Pagina 192 di 489 PrimaPrima ... 92142182190191192193194202242292 ... UltimaUltima
Risultati da 1,911 a 1,920 di 4885
  1. #1911
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    35
    Messaggi
    11,082
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Citazione Originariamente Scritto da giorgio1940 Visualizza Messaggio
    Sono alla "vecchia maniera", capivo bene le previsioni di Bernacca e Baroni; loro mi hanno insegnato "lo sguardo dalla finestra". Mi ci è voluto tempo a cercare di entrare nell' ottica delle "carte" e "dei modello matematici" di previsione.
    Leggo sempre con estremo interesse le "discussioni sui modelli" che voi con competenza esponete.
    Capisco che questo è un formidabile aiuto al "semplice" e vecchio "sguardo dalla finestra" che a parer mio mantiene intatto il suo valore.
    Spero di non essere troppo OT se mi permetto chiedere alcune cose che non capisco ancora, tipo:
    "svuotamento del ramo canadese"- "Servirebbe una minima opposizione da parte del "canadese".- "arricciamento del Canadese"- " split del VP"- "travaso di vorticità"................Qualcuno mi può Tradurre" ste cose ?
    Grazie

    hai ragione caro Giorgio
    da parte mia sulla storia del "canadese" di forumistica tradizione sono piuttosto conservatore
    per me esiste solo la buon vecchia semipermanente islandese
    l'altra è una tradizione gergale che definisce la circolazione ciclonica in seno alle masse artiche che stazionano sull'artico canadese in uscita verso l'atlantico
    la storia invernale dell'europa centro occidentale, come sai meglio di me, vive dell'oppisizione tra due circolazioni di segno opposto, da una parte i flussi polari oceanici, aria relativamente mite e leggera, dall'altra la pesantissima (gradiente verticale di temperatura inverso) aria gelida continentale
    i flussi zonali veicolati verso il continente dalla suddetta possono essere disturbati da quello che definiamo isolamento continentale
    ovvero la capacità dell'eurasia di sviluppare una sua circolazione conservativa, non intaccata dalla corrente a getto, attraverso l'espansione dell'alta siberiana e alla progressiva termicizzazione delle masse artiche che stazionano a partire dalla siberia e via via verso ovest
    non di rado le fasi di forte instabilizzazione della trottola polare nascono con un tentativo di rinforzo della corrente a getto veicolata dall'islandese che non trova il suo naturale sfogo verso ovest ed è costretta a deviare portandi flussi convergenti sia a livello di circolazione orizzonalte (su una specifica superficie isobarica) sia attraverso i flussi di calore verticali (circolazione tridimensionale della colonna polare)
    quello che reading stasera ipotizza nel medio periodo è esattamente una situazione di questo tipo




    dinamiche di questo tipo normalmente non possiedono una forte componente meridiana, ma si sviluppano sulla cosiddetta opposizione, quindi prettamente in una circolazione ovest-est
    in questo caso al seguito di questa situazione c'è già lo sviluppo di un'onda di rossby decisamente imponente, di cui il precursore in questo caso è il gancio ciclonico sugli stati uniti, che andrebbe ad aprire ulteriormente la cassaforte polare, sviluppando una circolazione su scala estremamente ampia che può coinvolgere l'intero continente
    C'ho la falla nel cervello


  2. #1912
    Vento fresco L'avatar di naturalist
    Data Registrazione
    01/12/06
    Località
    Loreto (AN)
    Messaggi
    2,503
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    hai ragione caro Giorgio
    da parte mia sulla storia del "canadese" di forumistica tradizione sono piuttosto conservatore
    per me esiste solo la buon vecchia semipermanente islandese
    l'altra è una tradizione gergale che definisce la circolazione ciclonica in seno alle masse artiche che stazionano sull'artico canadese in uscita verso l'atlantico
    la storia invernale dell'europa centro occidentale, come sai meglio di me, vive dell'oppisizione tra due circolazioni di segno opposto, da una parte i flussi polari oceanici, aria relativamente mite e leggera, dall'altra la pesantissima (gradiente verticale di temperatura inverso) aria gelida continentale
    i flussi zonali veicolati verso il continente dalla suddetta possono essere disturbati da quello che definiamo isolamento continentale
    ovvero la capacità dell'eurasia di sviluppare una sua circolazione conservativa, non intaccata dalla corrente a getto, attraverso l'espansione dell'alta siberiana e alla progressiva termicizzazione delle masse artiche che stazionano a partire dalla siberia e via via verso ovest
    non di rado le fasi di forte instabilizzazione della trottola polare nascono con un tentativo di rinforzo della corrente a getto veicolata dall'islandese che non trova il suo naturale sfogo verso ovest ed è costretta a deviare portandi flussi convergenti sia a livello di circolazione orizzonalte (su una specifica superficie isobarica) sia attraverso i flussi di calore verticali (circolazione tridimensionale della colonna polare)
    quello che reading stasera ipotizza nel medio periodo è esattamente una situazione di questo tipo

    Immagine



    dinamiche di questo tipo normalmente non possiedono una forte componente meridiana, ma si sviluppano sulla cosiddetta opposizione, quindi prettamente in una circolazione ovest-est
    in questo caso al seguito di questa situazione c'è già lo sviluppo di un'onda di rossby decisamente imponente, di cui il precursore in questo caso è il gancio ciclonico sugli stati uniti, che andrebbe ad aprire ulteriormente la cassaforte polare, sviluppando una circolazione su scala estremamente ampia che può coinvolgere l'intero continente
    Mi ricorda Leopardi con il dialogo tra la Natura e l'Islandese... Troppo antico e aulico.
    La realtà è che nella meteorologia appena si esce dall'ovvio si entra nell'assurdamente complesso. G.B.
    La verità imposta è una bugia.

  3. #1913
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    19/08/20
    Località
    Locri- Reggio Calabria
    Età
    29
    Messaggi
    387
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Quel che non mi piace dei modelli serali è la tendenza a vedere scivolare i bassi gpt polari verso la penisola iberica (ovviamente chi più chi meno); da una parte sarebbe un bene che il tutto non andasse ad intaccare la massa di aria continentale presente ad est ma questo ci farà per forza di cose passare per una forte sciroccata/ libecciata

  4. #1914
    Vento teso L'avatar di Sandro
    Data Registrazione
    05/08/20
    Località
    FE
    Messaggi
    1,825
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Attenzione il 18z di GFS, negli Esemble si è delineato ancora più, l'andamento delle termiche in quota, nel periodo tra Natale e Santo Stefano.

  5. #1915
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    PA
    Messaggi
    12,509
    Menzionato
    101 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    con la -8 che tocca la Florida settentrionale e la +0/-2 fino a Tampa vi dico: cambiate continente finché siete in tempo
    Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)-fldd.png
    A dopo con le ENS

  6. #1916
    Vento moderato L'avatar di Z_M
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Savona
    Messaggi
    1,011
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Bel run di ECMWF, da incorniciare. 😁Peccato che la distanza sia siderale (240h), lo spread come naturale alle stelle, e che le ENS mostrino uno scenario più sud orientale. Carta quasi sicuramente destinata a peggiorare, in linea del resto con quanto visto molte volte in questi anni.

  7. #1917
    Vento fresco
    Data Registrazione
    19/06/09
    Località
    ravenna
    Età
    43
    Messaggi
    2,743
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Citazione Originariamente Scritto da BoreaSik Visualizza Messaggio
    con la -8 che tocca la Florida settentrionale e la +0/-2 fino a Tampa vi dico: cambiate continente finché siete in tempo
    Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)-fldd.png
    La mia non è invidia

    è odio puro

  8. #1918
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    PA
    Messaggi
    12,509
    Menzionato
    101 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Citazione Originariamente Scritto da alerave Visualizza Messaggio
    La mia non è invidia

    è odio puro
    E metto questa perché sono subdolo
    Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)-screenshot_2020-12-18-21-40-42-18.jpg
    A dopo con le ENS

  9. #1919
    Vento teso L'avatar di biddo
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sesto San Giovanni (
    Età
    56
    Messaggi
    1,500
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Citazione Originariamente Scritto da alerave Visualizza Messaggio
    La mia non è invidia

    è odio puro
    Sappi che da noi la -2 sarebbe qui
    Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)-odio-puro.jpg

    Giusto per consolarti...
    "Cacche di piccione" ©

    il miglior combustibile è l'acqua...bisogna solo saperla accendere

    The Next One Hundred Years - Jonathan Weiner

  10. #1920
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    21,096
    Menzionato
    265 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2020: ripartiamo da qui (discussione modelli)

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    no Adriano
    intendo che i flussi veicolati dall'islandese non devono entrare sul continente
    guarda come rimangono separate le circolazioni in reading

    Immagine


    Immagine
    come si disquisiva, col passare del tempo i GM si renderanno conto dell'opposizione termica di quel mostro. ovviamente ci arriva prima reading, ma anche GFS seguirà quella strada, ne sono abbastanza sicuro.
    Reading da subito isola bombolo che viene letteralmente respinto dal muro ad est, mandando tutto verso il polo....
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •