Pagina 894 di 955 PrimaPrima ... 394794844884892893894895896904944 ... UltimaUltima
Risultati da 8,931 a 8,940 di 9542
  1. #8931
    Vento teso
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,982
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    VP che prosegue in modalità "primavera 1989-like"... il rischio è che con l'aumento delle temperature nella fascia continentale africana, che avverrà inevitabilmente dal mese prossimo, l'accumulo di calore nell'entroterra marocchino, algerino e tunisino diventi veramente imponente... non mi stupirei se, in capo a 40 gg, quelle zone passassero dalla sostanziale normalità di questi due mesi a forti anomalie termiche positive, magari attorno all'Equinozio potrebbero affacciarsi anche le prime isoterme >+20°C a 850 hPa in vicinanza della sponda Sud del Mediterraneo... tra l'altro più l'indice zonale si manterrà elevato, più il riscaldamento della fascia africana a cavallo del 30°N accelererà, con le inevitabili conseguenze del caso...

  2. #8932
    Vento teso L'avatar di TirrenoLow
    Data Registrazione
    13/01/16
    Località
    Porano (TR) - Umbria Occ. 457m slm
    Età
    34
    Messaggi
    1,554
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da BoreaSik Visualizza Messaggio
    voglio farmi/farvi del male
    a 300h ancora così stiamo messi
    Le famose "illusioni da fantamet...." ah, no
    Nello studio delle cause e nella successione dei fenomeni

    www.meteoporano.it

  3. #8933
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    PA
    Messaggi
    8,724
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    VP che prosegue in modalità "primavera 1989-like"... il rischio è che con l'aumento delle temperature nella fascia continentale africana, che avverrà inevitabilmente dal mese prossimo, l'accumulo di calore nell'entroterra marocchino, algerino e tunisino diventi veramente imponente... non mi stupirei se, in capo a 40 gg, quelle zone passassero dalla sostanziale normalità di questi due mesi a forti anomalie termiche positive, magari attorno all'Equinozio potrebbero affacciarsi anche le prime isoterme >+20°C a 850 hPa in vicinanza della sponda Sud del Mediterraneo... tra l'altro più l'indice zonale si manterrà elevato, più il riscaldamento della fascia africana a cavallo del 30°N accelererà, con le inevitabili conseguenze del caso...
    mi metti paura
    le ultime parole mi hanno fatto venire un brivido...

  4. #8934
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Chiusa di Pesio (CN)
    Età
    33
    Messaggi
    4,135
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Domanda seria.
    Secondo voi, quante probabilità vi sono a ché una ciofeca memorabile del genere si ripresenti - a livello europeo - il possimo inverno ?
    I don't know what's 'round the corner way, I feel right now...

  5. #8935
    Vento teso
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,982
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da BoreaSik Visualizza Messaggio
    mi metti paura
    le ultime parole mi hanno fatto venire un brivido...
    Sì, temo che se si dovesse andare verso un FW di tipo late e un bimestre marzo-aprile (e forse prima parte di maggio) con pattern sostanzialmente zonale, le conseguenze potrebbero essere abbastanza pesanti, vedi ad esempio le primavere del 1989, del 2002 e del 2007. I segnali di un cambio configurativo siamo ancora in tempo per recepirli, ma se tra 15 gg, dopo la frenata di fine mese, avessimo una nuova risalita dell'AO su valori di forte positività e i modelli continuassero a proporre prevalente zonalità anche nel lungo periodo, potremmo aver perso l'ultima finestra utile per avere una primavera dinamica...

  6. #8936
    Vento teso L'avatar di pentotalpaz2
    Data Registrazione
    16/12/10
    Località
    Vico Garganico/Fano
    Età
    37
    Messaggi
    1,606
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    In stratosfera dopo un momentaneo allungamento e dislocamento attorno alle 200h, gfs nel lungo vede nuova chiusura stile Giotto e riconquista del polo da 10 a 100hpa.
    precondizionato dal NAM

  7. #8937
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    PA
    Messaggi
    8,724
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Sì, temo che se si dovesse andare verso un FW di tipo late e un bimestre marzo-aprile (e forse prima parte di maggio) con pattern sostanzialmente zonale, le conseguenze potrebbero essere abbastanza pesanti, vedi ad esempio le primavere del 1989, del 2002 e del 2007. I segnali di un cambio configurativo siamo ancora in tempo per recepirli, ma se tra 15 gg, dopo la frenata di fine mese, avessimo una nuova risalita dell'AO su valori di forte positività e i modelli continuassero a proporre prevalente zonalità anche nel lungo periodo, potremmo aver perso l'ultima finestra utile per avere una primavera dinamica...
    2007?
    stai paventando, purtroppo con cognizione di causa, scenari da brivido
    Comunque grazie della spiegazione
    P.S. GFS06 chiude con HP fino a 384h

  8. #8938
    Vento teso
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,982
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da pentotalpaz2 Visualizza Messaggio
    In stratosfera dopo un momentaneo allungamento e dislocamento attorno alle 200h, gfs nel lungo vede nuova chiusura stile Giotto e riconquista del polo da 10 a 100hpa.
    E' la dinamica di interazione T-S che vediamo in atto da fine anno, praticamente ad ogni disturbo troposferico ad opera dell'onda pacifica corrisponde una deformazione, un ulteriore parziale dislocamento del VP, alla quale segue inevitabilmente una riaccelerazione dei venti zonali appena il disturbo viene riassorbito e un parziale riaccentramento del VP nella sede polare... praticamente è uno stop and go che ha come unico risultato quello di far riaccelerare il VP stesso, portando gli zonal wind su velocità > 60 mps e a un approfondimento del VP su valori inusitati o quasi... Non andrà avanti in eterno, ma può ripetersi ancora per tutto marzo e forse perfino ad inizio aprile, se ci sono le condizioni perché questo accada. Per assurdo la situazione in Nord Pacifico, anziché aiutarci incidendo sul modo con cui si modulano le onde troposferiche, ci sta complicando l'uscita da questa fase di Strong Polar Vortex, un po' come avvenne nel 2007, quando dopo una fase di indebolimento iniziata in terza decade di gennaio il VP si ricompattò in marzo... ma nel marzo 2007 non avevamo un NAM e un'AO su valori comparabili a quelli attuali...
    Ultima modifica di galinsog@; 17/02/2020 alle 12:23

  9. #8939
    Vento moderato
    Data Registrazione
    24/04/05
    Località
    savignano s/p formic
    Età
    59
    Messaggi
    1,119
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    anche il 2017, parlo dell' ER, di dinamico non ci fu nulla, da gennaio a fine agosto mm 190, su una media annuale di mm 800 circa
    -16,1 il 6 e il 14/02/2012 +39,7 il 04/08/2018
    www.meteosystem.com/stazioni/savignanosulpanaro/

  10. #8940
    Vento teso L'avatar di pentotalpaz2
    Data Registrazione
    16/12/10
    Località
    Vico Garganico/Fano
    Età
    37
    Messaggi
    1,606
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    E' la dinamica di interazione T-S che vediamo in atto da fine anno, praticamente ad ogni disturbo troposferico ad opera dell'onda pacifica corrisponde una deformazione, un ulteriore parziale dislocamento del VP, alla quale segue inevitabilmente una riaccelerazione e un parziale riaccentramento dello stesso nella sede polare... praticamente è uno stop and go che ha come unico risultato quello di far riaccelerare il VP stesso, portando gli zonal wind su velocità > 60 mps e a un approfondimento del VP su valori inusitati o quasi... Non andrà avanti in eterno, ma può ripetersi ancora per tutto marzo, se ci sono le condizioni...
    Certo...guardando il grafico nam la prossima pulsazione, sempre nel campo delle ipotesi, potrebbe aversi nei primi giorni di marzo.
    precondizionato dal NAM

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •