oltre i 100km/h - danni anche in Terraferma - e plenilunio (quantificabile in ca. 50cm) hanno creato questa "acqua granda": un vero storm surge. Ci si dimentica spesso che Venezia è tecnicamente in mare, e che le località costiere venete sono tutte isolette molto basse in mare o tra mare e fiumi/canali, e le zone di bonifica in più sono sotto il livello del mare. A Caorle il Gazzettino segnala 2000ha allagati per il cedimento di alcuni argini, oltre al centro storico del paese allagato direttamente.

    Danni anche altrove, tra il vento a Padova e la piena dei fiumi (Piave su tutti) che fa paura a Treviso. Nevicata in montagna che sembra essersi concentrata maggiormente sul Tirolo e l'Ampezzo, lasciando stavolta il Cadore un po' a guardare. Passi montani comunque chiusi.
    Il mio amico a Brunico segnala black out totale in Pusteria per la forte nevicata
    Venezia e il litorale sott'acqua, citta vicina al collasso: atteso il premier Conte. Tutto quello che c'e da sapere sull'alluvione -

    Venezia devastata: due morti, incendio a Ca' Pesaro,
    danni alla Basilica. In arrivo il premier Conte


    Rive distrutte, imbarcazioni nelle calli, acqua e danni ovunque - Il Gazzettino.it

    https://video.ilgazzettino.it/nordes...o-4859971.html

    https://video.ilgazzettino.it/nordes...o-4859868.html

    https://www.ilgazzettino.it/nordest/...e-4859918.html

    https://foto.ilgazzettino.it/nordest...e-4859997.html

    http://www.ladige.it/news/cronaca/20...-strade-chiuse

  9. #629
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    4,414
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Riassumendo da amici e giornali e integrando quanto già scritto da @Marcoan e @cut-off, la marea stanotte ha toccato 187cm a Venezia ed è quindi il secondo evento almeno dal 1923, dopo i 194cm del 1966. Disastro totale in Laguna ma anche su tutte le località costiere dal Delta del Po, passando per Chioggia-Sottomarina, Pellestrina, Lido, Cavallino, Jesolo, Eraclea, Caorle, Bibione, fino a Trieste dove stamane erano allagate Piazza Unità e le altre zone più basse (non ho ancora notizie da Lignano, Grado e Monfalcone). Comunque il "disastro" è stato più nel Veneziano, con molti danni, interventi continui dei VV.F. e un morto a Pellestrina fulminato da un cortocircuito (un secondo morto, pare esserlo per cause naturali).
    Ora dovrebbe essere appena passato il picco di stamattina: almeno oggi e domani, continueranno i picchi elevati/eccezionali, ma senza raggiungere quello di stanotte. Come già detto, il mix di profonda bassa pressione sull'Alto Adriatico, venti molto forti con raffiche oltre i 100km/h - danni anche in Terraferma - e plenilunio (quantificabile in ca. 50cm) hanno creato questa "acqua granda": un vero storm surge. Ci si dimentica spesso che Venezia è tecnicamente in mare, e che le località costiere venete sono tutte isolette molto basse in mare o tra mare e fiumi/canali, e le zone di bonifica in più sono sotto il livello del mare. A Caorle il Gazzettino segnala 2000ha allagati per il cedimento di alcuni argini, oltre al centro storico del paese allagato direttamente.

    Danni anche altrove, tra il vento a Padova e la piena dei fiumi (Piave su tutti) che fa paura a Treviso. Nevicata in montagna che sembra essersi concentrata maggiormente sul Tirolo e l'Ampezzo, lasciando stavolta il Cadore un po' a guardare. Passi montani comunque chiusi.
    Il mio amico a Brunico segnala black out totale in Pusteria per la forte nevicata
    Non solo Venezia danneggiata: lo storm surge ha determinato l'allagamento anche di centinaia di metri di entroterra a Gallipoli e Porto Cesareo (Torre Lapillo letteralmente irriconoscibile), cancellando spiagge e linee di costa!

    E' un qualcosa di impressionante e unico, i pugliesi di quelle aree non ricordano un evento simile!

    YouTube

    Gallipoli, il mare invade la terraferma: e devastazione

    ️ #BUFERA DI SCIROCCO. Ecco come si... - Meteopuglia in Foto

    https://it-it.facebook.com/SUPERMETE...308663?__xts__

    E' incredibile

    Ho un altro video che mostra un uomo camminare per le strade interne di Torre Lapillo, e conoscendo l'area si tratta di almeno 150/200 m dalla reale linea di costa!

    Non solo: divorata la sabbia delle spiagge di Torre Lapillo e non solo! E' un fenomeno che capita spesso in queste circostanze, è classico soprattutto delle rive atlantiche, che a volte sono del tutto private fino al sottostante strato roccioso della sabbia che le riveste. Non appena però il vento si calma il mare restituisce ciò che ha divorato.

    Danni ingenti a molte strutture balneari e costiere, incluse abitazioni private, e non solo sullo Ionio (ovviamente più colpito), ma anche sull'Adriatico, che si salva parzialmente solo per le scogliere e la riva molto alta che caratterizza il tratto da Leuca a Otranto (che poi è il più esposto, data l'esposizione direttamente a SE).

    Il resto del litorale adriatico salentino si salva pur con alcuni danni, sia perchè esposto a NE, e non a SE, sia perchè è naturalmente più alto, in quanto vi si ritrovano falesie che innalzano da subito il livello del continente.

  10. #630
    Vento moderato L'avatar di GiagiKarl
    Data Registrazione
    04/02/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    1,336
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Nazionale NOVEMBRE 2019

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Non solo Venezia danneggiata: lo storm surge ha determinato l'allagamento anche di centinaia di metri di entroterra a Gallipoli e Porto Cesareo (Torre Lapillo letteralmente irriconoscibile), cancellando spiagge e linee di costa!

    E' un qualcosa di impressionante e unico, i pugliesi di quelle aree non ricordano un evento simile!

    YouTube

    Gallipoli, il mare invade la terraferma: e devastazione

    ️ #BUFERA DI SCIROCCO. Ecco come si... - Meteopuglia in Foto

    Un #FIUME in piena anche a #Gallipoli.... - SuperMeteo - Centro Meteo Salento | Facebook

    E' incredibile

    Ho un altro video che mostra un uomo camminare per le strade interne di Torre Lapillo, e conoscendo l'area si tratta di almeno 150/200 m dalla reale linea di costa!

    Non solo: divorata la sabbia delle spiagge di Torre Lapillo e non solo! E' un fenomeno che capita spesso in queste circostanze, è classico soprattutto delle rive atlantiche, che a volte sono del tutto private fino al sottostante strato roccioso della sabbia che le riveste. Non appena però il vento si calma il mare restituisce ciò che ha divorato.

    Danni ingenti a molte strutture balneari e costiere, incluse abitazioni private, e non solo sullo Ionio (ovviamente più colpito), ma anche sull'Adriatico, che si salva parzialmente solo per le scogliere e la riva molto alta che caratterizza il tratto da Leuca a Otranto (che poi è il più esposto, data l'esposizione direttamente a SE).

    Il resto del litorale adriatico salentino si salva pur con alcuni danni, sia perchè esposto a NE, e non a SE, sia perchè è naturalmente più alto, in quanto vi si ritrovano falesie che innalzano da subito il livello del continente.
    Mi dispiace molto.
    Dopo essere stato in vacanza molto vicino a Porto Cesareo quest'estate mi fa dispiacere vederlo ridotto così
    2012: 31 Gennaio - 15 Febbraio (120 cm) T. minima: -10,9°C
    2017: 5 - 19 Gennaio (40 cm)T. minima: -10,7°C
    2018: 24 - 28 Febbraio (30 cm) T. minima: -11,2°C



Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •