Pagina 895 di 955 PrimaPrima ... 395795845885893894895896897905945 ... UltimaUltima
Risultati da 8,941 a 8,950 di 9542
  1. #8941
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 82 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    28
    Messaggi
    34,073
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    VP che prosegue in modalità "primavera 1989-like"... il rischio è che con l'aumento delle temperature nella fascia continentale africana, che avverrà inevitabilmente dal mese prossimo, l'accumulo di calore nell'entroterra marocchino, algerino e tunisino diventi veramente imponente... non mi stupirei se, in capo a 40 gg, quelle zone passassero dalla sostanziale normalità di questi due mesi a forti anomalie termiche positive, magari attorno all'Equinozio potrebbero affacciarsi anche le prime isoterme >+20°C a 850 hPa in vicinanza della sponda Sud del Mediterraneo... tra l'altro più l'indice zonale si manterrà elevato, più il riscaldamento della fascia africana a cavallo del 30°N accelererà, con le inevitabili conseguenze del caso...
    A dire il vero la zonalità elevata non è necessariamente favorevole ad anomalie termiche elevate nell'area sahariana, anzi mesi come Marzo 2013 o il 2018 - con antizonalità praticamente per tutto il mese, EA- e NAO-, nel Nord Africa sono stati molto sopra media (anche se, va detto, soprattutto in Libia più che Algeria). E in entrambi i casi ad Aprile ne abbiamo pagato lo scotto.

    Non esiste nella meteo una legge universale per cui se adesso va così allora tra 1-2 mesi andrà colì, fosse così semplice...
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  2. #8942
    Vento teso L'avatar di TirrenoLow
    Data Registrazione
    13/01/16
    Località
    Porano (TR) - Umbria Occ. 457m slm
    Età
    34
    Messaggi
    1,554
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Sneg Visualizza Messaggio
    Domanda seria.
    Secondo voi, quante probabilità vi sono a ché una ciofeca memorabile del genere si ripresenti - a livello europeo - il possimo inverno ?

    A livello meramente statistico di possibilità non dovrebbero essercene ma non solo l'anno prossimo, direi per un bel po' di tempo

    Sperando che la statistica abbia più rilevanza della legge di Murphy ovviamente
    Nello studio delle cause e nella successione dei fenomeni

    www.meteoporano.it

  3. #8943
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    8,767
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Sneg Visualizza Messaggio
    Domanda seria.
    Secondo voi, quante probabilità vi sono a ché una ciofeca memorabile del genere si ripresenti - a livello europeo - il possimo inverno ?
    un inverno molto forte è stato seguito da uno simile nel 89 e 90 ma anche da una stagione di segno opposto 93 e 94
    parliamo ovviamente del mero valore dell'ao senza entrare nel dettaglio della circolazione
    in anni recenti il 07 è stato seguito da un altro inverno con ao moderatamente positiva ma non è successo altrettanto tra 15 e 16
    insomma bisogna semplicemente aspettare di verificare le condizioni in cui inizia a maturare la stagione sucessiva, come negli altri casi, per farsi un'idea

  4. #8944
    Vento teso
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,980
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da pentotalpaz2 Visualizza Messaggio
    Certo...guardando il grafico nam la prossima pulsazione, sempre nel campo delle ipotesi, potrebbe aversi nei primi giorni di marzo.
    Immagine
    Credo che sia abbastanza scontata quella pulsazione... dopodiché potremmo avere (dopo una quindicina di giorni) una nuova frenata zonale e probabilmente a un nuovo warming, a quel punto ci troveremo davanti a un bivio: da un lato ci potrebbe essere l'ennesimo warming siberiano, destinato a rissorbirsi, oppure andremmo verso un FW di tipo SSW, probabilmente sullo scorcio del mese...

  5. #8945
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    PA
    Messaggi
    8,724
    Menzionato
    50 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    marzo 2007 non fu nemmeno malaccio comunque..
    Verso il 21 ci fu un bellissimo impulso da nord

  6. #8946
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    04/01/19
    Località
    alpignano(TO)
    Età
    26
    Messaggi
    882
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Questo inverno è 3 volte peggio del 2006/2007..una nao del genere chi l'ha mai vista?

  7. #8947
    Vento teso
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,980
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    A dire il vero la zonalità elevata non è necessariamente favorevole ad anomalie termiche elevate nell'area sahariana, anzi mesi come Marzo 2013 o il 2018 - con antizonalità praticamente per tutto il mese, EA- e NAO-, nel Nord Africa sono stati molto sopra media (anche se, va detto, soprattutto in Libia più che Algeria). E in entrambi i casi ad Aprile ne abbiamo pagato lo scotto.
    No, un momento, di zonale i due mesi di marzo che hai citato non hanno proprio nulla sull'Europa, sul Sud del Mediterraneo e sull'Africa settentrionale però sono stati "zonalissimi"...


    • Marzo 2013, ha avuto un valore medio dell'AO di -3,18 ed è una delle medie mensili più basse registrate negli ultimi 70 anni.
    • Marzo 2018 ha visto comunque una prevalenza di AO negativa, seppure con una valore non così eclatante (-0.98).


    Ambedue i mesi hanno visto l'instaurazione temporanea di un "circuito" antizonale alle latitudini medie e medio-alte del Nord Atlantico e del continente europeo (nel 2018 si è riassorbito prima).


    Non dobbiamo confondere la zonalità delle medie latitudini (quella generata direttamente dalla Cella di Ferrel) con quella condizione di circolazione zonale a bassa latitudine che si verifica (febbraio 1963, gennaio 2010 e dicembre 2010, febbraio e marzo 2013) quando l'Europa finisce, per un lungo periodo, in regime circolatorio antizonale (masse d'aria che dal Nord/Est della Russia europea si muovono verso l'Europa occidentale e le medie latitudini nord-atlantiche), in questo secondo caso hai zonalità "di sponda" sul Mediterraneo meridionale, perché si viene a costituire un vero e proprio circuito antizonale, con masse d'aria subtropicale/oceanica che rientrano da WSW verso l'Europa sud-orientale e con il FP che addirittura può essere deviato sotto il 40°N. Però in entrambe i casi abbiamo assenza di scambi meridiani, almeno al di sotto di una certa latitudine.

    Zonalità significa AO positiva e NAO positiva, con la circolazione occidentale che arriva direttamente sulle coste europee. AO--/ e NAO- spesso portano a una circolazione con componente nord-orientale a latitudini medie e medio-alte, ma anche correnti da WSW a quelle medio-basse (diciamo che spesso a fare da spartiacque tra le due circolazioni, sul nostro meridiano, è l'arco alpino). L'EA sotto questo profilo non ha nessun rilievo nel determinare la consistenza delle anomalie, semplicemente determina la distribuzione delle anomalie positive/negative in sede europea rendendo possibili azioni meridiane sul Mediterraneo (con NAO+/EA- sul Mediterraneo centro-orientale, vedi gennaio 2019) oppure circolazioni secondarie in presenza di EuH (es. dicembre 1991).

    Ad ogni modo è la mancanza di scambi meridiani a favorire il riscaldamento radiativo delle aree continentali a latitudini subtropicali, in pratica la mancanza di scambi meridiani fa sì che le masse d'aria polare-marittima che arrivano sull'Africa sub-sahariana fin verso l'Equinozio (i famosi venti di harmattan dell'Africa subsahariana occidentale) soffino più debolmente e in modo intermittente, favorendo un forte e anticipato riscaldamento delle zone interne dell'Africa occidentale (Nord Camerun, Mali, Sud Algeria, Sud Tunisia, ecc.), questo avviene sia con con AO++ sia con AO--, perché anche con antizonalità esasperata vengono a mancare gli scambi meridiani e si ha poca ampiezza nelle Rossby.
    Ultima modifica di galinsog@; 17/02/2020 alle 13:46

  8. #8948
    Vento moderato L'avatar di SnowBurian
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Sfigolandia(TE),TE sta per terranov
    Età
    22
    Messaggi
    1,184
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Stiamo assistendo ad un inverno 1989/90 elevato al quadrato, quindi non più definibile come inverno, ma come aborto o liquame.
    I modelli mostrano primavera ad oltranza, con zonalità estrema.
    "Non c'è cosa peggiore per un grande appassionato di neve che alzarsi la mattina e vedere tutto bianco tranne che da te" cit.me"Ahi serva italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello"

  9. #8949
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Chiusa di Pesio (CN)
    Età
    33
    Messaggi
    4,123
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da TirrenoLow Visualizza Messaggio
    A livello meramente statistico di possibilità non dovrebbero essercene ma non solo l'anno prossimo, direi per un bel po' di tempo

    Sperando che la statistica abbia più rilevanza della legge di Murphy ovviamente
    Ah beh guarda, se ci "affidiamo" alla sfiga meteo direi che siamo in una botte di ferro: se ciofeca volesse essere anche l'anno prossimo, sta sicuro che saprebbe benissimo quale angolo del pianeta prendere di mira, garantito...
    Il nostro indirizzo lo conosce strabene
    I don't know what's 'round the corner way, I feel right now...

  10. #8950
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    04/01/19
    Località
    alpignano(TO)
    Età
    26
    Messaggi
    882
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi modelli Inverno 2019/20

    Citazione Originariamente Scritto da Sneg Visualizza Messaggio
    Ah beh guarda, se ci "affidiamo" alla sfiga meteo direi che siamo in una botte di ferro: se ciofeca volesse essere anche l'anno prossimo, sta sicuro che saprebbe benissimo quale angolo del pianeta prendere di mira, garantito...
    Il nostro indirizzo lo conosce strabene
    Piemonte in pole

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •