Pagina 7 di 14 PrimaPrima ... 56789 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 138
  1. #61
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    11,961
    Menzionato
    596 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@ Visualizza Messaggio
    E sì, ti manca la pioggia con temperature negative però... qui ho un invitante 40 mm con -4°C (24/25 dicembre 2000) e diversi altri episodi, alcuni davvero cattivi (l'ultimo dicembre 2017, una sessantina di mm di cui una trentina caduti con temperatura tra -3 e 0°C). Per motivi anagrafici mi son perso quello del marzo 1971, piegò i tralicci dell'alta tensione e restammo tre giorni al buio... meglio evitare... credimi...
    Una volta vorrei viverla, anche se so essere estremamente pericoloso. Ha un certo fascino per me, visto che qui è probabilmente impossibile che si verifichi.

  2. #62
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    2,970
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Una volta vorrei viverla, anche se so essere estremamente pericoloso. Ha un certo fascino per me, visto che qui è probabilmente impossibile che si verifichi.
    Sulla costa è molto raro anche da noi, l'ultimo episodio di gelicidio, debole ma esteso anche in fascia costiera, risale al 28 febbraio/1° marzo 2018, il precedente (esteso e intenso) è quello ben noto del 21-22 dicembre 2009, poi ci sono stati episodi locali appunto nel 2000, nel 1996 e nel 1990 (tutti e tre fin sul mare a Voltri) e nuovamente uno molto esteso e pesante nel gennaio 1986, che coinvolse anche Genova centro (come nel 2009)... Qui da me in un inverno normale almeno un paio di episodi ci dovrebbero scappare...

  3. #63
    Vento fresco L'avatar di basso_piave
    Data Registrazione
    08/05/09
    Località
    Silea/Roncade
    Età
    38
    Messaggi
    2,691
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Prima decade a 4,2°C
    Seconda decade a 0,2°C
    Media 2,2°C per ora -0,5°C dalla media 93/20 mensile.

    media minime -1,7°C (-0,3°C)
    media massime 6,9°C (-0,8°C)
    Le migliori nevicate? GFS a 360 ore!

  4. #64
    Vento forte L'avatar di appassionato_meteo
    Data Registrazione
    01/09/14
    Località
    Artegna (UD) 191 mslm
    Messaggi
    3,065
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Ecco la parte centrale di gennaio per la stazione Osmer di Udine S.Osvaldo:


    • Media minime -3.9°C, -3.6°C dalla media 1992/2020, estremi -6°C/-0.9°C, quarto posto su trenta fra le più fredde insieme al 2012, tre valori sotto i -5°C e tutti sottozero.
    • Media medie 1°C, -3°C dalla media, estremi -0.8°C/4.3°C, secondo posto tra le più fredde, tre valori negativi.
    • Media massime 6.3°C, -2.2°C dalla media, estremi 3.9°C/10.9°C, secondo posto tra le più fredde insieme al 2006, tre valori sotto i cinque gradi ed uno sopra i dieci.
    • Escursione termica giornaliera 10.1°C, +1.3°C dalla media, estremi 5.8°C/14°C, decimo posto tra le più alte.
    • Radiazione solare media 5401 KJ\mq, +611 dalla media, estremi 1042/7652 KJ\mq, quattordicesimo posto tra le meno soleggiate.
    • Non ci sono state precipitazioni.
    • Pressione media 1006.8 hPa, -0.8 hPa dalla media 1994/2020, estremi 999.3/1013 hPa, tredicesimo posto su 28 tra le più basse.
    • Media ad 850 hPa -3.8°C, -4°C dalla media 1991/2020, estremi -8.5°C/3.4°C, terzo posto su 41 fra le più fredde, sette valori inferiori ai -5°C ed uno solo positivo.
    • Quota media ZT 849 metri, -749 dalla media, estremi 308/2240 metri, terzo posto tra le più basse, diciotto valori sotto i 1500 metri (di cui quattordici sotto i mille e sette sotto i 500) ed uno sopra i duemila.


    Decade stabile e piuttosto fredda sia al suolo che in quota; essa è a ridosso delle posizioni di vertice per tutte le temperature e lo ZT nelle graduatorie della seconda decade di gennaio.
    È andata vicina a battere la media record al suolo (due decimi dal 2006) e la massima (quattro decimi dal 2017); non sono stati raggiunti picchi molto bassi, ma la grande costanza ha consentito di ottenere questo risultato più che buono.
    Riguardo le minime, una decade del genere mancava da inizio gennaio 2019; per le medie da fine febbraio 2018, per le massime da fine gennaio 2019, per la temperatura in quota da dicembre 2018/gennaio 2019 (-3.3°C e -3.1°C) mentre per lo ZT da fine gennaio 2019.
    Le minime sotto i -5°C mancavano da febbraio 2019, le medie negative da gennaio 2019 mentre un picco minimo in quota come quello raggiunto mancava circa da gennaio 2019 (-7.9°C).
    Ho citato tutti questi paragoni per evidenziare come fosse passato molto tempo dall’ultimo periodo invernale veramente freddo sia al suolo che in quota.
    Se gennaio mantenesse le medie dei primi venti giorni (-1.4°C, 2.8°C e 7°C), finirebbe undicesimo tra i più freddi per le minime, ottavo per le medie e quinto per le massime.
    In quota segnerebbe valori di -3.3°C e 929 metri, che lo collocherebbero al secondo posto tra i più rigidi ed al quarto per lo ZT.
    Se la terza decade non sarà.. catastrofica, questo mese potrebbe mettere a segno un buon risultato e riscatterebbe il pessimo 2020; il tutto sarebbe valido soprattutto in quota, è da parecchi giorni (Natale) che la temperatura è quasi sempre negativa e lo ZT è spesso inferiore ai mille metri.
    Discussione che raccoglie medie e statistiche sulle grandezze in quota (principalmente medie ad 850 hPa, quota ZT, geopotenziali a 500 hPa) di Udine:
    http://forum.meteotriveneto.it/showt...tiche-in-quota

  5. #65
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Genova - Padova
    Messaggi
    4,870
    Menzionato
    74 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Ma davvero, bastava solo un grado e avrei vissuto un gelicidio , assurdo.
    Differenza tra Padania occidentale e Padania orientale: nella prima si svegliano con +2/+3°C, nella seconda con -1°C; la sera nella prima nevica con +1°C, nella seconda piove con +2°C
    Per il gelicidio, per fortuna in Pianura Padana avviene generalmente con precipitazioni molto deboli, per cui si forma solo una patina di ghiaccio, e nella Pianura Veneto-Friulana è quasi sconosciuto; dato che di solito il "cuscino" freddo viene gradualmente eroso dalla nevicata per poi girare in pioggia con temperatura ormai positiva fino al suolo. Non abbiamo i "materassi" freddi dell'Est Europa né le avvezioni di aria fredda sotto l'aria più mite del Nord America. Ovviamente c'è qualche notevole eccezione, almeno locale:

    EmiliaRomagna Meteo - L’incredibile Gelicidio del 21/22 Dicembre 2009: pioggia con -5degC, 3 morti, 300 feriti!.

  6. #66
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    11,961
    Menzionato
    596 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da appassionato_meteo Visualizza Messaggio
    Ecco la parte centrale di gennaio per la stazione Osmer di Udine S.Osvaldo:


    • Media minime -3.9°C, -3.6°C dalla media 1992/2020, estremi -6°C/-0.9°C, quarto posto su trenta fra le più fredde insieme al 2012, tre valori sotto i -5°C e tutti sottozero.
    • Media medie 1°C, -3°C dalla media, estremi -0.8°C/4.3°C, secondo posto tra le più fredde, tre valori negativi.
    • Media massime 6.3°C, -2.2°C dalla media, estremi 3.9°C/10.9°C, secondo posto tra le più fredde insieme al 2006, tre valori sotto i cinque gradi ed uno sopra i dieci.
    • Escursione termica giornaliera 10.1°C, +1.3°C dalla media, estremi 5.8°C/14°C, decimo posto tra le più alte.
    • Radiazione solare media 5401 KJ\mq, +611 dalla media, estremi 1042/7652 KJ\mq, quattordicesimo posto tra le meno soleggiate.
    • Non ci sono state precipitazioni.
    • Pressione media 1006.8 hPa, -0.8 hPa dalla media 1994/2020, estremi 999.3/1013 hPa, tredicesimo posto su 28 tra le più basse.
    • Media ad 850 hPa -3.8°C, -4°C dalla media 1991/2020, estremi -8.5°C/3.4°C, terzo posto su 41 fra le più fredde, sette valori inferiori ai -5°C ed uno solo positivo.
    • Quota media ZT 849 metri, -749 dalla media, estremi 308/2240 metri, terzo posto tra le più basse, diciotto valori sotto i 1500 metri (di cui quattordici sotto i mille e sette sotto i 500) ed uno sopra i duemila.


    Decade stabile e piuttosto fredda sia al suolo che in quota; essa è a ridosso delle posizioni di vertice per tutte le temperature e lo ZT nelle graduatorie della seconda decade di gennaio.
    È andata vicina a battere la media record al suolo (due decimi dal 2006) e la massima (quattro decimi dal 2017); non sono stati raggiunti picchi molto bassi, ma la grande costanza ha consentito di ottenere questo risultato più che buono.
    Riguardo le minime, una decade del genere mancava da inizio gennaio 2019; per le medie da fine febbraio 2018, per le massime da fine gennaio 2019, per la temperatura in quota da dicembre 2018/gennaio 2019 (-3.3°C e -3.1°C) mentre per lo ZT da fine gennaio 2019.
    Le minime sotto i -5°C mancavano da febbraio 2019, le medie negative da gennaio 2019 mentre un picco minimo in quota come quello raggiunto mancava circa da gennaio 2019 (-7.9°C).
    Ho citato tutti questi paragoni per evidenziare come fosse passato molto tempo dall’ultimo periodo invernale veramente freddo sia al suolo che in quota.
    Se gennaio mantenesse le medie dei primi venti giorni (-1.4°C, 2.8°C e 7°C), finirebbe undicesimo tra i più freddi per le minime, ottavo per le medie e quinto per le massime.
    In quota segnerebbe valori di -3.3°C e 929 metri, che lo collocherebbero al secondo posto tra i più rigidi ed al quarto per lo ZT.
    Se la terza decade non sarà.. catastrofica, questo mese potrebbe mettere a segno un buon risultato e riscatterebbe il pessimo 2020; il tutto sarebbe valido soprattutto in quota, è da parecchi giorni (Natale) che la temperatura è quasi sempre negativa e lo ZT è spesso inferiore ai mille metri.
    Qui il picco in quota è stato -8,1° , per una volta vince Brindisi su Udine.
    Anche da me è il picco più basso dal Gennaio 2019, anche se a Febbraio 2019, probabilmente, alcune zone del Sud arrivarono anche a -10° a 850 hPa.

  7. #67
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    11,961
    Menzionato
    596 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Differenza tra Padania occidentale e Padania orientale: nella prima si svegliano con +2/+3°C, nella seconda con -1°C; la sera nella prima nevica con +1°C, nella seconda piove con +2°C
    Per il gelicidio, per fortuna in Pianura Padana avviene generalmente con precipitazioni molto deboli, per cui si forma solo una patina di ghiaccio, e nella Pianura Veneto-Friulana è quasi sconosciuto; dato che di solito il "cuscino" freddo viene gradualmente eroso dalla nevicata per poi girare in pioggia con temperatura ormai positiva fino al suolo. Non abbiamo i "materassi" freddi dell'Est Europa né le avvezioni di aria fredda sotto l'aria più mite del Nord America. Ovviamente c'è qualche notevole eccezione, almeno locale:

    EmiliaRomagna Meteo - L’incredibile Gelicidio del 21/22 Dicembre 2009: pioggia con -5degC, 3 morti, 300 feriti!.
    Incredibile, grazie della testimonianza!!

  8. #68
    Vento forte
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Genova - Padova
    Messaggi
    4,870
    Menzionato
    74 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Qui il picco in quota è stato -8,1° , per una volta vince Brindisi su Udine.
    Udine -8.5°C

  9. #69
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    11,961
    Menzionato
    596 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Udine -8.5°C
    Aveva scritto -7,9°

    Ops, si riferiva al suolo

    Scusatemi

  10. #70
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    11,961
    Menzionato
    596 Post(s)

    Predefinito Re: Gennaio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Dal forte sotto media al suolo, non eccezionale anche se poco frequente, avevo sospettato che i valori in quota potessero essere stati significativi, anche se mai avrei immaginato fino a questo punto!


    Il motivo per cui non lo avrei pensato è dato dal fatto che fino ai radiosondaggi 00Z del 14 Gennaio non era stata ancora rilevata nessuna temperatura inferiore a -1° a 850 hPa in questa stagione fredda! E non parlo solo dell'inverno (fatto eccezionale) ma anche dell'autunno!
    Il 14 Gennaio finalmente abbiamo infranto il muro dei -1°, portandoci addirittura a -3,1°.

    Dal 1953 a oggi, cioè da quando dispongo della serie dei radiosondaggi di Brindisi, solo nel 1985 Dicembre non era sceso nemmeno una volta sotto -1. Al Dicembre 1985 però seguì un inizio Gennaio 1986 in cui si scese già il 4 sotto i -2 addirittura.

    Non solo: dal 1953 a oggi solo 3 mesi di Dicembre non avevano rilevato nemmeno un valore sotto i -2° a 850 hPa. Uno di questi è il già citato 1985, gli altri due appartengono ai tardi anni 50, quando però bisogna considerare che i radiosondaggi venivano lanciati una sola volta al giorno, non due, e ciò potrebbe aver artefatto il dato.

    Possiamo dunque affermare con certezza che MAI negli ultimi 70 anni si era dovuto aspettare fino a metà Gennaio per registrare la prima temperatura sotto -2° e addirittura -1° a 850 hPa dell'intero semestre freddo.
    E' record di tardività assoluto
    dal 1953.




    Alla luce di questo, può far sorridere quindi che la media a 850 hPa della seconda decade di Gennaio sia stata -2,1° , e che in appena 48 h si sia scesi non solo sotto i -1°, una soglia che pareva ormai impossibile da varcare , ma addirittura sotto i -8° (picco minimo: -8,1°) come accade una volta ogni due anni di media a Gennaio!

    Qui arriviamo al punto: una simile media è davvero bassa, e mi è risaltata agli occhi. Ho così analizzato nuovamente gli archivi dal 1973, e ho scoperto che è stata una delle seconde decadi di Gennaio più fredde degli ultimi 50 anni, quanto meno in atmosfera!

    Andando con ordine, di seguito le medie della seconda decade alle varie quote:

    • 850 hPa: -2,1°
    • 700 hPa: -10,3°
    • 500 hPa: -25,3°
    • ZT: 1241 m


    Ebbene, la media a 850 hPa è stata la terza più bassa per la seconda decade di Gennaio dal 1973, dietro soltanto al 1979, che comanda la classifica con -4.5°, e al 2012 (-3,2°).
    Ha superato persino il 2017, anche se di poco (chiuse con media -1,9°).


    La media a 700 hPa è invece risultata la quarta più fredda per la seconda decade di Gennaio dal 1973, ma stavolta il distacco dal terzo e secondo posto è davvero esiguo: vi troviamo sempre il 2012 (2° posto, -10.6°) e il 2017 (3° posto, -10.5°), ma come potete vedere i valori sono praticamente sovrapponibili con il 2021 (-10,3°).
    Il primo posto invece è saldamente in mano al 1979, che vide un'irraggiungibile media decadale di -14°!


    Lo ZT medio si è invece posizionato al terzo posto tra i più bassi per la seconda decade di Gennaio dal 1973, anche se di un soffio (appena 20 m!) dal secondo posto che è del 2017 (1220 m).
    Al primo sempre lui, sempre il 1979, con uno ZT medio in seconda decade di 950 m.


    Nessun valore significativo invece a 500 hPa, in cui l'anomalia è stata sì bassa ma dietro a numerosissime altre seconde decadi di Gennaio degli ultimi 50 anni.




    Dai dati sopra esposti, è chiaro dunque come le anomalie più forti abbiano interessato le quote basse della troposfera, tra 850 e 700 hPa.
    Ma soprattutto, e ciò costituisce la considerazione più interessante, emerge come tra i primi posti spicchino ben tre anni recenti (2012, 2017, 2021), a suggerire che le seconde decadi di Gennaio nell'ultimo decennio siano state insolitamente fredde, rappresentando un quadro curioso in un'epoca di GW forsennato, che se anche colpisce poco Brindisi al suolo in inverno, non vale lo stesso in quota.
    Ultima modifica di burian br; 22/01/2021 alle 08:19

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •