Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 52
  1. #41
    Vento moderato
    Data Registrazione
    06/12/16
    Località
    Catanzaro Lido (CZ)
    Età
    34
    Messaggi
    1,481
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Credo che il senso del post sia stato fuorviato... Il problema non è la neve al suolo il giorno di Natale (cosa di per sè rara soprattutto in pianura, dal momento che siamo in Italia e non in Scandinavia). Il problema è che da diversi anni le festività natalizie in Italia trascorrono all'insegna di un tempo mite e soleggiato che con l'Inverno non ha nulla a che vedere e che la neve manca anche alle alte quote di montagna, soprattutto in Appennino... È questo il cambiamento drammatico... Una volta il Natale con la neve al suolo in Sila era assolutamente normale, ora sarebbe considerato eccezionale...

  2. #42
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    29/07/04
    Località
    Castelfranco Veneto
    Messaggi
    448
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Citazione Originariamente Scritto da Guglielmo Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    causa il GW e comunque il cambio di clima ormai appurato è ampiamente verificato,
    direi che sarebbe il caso di non associare più il Natale alla neve.
    Per evitare false aspettative alle nuove generazioni ed evitare di alimentare false speranze.
    Non c’è programma televisivo o film o pubblicità o qualsiasi forma di comunicazione che non faccia vedere i fiocchi di neve in questo periodo, condito poi con addobbi e festoni.
    Falso, falsissimo ... care nuove generazioni state serene. Il mese di Dicembre è, da decenni, prettamente autunnale e, io in 48 anni di vita, non ho mai, e sottolineo mai, visto nevicare il 24 o 25 Dicembre...o comunque a ridosso di questa festività.
    Proporrei semplicemente di associare meteorologicamente il Natale ad un clima autunnale condito di sole e pioggia e, ormai sempre più frequentemente, alle maniche corte...

    Auguri a tutto il Forum.
    bravo concordo in toto.
    Luca

  3. #43
    Vento fresco L'avatar di Guglielmo
    Data Registrazione
    22/12/15
    Località
    Roma Prenestina Cocconi
    Messaggi
    2,022
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Citazione Originariamente Scritto da alerave Visualizza Messaggio
    Se leggevi le 32 righe successive alla prima avresti capito che alla fine ti davo ragione
    Sei uno di quelli che ha contribuito a chiudere un Forum (sappiamo tutti quale) e scrivi sempre con lo stesso tono di sempre...
    Direi di evitare , visti i risultati precedenti.

    p.s. Mi raccomando non ti limitare a leggere solo le prime due righe.


    S.S. Lazio 1900

  4. #44
    Vento teso
    Data Registrazione
    19/06/09
    Località
    ravenna
    Età
    42
    Messaggi
    1,804
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Citazione Originariamente Scritto da Guglielmo Visualizza Messaggio
    Sei uno di quelli che ha contribuito a chiudere un Forum (sappiamo tutti quale) e scrivi sempre con lo stesso tono di sempre...
    Direi di evitare , visti i risultati precedenti.

    p.s. Mi raccomando non ti limitare a leggere solo le prime due righe.
    Sono sorpreso da queste parole, io sinceramente neanche ti conosco.

    a cosa avrei contribuito io?!

  5. #45
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,754
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Però va detto , se si prendono in considerazione tutte le feste, cioè dal 24 dicembre al 6 gennaio, non sono poi poche le annate in cui c'è stata almeno un'ondata di freddo con neve a quote molto basse.
    Anzi, è un po' più facile avere neve a Capodanno o all'Epifania che il giorno di Natale

  6. #46
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    54
    Messaggi
    3,698
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Citazione Originariamente Scritto da cut-off Visualizza Messaggio
    Pure qui a Trento il bianco Natale non è così comune, ma nemmeno poi tanto raro alla fin fine, anche se l'andazzo degli ultimi anni è preoccupante soprattutto a livello termico, e sempre più spesso la pioggia si sostituisce alla neve. In base al mio archivio che parte dal 1977 nei 3 giorni fra il 24 e il 26 (il classico trittico Vigilia, Natale e S.Stefano) episodi nevosi più o meno intensi e/o neve comunque già presente al suolo in seguito a nevicate precedenti si sono registrati in 15 anni su 42, quindi in quasi il 36% dei casi (mediamente diciamo un anno ogni 3), anche se restringendo il campo agli episodi con accumulo o cmq neve già al suolo, tali da giustificare il bianco Natale insomma, si scende a 12 su 42 e quindi attorno al 29%. Ecco comunque il quadro completo:

    1977: Nevischio il 24/12, poi stabile.
    1979: Neve debole con -2°c il 26/12; neve cmq già presente al suolo dal 19/12.
    1981: Circa 12 cm di neve il 24/12 poi stabile, con minima -9° il 26/12; neve già presente al suolo (almeno 20 cm) dal 21/12.
    1984: Neve 1 cm la notte sul 24, poi si stabilizza.
    1985: Stabile e freddo il 24, poi neve 10 cm fra il 25 e il 26/12.
    1990: Sereno il 24, poi si copre con neve 5 cm fra 25 e 26/12.
    1993: Neve 30 cm + temporale il 24, stabile il 25 e föhn il 26/12.
    1994: Neve debole il 24/12, poi stabile
    1999: Sereno il 24, gelicidio e poi neve 5+15 cm il 25 e 26/12.
    2000: Neve 20 cm fra il 24 e il 25, pioggia 6 mm il 26/12.
    2004: Stabile il 24, neve 5 cm il 25 e pioggia 50 mm il 26/12.
    2005: Stabile il 24 e 25, neve 1 cm il 26/12 ma cmq già presente al suolo dal 25/11.
    2008: Nebbia il 24, pioggia 4.2 mm/neve il 25, sereno il 26/12.
    2012: Neve già presente al suolo dal 14/12.
    2017: Sereno il 24 e 25; nevischio e poi pioggia 5.2 mm il 26/12, con neve cmq già presente al suolo dal 10/12.

    E questa è la mia top 5 di neve fresca natalizia:

    1) 1993 * 30 cm (24/12)
    2) 1999 * 20 cm (5 + 15 in 2 episodi il 25 e 26/12)
    3) 2000 * 20 cm (24-25/12)
    4) 1981 * 12 cm (24/12)
    5) 1985 * 10 cm (25/12)

    Andando ancora un po' più indietro nel tempo in base a ricostruzioni storiche per queste zone particolarmente prolifico risultò il periodo a cavallo fra metà anni '50 e '60; in quegli anni nevicò con buon accumulo durante il periodo natalizio nel 1957, 1959, 1961, 1962, 1963 e 1965. Relativamente proprio al Natale 1965 qualche tempo fa su internet ho scovato una foto scattata nei pressi di Piazza Dante a Trento in cui al suolo ci saranno almeno 20-30 cm di neve, spero non sia una <fake> ma non credo anche perché la nevicata del Natale 1965 l'ho rilevata pure da altre fonti, senza però conoscerne i dettagli.
    Mi cito per completare il discorso relativo al periodo natalizio con alcune considerazioni, relative anche all'incredibile riscaldamento che qui si è avuto nell'ultimo decennio in questo particolare periodo di 3 giorni (che va al di là del riscaldamento che si è avuto a livello annuale), complici anche fattori locali come il föhn da nord, caldo vento di caduta che negli ultimi anni è stato particolarmente presente, anche se non è l'unico fattore. Al di là di questo, risulta pure evidente come il progressivo aumento termico in questo segmento di dicembre abbia provocato la graduale trasformazione delle eventuali precipitazioni da nevose a piovose nel corso degli ultimi 43 anni, come era già stato fatto notare da altri.

    Dunque:

    * Nei primi 18 anni della serie considerata (1977-1994) ci sono state precipitazioni in 8 occasioni (45%), tutte nevose; in pratica 8 nevicate e zero piogge, con un temporale nevoso, nel 1993 alla Vigilia di Natale;

    * Nei restanti 25 anni (1995-2019) ci sono state prp in 13 occasioni (52%), con le piogge che hanno superato le nevicate 11 a 6 (in 4 casi si sono avute entrambe nello stesso periodo);

    * La temperatura media (nei 3 gg considerati, cioè 24, 25 e 26/12) è stata di -0.97°c nei primi 10 anni completi della serie e di +3.55°c negli ultimi 10 anni (2010-2019), con un aumento medio di ben 4,52 gradi!!;

    * L’ultima media negativa si è avuta nel 2007, dal 2008 in poi (quindi negli ultimi 12 anni) solo valori positivi, compresi fra +1.57°c del 2017 e gli incredibili +6.97°c del 2013, valore che a livello mensile sarebbe quasi tipico di marzo!

    * La temperatura massima non ha mai superato i 10°c fino al 2010, mentre nei restanti 9 anni, gli ultimi della serie, è successo per ben 6 volte (dunque nel 67% dei casi!) con picco di 14.5°c nel 2018 grazie al föhn.

    * La prima pioggia <natalizia>, almeno dal 1977, si è registrata nel 1995, ma fino al 2003 si è trattato di piogge non abbondanti, piovaschi o pioviggini. Dal 2004 invece si cambia decisamente registro con 50 mm, fino a raggiungere gli incredibili 100.8 mm del Natale 2013 (notare che la media 1982-2018 di tutto dicembre sarebbe di circa 66 mm…).

    * il Föhn da N nel periodo natalizio si è visto in 12 occasioni, delle quali la metà negli ultimi 10 anni (su 43); oltre al föhn, nell’evento del 2013 sopra citato si verificò un notevole episodio di scirocco (vento da SE) fino a fondovalle, decisamente anomalo per la Val d’Adige a fine dicembre.

    TOP FIVE

    NEVE
    1) 1993 * 30 cm
    2) 1999 * 20 cm (5 + 15 in 2 episodi il 25 e 26/12)
    3) 2000 * 20 cm
    4) 1981 * 12 cm
    5) 1985 * 10 cm

    PIOGGIA
    1) 2013 * 100,8 mm
    2) 2008 * 85,0 mm
    3) 2004 * 50,0 mm
    4) 2010 * 28,0 mm
    5) 2012 * 9,0 mm

    TEMPERATURA MEDIA PIU’ BASSA
    1) 2001 * - 5,83°c (minima -11,0°)
    2) 1986 * - 5,33°c (minima - 9,0°)
    3) 1998 * - 4,67°c (minima - 9,0°)
    4) 2003 * - 3,50°c (minima - 9,0°)
    5) 1985 * - 2.87°c (minima - 7,0°)

    TEMPERATURA MEDIA PIU’ ALTA

    1) 2013 * + 6,97°c (massima 11,8°)
    2) 2010 * + 5,47°c (massima 7,3°)
    3) 1995 * + 4,87°c (massima 7,0°)
    4) 2019 * + 4,63°c (massima 10.6°)
    5) 2011 * + 4,37°c (massima 12.6°)

    MINIMA PIU’ BASSA: - 11,0°c del 2001

    MASSIMA PIU’ ALTA
    : +14,5°c del 2018

    MEDIA PROGRESSIVA:
    1977-1989 = - 1.11°c (NB: mancano dati x 6 anni su 13)
    1990-1999 = - 0.08°c
    2000-2009 = - 0.26°c
    2010-2019 = +3.55°c
    Saluti a tutti, Flavio

  7. #47
    Vento fresco L'avatar di Guglielmo
    Data Registrazione
    22/12/15
    Località
    Roma Prenestina Cocconi
    Messaggi
    2,022
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Citazione Originariamente Scritto da cut-off Visualizza Messaggio
    Mi cito per completare il discorso relativo al periodo natalizio con alcune considerazioni, relative anche all'incredibile riscaldamento che qui si è avuto nell'ultimo decennio in questo particolare periodo di 3 giorni (che va al di là del riscaldamento che si è avuto a livello annuale), complici anche fattori locali come il föhn da nord, caldo vento di caduta che negli ultimi anni è stato particolarmente presente, anche se non è l'unico fattore. Al di là di questo, risulta pure evidente come il progressivo aumento termico in questo segmento di dicembre abbia provocato la graduale trasformazione delle eventuali precipitazioni da nevose a piovose nel corso degli ultimi 43 anni, come era già stato fatto notare da altri.

    Dunque:

    * Nei primi 18 anni della serie considerata (1977-1994) ci sono state precipitazioni in 8 occasioni (45%), tutte nevose; in pratica 8 nevicate e zero piogge, con un temporale nevoso, nel 1993 alla Vigilia di Natale;

    * Nei restanti 25 anni (1995-2019) ci sono state prp in 13 occasioni (52%), con le piogge che hanno superato le nevicate 11 a 6 (in 4 casi si sono avute entrambe nello stesso periodo);

    * La temperatura media (nei 3 gg considerati, cioè 24, 25 e 26/12) è stata di -0.97°c nei primi 10 anni completi della serie e di +3.55°c negli ultimi 10 anni (2010-2019), con un aumento medio di ben 4,52 gradi!!;

    * L’ultima media negativa si è avuta nel 2007, dal 2008 in poi (quindi negli ultimi 12 anni) solo valori positivi, compresi fra +1.57°c del 2017 e gli incredibili +6.97°c del 2013, valore che a livello mensile sarebbe quasi tipico di marzo!

    * La temperatura massima non ha mai superato i 10°c fino al 2010, mentre nei restanti 9 anni, gli ultimi della serie, è successo per ben 6 volte (dunque nel 67% dei casi!) con picco di 14.5°c nel 2018 grazie al föhn.

    * La prima pioggia <natalizia>, almeno dal 1977, si è registrata nel 1995, ma fino al 2003 si è trattato di piogge non abbondanti, piovaschi o pioviggini. Dal 2004 invece si cambia decisamente registro con 50 mm, fino a raggiungere gli incredibili 100.8 mm del Natale 2013 (notare che la media 1982-2018 di tutto dicembre sarebbe di circa 66 mm…).

    * il Föhn da N nel periodo natalizio si è visto in 12 occasioni, delle quali la metà negli ultimi 10 anni (su 43); oltre al föhn, nell’evento del 2013 sopra citato si verificò un notevole episodio di scirocco (vento da SE) fino a fondovalle, decisamente anomalo per la Val d’Adige a fine dicembre.

    TOP FIVE

    NEVE
    1) 1993 * 30 cm
    2) 1999 * 20 cm (5 + 15 in 2 episodi il 25 e 26/12)
    3) 2000 * 20 cm
    4) 1981 * 12 cm
    5) 1985 * 10 cm

    PIOGGIA
    1) 2013 * 100,8 mm
    2) 2008 * 85,0 mm
    3) 2004 * 50,0 mm
    4) 2010 * 28,0 mm
    5) 2012 * 9,0 mm

    TEMPERATURA MEDIA PIU’ BASSA
    1) 2001 * - 5,83°c (minima -11,0°)
    2) 1986 * - 5,33°c (minima - 9,0°)
    3) 1998 * - 4,67°c (minima - 9,0°)
    4) 2003 * - 3,50°c (minima - 9,0°)
    5) 1985 * - 2.87°c (minima - 7,0°)

    TEMPERATURA MEDIA PIU’ ALTA

    1) 2013 * + 6,97°c (massima 11,8°)
    2) 2010 * + 5,47°c (massima 7,3°)
    3) 1995 * + 4,87°c (massima 7,0°)
    4) 2019 * + 4,63°c (massima 10.6°)
    5) 2011 * + 4,37°c (massima 12.6°)

    MINIMA PIU’ BASSA: - 11,0°c del 2001

    MASSIMA PIU’ ALTA
    : +14,5°c del 2018

    MEDIA PROGRESSIVA:
    1977-1989 = - 1.11°c (NB: mancano dati x 6 anni su 13)
    1990-1999 = - 0.08°c
    2000-2009 = - 0.26°c
    2010-2019 = +3.55°c
    Direi che il dato che certifica il senso del post è quello relativo all’aumento di T pari a 4,52 gradi nella media degli ultimi 10 anni.


    S.S. Lazio 1900

  8. #48
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,754
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Moderata ondata di freddo in atto.
    Di solito, 1 o 2 irruzioni fredde, anche modeste, con neve a quote molto basse nel periodo natalizio le fa quasi tutti gli anni.
    Per le coste tirreniche e le Isole invece il discorso è diverso, qui solo 3 volte ho visto nevicare durante le feste: 1985, 1993 (qualche fiocco isolato) 1996 e anche (però poco prima del periodo festivo, dato che era il 17 dicembre) 2010

  9. #49
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    41
    Messaggi
    11,034
    Menzionato
    49 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Da una ricerca di reanalisi nel periodo universalmente canonico e classico delle vacanze di natale che va dal 23 dicembre al 6 gennaio compresi, ho segnato negli ultimi 40 anni i periodi senza irruzioni fredde in quota a 850 ( per irruzioni fredde intendo almeno la - 5 che varca i confini italiani al nord, al centro o al sud.
    Gli anni senza irruzioni fredde nel periodo natalizio sono risultati i seguenti:
    1983- 84
    1987- 88
    1988- 89
    1990- 91
    1997- 98
    2006- 07
    2011- 12
    2012- 13
    2013- 14
    2015- 16

    Note: nelle feste natalizie 1989- 90 ci fu dal 26 al 28 dicembre la - 4 sul medio adriatico e poi tra fine anno e inizio 90 gran gelo per inversioni.
    Il 90- 91 non ebbe irruzioni fredde nel periodo 23 dic- 6 gen ma fu molto freddo al suolo specie al nord a causa di un dicembre molto freddo fino al 20
    Il 2002- 03 dal 23 dicembre al 4 gennaio non ebbe neanche la + 0 fino al 4 gennaio.
    Poi cominciò un ondata di freddo.
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  10. #50
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,442
    Menzionato
    116 Post(s)

    Predefinito Re: Modifica del comun pensiero.

    Citazione Originariamente Scritto da Guglielmo Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    causa il GW e comunque il cambio di clima ormai appurato è ampiamente verificato,
    direi che sarebbe il caso di non associare più il Natale alla neve.
    Per evitare false aspettative alle nuove generazioni ed evitare di alimentare false speranze.
    Non c’è programma televisivo o film o pubblicità o qualsiasi forma di comunicazione che non faccia vedere i fiocchi di neve in questo periodo, condito poi con addobbi e festoni.
    Falso, falsissimo ... care nuove generazioni state serene. Il mese di Dicembre è, da decenni, prettamente autunnale e, io in 48 anni di vita, non ho mai, e sottolineo mai, visto nevicare il 24 o 25 Dicembre...o comunque a ridosso di questa festività.
    Proporrei semplicemente di associare meteorologicamente il Natale ad un clima autunnale condito di sole e pioggia e, ormai sempre più frequentemente, alle maniche corte...

    Auguri a tutto il Forum.
    Mah, che dire... da una parte per l'Europa (non solo meridionale) il periodo a ridosso di Natale anche nelle statistiche di lungo periodo, ossia quelle trentennali o persino cinquantennali, non è mai stato particolarmente propizio per nevicate e gelo, diversamente da quando accade oltreoceano(e neanche sempre pure lì). Natale(almeno quello della gran parte della cristianità,poiché una parte degli ortodossi, dai serbi ai russi fino ai fedeli copti egiziani lo festeggia ben più in avanti, il 7 gennaio) cade nella periferia del trimestre freddo, non nel cuore. Poi certamente il cambiamento climatico, particolarmente sensibile nel nostro continente, fa il suo sgradevole lavoro... Per cui purtroppo sì, dobbiamo aspettarci un clima con connotati più tardo autunnali che da inverno crudo anche nei tempi a venire. Da qui ad ipotizzare di passare le vigilie a maniche corte, chiaramente ce ne corre... A Malta, piccolo Paese che conosco bene, le decorazioni sono le stesse che si vedono a Milano o Bonn ma i dolci della tradizione (generalmente buonissimi) vengono gustati nelle serate con 13 gradi e la pioggia quasi tiepida, certo non in t-shirt di cotone ma in felpa
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •