Pagina 21 di 76 PrimaPrima ... 1119202122233171 ... UltimaUltima
Risultati da 201 a 210 di 757
  1. #201
    Bava di vento
    Data Registrazione
    10/10/19
    Località
    Ronco Briantino (MB)
    Messaggi
    218
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Citazione Originariamente Scritto da RubenBG Visualizza Messaggio
    Cielo quasi sereno e limpido, vediamo se la brezza diurna porterà di nuovo la nebbia intorno a mezzogiorno.
    Nebbia che si è diradata stanotte intorno all’1 grazie alle brezze da N presenti in pedemontana


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    infatti verso nord limpidissimo stamani. la nebbia dovrebbe tornare da sabato, ora cé sta carretta di fronte che rimescolerá l aria.

  2. #202
    Vento moderato L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Messaggi
    1,205
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Sereno puntuale dalle 9:00 dopo una nottata coperta, minima 2.3° e ora 9.9°
    Spero di ritoccare in serata sennò è finita

  3. #203
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    54
    Messaggi
    3,929
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Mattinata davvero gelida in alcune aree del Salento: Lecce Galatina al momento rileva -1°
    Lequile è scesa a -0,6°.

    Diffuse minime tra 0 e 3°.

    Qui meglio di ieri, si è scesi a 6,8° (fino a 5° in periferia), ma la brezza di terra era “impura” essendo da W, e non da SW, e dunque risentendo in minima parte dell’influenza marittima.

    Segnalo come in 15 km si passi da Gallipoli, sulla cui costa una stazione sul lungomare segna 10°, a Galatina appunto, che è a -1/0°.

    E' curioso perché da quanto mi par di capire l'effetto delle brezze locali invernali sulle temperature di Brindisi è simile al nostro qui in Val d'Adige, ossia fa più caldo con i venti da nord che con quelli da sud in poche parole, contrariamente a quanto uno si aspetterebbe <mediamente> nell'emisfero nord. Ovviamente i motivi son differenti così come penso i valori di UR (presumo che i venti dal mare siano un po' più umidi di quelli di terra, mentre da noi di norma, anche se non sempre, i venti da S sono più umidi rispetto a quelli da N, quasi sempre più o meno favonici); sono lontano dalla realtà o ti ritrovi abbastanza con questo quadro?


    Venendo al nowcasting, valori bollenti in quota per gennaio, come del resto era nelle attese; dalla mappa MTAA vedo max assurde in montagna: 10.6°c a Malga Nardis (1788 m), 9.4° sul Gardonè (1650), 8.4° a Tremalzo (1700), 7.7° a Vason (1635), 4.3° sul Palon (2098) e 1.6° al Torre di Pisa (2671 m)...

    Di conseguenza pure quaggiù in basso calo termico molto difficoltoso, stanotte infatti nonostante il sereno prevalente la temperatura è rimasta positiva per diverse ore prima di staccare la minima <sindacale> di -1.0°c poco prima delle 7, stavolta senza brinata a causa delle continue brezze notturne e di qualche intermittente velatura.

    Attualmente registro 5.6°/59% con diversi "cirrus aviaticus" (scie degli aerei insomma) che solcano il cielo e la solita leggera foschia verso il fondovalle più a sud.
    Saluti a tutti, Flavio

  4. #204
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    7,833
    Menzionato
    342 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Citazione Originariamente Scritto da cut-off Visualizza Messaggio
    E' curioso perché da quanto mi par di capire l'effetto delle brezze locali invernali sulle temperature di Brindisi è simile al nostro qui in Val d'Adige, ossia fa più caldo con i venti da nord che con quelli da sud in poche parole, contrariamente a quanto uno si aspetterebbe <mediamente> nell'emisfero nord. Ovviamente i motivi son differenti così come penso i valori di UR (presumo che i venti dal mare siano un po' più umidi di quelli di terra, mentre da noi di norma, anche se non sempre, i venti da S sono più umidi rispetto a quelli da N, quasi sempre più o meno favonici); sono lontano dalla realtà o ti ritrovi abbastanza con questo quadro?


    Venendo al nowcasting, valori bollenti in quota per gennaio, come del resto era nelle attese; dalla mappa MTAA vedo max assurde in montagna: 10.6°c a Malga Nardis (1788 m), 9.4° sul Gardonè (1650), 8.4° a Tremalzo (1700), 7.7° a Vason (1635), 4.3° sul Palon (2098) e 1.6° al Torre di Pisa (2671 m)...

    Di conseguenza pure quaggiù in basso calo termico molto difficoltoso, stanotte infatti nonostante il sereno prevalente la temperatura è rimasta positiva per diverse ore prima di staccare la minima <sindacale> di -1.0°c poco prima delle 7, stavolta senza brinata a causa delle continue brezze notturne e di qualche intermittente velatura.

    Attualmente registro 5.6°/59% con diversi "cirrus aviaticus" (scie degli aerei insomma) che solcano il cielo e la solita leggera foschia verso il fondovalle più a sud.
    Esatto, dici bene. Il mare è una sorta di termostato. E in tutte le stagioni, durante le notti, fa innalzare le temperature di svariati gradi rispetto all’entroterra. L’effetto è netto specialmente in inverno però, quando lavorano meglio le inversioni termiche nelle aree interne.

    L’umidità è più alta con venti da Nord, provenendo dal mare, come ben intuisci.
    Le medie storiche invernali di Brindisi tengono conto di una prevalente ventilazione occidentale durante la notte. È grazie a questa ventilazione infatti che le minime riescono a essere basse, con medie sui 6/7°. Il vento da Nord infatti, se associato alle medie aerologiche invernali (tra 0 e 3°), al suolo si tradurrebbe in temperature notturne sugli 11° di media!
    Questo significa che paradossalmente una configurazione sinottica bloccata con venti da Nord sostenuti penalizza fortemente la mia zona. Direi che è un’anomalia quasi unica in Puglia, perché nessuna altra costa con relativo entroterra della regione risente tanto della ventilazione marina, che altrove alla fin fine cede spessissimo lasciando posto alla ventilazione più fredda da terra.
    Peró, fortunatamente, quando soffia da Nord ci sono irruzioni abbastanza discrete in quota, per cui di notte nonostante tutto si riesce a scendere a 8°. Ad esempio l’altro giorno, con una -6° in quota.
    Le configurazioni più pericolose sono quelle di queste giorni, con anticicloni sul cui margine orientale scendono a non eccessiva distanza sui Balcani masse d’aria fredda che però qui ci lambiscono a mala pena. In questo caso avremo isoterme in quota sotto media, ma ridicole, ma vento forte da Nord sulla costa (nell’entroterra cede dopo il primo giorno). Visto che però la massa d’aria è poco fredda, il calo sarà davvero esiguo, e di notte resti comunque al caldo, registrando minime che avresti facilmente con ventilazione meridionale con ben altre isoterme in quota!
    Diciamo che comunque alla fine è meglio sempre la ventilazione settentrionale: se infatti soffia da Sud hai sì minime paragonabili, ma di giorno farebbe molto più caldo. Con vento da Nord, invece, di giorno si resta in media, proprio perché il mare in inverno ha la stessa temperatura (di solito) della media max invernale al suolo (12-13°) per cui ti mantiene su quei valori.

    Esempio pratick: non ho dubbi che Brindisi sarà l’unica zona della Puglia a chiudere con un esorbitante +1 sulla 81/10 in questa prima decade. Anomalia TUTTA a carico delle minime a causa della ventilazione marina che è stata anormalmente persistente.
    In tutte le altre aree della regione, coste incluse, medie tra -0,5° e -1° sulla 81/10, a causa delle anomalie notturne. Tra l’altro sono sotto media anche le max, perché ha fatto freddo. Qui invece sono solo in media, sempre perché il vento dal mare, non cedendo dopo il tramonto, ha fatto rilevare delle max proprio la sera quando altrove si scendeva.

    Che penuria

  5. #205
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    33
    Messaggi
    38,946
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    +1.6 sereno

  6. #206
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    33
    Messaggi
    38,946
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    minima -4.1

  7. #207
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    2,140
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Lungo l'"infame" corridoio del Turchino è ormai quasi impossibile avere gelate, anche in presenza di temperature in quota prossime alla media, figuriamoci con anomalie di 3-4°C. Fa fatica a gelare anche nelle zone di fondovalle dell'attigua Valle Stura, che però almeno non ha il problema della brezza da Nord compressa, ciò nonostante Campo Ligure OMIRL ha fatto registrare un "patetico" -0,8°C... Intanto massima di +11,7°C con tendenza a calare momentaneamente (ora +10,6°C) più che altro per il cielo sempre più nuvoloso, minima +2,7°C disturbata da ventilazione di terra (dalle 19.00 di ieri sera alle 8.00 di stamani il massimo calo termico è stato di 1,4°C). La prossima notte è verosimile sia coperta, chissà che non ci scappi la prima minima (positiva) a 2 cifre dalla fine di ottobre?

  8. #208
    Vento moderato L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Messaggi
    1,205
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Nei 30 km tirati che separano Samarate e Abbiategrasso ci sono le stesse differenze termiche che in Veneto stiamo avendo tra l'alta trevigiana e il polesine, 100-120 km. Che robe.

  9. #209
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    2,140
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Esatto, dici bene. Il mare è una sorta di termostato. E in tutte le stagioni, durante le notti, fa innalzare le temperature di svariati gradi rispetto all’entroterra. L’effetto è netto specialmente in inverno però, quando lavorano meglio le inversioni termiche nelle aree interne.

    L’umidità è più alta con venti da Nord, provenendo dal mare, come ben intuisci.
    Le medie storiche invernali di Brindisi tengono conto di una prevalente ventilazione occidentale durante la notte. È grazie a questa ventilazione infatti che le minime riescono a essere basse, con medie sui 6/7°. Il vento da Nord infatti, se associato alle medie aerologiche invernali (tra 0 e 3°), al suolo si tradurrebbe in temperature notturne sugli 11° di media!
    Questo significa che paradossalmente una configurazione sinottica bloccata con venti da Nord sostenuti penalizza fortemente la mia zona. Direi che è un’anomalia quasi unica in Puglia, perché nessuna altra costa con relativo entroterra della regione risente tanto della ventilazione marina, che altrove alla fin fine cede spessissimo lasciando posto alla ventilazione più fredda da terra.
    Peró, fortunatamente, quando soffia da Nord ci sono irruzioni abbastanza discrete in quota, per cui di notte nonostante tutto si riesce a scendere a 8°. Ad esempio l’altro giorno, con una -6° in quota.
    Le configurazioni più pericolose sono quelle di queste giorni, con anticicloni sul cui margine orientale scendono a non eccessiva distanza sui Balcani masse d’aria fredda che però qui ci lambiscono a mala pena. In questo caso avremo isoterme in quota sotto media, ma ridicole, ma vento forte da Nord sulla costa (nell’entroterra cede dopo il primo giorno). Visto che però la massa d’aria è poco fredda, il calo sarà davvero esiguo, e di notte resti comunque al caldo, registrando minime che avresti facilmente con ventilazione meridionale con ben altre isoterme in quota!
    Diciamo che comunque alla fine è meglio sempre la ventilazione settentrionale: se infatti soffia da Sud hai sì minime paragonabili, ma di giorno farebbe molto più caldo. Con vento da Nord, invece, di giorno si resta in media, proprio perché il mare in inverno ha la stessa temperatura (di solito) della media max invernale al suolo (12-13°) per cui ti mantiene su quei valori.

    Esempio pratick: non ho dubbi che Brindisi sarà l’unica zona della Puglia a chiudere con un esorbitante +1 sulla 81/10 in questa prima decade. Anomalia TUTTA a carico delle minime a causa della ventilazione marina che è stata anormalmente persistente.
    In tutte le altre aree della regione, coste incluse, medie tra -0,5° e -1° sulla 81/10, a causa delle anomalie notturne. Tra l’altro sono sotto media anche le max, perché ha fatto freddo. Qui invece sono solo in media, sempre perché il vento dal mare, non cedendo dopo il tramonto, ha fatto rilevare delle max proprio la sera quando altrove si scendeva.

    Che penuria
    Be', consolati col fatto che almeno non vivi in un luogo in cui alle minime succede la stessa cosa se il vento proviene dal mare ma che in aggiunta ha pure le brezze di terra che si scaldano per compressione adiabatica... tanto per dirne una, ultimamente so registrando quasi tutte le minime di giornata tra le 19.00 e le 21.00 prima che si attivi la brezza a rompere il sottilissimo strato inversionale e tra l'altro è una tipica situazione invernale (dovuta al differenziale di pressione al suolo tra Pianura Padana e Mar Ligure), perché in primavera o in estate non succede... per cui se in luglio posso avere tranquillamente minime di +14 e massime di +30 in gennaio, in condizioni anticicloniche, è assolutamente impossibile pensare di avere escursioni termiche giornaliere superiori ai 9-10°C e spesso anche superiori ai +6°C.

  10. #210
    Vento fresco L'avatar di David Gilmour
    Data Registrazione
    20/10/11
    Località
    BASIGLIO
    Messaggi
    2,059
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: NOWCASTING Nazionale Gennaio 2020

    Buon pomeriggio anche da parte mia...
    qui a comprensorino Berlusconini minima della notte -1.
    Oggi la nebbia si sta prendendo a pugni col sole, che prima è riuscito a fare capolino in mezzo ad essa fino a farci vedere un cielo abbastanza velato. come da manuale la pressione è scesa e qualcosa è cambiato, seppur anche io non sono entusiasta che passi il classico "cavetto" inutile che rimescolerà ben poco...
    massima del giorno immancabilmente +2.5°

    Attualmente la nebbia si sta riprendendo il territorio poderale comprensoriale, con cielo che diventa via via invisibile (o invivibile?).
    A livello sinottico nessuna prospettiva in vista se non questi cavi fetecchia tipo quello di qui a Sabato, poi le "anomalie"(ma poi sono tali?) di geopotenziali vireranno di nuovo verso un segno + a favore dell'HP con le perturbazioni atlantiche che scorreranno a nord dell'europa.

    Attuali 2 gradi e 88%.

    interessante la mappa del CML in diretta attorno alle ore 15.00, differenze notevoli termoigrometriche fra il basso Milanese e poi giù fino al pavese, mentre da Milano terza cerchia dei bastioni andando a tutto il nord-lombardia, Lario scenario che cambia radicalmente con temperature che si riaffacciano dai 6 gradi a salire e UR molto più basse... è entrato un micro-fohn che ha tolto lo strato inversionale???

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •