Pagina 2 di 13 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 126
  1. #11
    Vento fresco L'avatar di appassionato_meteo
    Data Registrazione
    01/09/14
    Località
    Artegna (UD) 191 mslm
    Messaggi
    2,637
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Come sappiamo, gli ultimi inverni, precisamente dopo il 2012-2013, hanno segnato in apparenza uno step: da quella stagione in poi, infatti, al Nord Italia gli inverni si sono fatti più miti, mentre al Sud si sono avute anche stagioni o episodi gloriosi.

    Leggendo spesso delle lamentele soprattutto degli alpini, e sapendo che le anomalie maggiori si hanno in quota, in libera atmosfera (e dunque sulle montagne), ho deciso di eseguire un confronto tra i dati dei radiosondaggi tra Milano Linate e Brindisi Casale. I dati sono quelli dell'inverno meteorologico: da Dicembre a Marzo.
    La domanda che mi ha animato è: davvero le Alpi sono ormai divenute più miti degli Appennini meridionali? Quanto sono state calde le recenti stagioni fredde sulle Alpi?

    Ho scelto le due stazioni di Milano e Brindisi non a caso.
    Milano è la prima scelta per il NW: Cuneo infatti, essendo già di partenza sopraelevata, risente troppo del fohn o comunque della vicinanza alle montagne e quindi restituisce temperature non sempre scevre da condizionamenti. Meglio Milano, che sorge in pianura e che dunque ha un'atmosfera al di sopra completamente libera.
    Brindisi per obbligo: è l'unica del Sud Italia, e la Puglia è rinomata per essere stata la Regina degli inverni degli ultimi anni.

    Mi piacerebbe integrare i dati con quelli di Udine Rivolto, per cui invito @appassionato_meteo di metterli a disposizione. Immagine



    Vengo ora ai dati.
    Ottima idea!! Bravo! Fortunatamente questa discussione mi è saltata all'occhio, dato che la tua citazione del mio nick non è riuscita (esso non è sottolineato) e non mi è comparsa nelle notifiche; mi fa molto piacere che vengano fatte statistiche anche su altri radiosondaggi e che ci sia anche qualcun altro che si interessi a loro!
    Metterò i dati di Udine man mano che metterai quelli di Milano e Brindisi in modo da avere tutto vicino; ho anche quattro considerazioni/domande da fare:



    1. Vedo che hai scelto la media trentennale 1981-2010 come riferimento; per Udine gennaio 1981 (solo quello) è incompleto, mancano i dati dal 6 al 26 compresi. Spero che non sia un problema.
    2. Quali inverni hai compreso nella media 1981-2010? 1981/82 - 2010/11 o 1980/81 - 2009/10? Nel secondo caso i dati dell'inverno 1980/81 sono largamente incompleti.
    3. A naso direi che Udine abbia sofferto meno di Milano la crisi invernale iniziata dal 2013/14; è vero che ci sono stati mesi molto caldi, ma ci sono stati anche mesi molto freddi e certi episodi celebrati al Sud si sono fatti sentire anche qui in termini di freddo (ad esempio fine dicembre 2014). Analogamente al NW è diminuita la nevosità, sono rimaste quasi solo le nevicate deboli e certi episodi importanti mancano proprio dal febbraio 2013; questa cosa fa meno rumore che al NW perchè qui le medie nivometriche (in pianura) sono assai più basse. Cmq sono curioso anche io di vedere l'esito di tutti questi confronti!
    4. Che ne dici di mettere anche i picchi minimi e massimi per tutte le grandezze che hai considerato?
    Ultima modifica di appassionato_meteo; 08/02/2020 alle 21:23
    Discussione che raccoglie medie e statistiche sulle grandezze in quota (principalmente medie ad 850 hPa, quota ZT, geopotenziali a 500 hPa) di Udine:
    http://forum.meteotriveneto.it/showt...tiche-in-quota

  2. #12
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    16,573
    Menzionato
    102 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    bel TD, bravi, seguo con attenzione
    Si vis pacem, para bellum.

  3. #13
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,684
    Menzionato
    125 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Come sappiamo, gli ultimi inverni, precisamente dopo il 2012-2013, hanno segnato in apparenza uno step: da quella stagione in poi, infatti, al Nord Italia gli inverni si sono fatti più miti, mentre al Sud si sono avute anche stagioni o episodi gloriosi.

    Leggendo spesso delle lamentele soprattutto degli alpini, e sapendo che le anomalie maggiori si hanno in quota, in libera atmosfera (e dunque sulle montagne), ho deciso di eseguire un confronto tra i dati dei radiosondaggi tra Milano Linate e Brindisi Casale. I dati sono quelli dell'inverno meteorologico: da Dicembre a Marzo.
    La domanda che mi ha animato è: davvero le Alpi sono ormai divenute più miti degli Appennini meridionali? Quanto sono state calde le recenti stagioni fredde sulle Alpi?

    Ho scelto le due stazioni di Milano e Brindisi non a caso.
    Milano è la prima scelta per il NW: Cuneo infatti, essendo già di partenza sopraelevata, risente troppo del fohn o comunque della vicinanza alle montagne e quindi restituisce temperature non sempre scevre da condizionamenti. Meglio Milano, che sorge in pianura e che dunque ha un'atmosfera al di sopra completamente libera.
    Brindisi per obbligo: è l'unica del Sud Italia, e la Puglia è rinomata per essere stata la Regina degli inverni degli ultimi anni.

    Mi piacerebbe integrare i dati con quelli di Udine Rivolto, per cui invito @appassionato_meteo di metterli a disposizione. Immagine



    Vengo ora ai dati.
    L'argomento è interessante ma secondo me Brindisi e' troppo orientale per essere rappresentativa del sud peninsulare. La Campania già non è il Salento, per noi ci sono molte più affinità con Latina che con Brindisi
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  4. #14
    Burrasca
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    6,889
    Menzionato
    134 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    L'argomento è interessante ma secondo me Brindisi e' troppo orientale per essere rappresentativa del sud peninsulare. La Campania già non è il Salento, per noi ci sono molte più affinità con Latina che con Brindisi
    Brindisi è l'unica stazione di radiosondaggi del Sud peninsulare. Non posso farci molto

    Inoltre il mio studio è legato all'alta atmosfera, non alle quote pianeggianti o collinari.
    Per l'Appennino meridionale, in sintesi, Brindisi va benone

  5. #15
    Burrasca
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    6,889
    Menzionato
    134 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    Citazione Originariamente Scritto da appassionato_meteo Visualizza Messaggio
    Ottima idea!! Bravo! Fortunatamente questa discussione mi è saltata all'occhio, dato che la tua citazione del mio nick non è riuscita (esso non è sottolineato) e non mi è comparsa nelle notifiche; mi fa molto piacere che vengano fatte statistiche anche su altri radiosondaggi e che ci sia anche qualcun altro che si interessi a loro!
    Metterò i dati di Udine man mano che metterai quelli di Milano e Brindisi in modo da avere tutto vicino; ho anche quattro considerazioni/domande da fare:



    1. Vedo che hai scelto la media trentennale 1981-2010 come riferimento; per Udine gennaio 1981 (solo quello) è incompleto, mancano i dati dal 6 al 26 compresi. Spero che non sia un problema.
    2. Quali inverni hai compreso nella media 1981-2010? 1981/82 - 2010/11 o 1980/81 - 2009/10? Nel secondo caso i dati dell'inverno 1980/81 sono largamente incompleti.
    3. A naso direi che Udine abbia sofferto meno di Milano la crisi invernale iniziata dal 2013/14; è vero che ci sono stati mesi molto caldi, ma ci sono stati anche mesi molto freddi e certi episodi celebrati al Sud si sono fatti sentire anche qui in termini di freddo (ad esempio fine dicembre 2014). Analogamente al NW è diminuita la nevosità, sono rimaste quasi solo le nevicate deboli e certi episodi importanti mancano proprio dal febbraio 2013; questa cosa fa meno rumore che al NW perchè qui le medie nivometriche (in pianura) sono assai più basse. Cmq sono curioso anche io di vedere l'esito di tutti questi confronti!
    4. Che ne dici di mettere anche i picchi minimi e massimi per tutte le grandezze che hai considerato?
    Purtroppo avevo notato. Se non ti fossi accorto del thread ti avrei comunque inviato un messaggio privato

    Per rispondere alle tue domande:

    1. non credo costituisca un problema, ci sono periodi mancanti anche nei radiosondaggi di Brindisi e Milano, anche se non mi pare fossero continuativi, ma saltuari. Tu prova a ipotizzare (dalle reanalisi) una stima del mese alle varie quote, e a vedere se intaccherebbe la media. Ne dubito: infatti per incidere sul decimo di grado (le medie le ho calcolate approssimativamente) l'anomalia di Gennaio 1981 dovrebbe essere di -3° rispetto alla norma. Va bene che fu un mese freddo , ma non penso l'anomalia mensile sia stata tale
    2. La media, in verità, non l'ho calcolata sui dati grezzi, ma ho preso quella che si ricava dal grafico che trovi in Meteonetwork sulla sezione radiosondaggi. Quindi è una stima fatta "a vista" cercando di interpretare le medie delle varie decadi, sommandole e infine dividendole per 9. Diciamo che è una stima non raffinata, ma molto attendibile. Non credo ci siano errori se non di ±10 metri per i gpt e ±0,1° per le temperature. A confermare il tutto su Wikipedia ci sono le medie aerologiche delle varie stazioni di radiosondaggio fino al 1960. L'inverno non ha subito particolare riscaldamenti, quindi come base di partenza ho usato quei dati, e confrontandoli ho ritenuto le mie stime attendibili e verosimili
    3. sono curioso anch'io , anche perchè tu, essendo ad oriente, dovresti risentire meno dell'alta pressione delle Azzorre, e più di discese fredde orientali. Per cui non mi stupirei se Udine fosse più fredda di Milano, visto che Brindisi la avvicina molto in questi ultimi inverni.
    4. Già preparati . Metterò anche il numero di rilevazioni in cui si è andati oltre (o sotto) una certa soglia termometrica (o di quota dello zero termico). Però volevo pubblicare tutto "a puntate", per evitare si faccia confusione e un minestrone di dati. La mia scaletta è nei prossimi giorni postare le varie tabelle con le medie, e poi postare gli estremi e altro

  6. #16
    Burrasca
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    6,889
    Menzionato
    134 Post(s)

    Predefinito Inverno 2015-2016

    MILANO LINATE ZT (metri) GPT 850 hPa (metri) T 850 hPa GPT 500 hPa (metri) T 500 hPa
    DICEMBRE 2806 1586 4,51°C 5744 -19,09°C
    GENNAIO 1708 1452 0,74°C 5532 -23,63°C
    FEBBRAIO 1813 1434 1,67°C 5522 -23,35°C
    INVERNO 2111 1491 2,31°C 5600 -22,01°C

    BRINDISI CASALE ZT (metri) GPT 850 hPa (metri) T 850 hPa GPT 500 hPa (metri) T 500 hPa
    DICEMBRE 2766 1580 5,34°C 5735 -19,49°C
    GENNAIO 1900 1476 1,86°C 5574 -22,02°C
    FEBBRAIO 2569 1478 6,06°C 5627 -19,66°C
    INVERNO 2416 1512 4,42°C 5647 -20,38°C


    In quest'inverno, lo zero termico si è assestato ben oltre la media storica in entrambe le località in esame. A Milano risulta attorno ai 2110 m (media 81/10: 1630 m), mentre a Brindisi a 2420 m (media 81/10: 1870 m).

    Per quanto concerne i gpt, si nota bene l'impronta dell'alta pressione distesa sui paralleli mediterranei. Infatti sia a Brindisi sia a Milano vi è un'abbondante sopra media dei gpt sia a 850 hPa sia (soprattutto) a 500 hPa. In particolare l'anomalia gpt ha sfiorato i +80 m a 500 hPa in entrambe .
    In realtà, analizzando bene, si nota come a Milano sia Gennaio sia Febbraio siano stati in media. Mentre a Brindisi solo Gennaio è stato più vicino alla media (ma comunque sopra).
    Come si spiega allora l'anomalia del tutto sovrapponibile nel trimestre?
    Facile: Dicembre è stato molto anomalo a Milano. Con una media di 5744 m presenta la quota gpt dei 500 hPa più in alto (di pochissimi metri) persino rispetto a Brindisi! E se a quest'ultima l'anomalia era attorno a +150 metri, a Milano è sui +200 m!

    Venendo alle temperature, la media è stata 2,3° per Milano e 4,4° per Brindisi a 850 hPa. A 500 hPa invece -22° a Milano e -20,4° a Brindisi.

    Nell'inverno 2015/16 pertanto le anomalie sono state le seguenti:
    • 850 hPa: +2,0° Milano, +2,8° Brindisi
    • 500 hPa: +2,0° Milano, +3,2° Brindisi
    • zero termico: +480 m Milano, +546 m Brindisi



    E' stato un inverno più simile al 2013/2014, ovvero uniformemente anomalo sulla penisola da nord a sud.
    E tuttavia se l'è passata peggio, stavolta, il Meridione: infatti Brindisi vince sia per l'anomalia dello zero termico, sia per i 2 mesi su 3 sopra media dei gpt a 500 hPa, sia per le anomalie termiche a tutte le quote.
    Il gradiente latitudinale è stato infatti superiore alla classica media 81/10, di circa +0,8° a 850 hPa e +1,2° a 500 hPa.

    Anche in quest'inverno c'è però un mese in cui Milano Linate si avvicina tantissimo a Brindisi, nel Dicembre 2015.
    Milano ha approssimato Brindisi non tanto alle basse quote, ma alle alte: infatti a 850 hPa la temperatura è 1° più bassa rispetto a Brindisi. Però alle alte quote, sopra i 2000 m, tale differenza scema sempre più. Lo zero termico infatti si pone solo 50 m più in alto che a Brindisi, e a 500 hPa la differenza tra le due è esigua, circa 0,4°.
    Ultima modifica di burian br; 09/02/2020 alle 18:48

  7. #17
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,910
    Menzionato
    163 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    inverni nevosi , confronto nord e sud

    inverni
    tra il 2008 e 2013 mediamente piu nevosi al centro nord Italia

    tra il 2014 e 2018 mediamente piu nevosi al sud Italia

    questo inverno '19/2020 e' stato anche poco piovoso

    e non puo essere paragonato al piovosissimo inverno '13/2014

    ma in ' comune ' inverni miti

  8. #18
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,684
    Menzionato
    125 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Brindisi è l'unica stazione di radiosondaggi del Sud peninsulare. Non posso farci molto

    Inoltre il mio studio è legato all'alta atmosfera, non alle quote pianeggianti o collinari.
    Per l'Appennino meridionale, in sintesi, Brindisi va benone
    Indubbiamente c'è penuria di stazioni di radiosondaggi al sud,altra lacuna della meteorologia italiana. In Spagna sono già di più le stazioni attrezzate in tal senso.
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  9. #19
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,684
    Menzionato
    125 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    Citazione Originariamente Scritto da robertino Visualizza Messaggio
    inverni nevosi , confronto nord e sud

    inverni
    tra il 2008 e 2013 mediamente piu nevosi al centro nord Italia

    tra il 2014 e 2018 mediamente piu nevosi al sud Italia

    questo inverno '19/2020 e' stato anche poco piovoso

    e non puo essere paragonato al piovosissimo inverno '13/2014

    ma in ' comune ' inverni miti
    Il 2019/20 si sta presentando come un 1989/90 più caldo,effettivamente
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  10. #20
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,684
    Menzionato
    125 Post(s)

    Predefinito Re: Confronto sugli ultimi inverni Nord vs Sud (libera atmosfera)

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Come sappiamo, gli ultimi inverni, precisamente dopo il 2012-2013, hanno segnato in apparenza uno step: da quella stagione in poi, infatti, al Nord Italia gli inverni si sono fatti più miti, mentre al Sud si sono avute anche stagioni o episodi gloriosi.

    Vengo ora ai dati.
    Stagioni gloriose o eventi gloriosi? Il tuo spunto è interessante ma dobbiamo un poco distinguere. Innanzitutto, il sud è una macroarea discretamente estesa in latitudine(spazia dal quasi 42° parallelo del Gargano a Gela,che sta sotto il 38° parallelo) e tutto sommato anche in longitudine.
    Per la Campania ed il Molise occidentale posso dirti che nessuno degli inverni 2012/13 ha chiuso sotto la pur non glaciale 81/10: il più freddo,l'inverno 2016/17,ha avuto scarti fra +0,2° e +0,3° su tale media.
    Questo non perché siamo mancati mesi freddi ma per il fatto che sono stati,anche nel sud tirrenico e non solo al centronord, ampiamente compensati da mesi estremamente miti,concentrati fra gennaio e febbraio(ma anche dicembre nel 2015 e nel 2019 è stato decisamente caldo).
    Se mi parli di eventi,il discorso cambia radicalmente.Allora sì,di giornate rimarchevoli ne abbiamo vissute tante nel periodo considerato.
    Ma la forte dissociazione fra eventi e medie è la caratteristica del trend climatico che stiamo vivendo.
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •