Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 28 di 28
  1. #21
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/12
    Località
    Brescia
    Età
    35
    Messaggi
    788
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    E per le provincie di Ascoli Piceno e Fermo non scordiamoci che il terremoto del 2016 ha scombussolato le falde idriche e la circolazione sotterranea dei monti Sibillini, e da allora le sorgenti che assicurano le portate degli acquedotti sono in alcuni casi dimezzate o sparite. Aggiungici anni di siccità, e ottieni una situazione di emergenza perenne. Anche questo inverno non sta andando bene, forse ancora peggiore di quelli scorsi, di neve ce n'è pochissima sulle montagne, e la prossima estate si avvicina...

  2. #22
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    327
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Damon Hill Visualizza Messaggio
    E per le provincie di Ascoli Piceno e Fermo non scordiamoci che il terremoto del 2016 ha scombussolato le falde idriche e la circolazione sotterranea dei monti Sibillini, e da allora le sorgenti che assicurano le portate degli acquedotti sono in alcuni casi dimezzate o sparite. Aggiungici anni di siccità, e ottieni una situazione di emergenza perenne. Anche questo inverno non sta andando bene, forse ancora peggiore di quelli scorsi, di neve ce n'è pochissima sulle montagne, e la prossima estate si avvicina...
    Non esageriamo.
    Il 2017 è stato abbastanza secco ma sia il 2018 che il 2019 sono stati in media o poco sopra da quanto so. Questo 2020 è orribile dai punti di vista pluviometrico e nivometrico, ma anni di siccità non ce ne sono proprio stati

  3. #23
    Bava di vento L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    199
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio
    Non esageriamo.
    Il 2017 è stato abbastanza secco ma sia il 2018 che il 2019 sono stati in media o poco sopra da quanto so. Questo 2020 è orribile dai punti di vista pluviometrico e nivometrico, ma anni di siccità non ce ne sono proprio stati
    Non ci sono stati perchè abbiamo avuto le ottime nevicate di gennaio 2017 e del 2018/19 altrimenti erano dolori con le terribili estati del 2017 e del 2019.....quest'anno invece a meno di una primavera piovosa e nevosa in montagna siamo messi molto male.....

  4. #24
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    327
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Sibillo Visualizza Messaggio
    Non ci sono stati perchè abbiamo avuto le ottime nevicate di gennaio 2017 e del 2018/19 altrimenti erano dolori con le terribili estati del 2017 e del 2019.....quest'anno invece a meno di una primavera piovosa e nevosa in montagna siamo messi molto male.....
    Anche nel 2019 però la primavera (e luglio) fu piovosa ed anche novembre è stato abbastanza piovoso, mentre settembre e ottobre sono stato da dimenticare.

    Per quest'anno non posso che concordare in toto.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  5. #25
    Brezza leggera L'avatar di Daniel92
    Data Registrazione
    27/01/19
    Località
    Polverigi - AN - 140 mslm
    Età
    27
    Messaggi
    486
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio
    Non esageriamo.
    Il 2017 è stato abbastanza secco ma sia il 2018 che il 2019 sono stati in media o poco sopra da quanto so. Questo 2020 è orribile dai punti di vista pluviometrico e nivometrico, ma anni di siccità non ce ne sono proprio stati
    Giagi, però tieni conto sempre di come viene distribuita l'acqua, il regime pluviometrico è troppo IRREGOLARE, idem per le nevicate invernali, prendo ad esempio il 2017, un Gennaio ricco di nevicate a cui però ha fatto seguito una primavera/estate molto siccitosa e calda, tutti eventi racchiusi sempre nel nulla poi a seguire. Insomma, come noterai bene manca una certa alternanza di questi episodi nell'arco di un lungo tempo.

  6. #26
    Brezza leggera L'avatar di Daniel92
    Data Registrazione
    27/01/19
    Località
    Polverigi - AN - 140 mslm
    Età
    27
    Messaggi
    486
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio
    Anche nel 2019 però la primavera (e luglio) fu piovosa ed anche novembre è stato abbastanza piovoso, mentre settembre e ottobre sono stato da dimenticare.

    Per quest'anno non posso che concordare in toto.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
    Solo Maggio è stato abbondantemente piovoso, anche Novembre piovoso, nelle zone adriatiche però meno a causa della dominanza del libeccio . Da Giugno in poi ha piovuto veramente pochissimo, Luglio 3-4 episodi temporaleschi anche violenti, seguiti dal nulla. Il peggio è che da Dicembre non ha piovuto quasi mai, eccetto qualche piovutella inferiore ai 5-10 mm. Se vai a fare un bilancio, i lunghi periodi di secca, ovvero quelli asciutti, sono stati più frequenti e maggiori di quelli piovosi

  7. #27
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    327
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Daniel92 Visualizza Messaggio
    Solo Maggio è stato abbondantemente piovoso, anche Novembre piovoso, nelle zone adriatiche però meno a causa della dominanza del libeccio . Da Giugno in poi ha piovuto veramente pochissimo, Luglio 3-4 episodi temporaleschi anche violenti, seguiti dal nulla. Il peggio è che da Dicembre non ha piovuto quasi mai, eccetto qualche piovutella inferiore ai 5-10 mm. Se vai a fare un bilancio, i lunghi periodi di secca, ovvero quelli asciutti, sono stati più frequenti e maggiori di quelli piovosi
    Questa cosa c'è stata anche qui, specialmente a luglio è stato molto simile.
    Essendo sul lato tirrenico dell'Appennino invece ho beccato tantissima acqua a novembre mentre dicembre è stato in deficit (non grave).
    Ciò è vero ma essi sono stati comunque controbilanciati, altrimenti l'anno 2019 non avrebbe chiuso praticamente in media pluviometrica o sopra in gran parte d'Italia (comprese le Marche, se ricordo bene).

    Citazione Originariamente Scritto da Daniel92 Visualizza Messaggio
    Giagi, però tieni conto sempre di come viene distribuita l'acqua, il regime pluviometrico è troppo IRREGOLARE, idem per le nevicate invernali, prendo ad esempio il 2017, un Gennaio ricco di nevicate a cui però ha fatto seguito una primavera/estate molto siccitosa e calda, tutti eventi racchiusi sempre nel nulla poi a seguire. Insomma, come noterai bene manca una certa alternanza di questi episodi nell'arco di un lungo tempo.
    Questa è forse la peggior caratteristica del nuovo clima, ovvero l'alternanza di eventi estremi, da lunghi periodi di secca a periodi invece molto più nevosi/piovosi delle medie che, come detto sopra, molto spesso compensano le secche.
    Ciò non è una caratteristica del "vecchio clima" del centro Italia (mentre leggevo nel td del Basso Piemonte alcuni resoconti d'inverni analizzati da @Lou_Vall che mostra come queste alternanze fossero frequenti anche negli anni '80/'90 al NI), ma temo che dovremmo abituarcisi.

  8. #28
    Bava di vento L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    199
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio

    Questa è forse la peggior caratteristica del nuovo clima, ovvero l'alternanza di eventi estremi, da lunghi periodi di secca a periodi invece molto più nevosi/piovosi delle medie che, come detto sopra, molto spesso compensano le secche.
    Ciò non è una caratteristica del "vecchio clima" del centro Italia (mentre leggevo nel td del Basso Piemonte alcuni resoconti d'inverni analizzati da @Lou_Vall che mostra come queste alternanze fossero frequenti anche negli anni '80/'90 al NI), ma temo che dovremmo abituarcisi.
    In realtà c'erano anche qui periodi anticiclonici anche duraturi erano abbastanza frequenti solo che non erano le alte subtropicali di ora,ma le estreme propaggini dell'alta russa,mi ricordo molto bene anche un mese intero di freddo secco

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •