Pagina 168 di 196 PrimaPrima ... 68118158166167168169170178 ... UltimaUltima
Risultati da 1,671 a 1,680 di 1956
  1. #1671
    Vento forte
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    4,283
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Ma in realtà le piogge estive andrebbero anche bene, se esistessero
    Il punto è che ci vorrebbero piogge (anche sotto forma temporalesca, va bene) diffuse su maggiori porzioni di territorio, e non a macchia di leopardo.
    Se fa due temporali da 30/50mm sullo 0,5% del territorio il riflesso sulla portata idrica è irrilevante.
    E il problema è che gli affluenti di destra del Po, praticamente già dal Varaita fino all'Adriatico, hanno un periodo di secca estivo che talvolta è più pronunciato di quello invernale. E' normale quindi che per risollevare la portata in maniera significativa occorrano piogge di una certa consistenza...
    Spiace per quell'angolo che vede ancora poco ma sorry, non mi pare proprio a macchia di leopardo

    26.jpg

    27.jpg

    29.jpg

    28.jpg

    Effetto di quei 4 giorni, portata triplicata nel breve e raddoppiata nel medio lungo, il resto sono chiacchiere da bar.

    Che sfiga, crepo!

  2. #1672
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    24,228
    Menzionato
    393 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    I dati sulle portate effettivamente parlano chiaro, il problema è che se non si postano restano chiacchiere da bar...

    storico

    Immagine


    Grafici per stazione — Arpae Emilia-Romagna

    Il 25 luglio è sceso sotto i 100m3/s

    E' bastato qualche temporale qua e la

    Immagine


    per portarlo a 300 m3/s, ovvero per triplicare la portata e che ora resta sopra i 200.

    In altri termini, da 1/9 ad 1/3 della portata media storica.

    Ma niente da fare, ci vogliono le piogge autunnali; chissà dove vanno a finire le piogge estive secondo certe teorie...
    ma è chiaro che la portata aumenta a seguito di TS più o meno diffusi, ma non hai risolto il problema perché due giorni dopo sei punto e a capo.
    nessuno dice che i TS siano inutili, si sta solo dicendo che le piogge anche intense da TS ma sparse, non diffuse, non risolvono il problema e per risolverlo (alias, tornare anche a solo valori vicino alla norma) ci vuole l'autunno con le sue piogge.
    poi mi si parla di Adige che in confronto è un rigagnolo, ed è chiaro che basti molto meno per tenerlo su valori normali.
    è come dire: riempio una piscina o il lago di Garda....
    Si vis pacem, para bellum.

  3. #1673
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    24,228
    Menzionato
    393 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Spiace per quell'angolo che vede ancora poco ma sorry, non mi pare proprio a macchia di leopardo

    26.jpg

    27.jpg

    29.jpg

    28.jpg

    Effetto di quei 4 giorni, portata triplicata nel breve e raddoppiata nel medio lungo, il resto sono chiacchiere da bar.

    si va beh, è un po' come coi colori di meteociel
    vedi azzurrino ovunque ma di fatto sono spesso pochissimi mm. la portata sale, certo, grazie a TS tosti ma appunto non risolvi il problema.
    poi, che sia meglio di prima nessuno ne discute.
    la differenza sta nel constatare le cose o semplicemente sminuirle, a proprio piacimento.
    la realtà dei fatti è che c'è poca acqua, molti comuni hanno applicato restrizioni, i rifugi montani spesso non hanno acqua corrente, i versanti esposti a sud sembrano in pieno foliage, cuneo salino e ciò che comporta etc etc e tutto ciò è di portata eccezionale (che non vuol dire l'apocalisse, vuol dire che non capita da diversi decenni, talvolta non è mai capitato da quando si hanno dati a disposizione).
    ed il tutto non parte da una banale estate siccitosa (banale inteso che sì, capita più spesso per le pianure, meno per i monti), ma dall'anno scorso. motivo per il quale già a inizio giugno si avevano valori minimi storici di portata dei corsi d'acqua principali e dei livelli dei laghi.
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #1674
    Vento forte L'avatar di basso_piave
    Data Registrazione
    08/05/09
    Località
    Silea/Roncade
    Età
    40
    Messaggi
    4,178
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Spiace per quell'angolo che vede ancora poco ma sorry, non mi pare proprio a macchia di leopardo

    26.jpg


    Effetto di quei 4 giorni, portata triplicata nel breve e raddoppiata nel medio lungo, il resto sono chiacchiere da bar.

    è azzurro anche 0,2 mm...
    qui sabato notte sono caduti poco più di 10 mm. Hanno bagnato i primi 5/6 cm di terra, sotto la pioggia non è neanche andata.
    giusto per dire quanta ne servirebbe in realtà per essere efficaci.
    Dopo di che il temporale crea un'onda di piena che passa e la portata torna ai livelli precedenti.
    Potremmo fare un'estate senza temporali ma con le Alpi cariche di neve invernale e nessuno soffrirebbe la sete.
    Credi alla neve solo sotto le 48 ore!!

  5. #1675
    Vento forte
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    4,283
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da basso_piave Visualizza Messaggio
    è azzurro anche 0,2 mm...
    qui sabato notte sono caduti poco più di 10 mm. Hanno bagnato i primi 5/6 cm di terra, sotto la pioggia non è neanche andata.
    giusto per dire quanta ne servirebbe in realtà per essere efficaci.
    Dopo di che il temporale crea un'onda di piena che passa e la portata torna ai livelli precedenti.
    Potremmo fare un'estate senza temporali ma con le Alpi cariche di neve invernale e nessuno soffrirebbe la sete.
    Manco coi dati postati, e neanche letti.
    Erano 100, piena a 300, stabilizzati a 200. Pontelagoscuro.
    Saluti.
    Che sfiga, crepo!

  6. #1676
    Banned
    Data Registrazione
    21/06/22
    Località
    Roma
    Età
    54
    Messaggi
    147
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Disse colui che sapeva tutto il 31 marzo.

    Amen.
    A Roma ad una persona non sà cosa dire gli si dice che fai la butti in caciara, poi se vogliamo cazzareggiare chiediamo il permesso ai sig. moderatori e cazzareggiamo, altrimenti se non hai argomentazioni serie non i soliti dati di presunte precipitazioni che non rispettano mai le previsioni, a Roma era prevista all'erta meteo ha fatto tre gocce di acqua, allora o entri nel merito o sempre come se dice a Roma lassa perde.

  7. #1677
    Vento forte
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    4,283
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Eddi Visualizza Messaggio
    A Roma ad una persona non sà cosa dire gli si dice che fai la butti in caciara, poi se vogliamo cazzareggiare chiediamo il permesso ai sig. moderatori e cazzareggiamo, altrimenti se non hai argomentazioni serie non i soliti dati di presunte precipitazioni che non rispettano mai le previsioni, a Roma era prevista all'erta meteo ha fatto tre gocce di acqua, allora o entri nel merito o sempre come se dice a Roma lassa perde.
    Abbi pazienza, ma qui quello che cazzeggia sei tu, senza uno straccio di dato, sulla base di impressioni da quanto ti sei iscritto, perchè "giri" l'Italia, e senza nessun rispetto di chi parla dei luoghi che conosce da sempre.

    Perchè tu li conosci meglio di chiunque, e perchè sapevi tutto da marzo.

    Saluti meteo.
    Che sfiga, crepo!

  8. #1678
    Banned
    Data Registrazione
    21/06/22
    Località
    Roma
    Età
    54
    Messaggi
    147
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Abbi pazienza, ma qui quello che cazzeggia sei tu, senza uno straccio di dato, sulla base di impressioni da quanto ti sei iscritto, perchè "giri" l'Italia, e senza nessun rispetto di chi parla dei luoghi che conosce da sempre.

    Perchè tu li conosci meglio di chiunque, e perchè sapevi tutto da marzo.

    Saluti meteo.
    Ma di che cosa è di chi stai parlando? stai facendo adesso come gatto Silvestro che cerca di arrampicarsi sugli specchi, io come molti altri utenti non abbiamo fatto altro che documentare la situazione idrica e siccitosa del paese con argomentazioni pertinenti e certificate dai fatti ossia reali.
    SEI TU che cerchi e polemizzi con il mondo intero perchè le tue tesi che le piogge estive hanno la stessa valenza delle piogge autunnali non vengono condivise da nessuno, rileggiti i vari post e poi dimmi chi cazzeggia, ma d'altronde sei famoso per un motivo ben preciso te lo lascio dire a te il motivo per la quale sei famoso.

  9. #1679
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    24,228
    Menzionato
    393 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Io a Pontelagoscuro non vedo variazioni del livello idrometrico negli ultimi 10gg:

    http://idrometri.agenziapo.it/Aegis/...lementId=15982


    idem in stazioni più a Monte, di certo non sono variazioni significative:

    http://idrometri.agenziapo.it/Aegis/...lementId=15981

    l'aumento dopo i TS si è risolto in un paio di giorni al massimo, appunto.

    idem a Carignano:

    http://idrometri.agenziapo.it/Aegis/...lementId=10967

    non trovo i valori di portata nella rete SIAP, ma il livello idrometrico è già abbastanza significativo in tal senso. se torna ai livelli pre passata temporalesca, necessariamente anche la portata si comporta uguale, grossomodo.
    Si vis pacem, para bellum.

  10. #1680
    Vento fresco L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    62
    Messaggi
    2,059
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    Sì ma non c'entra niente con quanto hai detto sul Tamigi che è di una infelicità pazzesca, come se volessi mettere in discussione sia il cuneo salino molto più alto del normale, sia la siccità.
    Come ti hanno spiegato, i TS in zona sorgente del Po non mancano, ma la sua portata rimane quella. Mentre per l'Adige sono sufficienti i TS in Alto Adige, trattandosi di un fiume molto più piccolo, per il Po non lo sono.
    E non lo sono non perché lo dico io che manco ci nuoto, ma perché i dati sulla portata parlano chiaro. è un fiume talmente grande che necessita di piogge continue e generalizzate, non qualche TS qua e là.
    Infelice è sola la tua pervicacia nel voler trattare di una materia, i fiumi, di cui tu ed altri vi accorgete solo quest'anno perchè sono in magra.

    Io è da una vita che li guardo, li osservo, faccio caso alle fonti da cui traggono forza, mi getto nei loro gorghi per sentire quella forza. In una parola li amo. Conosco l'oggetto del mio amore.
    Ultima modifica di alnus; 10/08/2022 alle 14:30

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •