Pagina 138 di 183 PrimaPrima ... 3888128136137138139140148 ... UltimaUltima
Risultati da 1,371 a 1,380 di 1826
  1. #1371
    Vento teso
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Crotone (KR)
    Messaggi
    1,933
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    E307AE10-98A9-401D-93D0-BB1BAC5DB245.jpegAnche qui siamo messi molto molto male.
    Io in 40 anni non ho mai visto nulla di simile.

  2. #1372
    Brezza tesa L'avatar di Turgot
    Data Registrazione
    05/08/18
    Località
    Cislago (VA)
    Età
    28
    Messaggi
    682
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    pioggia.jpg

    La mia serie storica è breve, ma il dato del 2022 è lampante

    Those who are not shocked when they first come across quantum theory cannot possibly have understood it. (N.Bohr, 1952)

  3. #1373
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    35
    Messaggi
    47,662
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da frankie986 Visualizza Messaggio
    Da inizio anno a Legnano 110 mm, Rescaldina 133 mm. C'è qualcuno che ha fatto di peggio in Lombardia?
    A pochi km dal confine, 100mm dal 29 novembre, 90 da inizio anno.

    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

  4. #1374
    Vento teso
    Data Registrazione
    15/05/20
    Località
    Milano Famagosta/Clusone (BG) 650 m
    Età
    52
    Messaggi
    1,647
    Menzionato
    47 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da frankie986 Visualizza Messaggio
    Da inizio anno a Legnano 110 mm, Rescaldina 133 mm. C'è qualcuno che ha fatto di peggio in Lombardia?
    In Lomellina ne trovi eccome, a partire da Mede che è a 91 mm.

    Ce ne sono altre nella cartina CML, ma mi paiono troppo differenti dal circondario. E' vero che in pochi chilometri spesso si hanno differenze enormi come fra San Siro e Boscoincittà, però in questo caso sono sicuro perché ho seguito l'andamento delle stazioni meteo, negli altri casi non so.

    In generale mi pare che le pianure fra Sesia e Adda abbiano i dati peggiori, salvo eccezioni locali; al contrario va un po' meno peggio ad est dell'Adda, salvo locali eccezioni di zone sempre evitate (ad esempio una buona parte della bassa bresciana e dell'est cremasco, in una linea immaginaria che va da Soncino a Ghedi, è messa male, fra 110 e 140 mm). Ciao!

  5. #1375
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    35
    Messaggi
    47,662
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Rai3 - Filorosso

    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

  6. #1376
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    35
    Messaggi
    47,662
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Gian1969 Visualizza Messaggio
    In Lomellina ne trovi eccome, a partire da Mede che è a 91 mm.

    Ce ne sono altre nella cartina CML, ma mi paiono troppo differenti dal circondario. E' vero che in pochi chilometri spesso si hanno differenze enormi come fra San Siro e Boscoincittà, però in questo caso sono sicuro perché ho seguito l'andamento delle stazioni meteo, negli altri casi non so.

    In generale mi pare che le pianure fra Sesia e Adda abbiano i dati peggiori, salvo eccezioni locali; al contrario va un po' meno peggio ad est dell'Adda, salvo locali eccezioni di zone sempre evitate (ad esempio una buona parte della bassa bresciana e dell'est cremasco, in una linea immaginaria che va da Soncino a Ghedi, è messa male, fra 110 e 140 mm). Ciao!
    Un esempio, qui siamo a 93 da inizio anno, stanotte, qui 3mm, Novara 24

    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

  7. #1377
    Tempesta L'avatar di millibar71
    Data Registrazione
    22/09/03
    Località
    torino est
    Età
    51
    Messaggi
    11,370
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica


  8. #1378
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    35
    Messaggi
    47,662
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da millibar71 Visualizza Messaggio
    Qui mi pare 5 in meno

    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

  9. #1379
    Vento teso L'avatar di Santana
    Data Registrazione
    06/04/11
    Località
    Mesero (mi)
    Messaggi
    1,959
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Queste sono le anomalie GPT del primo semestre 2022
    Immagine 2022-07-05 110340.png

    Oramai si più parlare di Anticiclone dell'Europa Occidentale, la definizione azzorriana non ha più senso. Anzi, bisogna introdurre il termine di Ciclone delle Azzorre.

  10. #1380
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    34
    Messaggi
    26,660
    Menzionato
    144 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Santana Visualizza Messaggio
    Queste sono le anomalie GPT del primo semestre 2022
    Immagine 2022-07-05 110340.png

    Oramai si più parlare di Anticiclone dell'Europa Occidentale, la definizione azzorriana non ha più senso. Anzi, bisogna introdurre il termine di Ciclone delle Azzorre.
    Sono anni che lo dico, questa è una nuova figura meteorologica che via via si è fatta strada ed è diventata ormai dominante.
    E proprio alla luce di questi cambiamenti che ci sono molte attività completamente da cambiare, a partire dal settore zootecnico fino a quello turistico.
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •