Pagina 713 di 955 PrimaPrima ... 213613663703711712713714715723763813 ... UltimaUltima
Risultati da 7,121 a 7,130 di 9542
  1. #7121
    Vento teso
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,982
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da alexsax93 Visualizza Messaggio
    Toglimi una curiosità..in base a cosa parli di inizio aprile?
    Sulla base del pattern d'onda troposferico che si è venuto a creare nell'Emisfero Nord in questo inverno meteorologico. A differenza di quanto è avvenuto negli ultimi 7 inverni ad esempio non si è attraversata nessuna fase con AO negativa... in pratica qualsiasi disturbo, avvenuto nella colonna d'aria del VP in queste ultime 6/8 settimane, non ha provocato alcun vero allentamento della tensione di zonale e, dopo la sua risoluzione, ha portato ad ulteriori accelerazioni... quindi è estremamente probabile che si prosegua in questo modo fino al Final Warming...

    Nel caso di inverni con Strong Polar Vortex, il Final Warming può arrivare in modo improvviso, per rottura di una condizione di equilibrio pre-esistente, ad esempio qualora vi sia la trasmissione di una dinamica TST particolarmente incisiva, in queste situazioni si può avere un riscaldamento di tipo Major (SSW o MMW di tipo split o displacement) e un FW tardivo, oppure lo stesso FW può arrivare in forma di riscaldamento maggiore (MMW o SSW) ed essere molto precoce ("Early FW")... Se ciò non avviene si va verso una lenta destrutturazione dall'alto, che non ha effetti significativi in troposfera fino alla rimodulazione totale della colonna d'aria e fino al passaggio dall'assetto autunnale/invernale a quello primaverile/estivo... per come la vedo io al momento è più probabile questa seconda tendenza, con un FW graduale, nei tempi canonici o addirittura tardivo (late FW), attraverso una serie di upper warming e, dunque un lento passaggio verso un assetto circolatorio primaverile-estivo (VP->HP polare), che si raggiungerebbe nei tempi previsti, dunque in aprile... nel frattempo nei primi 12.000 metri circa della colonna d'aria la trasmissione d'onda andrebbe avanti in modo inerziale e analogo a quanto avvenuto negli ultimi 40-50 gg... quindi NAO+/AO+ prevalenti anche nella prima parte della primavera meteorologica.
    Ultima modifica di galinsog@; 30/01/2020 alle 13:36

  2. #7122
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Chiusa di Pesio (CN)
    Età
    33
    Messaggi
    4,165
    Menzionato
    23 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Gfs06 buon run nel complesso per quanto riguarda Adriatico e centrosud.
    Come dicevo stamattina, ben venga una passata da quelle parti.
    Resto d'Italia un po' di freddo (abbastanza in area alpina) e ritorno di qualche gelata.
    I don't know what's 'round the corner way, I feel right now...

  3. #7123
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,574
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Adriano90 Visualizza Messaggio
    Allegato 519680

    speriamo che riesca a tenere un minimo...anche se la spinta dinamica e le turbolenze poco più ad est non mi piacciono granchè.
    purtroppo quella robetta lì non penso riuscirà mai a reggere, correnti zonali troppo forti in un secondo momento
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #7124
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,574
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    sta venendo il dubbio anche a me che quella spinta Pacifica vista nel long avrà come solo effetto di schiacciare il VP verso di noi ed abbassare il flusso zonale...
    Si vis pacem, para bellum.

  5. #7125
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,574
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Sulla base del pattern d'onda troposferico che si è venuto a creare nell'Emisfero Nord in questo inverno meteorologico. A differenza di quanto è avvenuto negli ultimi 7 inverni ad esempio non si è attraversata nessuna fase con AO negativa... in pratica qualsiasi disturbo, avvenuto nella colonna d'aria del VP in queste ultime 6/8 settimane, non ha provocato alcun vero allentamento della tensione di zonale e, dopo la sua risoluzione, ha portato ad ulteriori accelerazioni... quindi è estremamente probabile che si prosegua in questo modo fino al Final Warming...

    Nel caso di inverni con Strong Polar Vortex, il Final Warming può arrivare in modo improvviso, per rottura di una condizione di equilibrio pre-essitente, ad esempio qualora vi sia la trasmissione di una dinamica TST particolarmente incisiva, in queste situazioni il FW avviene in forma di riscaldamento maggiore (MMW o SSW) ed è preoce ("Early FW")... Oppure si va verso una lenta destrutturazione dall'alto, che non ha effetti significativi in troposfera fino alla rimodulazione totale della colonna d'aria e passaggio dall'assetto autunnale/invernale a quello primaverile/estivo... per come la vedo io al momento è più probabile questa seconda tendenza, con un FW graduale, nei tempi canonici o addirittura tardivo (late FW), attraverso una serie di upper warming e, dunque un lento passaggio verso un assetto circolatorio primaverile-estivo (VP->HP polare), che si raggiungerebbe nei tempi previsti, dunque in aprile... nel frattempo nei primi 12.000 metri circa della colonna d'aria la trasmissione d'onda andrebbe avanti in modo inerziale e analogo a quanto avvenuto negli ultimi 40-50 gg... quindi NAO+/AO+ prevalenti anche nella prima parte della primavera meteorologica.
    può essere, anzi probabile, però io mi giocherei lo stesso la carta EarlyFW per la fine di febbraio/inizio marzo
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #7126
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    04/01/19
    Località
    alpignano(TO)
    Età
    26
    Messaggi
    882
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Sulla base del pattern d'onda troposferico che si è venuto a creare nell'Emisfero Nord in questo inverno meteorologico. A differenza di quanto è avvenuto negli ultimi 7 inverni ad esempio non si è attraversata nessuna fase con AO negativa... in pratica qualsiasi disturbo, avvenuto nella colonna d'aria del VP in queste ultime 6/8 settimane, non ha provocato alcun vero allentamento della tensione di zonale e, dopo la sua risoluzione, ha portato ad ulteriori accelerazioni... quindi è estremamente probabile che si prosegua in questo modo fino al Final Warming...

    Nel caso di inverni con Strong Polar Vortex, il Final Warming può arrivare in modo improvviso, per rottura di una condizione di equilibrio pre-esistente, ad esempio qualora vi sia la trasmissione di una dinamica TST particolarmente incisiva, in queste situazioni si può avere un riscaldamento di tipo Major e un FW tardivo, oppure lo stesso FW può arrivare in forma di riscaldamento maggiore (MMW o SSW) ed essere molto precoce ("Early FW")... Se ciò non avviene si va verso una lenta destrutturazione dall'alto, che non ha effetti significativi in troposfera fino alla rimodulazione totale della colonna d'aria e fino al passaggio dall'assetto autunnale/invernale a quello primaverile/estivo... per come la vedo io al momento è più probabile questa seconda tendenza, con un FW graduale, nei tempi canonici o addirittura tardivo (late FW), attraverso una serie di upper warming e, dunque un lento passaggio verso un assetto circolatorio primaverile-estivo (VP->HP polare), che si raggiungerebbe nei tempi previsti, dunque in aprile... nel frattempo nei primi 12.000 metri circa della colonna d'aria la trasmissione d'onda andrebbe avanti in modo inerziale e analogo a quanto avvenuto negli ultimi 40-50 gg... quindi NAO+/AO+ prevalenti anche nella prima parte della primavera meteorologica.
    Ottima spiegazione! E comunque sia io vedo una situazione tipo gennaio, febbraio, marzo 1997. In estate poi fece temporali davvero forti e fu molto fresca

  7. #7127
    Vento moderato L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    1,128
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Analisi modelli Inverno 2019/20-y.png

    RUN 06 GFS better signori, anche perché possiamo notare che l'aria artica entra nella penisola da E, approda in Puglia, non affonda così bene a causa della posizione occidentale del nostro paese rispetto all'ondata di freddo. Quando entreranno bassi geopotenziali e subito dopo sfilerà tutto verso l'Europa orientale velocemente, secondariamente entreranno le basse isoterme, la -6 (si spera) verso la Sicilia, la -8 sulle coste adriatiche, miglioramenti senz'altro, mio DIO fa che sia la buona volta malgrado i modelli FORECAST
    @lucawsb stamattina, da cristiano credente, mi sono recato personalmente in chiesa sperando vivamente che il mio desiderio possa avverarsi.

  8. #7128
    Vento teso
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,982
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    può essere, anzi probabile, però io mi giocherei lo stesso la carta EarlyFW per la fine di febbraio/inizio marzo
    Se vuoi evitare la probabile prima parte di primavera calda/siccitosa che ci attende potrebbe essere una chance...
    Però già mi vedo, dopo 60 gg di AO/NAO++ tra metà dicembre e metà marzo e dopo una seconda parte di marzo poco primaverile... un aprile con pezzi di VP che sprofondano con le loro isoterme <0°C su Azzorre e Canarie... Meglio che questo semestre freddo declini nel suo lungo ed estenuante squallore...

  9. #7129
    Vento teso L'avatar di pentotalpaz2
    Data Registrazione
    16/12/10
    Località
    Vico Garganico/Fano
    Età
    37
    Messaggi
    1,606
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Sulla base del pattern d'onda troposferico che si è venuto a creare nell'Emisfero Nord in questo inverno meteorologico. A differenza di quanto è avvenuto negli ultimi 7 inverni ad esempio non si è attraversata nessuna fase con AO negativa... in pratica qualsiasi disturbo, avvenuto nella colonna d'aria del VP in queste ultime 6/8 settimane, non ha provocato alcun vero allentamento della tensione di zonale e, dopo la sua risoluzione, ha portato ad ulteriori accelerazioni... quindi è estremamente probabile che si prosegua in questo modo fino al Final Warming...

    Nel caso di inverni con Strong Polar Vortex, il Final Warming può arrivare in modo improvviso, per rottura di una condizione di equilibrio pre-esistente, ad esempio qualora vi sia la trasmissione di una dinamica TST particolarmente incisiva, in queste situazioni si può avere un riscaldamento di tipo Major (SSW o MMW di tipo split o displacement) e un FW tardivo, oppure lo stesso FW può arrivare in forma di riscaldamento maggiore (MMW o SSW) ed essere molto precoce ("Early FW")... Se ciò non avviene si va verso una lenta destrutturazione dall'alto, che non ha effetti significativi in troposfera fino alla rimodulazione totale della colonna d'aria e fino al passaggio dall'assetto autunnale/invernale a quello primaverile/estivo... per come la vedo io al momento è più probabile questa seconda tendenza, con un FW graduale, nei tempi canonici o addirittura tardivo (late FW), attraverso una serie di upper warming e, dunque un lento passaggio verso un assetto circolatorio primaverile-estivo (VP->HP polare), che si raggiungerebbe nei tempi previsti, dunque in aprile... nel frattempo nei primi 12.000 metri circa della colonna d'aria la trasmissione d'onda andrebbe avanti in modo inerziale e analogo a quanto avvenuto negli ultimi 40-50 gg... quindi NAO+/AO+ prevalenti anche nella prima parte della primavera meteorologica.
    Volendo sintetizzare, ma anche cercare di capire, nella situazione di condizionamento e la varie circostanze del caso, vedi pulsazioni ese cold, allo stato dei fatti non si vedono onde stazionarie,dovute appunto al condizionamento in troposfera, in grado di generale flussi di calore che possano generare eventi di riscaldamento maggiore, SSW o MMW, quindi in linea di logica si dovrebbe procedere con una lenta destrutturazione FW late, dovuto all'avanzamento stagionale. Poi è ovvio che possa succedere altro, non vuole essere una previsione
    precondizionato dal NAM

  10. #7130
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    04/01/19
    Località
    alpignano(TO)
    Età
    26
    Messaggi
    882
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    I più bravi lo sapranno meglio di me, ma purtroppo le possibili sorti dell inverno si vedono già ad ottobre/novembre. L'estate 2003 era stata prevista fin da aprile.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •