Pagina 198 di 210 PrimaPrima ... 98148188196197198199200208 ... UltimaUltima
Risultati da 1,971 a 1,980 di 2097
  1. #1971
    Bava di vento L'avatar di Liverpool
    Data Registrazione
    17/06/22
    Località
    Italy/Liverpool (England)
    Messaggi
    99
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Tutti i dati hanno come fonte questa pagina:

    Climatologie de l'annee 2022 a Roma / Ciampino (Rome) - Infoclimat

    Non avevo notato i due errori di Viterbo e Trevico, che in effetti una località a 1000 metri di quota non può avere un accumulo così povero come riportato da Infoclimat. Viterbo invece riporta questi valori annuali, e inganna perché Roma Ciampino sta a meno di 200 mm. Fa comunque piacere scoprire che non ci siano deficit pesanti in alcune aree.

    Rettifico la classifica

  2. #1972
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    34
    Messaggi
    27,238
    Menzionato
    148 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Liverpool Visualizza Messaggio
    Tutti i dati hanno come fonte questa pagina:

    Climatologie de l'annee 2022 a Roma / Ciampino (Rome) - Infoclimat

    Non avevo notato i due errori di Viterbo e Trevico, che in effetti una località a 1000 metri di quota non può avere un accumulo così povero come riportato da Infoclimat. Viterbo invece riporta questi valori annuali, e inganna perché Roma Ciampino sta a meno di 200 mm. Fa comunque piacere scoprire che non ci siano deficit pesanti in alcune aree.

    Rettifico la classifica
    Aaah, sono le stazioni riportate su infoclimat
    Ok, molte cose si spiegano...
    Lascia perdere le stazioni METAR/Synop varie. Manutenzione inesistente, buchi nei dati grossi così.
    Molto meglio la rete Meteonetwork e le varie Arpa e Agrometeo.
    Lou soulei nais per tuchi

  3. #1973
    Vento fresco
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Crotone (KR)
    Messaggi
    2,442
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Situazione davvero preoccupante qui.
    E fino a fine mese non c’è traccia di piogge.
    48E8085E-75A3-412B-9F6B-2B11E4903859.jpeg

  4. #1974
    Bava di vento L'avatar di Liverpool
    Data Registrazione
    17/06/22
    Località
    Italy/Liverpool (England)
    Messaggi
    99
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Purtroppo non essendo presente una rete meteorologica ARPA per il centrosud Italia non posso fare altro che utilizzare una fonte esterna, fra l'altro francese, che racchiude tutte le stazioni del mondo, a differenza di Meteonetwork che riporta i valori nazionali ma talvolta ben diversi dalle stazioni in riferimento con codice WMO.

    Infoclimat va benissimo per esempio per le stazioni francesi: pluviometria, eliofania, anemometria, temperatura oraria, nivometria. Come banca dati è ottimo a livello mondiale...ma per alcune stazioni farebbero meglio a non mettere lingua.
    Ultima modifica di Liverpool; 17/10/2022 alle 13:48

  5. #1975
    Vento forte L'avatar di Reventino
    Data Registrazione
    21/10/19
    Località
    Decollatura (CZ)
    Messaggi
    3,961
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    in Sila situazione tragica, purtroppo poche piogge e soprattutto pochissima neve quest'inverno... la Sila è il serbatoio per tre delle 5 province calabresi, molto male e preoccupante


    pioggia 2022---->1138mm
    novembre-->246mm//dicembre--->177mm

    inverno 2021/22-->sporadiche fioccate (totale 2cm circa)
    inverno 2020/21--> 30cm di accumulo nevoso totale (7 episodi)

  6. #1976
    Vento moderato L'avatar di extreme
    Data Registrazione
    16/03/08
    Località
    Roma Talenti (quadrante nord-est)
    Messaggi
    1,184
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Liverpool Visualizza Messaggio
    Tutti i dati hanno come fonte questa pagina:

    Climatologie de l'annee 2022 a Roma / Ciampino (Rome) - Infoclimat

    Non avevo notato i due errori di Viterbo e Trevico, che in effetti una località a 1000 metri di quota non può avere un accumulo così povero come riportato da Infoclimat. Viterbo invece riporta questi valori annuali, e inganna perché Roma Ciampino sta a meno di 200 mm. Fa comunque piacere scoprire che non ci siano deficit pesanti in alcune aree.

    Rettifico la classifica
    Il dato di Roma Ciampino è invece piuttosto in linea con l'altra stazione, amatoriale, sita in quella zona, che segna 204 mm.
    Il centro è generalmente tra i 230 e i 250 mm, sarebbero interessanti i dati del Collegio Romano e di Macao, ma non saprei come recuperarli.
    Spiccano, inoltre, i 180 mm della zona ovest (Casalotti) e i 176 mm di Spinaceto.
    Stazione Roma Talenti: http://meteopoggiocavaliere.altervista.org/froggit/
    Stazione Ronciglione (loc. Poggio Cavaliere): http://meteopoggiocavaliere.altervis...e_Pro_Plus.htm

  7. #1977
    Burrasca L'avatar di Viva la fioca
    Data Registrazione
    09/07/10
    Località
    fraz. Vaccheria di Guarene 154 s.l.m.
    Età
    31
    Messaggi
    6,576
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    situazione livelli fiumi piemontesi da bollettino arpa Senza titolo.jpg

  8. #1978
    Vento teso
    Data Registrazione
    15/05/20
    Località
    Milano Famagosta Parco Sud
    Età
    53
    Messaggi
    1,938
    Menzionato
    52 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da extreme Visualizza Messaggio
    Il dato di Roma Ciampino è invece piuttosto in linea con l'altra stazione, amatoriale, sita in quella zona, che segna 204 mm.
    Il centro è generalmente tra i 230 e i 250 mm, sarebbero interessanti i dati del Collegio Romano e di Macao, ma non saprei come recuperarli.
    Spiccano, inoltre, i 180 mm della zona ovest (Casalotti) e i 176 mm di Spinaceto.
    Qui a Milano la situazione è molto simile a quella di Roma, se commisurata alle medie (indicativamente fra 1000 e 1150 annui a Milano, minimo a sud e massimo a nord).

    Ecco l'aggiornamento a metà mese di ottobre:

    Milano via Arbe (nord-est): 258 mm
    Milano Porta Genova (centro, settore sud-ovest): 259 mm
    Milano via Maxwell (nord-est): 258 mm
    Milano Lambrate (nord-est): 276 mm
    Milano San Siro (nord-ovest): 280 mm
    Milano Famagosta Parco Sud (sud-ovest): 310 mm
    Milano San Leonardo (nord-ovest): 390 mm
    Milano Boscoincittà (nord-ovest): 389 mm

    E' l'anno più secco, finora, da quando si registrano i dati.

    Segnalo infine, al confine fra le province di Milano e Pavia, i 196 mm di Vigevano e Casorate Primo, i 186 di Casarile e i 193 di Gualdrasco di Bornasco. Roba da deserto, mai visto niente di simile. E il trend prosegue imperterrito.

    Buona serata.

  9. #1979
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    37
    Messaggi
    14,164
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Gian1969 Visualizza Messaggio
    Qui a Milano la situazione è molto simile a quella di Roma, se commisurata alle medie (indicativamente fra 1000 e 1150 annui a Milano, minimo a sud e massimo a nord).

    Ecco l'aggiornamento a metà mese di ottobre:

    Milano via Arbe (nord-est): 258 mm
    Milano Porta Genova (centro, settore sud-ovest): 259 mm
    Milano via Maxwell (nord-est): 258 mm
    Milano Lambrate (nord-est): 276 mm
    Milano San Siro (nord-ovest): 280 mm
    Milano Famagosta Parco Sud (sud-ovest): 310 mm
    Milano San Leonardo (nord-ovest): 390 mm
    Milano Boscoincittà (nord-ovest): 389 mm

    E' l'anno più secco, finora, da quando si registrano i dati.

    Segnalo infine, al confine fra le province di Milano e Pavia, i 196 mm di Vigevano e Casorate Primo, i 186 di Casarile e i 193 di Gualdrasco di Bornasco. Roba da deserto, mai visto niente di simile. E il trend prosegue imperterrito.

    Buona serata.
    carissimo, giusto te volevo
    al di là delle cumulate annue saresti capace di recuperare il numero di giorni con prc delle annate più secche della serie
    sarebbe interessante fare un confronto anche di questo parametro
    C'ho la falla nel cervello


  10. #1980
    Vento teso
    Data Registrazione
    15/05/20
    Località
    Milano Famagosta Parco Sud
    Età
    53
    Messaggi
    1,938
    Menzionato
    52 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    carissimo, giusto te volevo
    al di là delle cumulate annue saresti capace di recuperare il numero di giorni con prc delle annate più secche della serie
    sarebbe interessante fare un confronto anche di questo parametro
    Olà

    Richiesta MOLTO interessante.
    Dunque: non ho, purtroppo, la distinzione fra gli 0,3 mm dovuti a precipitazioni e quelli dovuti a condensa; quindi, ho contato i giorni con precipitazioni maggiori od uguali ad 1 mm, dal 1858.

    Ecco la classifica per anno con minori precipitazioni, ho aggiunto i gg con precipitazioni maggiori od uguali ad 1 mm, dato aggiornato al 30 settembre:

    2022: 299,8 mm in 37 gg
    2003: 375,0 mm in 31 gg (attenzione, però: 120 mm caddero il solo 28 giugno)
    1944: 398,8 mm in 44 gg
    1953: 406,3 mm in 43 gg
    1945: 408,5 mm in 41 gg
    1921: 418,4 mm in 52 gg

    Ed ecco la classifica per anno con minori gg con precipitazioni maggiori od uguali ad 1 mm, ho aggiunto le precipitazioni, dato aggiornato al 30 settembre:

    2003: 31 gg per 375,0 mm
    1938: 37 gg per 676,0 mm (in ben sette occasioni si fecero accumuli giornalieri superiori a 40 mm)
    2022: 37 gg per 299,8 mm
    1997: 38 gg per 509,0 mm
    1865: 39 gg per 442,2 mm

    Per battere il 1921 basta che da qui a fine anno cadano 100 mm (qui ora sono a 310 mm): è assai improbabile un tale accumulo, quindi penso che il record assoluto plurisecolare sia alla nostra portata. Nel 1921 caddero circa 8 mm negli ultimi tre mesi, per questo al 30 settembre figura solo al sesto posto.

    Buona serata!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •