Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 52
  1. #41
    Vento fresco L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari (Ba)
    Messaggi
    2,321
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Mola di Bari appena 233 mm dal 1ºGennaio, per essere in media ad oggi dovremmo essere a 354mm

  2. #42
    Brezza tesa L'avatar di extreme
    Data Registrazione
    16/03/08
    Località
    Roma Talenti (nord-est)
    Messaggi
    841
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Qui la siccità è importante, siamo in centro tra i 170 e i 220 mm annuali finora.
    La terza decade di settembre sembra però segnare un netto cambio di marcia.
    Stazione Roma Talenti: http://meteopoggiocavaliere.altervista.org/froggit/
    Stazione Ronciglione (loc. Poggio Cavaliere): http://meteopoggiocavaliere.altervis...e_Pro_Plus.htm

  3. #43
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    2,986
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Situazioni imbarazzanti nell'Imperiese, in particolare nel Golfo di Diano dove sono croniche (capitavano perfino negli anni '70)

    Diano Marina, crisi idrica: autobotte in piazza e turisti inferociti in coda - Riviera24

    Però direi che il fattore meteorologico c'entra poco e in modo indiretto, sono posti in cui la popolazione nel periodo estivo decuplica e dipendono, per l'approvigionamento idrico nella stagione turistica, dalle reti maggiori che fanno capo al bacino del Lago Tenarda, praticamente dalla parte opposta della Provincia di Imperia, a cui i loro acquedotti comunali sono collegati da decenni con reti vetuste, poco manutenute e colabrodo.

    Per il resto situazione molto diversificata tra le due Rivere e relativo entroterra, col Savonese messo mediamente peggio, con qualche stazione a malapena sopra i 200 mm e il Genovese, il Tigullio, lo Spezzino e lo stesso Imperiese molto "a macchia di leopardo", vi sono infatti zone vicine alle medie di riferimento e altre con deficit molto pesanti, A livello generale tende comunque a prevalere un deficit pluviometrico moderato (-20/-30%), in gran parte da mettere in carico ai mesi di gennaio, febbraio e aprile ma ci sono anche eccezioni. Qua siamo forse addirittura in lievissima eccedenza, con una cumulata che tocca i 1100 mm dal 1° gennaio, ma è una situazione molto locale... Comunque vada chiuderemo il 2020 sopra i 995 mm di cumulata annua del 2017 e sopra i 1103 mm del 2005, ossia le due annate meno piovose del Millennio in corso.
    Ultima modifica di galinsog@; 20/09/2020 alle 10:15

  4. #44
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    55
    Messaggi
    4,288
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Qui a Trento Sud ad oggi 20/9/2020 siamo a 630 mm caduti contro gli attesi 723, media 1982-2019; il deficit attuale quindi è di circa il 13% (dopo un minimo del 7% registrato a fine agosto, però anche dopo aver superato il 50% fra inverno e primavera), ma con la possibilità di recuperare almeno un po' nell'ultima decade di settembre se le prospettive piovose saranno confermate.
    Saluti a tutti, Flavio

  5. #45
    Vento moderato L'avatar di Andrea92
    Data Registrazione
    13/02/10
    Località
    Falcone (ME)
    Età
    29
    Messaggi
    1,214
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Dando uno sguardo al mio archivio decennale, il periodo 31-01/30-09 ha i seguenti accumuli:

    2010 = 322.9 mm (accumulo finale 571.8 mm)
    2011 = 377.2 mm (accumulo finale 653.8 mm)
    2012 = 346.1 mm (accumulo finale 529.7 mm)
    2013 = 329.4 mm (accumulo finale 556.0 mm)
    2014 = 451.5 mm (accumulo finale 727.5 mm)
    2015 = 600.0 mm (accumulo finale 856.0 mm)
    2016 = 408.6 mm (accumulo finale 531.0 mm)
    2017 = 276.2 mm (accumulo finale 414.8 mm)
    2018 = 335.9 mm (accumulo finale 601.7 mm)
    2019 = 317.5 mm (accumulo finale 542.8 mm)
    2020 = 283.0 mm (accumulo finale ?)

    Per raggiungere la media decennale (598.5 mm) dovrebbero cadere da qui a Dicembre oltre 300 mm. Purtroppo l'accoppiata Gennaio-Febbraio è stata assolutamente storica (appena 9.4 mm caduti, i 2 mesi in assoluto più piovosi dell'anno) e questo probabilmente risulterà determinante nel bilancio annuo finale, a meno che i prossimi mesi riescano a ricompensare in parte il deficit. Fortunatamente fino ad ora non ci sono problemi a livello idrico, le riserve sono ancora abbastanza piene ma la pioggia è necessaria per non far peggiorare la situazione.


    Davis Vantage Pro 2 - Installazione urbana su tetto

    ESTREMI ASSOLUTI (dal 2010):


    Massima più alta: +43.1°C il 30/06/2017
    Minima più alta: +27.6°C il 10/07/2019
    Massima più bassa: +6.3°C il 07/01/2017
    Minima più bassa: +1.3°C il 07/01/2017
    Heat Index più alto: +45.0°C il 02/08/2015
    Windchill più basso: -5.3°C ​il 07/01/2017
    Dew Point più alto: +27.4°C il 08/08/2017
    Dew Point più basso: -8.8°C il 25/04/2013
    Accumulo maggiore in 24h: 66.0 mm il 06/12/2020
    Rain rate più alto: 218.4 mm/hr il 20/08/2018
    Livello pressione più alto: 1036.8 hPa il 17/03/2010
    Livello pressione più basso: 984.6 hPa il 23/03/2016
    Raffica di vento più forte: 119 km/h il 06/03/2013

  6. #46
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    22/11/13
    Località
    giulianova (TE)
    Età
    50
    Messaggi
    463
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    qui da me a Giulianova siamo a circa 550mm da inizio anno su una media di 750 circa annua, direi che le condizioni per andare in media o addirittura superarla ci sono, visto che mancano 3 mesi abbondanti, unica pecca e' che le precipitazioni tendono a concentrarsi in pochi episodi pesanti piuttosto che spalmarsi nel tempo....

  7. #47
    Vento moderato L'avatar di Daniel92
    Data Registrazione
    27/01/19
    Località
    Polverigi (AN) 140mslm - Marche
    Età
    28
    Messaggi
    1,212
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Adriatic snow effect Visualizza Messaggio
    qui da me a Giulianova siamo a circa 550mm da inizio anno su una media di 750 circa annua, direi che le condizioni per andare in media o addirittura superarla ci sono, visto che mancano 3 mesi abbondanti, unica pecca e' che le precipitazioni tendono a concentrarsi in pochi episodi pesanti piuttosto che spalmarsi nel tempo....
    Dici bene, qui siamo a 635 mm , a fronte dei 765 mm annui.. poi viste le prospettive aride di Novembre, c'è rimasto solo Dicembre a invertire la tendenza . Certo, non è critica la situazione , ma il problema maggiore è dato dal modo in cui vengono spalmati gli eventi piovosi nell'arco del tempo

  8. #48
    Brezza tesa L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    507
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    Citazione Originariamente Scritto da Daniel92 Visualizza Messaggio
    Dici bene, qui siamo a 635 mm , a fronte dei 765 mm annui.. poi viste le prospettive aride di Novembre, c'è rimasto solo Dicembre a invertire la tendenza . Certo, non è critica la situazione , ma il problema maggiore è dato dal modo in cui vengono spalmati gli eventi piovosi nell'arco del tempo
    Qui siamo a 716 mm,ormai è quasi sicuro che si chiuderà abbondantemente sotto i 1000 mm,cosa mai successa da quando seguo i dati pluviometrici.

  9. #49
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    09/12/20
    Località
    SS
    Età
    26
    Messaggi
    404
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    @Ghiacciovi questi sono i dati delle precipitazioni in Sardegna negli ultimi mesi. Come si vede, tolte forse le coste dell'Ogliastra e della Baronia, dove forse è piovuto poco, nel resto della regione nessun problema di crisi idrica, normale alternanza di periodi secchi e piovosi. Immagini prese da Arpas http://www.sar.sardegna.it/servizi/m...ardegna_it.asp

    Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica-screenshot_20210410-153805.jpgMonitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica-screenshot_20210410-153743.jpgMonitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica-screenshot_20210410-153725.jpgMonitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica-screenshot_20210410-153658.jpgMonitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica-screenshot_20210410-153636.jpgMonitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica-screenshot_20210410-153605.jpg
    Questa è Pescara, 200 mm caduti da inizio anno, e novembre e dicembre hanno superato i 100 mm ciascuno! Inoltre nell'Abruzzo interno mi pare tutto si possa dire, fuorché che sia stato un inverno secco
    Stazione meteo di Pescara - myMeteoNetwork
    Queste le anomalie del Salento
    Ancora un inverno con caldo anomalo protagonista

  10. #50
    Bava di vento
    Data Registrazione
    09/08/20
    Località
    pozza di fassa
    Età
    36
    Messaggi
    141
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica

    aggiornato alla terza decade di marzo il bollettino dell'edo riguardante lo stato siccitoso dei territori per quanto riguarda l'italia ci indica approssimativamente abruzzo, liguria e toscana

    Monitoriamo le regioni d'Italia in crisi idrica-combineddroughtindicator_20210321_home.png

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •