Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26
  1. #1
    Vento teso L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    1,580
    Menzionato
    242 Post(s)

    Predefinito Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Repubblica Ceca: 2019 secondo anno più caldo della serie storica (che parte nel tardo Settecento), con 9,5 °C di temperatura media nazionale, cioè +1,6 °C sulla 1981-2010. Il record appartiene all'anno precedente (2018 a +1,7 °C sulla 1981-2010). Il mese di giugno risulta abnorme: +4,9 °C sulla trentennale (il più caldo di sempre). Caldissimi anche febbraio, marzo, novembre e dicembre (tutti con anomalie ben superiori a +2 °C: novembre, in particolare, dovrebbe stare addirittura a +3,5 °C circa). Maggio, con -2,3 °C di anomalia, è risultato l'unico mese sottomedia dell'anno. Ecco le anomalie nazionali sulla 1981-2010 per ogni anno; il trend risulta piuttosto forsennato:
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-trend-cechia.jpg

    Austria: 2019 terzo anno più caldo della serie storica (che parte nel 1768) con un'anomalia di +1,6 °C sulla 1981-2010. Ovviamente giugno estremo anche qui (+4,7 °C, il più caldo di sempre). Estate al secondo posto con +2,7 °C (ha stabilito il primato nel 45% del territorio nazionale), dietro di appena un decimo al +2,8 °C dell'estate 2003. Quarto autunno più caldo della serie storica. Anche qui l'unico mese sotto la norma risulta maggio (con un pesante -2,5 °C): gli altri 11 vanno tutti dal +0,5 °C di gennaio in su. Solo due mesi stanno nella top ten plurisecolare (giugno al primo posto e agosto all'ottavo posto), quindi ci sono meno piazzamenti nei primi 10 posti delle classifiche mensili che in Polonia o nella già citata Cechia, ma la costanza martellante del sopramedia ha portato ad un anno caldissimo anche in Austria.
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-austria-caldo.jpg

    Svizzera: come già magistralmente ha spiegato @AbeteBianco; (che mi perdonerà se sarò ridondante rispetto ai suoi resoconti), varie mensilità sono state molto calde nel comparto elvetico: febbraio 2019 risulta a +3,0 °C sulla 1981-2010 (non più caldo dal 1864), giugno a +3,4 °C (ed è il secondo più caldo dal 1864, dietro al 2003 e davanti al 2017), luglio a +2,0 °C (sesto più caldo sempre dal 1864), ottobre a +1,9 °C (quinto più caldo) e dicembre a +2,5 °C (terzo più caldo). Sottomedia sia gennaio che (di ben 2,4 °C) maggio. Novembre e aprile poco sopra la norma; scarto positivo ben più ampio per le mensilità non ancora menzionate. Nel complesso il 2019 in Svizzera risulta il quinto anno più caldo dal 1864, con 6,49 °C di media nazionale (+1,13 °C sulla 1981-2010), dietro (in ordine decrescente) a 2018, 2015, 2011 e 2014. L'estate è al terzo posto, subito davanti al 2018 e al 2017 (trittico micidiale tra arco alpino e Nord Italia, mentre al Centro-Sud della Penisola la 2018 non è certo al livello delle altre due). Autunno al sesto posto. Ecco la temperatura annua Svizzera dal 1864: la prima linea rossa è la 1871-1900, la seconda è la 1990-2019, la linea tratteggiata è invece la norma 1981-2010.
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-screenshot_2020-01-20-front-2019_ann_i-pdf.png

    Polonia: ne ho già parlato abbondantemente nel thread dedicato: +2,02 °C di anomalia annuale sulla 1981-2010 che rende probabilmente il 2019 polacco la prima annata a sfondare la soglia (psicologica e non) dei +2 °C sulla 1981-2010 in una nazione, quantomeno, europea. Entrano nella top ten dal 1781 i vari febbraio (nono posto), marzo (idem), giugno (nettamente primo posto con scarto pazzesco di +5,4 °C sulla 1981-2010), agosto (ottavo posto), ottobre (nono), novembre (quarto), dicembre (terzo). Solo maggio è risultato sottomedia nel 2019, peraltro con uno scarto non estremo come in altri Stati europei (-1,1 °C). Gennaio e luglio con uno scarto positivo molto risicato, gli altri 9 mesi dell'anno risultano invece in sopramedia pesante (7 su 9, cioè tutti tranne aprile e settembre, stanno oltre i +2 °C sulla 1981-2010).

    Spagna: fino a novembre, @Josh, il 2019 in Spagna risultava a +0,7 °C sulla 1981-2010, ma un dicembre caldissimo (il quarto dal 1965) lo ha portato sul +0,8 °C, che significherebbe (se l'AEMET dovesse validare il dato) sesto anno più caldo degli ultimi 55, mi corregga Josh se sbaglio (in ordine cronologico, le 5 annate che dovrebbero averlo battuto sono: 2003, 2011, 2014, 2015, 2017). Piccola curiosità (della quale parlavo in privato proprio con Josh): nonostante la bassa varianza interannuale del Paese iberico (dovuta all'influsso oceanico che non solo limita le anomalie estreme nel breve periodo, ma calmiera tendenzialmente anche il warming nel lungo periodo), la Spagna ha abbattuto il muro del +1 °C annuale sulla 1981-2010 un anno prima dell'Italia: nel 2017 infatti l'anomalia nazionale fu di ben +1,1 °C, mentre il Belpaese ha dovuto attendere l'anno successivo (e anche in questo caso l'anomalia nazionale è stata di +1,1 °C circa; in Spagna, parallelamente, il 2018 è stato nettamente l'anno meno caldo degli ultimi 6).

    Portogallo: mi aspettavo un 2019 meno caldo, prima di guardare i dati. Dispongo comunque solo di mappe dell'anomalia mensile, salta all'occhio il sopramedia estremo di maggio (stante la meridianizzazione esasperata che nel frattempo, qualche meridiano più ad est, portava il sottomedia costante e intenso che ben ricordiamo), contrapposto al sottomedia (benchè assolutamente non paragonabile, per entità, al sopramedia maggiolino) di giugno (anche qui, controtendenza forte rispetto alla maggior parte del continente europeo). Decisamente caldi anche febbraio, marzo, settembre, ottobre e dicembre. Posto qui sotto la mappa di maggio e di giugno 2019 con anomalia territoriale rispetto alla 1971-2000 (che per una nazione oceanica come quella lusitana risulta meno obsoleta rispetto alla 1981-2010 che per l'Italia):
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-maggio-portogallo.jpgIl 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-giugno-portogallo.jpg

    Francia: maggio è l'unico mese del 2019 in sottomedia franco sulla 1981-2010 (-1,1 °C su scala nazionale); gennaio e novembre risultano invece grossomodo in media; l'estate 2019 è la terza più calda in Francia dal 1901. Clamorose due ondate di calore (dal 25 al 30 giugno e dal 21 al 26 luglio): nella prima di esse, con caldo pesante dappertutto ma più feroce nel comparto orientale e sud-orientale, si è avuto il nuovo record nazionale di temperatura massima (con ampio margine sul precedente primato): 46,0 °C a Vérargues de l'Hérault. Nella seconda, a target più settentrionale, l'eccezionalità (valori mai visti nella storia) si è avuta soprattutto tra l'area di Parigi e la zona non lontana dal Benelux. Utile questo termopluviogramma che mette in relazione due parametri: sulle ordinate l'anomalia percentuale pluviometrica su scala nazionale per ciascun mese, e sulle ascisse lo scarto termico dalla norma 1981-2010 (sempre per ciascun mese):
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-termopluviogramma.jpg
    Nel complesso in Francia il 2019 ha chiuso a +1,0 °C sulla 1981-2010 o un filo di più: è il terzo anno più caldo dal 1901, grossomodo ex aequo con il 2011 e dietro soltanto al 2018 (primo) e al 2014 (secondo).
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-francia-2019.png

    Germania: lo ha segnalato benissimo @burian br tempo fa: 2019 terzo anno più caldo dal 1880 per i teutonici, +2,05 °C sulla a dire il vero obsoleta norma 1961-1990 (sulla 1981-2010 penso sia stato +1,3 °C circa), dietro soltanto al 2018 (circa +2,25 °C sempre sulla 1961-1990) e al 2014 (circa +2,10 °C). Anche in Germania solo maggio, nel 2019, risulta sotto la norma (e nemmeno di tantissimo), mentre tutte le altre mensilità vedono uno scarto positivo, con il solito picco di giugno (mai così caldo nella storia meteorologica tedesca): circa 4 gradi di surplus anche rispetto alla recente norma 1981-2010. Frantumato il record nazionale di caldo anche qui: 42,6 °C registrati a Lingen im Emsland il 25 luglio (per giunta ad una latitudine di 52° 31', quindi ben elevata).
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-germany-2019.jpg

    Belgio: l'osservatorio storico di Uccle, attivo dal 1833, ha visto per il 2019 un'anomalia annuale di +0,9 °C rispetto alla 1981-2010. Da ciò si evince che in Belgio dovrebbe essersi trattato del quarto anno più caldo degli ultimi due secoli, dietro (in ordine decrescente) al 2018 (0,4 °C più caldo del 2019), al 2014 e al 2011. L'anomalia maggiore sulla norma trentennale si è avuta a febbraio (+3,3 °C); caldissimi (considerando la bassa varianza del Belgio) anche giugno (+2,3 °C) e dicembre (+2,0 °C); sottomedia notevole a maggio (-1,6 °C), mentre gennaio e novembre sono risultati grossomodo in media (e anche a settembre il sottomedia è stato risicato); i restanti mesi hanno avuto un surplus termico più cospicuo:
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-screenshot_2020-01-20-meteo-en-belgique-bilan-de-lannee-2019.png

    Paesi Bassi: anche qui, sempre il 25 luglio 2019, si è avuto il nuovo record di caldo nazionale: 40,7 °C a Gilze Rijen, batte di ben 2,1 °C il precedente primato dell'agosto 1944. L'anno 2019 nel complesso ha avuto una temperatura media di circa 11,2 °C, che lo piazza tra il terzo e il quinto posto di sempre (dietro al 2014 con 11,7 °C di media annua nazionale, al 2018 con 11,4 °C e grossomodo ex aequo con il 2006 e il 2007, anch'essi a 11,2 °C di media nazionale). L'estate 2019 nei Paesi Bassi è la quarta più calda dal 1901 (mentre la più calda è la 2018), con +1,4 °C di anomalia trimestrale sulla 1981-2010: giugno risulta nettamente il più caldo della serie storica (+2,5 °C sulla 1981-2010), mentre sia luglio che agosto hanno avuto un sopramedia di 0,9 °C sulla medesima trentennale. Anche l'ultima decade agostana ha visto caldo record qui, a differenza di altre nazioni europee (che hanno visto sì un sopramedia cospicuo, ma non eccezionale).

    P.S. l'anteprima allegata mostra la temperatura annua nazionale della Repubblica Ceca dal 1961, rapportata alla norma 1981-2010 (linea tratteggiata). Vorrei eliminare l'immagine in questione ma non riesco, nemmeno con i pulsanti della "gestione allegati".
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-rep-ceca.jpg  
    Ultima modifica di Perlecano; 20/01/2020 alle 21:05
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  2. #2
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,684
    Menzionato
    125 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Sì, 2019 sesto in Spagna, anche se l'Aemet negli ultimi mesi è in costante ritardo nel divulgare i dati. 2017 sfigatissimo per la Spagna, come anche il 2015
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  3. #3
    Bava di vento L'avatar di Gianfranco
    Data Registrazione
    19/11/18
    Località
    Barletta
    Età
    20
    Messaggi
    190
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    Repubblica Ceca: 2019 secondo anno più caldo della serie storica (che parte nel tardo Settecento), con 9,5 °C di temperatura media nazionale, cioè +1,6 °C sulla 1981-2010. Il record appartiene all'anno precedente (2018 a +1,7 °C sulla 1981-2010). Il mese di giugno risulta abnorme: +4,9 °C sulla trentennale (il più caldo di sempre). Caldissimi anche febbraio, marzo, novembre e dicembre (tutti con anomalie ben superiori a +2 °C: novembre, in particolare, dovrebbe stare addirittura a +3,5 °C circa). Maggio, con -2,3 °C di anomalia, è risultato l'unico mese sottomedia dell'anno. Ecco le anomalie nazionali sulla 1981-2010 per ogni anno; il trend risulta piuttosto forsennato:
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-trend-cechia.jpg

    Austria: 2019 terzo anno più caldo della serie storica (che parte nel 1768) con un'anomalia di +1,6 °C sulla 1981-2010. Ovviamente giugno estremo anche qui (+4,7 °C, il più caldo di sempre). Estate al secondo posto con +2,7 °C (ha stabilito il primato nel 45% del territorio nazionale), dietro di appena un decimo al +2,8 °C dell'estate 2003. Quarto autunno più caldo della serie storica. Anche qui l'unico mese sotto la norma risulta maggio (con un pesante -2,5 °C): gli altri 11 vanno tutti dal +0,5 °C di gennaio in su. Solo due mesi stanno nella top ten plurisecolare (giugno al primo posto e agosto all'ottavo posto), quindi ci sono meno piazzamenti nei primi 10 posti delle classifiche mensili che in Polonia o nella già citata Cechia, ma la costanza martellante del sopramedia ha portato ad un anno caldissimo anche in Austria.
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-austria-caldo.jpg

    Svizzera: come già magistralmente ha spiegato @AbeteBianco; (che mi perdonerà se sarò ridondante rispetto ai suoi resoconti), varie mensilità sono state molto calde nel comparto elvetico: febbraio 2019 risulta a +3,0 °C sulla 1981-2010 (non più caldo dal 1864), giugno a +3,4 °C (ed è il secondo più caldo dal 1864, dietro al 2003 e davanti al 2017), luglio a +2,0 °C (sesto più caldo sempre dal 1864), ottobre a +1,9 °C (quinto più caldo) e dicembre a +2,5 °C (terzo più caldo). Sottomedia sia gennaio che (di ben 2,4 °C) maggio. Novembre e aprile poco sopra la norma; scarto positivo ben più ampio per le mensilità non ancora menzionate. Nel complesso il 2019 in Svizzera risulta il quinto anno più caldo dal 1864, con 6,43 °C di media nazionale (+1,07 °C sulla 1981-2010), dietro (in ordine decrescente) a 2018, 2015, 2011 e 2014. L'estate è al terzo posto, subito davanti al 2018 e al 2017 (trittico micidiale tra arco alpino e Nord Italia, mentre al Centro-Sud della Penisola la 2018 non è certo al livello delle altre due). Autunno al sesto posto. Ecco la temperatura annua Svizzera dal 1864: la prima linea rossa è la 1871-1900, la seconda è la 1990-2019, la linea tratteggiata è invece la norma 1981-2010.
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-screenshot_2020-01-20-front-2019_ann_i-pdf.png

    Polonia: ne ho già parlato abbondantemente nel thread dedicato: +2,02 °C di anomalia annuale sulla 1981-2010 che rende probabilmente il 2019 polacco la prima annata a sfondare la soglia (psicologica e non) dei +2 °C sulla 1981-2010 in una nazione, quantomeno, europea. Entrano nella top ten dal 1781 i vari febbraio (nono posto), marzo (idem), giugno (nettamente primo posto con scarto pazzesco di +5,4 °C sulla 1981-2010), agosto (ottavo posto), ottobre (nono), novembre (quarto), dicembre (terzo). Solo maggio è risultato sottomedia nel 2019, peraltro con uno scarto non estremo come in altri Stati europei (-1,1 °C). Gennaio e luglio con uno scarto positivo molto risicato, gli altri 9 mesi dell'anno risultano invece in sopramedia pesante (7 su 9, cioè tutti tranne aprile e settembre, stanno oltre i +2 °C sulla 1981-2010).

    Spagna: fino a novembre, @Josh, il 2019 in Spagna risultava a +0,7 °C sulla 1981-2010, ma un dicembre caldissimo (il quarto dal 1965) lo ha portato sul +0,8 °C, che significherebbe (se l'AEMET dovesse validare il dato) sesto anno più caldo degli ultimi 55, mi corregga Josh se sbaglio (in ordine cronologico, le 5 annate che dovrebbero averlo battuto sono: 2003, 2011, 2014, 2015, 2017). Piccola curiosità (della quale parlavo in privato proprio con Josh): nonostante la bassa varianza interannuale del Paese iberico (dovuta all'influsso oceanico che non sono limita le anomalie estreme nel breve periodo, ma calmiera tendenzialmente anche il warming nel lungo periodo), la Spagna ha abbattuto il muro del +1 °C annuale sulla 1981-2010 un anno prima dell'Italia: nel 2017 infatti l'anomalia nazionale fu di ben +1,1 °C, mentre il Belpaese ha dovuto attendere l'anno successivo (e anche in questo caso l'anomalia nazionale è stata di +1,1 °C circa; in Spagna, parallelamente, il 2018 è stato nettamente l'anno meno caldo degli ultimi 6).

    Portogallo: mi aspettavo un 2019 meno caldo, prima di guardare i dati. Dispongo comunque solo di mappe dell'anomalia mensile, salta all'occhio il sopramedia estremo di maggio (stante la meridianizzazione esasperata che nel frattempo, qualche meridiano più ad est, portava il sottomedia costante e intenso che ben ricordiamo), contrapposto al sottomedia (benchè assolutamente non paragonabile, per entità, al sopramedia maggiolino) di giugno (anche qui, controtendenza forte rispetto alla maggior parte del continente europeo). Decisamente caldi anche febbraio, marzo, settembre, ottobre e dicembre. Posto qui sotto la mappa di maggio e di giugno 2019 con anomalia territoriale rispetto alla 1971-2000 (che per una nazione oceanica come quella lusitana risulta meno obsoleta rispetto alla 1981-2010 che per l'Italia):
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-maggio-portogallo.jpgIl 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-giugno-portogallo.jpg

    Francia: maggio è l'unico mese del 2019 in sottomedia franco sulla 1981-2010 (-1,1 °C su scala nazionale); gennaio e novembre risultano invece grossomodo in media; l'estate 2019 è la terza più calda in Francia dal 1901. Clamorose due ondate di calore (dal 25 al 30 giugno e dal 21 al 26 luglio): nella prima di esse, con caldo pesante dappertutto ma più feroce nel comparto orientale e sud-orientale, si è avuto il nuovo record nazionale di temperatura massima (con ampio margine sul precedente primato): 46,0 °C a Vérargues de l'Hérault. Nella seconda, a target più settentrionale, l'eccezionalità (valori mai visti nella storia) si è avuta soprattutto tra l'area di Parigi e la zona non lontana dal Benelux. Utile questo termopluviogramma che mette in relazione due parametri: sulle ordinate il deficit percentuale pluviometrico su scala nazionale per ciascun mese, e sulle ascisse lo scarto termico dalla norma 1981-2010 (sempre per ciascun mese):
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-termopluviogramma.jpg
    Nel complesso in Francia il 2019 ha chiuso a +1,0 °C sulla 1981-2010 o un filo di più: è il terzo anno più caldo dal 1901, grossomodo ex aequo con il 2011 e dietro soltanto al 2018 (primo) e al 2014 (secondo).
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-francia-2019.png

    Germania: lo ha segnalato benissimo @burian br tempo fa: 2019 terzo anno più caldo dal 1880 per i teutonici, +2,05 °C sulla a dire il vero obsoleta norma 1961-1990 (sulla 1981-2010 penso sia stato +1,4 °C circa), dietro soltanto al 2018 (circa +2,25 °C sempre sulla 1961-1990) e al 2014 (circa +2,10 °C). Anche in Germania solo maggio, nel 2019, risulta sotto la norma (e nemmeno di tantissimo), mentre tutte le altre mensilità vedono uno scarto positivo, con il solito picco di giugno (mai così caldo nella storia meteorologica tedesca): circa 4 gradi di surplus anche rispetto alla recente norma 1981-2010. Frantumato il record nazionale di caldo anche qui: 42,6 °C registrati a Lingen im Emsland il 25 luglio (per giunta ad una latitudine di 52° 31', quindi ben elevata).
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-germany-2019.jpg

    Belgio: l'osservatorio storico di Uccle, attivo dal 1833, ha visto per il 2019 un'anomalia annuale di +0,9 °C rispetto alla 1981-2010. Da ciò si evince che in Belgio dovrebbe essersi trattato del quarto anno più caldo degli ultimi due secoli, dietro (in ordine decrescente) al 2018 (0,4 °C più caldo del 2019), al 2014 e al 2011. L'anomalia maggiore sulla norma trentennale si è avuta a febbraio (+3,3 °C); caldissimi (considerando la bassa varianza del Belgio) anche giugno (+2,3 °C) e dicembre (+2,0 °C); sottomedia notevole a maggio (-1,6 °C), mentre gennaio e novembre sono risultati grossomodo in media (e anche a settembre il sottomedia è stato risicato); i restanti mesi hanno avuto un surplus termico più cospicuo:
    Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei-screenshot_2020-01-20-meteo-en-belgique-bilan-de-lannee-2019.png

    Paesi Bassi: anche qui, sempre il 25 luglio 2019, si è avuto il nuovo record di caldo nazionale: 40,7 °C a Gilze Rijen, batte di ben 2,1 °C il precedente primato dell'agosto 1944. L'anno 2019 nel complesso ha avuto una temperatura media di circa 11,2 °C, che lo piazza tra il terzo e il quinto posto di sempre (dietro al 2014 con 11,7 °C di media annua nazionale, al 2018 con 11,4 °C e grossomodo ex aequo con il 2006 e il 2007, anch'essi a 11,2 °C di media nazionale). L'estate 2019 nei Paesi Bassi è la quarta più calda dal 1901 (mentre la più calda è la 2018), con +1,4 °C di anomalia trimestrale sulla 1981-2010: giugno risulta nettamente il più caldo della serie storica (+2,5 °C sulla 1981-2010), mentre sia luglio che agosto hanno avuto un sopramedia di 0,9 °C sulla medesima trentennale. Anche l'ultima decade agostana ha visto caldo record qui, a differenza di altre nazioni europee (che hanno visto sì un sopramedia cospicuo, ma non eccezionale).

    P.S. l'anteprima allegata mostra la temperatura annua nazionale della Repubblica Ceca dal 1961, rapportata alla norma 1981-2010 (linea tratteggiata). Vorrei eliminare l'immagine in questione ma non riesco, nemmeno con i pulsanti della "gestione allegati".
    Complimenti davvero per l'analisi. Una bella sberla in faccia a chi crede che il GW sia utopia.

    Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk

  4. #4
    Vento teso L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    1,580
    Menzionato
    242 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Citazione Originariamente Scritto da Gianfranco Visualizza Messaggio
    Complimenti davvero per l'analisi. Una bella sberla in faccia a chi crede che il GW sia utopia.

    Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk
    Grazie! Negazionismo ormai (visto dove siamo arrivati) non più di tanto, minimizzazioni varie invece sono tuttora molto diffuse.
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

  5. #5
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    482
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Comunque il 2018 è stato mostruoso in Europa.
    All'epoca seguivo la meteo solo in inverno e quindi non me lo ricordavo, ma che annataIl 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  6. #6
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    34
    Messaggi
    8,768
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    ottimo lavoro!!
    a quali fonti hai attinto principalmente?

  7. #7
    Burrasca
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    6,889
    Menzionato
    134 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    @Perlecano

    Complimenti vivissimi per i dati puntuali e per il resoconto eccezionale! Credevo di trovare qualche riferimento a qualche nazione europea, non a tutte!

    Davvero applausi, e un ringraziamento già solo per la fatica e il tempo impiegato.

    Una nota: in Germania il record sarebbe stato di 42,6° a Lingen, ma rammento che quando mi dedicai ai vari record di Luglio e Giugno di quest'anno annotai su un mio post che il record in questione è dubbio.
    Ciò non toglie che il record tedesco prima del 2019 era di 40,2° ed è stato annientato in decine di stazioni meteorologiche tedesche. Il record sarebbe comunque sopra i 41°, anche se non ricordo con precisione il valore e il luogo della registrazione.
    Visto che hai citato i nuovi record nazionali, ne sono stati stabiliti oltre che in Francia e Germania anche in Belgio, Lussemburgo, Olanda, Gran Bretagna, Svizzera, Danimarca, Norvegia.

    Senza Maggio, e supponendo una media di -1° sulla 81/10, l'anno 2019 avrebbe chiuso in tutti quei paesi 0,1° più caldo.
    In alcuni casi avrebbe segnato la differenza tra primo posto e un secondo/terzo (come in Germania)
    Ultima modifica di burian br; 20/01/2020 alle 21:20

  8. #8
    Burrasca forte L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    23
    Messaggi
    7,968
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Splendido lavoro Perlecano!

  9. #9
    Burrasca
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    6,889
    Menzionato
    134 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    A volte paragono il lavoro che facciamo io e Perlecano (lui con le medie e io con i record europei) al lavoro di chi raccoglie statistiche sportive. Visto l'andazzo, pare quasi inutile annotare dei record che dopo nemmeno poco tempo vengono abbattuti. Così come chi raccoglie dati sportivi dovrà sempre rinnovarli.

    Spero sia apprezzato giusto perchè non sono record a cadenza pluriannuale ormai, ma è già tanto se non saranno replicati l'anno dopo. O se mesi caldissimi si rincorrono anno dopo anno nei primissimi posti dei più caldi, rendendo obsoleti gli ultimi mostri appena analizzati e vissuti.

  10. #10
    Vento teso L'avatar di Perlecano
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    22
    Messaggi
    1,580
    Menzionato
    242 Post(s)

    Predefinito Re: Il 2019, sotto il profilo termico, in alcuni Paesi europei

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    ottimo lavoro!!
    a quali fonti hai attinto principalmente?
    grazie! articolo austriaco:
    2019 eines der drei warmsten Jahre der Messgeschichte — ZAMG

    articolo tedesco:
    Wetter und Klima - Deutscher Wetterdienst - Aktuelles - Ruckblick auf die Temperatur in Deutschland im Jahr 2019 und die langfristige Entwicklung

    articolo polacco (ma mi sono basato su dati ufficiali che ora non riesco a linkare e fanno parte della sezione "non blog" di meteomodel): alla fine lo scarto del 2019 è stato di +2,02 °C, qualche centesimo in più di quanto l'articolo (scritto il 28 dicembre) prevedeva:
    https://blog.meteomodel.pl/2019-ostatnie-prognozy/

    per la Spagna ho fatto la media aritmetica dei 12 diversi scarti mensili comunicati dall'AEMET; esempio più recente:
    Diciembre de 2019, el tercer diciembre más cálido y húmedo del siglo XXI - Agencia Estatal de Meteorología - AEMET. Gobierno de España

    per il Portogallo non ho trovato un granchè, i grafici mensili dell'IPMA su base 1971-2000 e poco altro (siti ancora più scarni):
    IPMA - Mapas

    per la Repubblica Ceca:
    http://www.infomet.cz/index.php?id=read&idd=1578487016

    per la Svizzera, dati omogeneizzati della temperatura media del territorio elvetico a partire dal 1864; serie storica consultabile qui:
    https://www.meteosvizzera.admin.ch/p...-1.1-swiss.txt

    per la Francia:
    http://www.meteofrance.fr/actualites...udes-en-france

    per il Belgio:
    https://www.meteobelgique.be/article...e-l-annee-2019

    per i Paesi Bassi non trovo più il link, del resto avevo fatto fatica pure oggi pomeriggio (tanto che finita la trattazione di quello Stato avevo deciso di chiudere il post, mi aveva un po' portato a sfasare ).
    "Ho visto braccia farsi gabbia, luce farsi nebbia, ho visto me scappare in strade fuorimano e i Nazgûl sopra la mia testa; primo brutto viaggio, primo punto critico, primo buco in cui precipito, risorgo coi versi con cui vi mortifico". (Heskarioth, Flashback).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •