Pagina 4 di 21 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 208
  1. #31
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    10,580
    Menzionato
    551 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    Non lo so, ma penso che con le dovute differenze locali, il 2014 batta il 2018 come bilancio annuale in tutto il Nord e Centro Italia, al Sud forse sono stati localmente più caldi il 1994 e il 2000... ma non credo che il 2014 sia staccato di molto nemmeno lì...
    In Salento anche il 2001

  2. #32
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m
    Età
    29
    Messaggi
    34,733
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    Beh ad esempio in Friuli-Venezia Giulia il 2014 è più caldo del pur caldissimo 2018, come anno. Mi pare che sia tale anche nel dato regionale veneto, e dovrebbe essere a maggior ragione così a Venezia che sta molto ad est, ma chiedo conferma a @FilTur.
    Da me non c'è paragone. Decisamente peggio il 2018, con circa 0,26°C in più del 2014 e tra l'altro il 2019 supera pure lui il 2014 A Ferrara il periodo tra Aprile 2018 e Febbraio 2020 ha avuto dell'assurdo, inanellando record su record.
    Nell'avatar, Beautiful e la meteo che si incontrano: il Ridge Atlantico.

  3. #33
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    10,580
    Menzionato
    551 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    La giornata del 3 Ottobre 2020 entrerà negli archivi meteorologici locali, anche se non riscrivendo nessun record ma piazzando in ottime posizioni diversi valori registrati.


    La minima è stata 22,8°: la terza minima più alta di Ottobre dal 1951.
    Restano imbattute le minime del 1° Ottobre 1991 (23,2°) e del 1° Ottobre 1952 (23°).
    Record giornaliero di minima, in ogni caso. L'ennesimo, aggiungerei. Negli ultimi 2 mesi ne abbiamo piazzati almeno 15 sulle 120 più alte (40 per ogni mese, da Agosto).

    Sfiorato, ma imbattuto, anche il record a 850 hPa, risalente sempre al 1/10/1991: i radiosondaggi 12Z hanno misurato 22,4° che diviene il secondo valore più alto mai registrato per Ottobre.

    La massima, infine, anche se non so dove si collocherà, è tra le 40 più alte di Ottobre.


    Non sono record, ma voglio citarli: oggi il dew point ha raggiunto nuovamente i 20°, ed è da ieri sera che si resta stabilmente oltre i 19,5° di dp, e dalle 4 di stamane sopra i 20°. Attualmente dp 21°.

    L'afa tuttavia non si avverte, perchè soffia un vento tremendo: media nelle ultime 3 ore di 41 km/h con raffiche di 65 km/h. Fuori è tutto un muoversi di chiome di alberi, volare di cartacce, e basta aprire una finestra perchè i fogli di carta si sollevino.
    C'è un sibilo incredibile di sottofondo anche chiuso in casa; ci sono abituato ma mi impressiona sempre.
    Insomma, tipica giornata da scirocco pugliese.

  4. #34
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    10,580
    Menzionato
    551 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    Record di minima a Bari Palese, con 23°. Il precedente è distante 1°, e risale all'Ottobre 1979!
    I dati partono dal 1966.


    A Lecce Galatina si sarebbe stabilito oggi il record di minima, con 22.2°. Manca però nella serie il 1991, che detiene il primo posto nel brindisino, quindi non saprei certificare se si tratta davvero del record degli ultimi 50 anni o soltanto degli ultimi 30.

  5. #35
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Genova - Padova
    Messaggi
    4,665
    Menzionato
    73 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Da me non c'è paragone. Decisamente peggio il 2018, con circa 0,26°C in più del 2014 e tra l'altro il 2019 supera pure lui il 2014 A Ferrara il periodo tra Aprile 2018 e Febbraio 2020 ha avuto dell'assurdo, inanellando record su record.
    Ma parliamo di anno o di inverno? Perché come inverno e come "semestre freddo" il 2014 è primo, ma come anno ha avuto - almeno a Padova - 5 mesi, da maggio a settembre, intorno alla norma (1981-2010) o sotto, che lasciano campo aperto anche ad altri anni.

  6. #36
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    10,580
    Menzionato
    551 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    SCHIACCIATO E UMILIATO il vecchio record a 850 hPa di Brindisi, risalente al 1/10/1991.
    Il precedente record era 22,6°.

    Stanotte, i radiosondaggi 12Z hanno rilevato 24,8° ovvero +2,2° dal vecchio record.

    La cosa più ASSURDA è che è PIU' ALTO del record di SETTEMBRE* (24,6°)!!

    Non solo: il valore a 850 hPa di oggi è il secondo più alto del 2020, dietro ai 25° del 14 Maggio. Questo vuol dire che SIA LA PRIMAVERA SIA L'AUTUNNO hanno avuto un picco a 850 hPa MAGGIORE dell'intera estate!!


    Brindisi Casale da oggi ha ad Ottobre un record a 850 hPa maggiore rispetto a Trapani Birgi!!


    Record anche a 700 hPa con 9,2°. Battuti gli 8,6° del 1/10/1991.


    Questi i dati:

    University of Wyoming - Radiosonde Data

    La colonna atmosferica mostra un'inversione termica accentuata, con un pattern tipico delle notti durante le canicole estive.
    Il gradiente oltre i 300 m si inverte, e la temperatura invece che calare AUMENTA con la quota, fino a un inverosimile 30,6° a 850 m





    *Il record di Settembre risale, sempre a titolo di curiosità, non a inizio mese bensì al 30/9/1991. Lo stesso evento fece pertanto registrare sia il record di Settembre (tuttora imbattuto, persino contro un mostro quale fu il 2015) sia il (vecchio) record di Ottobre.
    Ma soprattutto, ciò appare alquanto paradossale, perchè un record di caldo verrebbe intuitivo credere si faccia nella fase più calda del mese, che dovrebbe essere la prima, non l'ultimo giorno dell'ultima decade!
    Evidentemente, e l'evento di oggi lo dimostra, tra fine Settembre e inizio Ottobre ci sono configurazioni in grado di pescare aria rovente, e credo che alla base vi siano proprio le prime dinamiche autunnali sul Mediterraneo che però devono interfacciarsi con un'Africa ancora rovente.

  7. #37
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    10,580
    Menzionato
    551 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    In sintesi: con il 2020 abbiamo scavato un nuovo gradino tra passato e presente.

    A 850 hPa il precedente record di Maggio era 23,6° del 6/5/2015.
    Ora è 25°, +1.2°

    Il record precedente di Ottobre, come scritto pocanzi, era 22.6° del 1/10/1991.
    Ora è 24.8°, +2.2°


    Questo balzo di entrambi i mesi riduce la differenza con i record dei mesi della stagione estiva, cui tendono ad avvicinarsi con i nuovi picchi del 2020:

    • -3,2° tra Maggio e Giugno contro il precedente -4,6°
    • -3,4° tra Ottobre e Agosto contro il precedente -5,6°



    Al tempo stesso, aumenta il differenziale tra Maggio e Ottobre con i record più alti dei mesi della stagione fredda:

    • tra Aprile e Maggio +4° contro il precedente +2,6°
    • tra Ottobre e Novembre +6° contro il precedente +3,8°

  8. #38
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m
    Età
    29
    Messaggi
    34,733
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Ma parliamo di anno o di inverno? Perché come inverno e come "semestre freddo" il 2014 è primo, ma come anno ha avuto - almeno a Padova - 5 mesi, da maggio a settembre, intorno alla norma (1981-2010) o sotto, che lasciano campo aperto anche ad altri anni.
    Parlavo di anno solare. Tra il 2013-14 e il 2017-18 ovviamente non c'è mezzo paragone nemmeno qui.
    Nell'avatar, Beautiful e la meteo che si incontrano: il Ridge Atlantico.

  9. #39
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    10,580
    Menzionato
    551 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    L'ondata di caldo degli ultimi 4 giorni è stata una sfuriata molto intensa, che ha lasciato in eredità diversi dati significativi su cui vale la pena soffermarsi.

    Ho già parlato dei nuovi record in quota, in special modo dell'eclatante valore a 850 hPa che è anche il più importante e impressionante record lasciato negli annali da quest'evento.
    Non mi soffermerò dunque ulteriormente su quest'aspetto, che tuttavia rimarco ancora una volta perchè per via delle termiche raggiunte in quota il 2020 diviene l'unico anno in cui il picco a 850 hPa delle stagioni intermedie (primavera e autunno) è superiore a quello dell'estate.
    Non solo non era mai successo prima che una stagione non estiva registrasse il dato più alto dell'anno a 850 hPa, ma tanto più che nella classifica delle stagioni l'estate si ponesse al terzo e penultimo posto su 4!

    Concentriamoci però sui valori al suolo, perchè se è vero che non ha lasciato record schiaccianti è pur vero che diversi dati si collocano in posizione ragguardevole in varie classifiche.




    Il punto forte dell'ondata, come sempre più spesso capita ma come avevo già previsto, riguarda le temperature notturne.
    Ho atteso anche stamattina prima di scrivere il resoconto proprio per questa ragione, perchè ho notato la concreta possibilità di inserire un'altra notte nella classifica. Alla fine non ci si è riusciti per poco, anche se è la quarta notte tropicale di Ottobre, e già soltanto questo dato costituisce un valore quasi da record.
    Nella serie dal 1951, infatti, solo 1979, 2001 e 2012 hanno visto più notti tropicali (ben 5 addirittura, di cui 3 nella seconda decade nel 1979 e nel 2001!). Il 2003 si pone a pari merito con il 2020, con 4 notti tropicali, concentrate in prima decade.
    Secondo posto (per ora, il mese ancora non è finito!) per maggior n° (4) di notti tropicali.


    La notte di oggi, comunque, con un valore minimo di 20.4°, si pone in ogni caso tra le 50 notti più calde, tra 40° e 50° posto.
    Nel complesso, è stata stabilita la nuova media min record ad Ottobre per sequenze di:
    - 2 notti
    - 3 notti
    - 4 notti


    Di queste 4 notti:
    - 4 su 4 si collocano nella top 50 delle più calde dal 1951.
    - 3 notti su 4 nella top 12 (25%).
    - 2 notti su 4 nella top 5 (40%)
    .



    La notte del 2 Ottobre è stata la più calda, con 22.8° di minima. E' la terza notte più calda della storia di Ottobre dal 1951, dietro soltanto di pochissimo ai 23.2° del 1/10/1991 e ai 23° di un sorprendente 1/10/1952.

    La notte del 3 Ottobre viaggiava su binari tranquilli per divenire la più calda di tutte, e in effetti fino alle 5 la minima era stata di soli 24,5°. Alle 3 c'erano 26°.
    Ma dopo le 5 è subentrato un deciso calo, e la minima finale è stata 22.7°, la quarta notte più calda della storia di Ottobre dal 1951.

    La notte del 4/10 ha visto una minima di 21,7° che diviene la 12esima notte più calda dal 1951 ad Ottobre.

    Insomma: se consideriamo le notti, l'ondata è stata davvero eccezionale. Solo il 2003 riesce a reggere, pur perdendo, un confronto su così alti livelli su più giorni consecutivi.




    Notare come finora abbia utilizzato il termine notte, e non minima giornaliera: finora infatti mi sono riferito allo stretto intervallo temporale compreso tra tramonto e alba.
    Le minime giornaliere non hanno corrisposto del tutto alle minime notturne: ad esempio, oggi la minima sarà ritoccata entro la mezzanotte.
    L'altro ieri, 4 Ottobre, la min è stata 21.9° stabilita negli ultimi istanti delle 24 h, e non i 22.7° della notte.


    Nel complesso, questo il quadro termico degli ultimi giorni (in parentesi la media grezza):

    2/10 17,2/27,9 (22,6)
    3/10 22,8/28,3 (25,6)
    4/10 21,9/26 (24)
    5/10 21,7/26,9 (24,3)

    Si nota che soltanto il 3 e il 5 le minime giornaliere hanno corrisposto a quelle notturne.


    La minima del 3 è dunque anche la terza minima giornaliera più alta della storia di Ottobre dal 1951.
    La minima del 4, invece, scivola al nono posto, e viceversa la minima del 5 sale all'11° posto.

    Si è stabilita la nuova media min record ad Ottobre per sequenze di 2 e 3 giorni.

    Inoltre, è la seconda volta che 3 minime sono sopra i 21.5° ad Ottobre, con l'unico precedente noto nel 2003 (3/10-5/10).

    Ho evidenziato in neretto la minima e la media grezza del 3: sono infatti i rispettivi record giornalieri per il 3/10 dal 1951!
    Non lo sono invece, anche se per pochi decimi, le minime del 4 e del 5 che si pongono al secondo posto dietro alle minime di quelle giornate del già citato 2003.

    La minima del 3, inoltre, è la più tardiva così alta mai registrata, e la terza più tardiva min ≥ 22° dell'anno.
    I primi posti sono occupati dal 5/10/2003 (ça va sans dire) e da uno straordinario e imbattibile (si spera!) 29/10/1994*.




    Passando alle massime, nessun record degno di nota. L'unica cosa da segnalare è che le massime del 2 e del 3 si inseriscono nella top 40 delle più alte ad Ottobre dal 51, al 37° e al 20° posto rispettivamente.




    Concludo con le medie grezze giornaliere. L'ho lasciato per ultimo, ma è il più importante dei record registrati al suolo.
    E' la prima volta nella storia di Ottobre che tre giornate fanno rilevare una media grezza sopra i 24°.
    Si è dunque trattato dell'ondata di caldo più intensa ad Ottobre dal 1951.
    Ridendo e scherzando, e specialmente a botta di minime molto alte, ecco che ancora una volta un'ondata di caldo lascia il suo segno, anche se senza picchi massimi eclatanti.

    A volte è anche questione di destino: se stanotte avesse piovuto (come invece non ha più fatto, erano previsti temporali), probabilmente si sarebbe riusciti a scendere sotto i 22° prima della mezzanotte, e abbassare la media di quei tre decimi che servivano a impedire di scrivere questo record.
    Invece così non è stato.
    Ci sono diverse annate in ogni caso che videro 2 giornate con media grezza sopra i 24°: 1994, 1997, 2000, 2001, 2003.
    Tutti mesi di Ottobre compresi tra fine anni 90 e inizio anni 00. Curioso anche questo



    Ultimo aspetto, non meno da record: ieri il dew point è rimasto SEMPRE sopra i 20°, con una punta di 22,2° verso le 14.
    Che dire se non che un simile dew point, a Ottobre, è assolutamente eccezionale!
    Ieri sera mia sorella, tornata a casa, mi ha detto di come fosse strano stare fuori, perchè non faceva davvero caldo, anzi fresco (c'erano 23°), ma si sudava da matti.






    *Notare che gli anni coinvolti sono 2003 e 1994 che sono anche quelli più caldi in estate in assoluto. Non so se sia una coincidenza che abbiano lasciato strascichi persino in Ottobre.
    Ultima modifica di burian br; 06/10/2020 alle 16:43

  10. #40
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    23
    Messaggi
    1,251
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2020: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio

    Ma soprattutto, ciò appare alquanto paradossale, perchè un record di caldo verrebbe intuitivo credere si faccia nella fase più calda del mese, che dovrebbe essere la prima, non l'ultimo giorno dell'ultima decade!
    Evidentemente, e l'evento di oggi lo dimostra, tra fine Settembre e inizio Ottobre ci sono configurazioni in grado di pescare aria rovente, e credo che alla base vi siano proprio le prime dinamiche autunnali sul Mediterraneo che però devono interfacciarsi con un'Africa ancora rovente.
    A proposito di questo ho notato che, per la mia zona ma anche per altre, le stesse medie ultradecennali progressive, almeno in quota, non hanno sempre un andamento coerente e continuo in base al periodo: ad esempio un leggero innalzamento delle temperature medie si ha anche nella seconda decade di ottobre rispetto alla prima, oppure a luglio nella seconda calava rispetto alla prima. Questo quindi indica una certa continuità con cui periodi più caldi o freschi possono verificarsi nel corso dei mesi, però va detto anche che la variabilità meteorologica se ne frega delle statistiche pluriennali a un certo punto, e che nonostante queste una fase più calda o più fredda può verificarsi in qualsiasi periodo di un determinato mese a seconda della situazione del momento in un determinato anno...ad esempio, negli ultimi anni forse ho visto anche più episodi di forte sopramedia nella terza decade che nella prima se parliamo di ottobre, ma a dire il vero anche per settembre. Secondo me quindi ogni anno fa caso a sè (quindi il fatto che in alcuni determinati anni vi sia stata un'ondata di caldo a fine mese piuttosto che all'inizio di per sè credo che non dimostri molto), anche se i trend di lungo periodo non possono essere ignorati e ci fanno notare pattern interessanti

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •