Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Bava di vento
    Data Registrazione
    04/10/17
    LocalitÓ
    Bergamo
    EtÓ
    25
    Messaggi
    54
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Un saluto a tutti. ╔ da un po' che non scrivo e volevo chiedervi una cosa. Guardando per il mondo del web i dati di precipitazioni e nevositß ho trovato alcune cose per me, geografo ma non espertissimo in questo campo, strambe o quantomeno curiose.

    Considerando brutalmente il contesto europeo e americano ho notato come in generale i giorni di pioggia in italia siano sensibilmente minori a fronte perˇ di quantitativi di pioggia paragonabili o a volte inferiori.

    Per esempio prendete le stazioni di Bruxelles e Bergamo. Bruxelles ha pi˙ del doppio dei giorni di pioggia di Bergamo ma ha una quantitß totale inferiore. So che sull atlantico le precipitazioni sono pi¨ veloci, freq. etc... perˇ vedendo i dati sembra che l eccezione sul modo di piovere sia quella italiana. Nel contesto europeo siamo uno dei paesi con pi˙ alto rapporto mm per giorno di pioggia. Poi va beh i dati vengono falsati dalle soglie di precipitazioni.

    Per la neve va anche peggio. A vedere i giorni di neve sull Atlantico uno inesperto potrebbe vedere quelle localitß super nevose (i 16 giorni di Londra sono quasi quelli di Cortina), poi uno guarda i giorni con neve al suolo e rimane molto disorientato a fronte del rapporto giorno di caduta e giorni di manto.

    Anche negli Usa, che presentano degli ottimi dati, noto che molte localitß con giorni di caduta neve pari a 40 o similia presentano durata del manto nevoso decisamente inferiore a localitß italiane che hanno 40 giorni di caduta neve. ╔ difficilissimo comparare. In italia una volta si usava il limite del 1cm, ora non so pi˙ se in uso, ma Ú complicatissimo confrontare.

    Qualcuno ha mai provato a standardizzare i nostri dati con quelli esteri e viceversa? Sarebbe una ricerca interessante da fare ma putroppo molto difficile da realizzare.

    Grazie per il tempo e le risposte.

  2. #2
    Brezza tesa L'avatar di AspiranteMetereologo
    Data Registrazione
    23/11/14
    LocalitÓ
    Rho (MI)
    EtÓ
    19
    Messaggi
    771
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Citazione Originariamente Scritto da fedebg Visualizza Messaggio
    Un saluto a tutti. ╔ da un po' che non scrivo e volevo chiedervi una cosa. Guardando per il mondo del web i dati di precipitazioni e nevositß ho trovato alcune cose per me, geografo ma non espertissimo in questo campo, strambe o quantomeno curiose.

    Considerando brutalmente il contesto europeo e americano ho notato come in generale i giorni di pioggia in italia siano sensibilmente minori a fronte perˇ di quantitativi di pioggia paragonabili o a volte inferiori.

    Per esempio prendete le stazioni di Bruxelles e Bergamo. Bruxelles ha pi˙ del doppio dei giorni di pioggia di Bergamo ma ha una quantitß totale inferiore. So che sull atlantico le precipitazioni sono pi¨ veloci, freq. etc... perˇ vedendo i dati sembra che l eccezione sul modo di piovere sia quella italiana. Nel contesto europeo siamo uno dei paesi con pi˙ alto rapporto mm per giorno di pioggia. Poi va beh i dati vengono falsati dalle soglie di precipitazioni.

    Per la neve va anche peggio. A vedere i giorni di neve sull Atlantico uno inesperto potrebbe vedere quelle localitß super nevose (i 16 giorni di Londra sono quasi quelli di Cortina), poi uno guarda i giorni con neve al suolo e rimane molto disorientato a fronte del rapporto giorno di caduta e giorni di manto.

    Anche negli Usa, che presentano degli ottimi dati, noto che molte localitß con giorni di caduta neve pari a 40 o similia presentano durata del manto nevoso decisamente inferiore a localitß italiane che hanno 40 giorni di caduta neve. ╔ difficilissimo comparare. In italia una volta si usava il limite del 1cm, ora non so pi˙ se in uso, ma Ú complicatissimo confrontare.

    Qualcuno ha mai provato a standardizzare i nostri dati con quelli esteri e viceversa? Sarebbe una ricerca interessante da fare ma putroppo molto difficile da realizzare.

    Grazie per il tempo e le risposte.
    Ma in realtÓ la spiegazione che ti sei giÓ dato riassume alquanto il tutto:
    Ŕ regola per il continente europeo (ma in realtÓ per qualsiasi massa continentale dell'emisfero boreale) che l'oceano ha ovviamente una maggiore influenza nel clima di una data localitÓ pi¨ questa Ŕ vicina all'oceano stesso. In Europa (il continente pi¨ mite a paritÓ di latitudine al mondo, scusa @Fenrir )quindi pi¨ ci si sposta ad ovest e pi¨ il clima sarÓ smorzato negli estremi.
    Di conseguenza il clima sarÓ lý tendenzialmente molto pi¨ variabile (a Londra per dire pu˛ piovere, schiarirsi il cielo e piovere di nuovo il tutto nell'arco di pochissime ore) ma anche pi¨ temperato negli estremi, compresi quelli precipitativi. Questo fÓ sý che le regioni non sottoposte a stau ed abbastanza lontane dall'oceano siano poco piovose in realtÓ.
    Per quanto riguarda gli USA non so a che zona specifica tu faccia riferimento (gli Stati Uniti sono pi¨ grandi dell'intera Europa, per dire), ma se intendi l'interno dello stato allora si hanno molti giorni di neve rispetto alla permanenza al suolo della stessa perchŔ, data l'estrema variabilitÓ degli inverni nord-americani, spesso accade che un giorno nevichi ed il giorno dopo o pochi giorni dopo ci siano diversi gradi sopra allo zero, sciogliendo quindi tutta o gran parte della neve accumulata. Non Ŕ raro vedere molte cittÓ statunitensi sbalzi di temperature di 30░ C in pochissimi giorni, soprattutto in inverno.
    Tuttavia qui entra anche in gioco il come si misurano i giorni di pioggia/neve all'estero rispetto all'Italia. Ora, non so dirti se le regole siano ancora queste, ma a quanto ricordo io in Italia per "giorno di pioggia" s'intende un giorno nel quale ha piovuto almeno 1 mm di pioggia. Per "giorno di neve", un giorno nel quale Ŕ caduto almeno 1 cm di neve. All'estero (tendenzialmente) quando cade qualcosa dal cielo quel giorno viene considerato di pioggia/neve. Quindi i loro giorni di pioggia saranno molti di pi¨ anche per questa ragione.
    Spero di essere stato chiaro e non esitare a dirmi se dovessi avere altri dubbi

  3. #3
    Tempesta L'avatar di Fenrir
    Data Registrazione
    05/09/03
    LocalitÓ
    Troms° (Nor)
    EtÓ
    43
    Messaggi
    12,150
    Menzionato
    62 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Citazione Originariamente Scritto da AspiranteMetereologo Visualizza Messaggio
    (il continente pi¨ mite a paritÓ di latitudine al mondo, scusa @Fenrir )
    No, anzi! Il modo di usare la latitudine e' proprio quello che hai usato tu. Non hai mica detto "assurdo che Troms° abbia una minima assoluta di -20 quando e' alla stessa latitudine dell'isola di Baffin che ha millemila gradi sottozero di minima assoluta". Quindi tanto di cappello e continua cosi', diffondi diffondi
    "You are not entitled to your opinion. You are entitled to your informed opinion. No one is entitled to be ignorant." (Harlan Ellison)

  4. #4
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    LocalitÓ
    Modena, campagna Est m30
    EtÓ
    59
    Messaggi
    1,173
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Io posso parlare del clima danese, perchŔ ci ho abitato otto anni e ci viaggio spesso.
    Da gennaio ad aprile le nevicate sono pi¨ frequenti delle piogge (il che Ŕ tutto dire), ma accumula meno della metÓ delle volte.

  5. #5
    Bava di vento
    Data Registrazione
    04/10/17
    LocalitÓ
    Bergamo
    EtÓ
    25
    Messaggi
    54
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Grazie per i contributi. Per gli Usa/Nord America mi erano capitati sotto mano i dati di Rapid City, Toronto et similia, che, per i giorni di nevicate che presentano e anche le termiche, non hanno poi troppi giorni con neve al suolo (relativamente, avere 60 giorni con neve al suolo)

    Davvero in Danimarca accumula cosi poco?

  6. #6
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    LocalitÓ
    Modena, campagna Est m30
    EtÓ
    59
    Messaggi
    1,173
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Citazione Originariamente Scritto da fedebg Visualizza Messaggio
    Grazie per i contributi. Per gli Usa/Nord America mi erano capitati sotto mano i dati di Rapid City, Toronto et similia, che, per i giorni di nevicate che presentano e anche le termiche, non hanno poi troppi giorni con neve al suolo (relativamente, avere 60 giorni con neve al suolo)

    Davvero in Danimarca accumula cosi poco?
    No, in realtÓ accumula.
    Ma forse non hai capito il senso del commento "Ŕ tutto dire" sul fatto che nevichi pi¨ spesso che piova.
    Il senso Ŕ che piove spessissimo, nevica ancora pi¨ spesso, ma accumula "poco" relativamente a quanto spesso fiocchi.
    Verstanden?

  7. #7
    Brezza tesa L'avatar di AspiranteMetereologo
    Data Registrazione
    23/11/14
    LocalitÓ
    Rho (MI)
    EtÓ
    19
    Messaggi
    771
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Citazione Originariamente Scritto da fedebg Visualizza Messaggio
    Grazie per i contributi. Per gli Usa/Nord America mi erano capitati sotto mano i dati di Rapid City, Toronto et similia, che, per i giorni di nevicate che presentano e anche le termiche, non hanno poi troppi giorni con neve al suolo (relativamente, avere 60 giorni con neve al suolo)

    Davvero in Danimarca accumula cosi poco?
    Beh mi vieni a citare Rapid City, che detiene il record per il pi¨ drammatico cambiamento di temperatura mai registrato (26░ C in cinque minuti) e che Ŕ un clima estremamente variabile.
    Rapid City nello specifico ha 33 giorni di neve all'anno per circa un metro di neve stagionale. 60 giorni di neve sono pi¨ che credibili, vista l'estrema variabilitÓ delle configurazioni che si presentano in inverno e la molto ampia escursione termica (annuale ed invernale), visto che a dicembre (mese pi¨ freddo mediamente, cosa che indica tra l'altro l'estrema continentalitÓ del clima della zona) l'escursione termica MEDIA giornaliera Ŕ di circa 12,5░ C.
    Per quanto riguarda Toronto essa ha un clima molto pi¨ (relativamente) stabile, avendo in media a gennaio un'escursione giornaliera di solo 6░ C, meno di Milano per dire... In questo caso quindi gli estremi sono mediamente pi¨ contenuti ma viste le massime sotto lo zero o vicino allo zero, unita alla relativa nuvolositÓ invernale (anche a causa della vicinanza al lago Ontario), contribuiscono a mantenere il manto per quel periodo di tempo, ovvero 60 giorni.
    Non bisogna dimenticare che comunque una volta finito l'inverno vero e proprio in quelle lande (anche a causa della pi¨ bassa latitudine e quindi della maggiore intensitÓ del sole) la neve dura poco, sebbene possa cadere pi¨ spesso e per un periodo pi¨ ampio rispetto anche alla Pianura Padana per dire. Quindi finito l'inverno propriamente detto avere pi¨ giorni con neve al suolo Ŕ comunque relativamente raro.
    Spero di esser stato chiaro, nel caso non lo fossi stato chiedimi pure

  8. #8
    Bava di vento
    Data Registrazione
    04/10/17
    LocalitÓ
    Bergamo
    EtÓ
    25
    Messaggi
    54
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Grazie.

    Per altro avevo letto su un forum, city data forum, che un utente era andato a cercare i giorni real snowy giusti, senza sleet per alcune localitß dell'Irlanda e dell'Uk, o comunque zona atlantica, e veniva fuori che ad esempio a Londra si passava da 16 di sleet/snow a solo 4 tipo. E c'era un tipo americano che infatti si stupiva come fosse possibile avere cosi pochi cm con quei giorni di neve.

  9. #9
    Vento teso L'avatar di basso_piave
    Data Registrazione
    08/05/09
    LocalitÓ
    Silea/Roncade
    EtÓ
    38
    Messaggi
    1,777
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    Credo che il nostro clima sia difficilmente comparabile quando si parla di precipitazioni: in pochi km abbiamo il mare e montagne di 3/4000 metri. Su buona parte dell'Europa occidentale e del nord America non trovi nulla del genere. Dovresti fare i confronti con la Norvegia e la costa pacifica quanto a giorni di pioggia/neve e cumulate.

  10. #10
    Vento forte
    Data Registrazione
    01/03/15
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    4,260
    Menzionato
    166 Post(s)

    Predefinito Re: Dubbi meteo-climatologici su precipitazioni e neve

    secondo gli indici media pluvio annua

    in Italia il ventennio mediamente piu piovoso/nevoso tra il 1956 e 1975,

    precede un periodo meno piovoso tra gli anni '80 e '90
    con alcune annate in assoluto tra le piu siccitose

    come le annate siccitose del 1988 , 1989 , 1990

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •