Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 41
  1. #31
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    12,177
    Menzionato
    641 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Ho deciso di fare così: qui scrivo solo i voti di ogni mese e i vari pro e contro sparsi nell'anno, l'analisi dettagliata la butto giù nella sezione delle anomalie, anche se mi tocca sempre lavorare a grandi linee non avendo un riferimento rappresentativo di dove sto.

    GENNAIO 6.5
    FEBBRAIO 4.5
    MARZO 6.75
    APRILE 6.25
    MAGGIO 7.75
    GIUGNO 9.25
    LUGLIO 6.0
    AGOSTO 3.5
    SETTEMBRE 4.5
    OTTOBRE 7.5
    NOVEMBRE 8.0
    DICEMBRE 3.0
    ANNO
    : verrebbe fuori neanche 6+ ma alzo senza problemi a 6.5

    Pro:
    • un gennaio con la media delle minime oltre mezzo grado sotto la media appena costruita mi fa sempre e solo piacere, anche perché ha costretto la media integrale mensile a comportarsi bene rispetto a quella dell'ultimo trentennio (0.1-0.2 decimi sotto di essa); ed è stato TUTTO freddino ideato, costruito, modellato e impacchettato in casa, a mano, schivando fronti su fronti di nubi basse e nebbie alte, un gennaio che ora come ora pagherei non so quanto da replicare quest'anno (qui, nel mio orto, altrove non lo auguro a molti invece);
    • belle irruzioni fresche in primavera e gelate tardive stavolta anche in aprile, che mi è toccato penalizzare perché terminato complessivamente sopra l'ultima media, ma il freddo notturno di cui mi ha deliziato lo ha reso estremamente gradevole e vivibile; è stato inoltre talmente secco e lento a fogliare che non ho patito neanche per 2 secondi la classica afa dovuta al mix tra i primi caldi e l'umidità soffocante del verde che esplode; per questo se non avessi una media delle medie e delle massime sottomano, gli darei almeno 9;
    • l'ennesimo maggio terminato appena al di sotto di una media in progressivo abbassamento;
    • giugno bestiale, una meraviglia;
    • tanta acqua estiva, nessun temporale estremo ma tanti bei eventi spezzacaldo, persino nello schifido agosto;
    • un ottobre calmo e posato rispetto agli ultimi 2 anni;
    • novembre bello freddo, soprattutto nelle minime, scese ben 10 volte sotto lo zero;
    • la nevicata singola più copiosa di tutti gli anni 2010, in quanto per trovarne una che superi i 10 cm devo tornare al 19/12/2009 (12 cm circa).

    Contro:
    • l'ennesimo febbraio perso, e sono sei in un decennio; non va, non va;
    • l'ennesimo agosto rovente;
    • settembre troppo caldo per i miei gusti e per le medie;
    • dicembre termicamente tremendo, proprio il contrario di come volevo che chiudesse; un abominio frutto del sovvertimento totale del registro invernale degli ultimi anni, a dimostrazione che il troppo stroppia in tutti i sensi.
    Bel resoconto!

    Anche il tuo @federico Ogino

  2. #32
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    12,177
    Menzionato
    641 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Citazione Originariamente Scritto da SnowBurian Visualizza Messaggio
    Buon 2021 a tutti.


    Ecco i miei voti al 2020:


    Gennaio: Voto 1

    Una terribile ed insulsa bruttura umida e calda, sopramedia netto e costante, la presa in giro finale è quella delle minime, nonostante parecchie giornate soleggiate, non ho visto neanche una singola minima negativa. Il finale del mese è stato il preludio a quel febbraio travestito da maggio.

    Febbraio: Voto 0

    Non voglio e non oso immaginare di nuovo quel terrificante periodo, il mese meteo più brutto che potessi mai immaginare (dietro di lui c'è dicembre 2019, guarda caso tutti e due mesi del Liquame 2019-20).
    Tante, troppe massime ben sopra i 20 gradi (me ne ricordo 6, ma possono essere anche di più), minime scandalose, probabilmente il mese con il sopramedia più grande.
    Unica minuscola nota positiva è l'articata lampo di inizio mese, ho avuto un rovescio di graupeln moderato ed abbastanza prolungato, ma lo scandalo dei giorni successivi è imperdonabile.
    Dovrebbe prendere -10 non solo 0.


    Marzo: Voto 7.5

    Inizio mese è il continuo del Jabba the Hutt precedente, ma la fine del mese è stata una goduria immensa.
    Articata che, sinceramente, mi rompeva un pò le scatole, le piante erano in fiore giÃ* da metÃ* gennaio (record di precocitÃ*, per via dei record di caldo) e tutto ciò mi dava fastidio.
    Il 24 marzo vedo rovesci di ASE colpire le mie zone ad intervalli, frontolisi che lavorano incessantemente, quindi solita solitamente storia, ma, proprio quando meno me l'aspettavo, ecco che lo stau FINALMENTE lavora, con rovesci di graupeln intensissimi che imbiancano velocemente il terreno e prati, inutile dire che ero giÃ* soddisfatto, sono andato a dormire sereno conscio della fine dell'articata.
    Il 25 marzo mi sveglio con uno strano bagliore bianco che viene dalle persiane, e poi la vedo, la DAMA BIANCA.
    Senza parole mi fiondo fuori e mi immergo in quel bene di Dio.
    Inutile dire che quell'ondata a dicembre, mi avrebbe sotterrato.
    Evento storico quello del 25 marzo, dietro solo al 10 febbraio 2012, probabilmente l'ondata di freddo tardiva più nevosa del 2000.


    Aprile: Voto 6

    Replica molto più scarsa del 25 marzo ad inizio mese, per il resto nulla di che, assolutamente insipido


    Maggio: Voto 5.5

    Boh, neanche me lo ricordo


    Giugno: Voto 4.5

    Sono stagionofilo, quindi d'estate amo il sole e giornate in media, giugno freddo e piovoso, gioia per i freddofili, non per me.


    Luglio: Voto 6.5

    Prima parte simile a giugno, seconda parte esattamente come piace a me.


    Agosto: Voto 5

    Tanto caldo, troppo caldo, soprattutto umido.
    Almeno c'era il sole.


    Settembre: Voto 4.5

    Proseguimento dell'estate, umiditÃ* sfiancante


    Ottobre: Voto 6

    Mese autunnale, però non ricordo eventi degni di nota.


    Novembre: Voto 4.5

    Estate di san martino eterna.


    Dicembre: Voto 3

    È, essenzialmente, un dicembre 2019, senza la scaldata record.
    Costante sopramedia, interrotto a santo stefano e a san Silvestro.


    54/12= 4.5

    Anno largamente insufficiente, ma solo per colpa dei mesi invernali.
    Voglio un 2021 almeno da 6.
    Divertente il tuo resoconto. Oltre che appassionante.

    Siete grandissimi ragazzi

  3. #33
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    12,177
    Menzionato
    641 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Come da titolo, tiriamo le somme di questo anno, così nefasto sotto molti aspetti. Vediamo i singoli mesi come sono andati nelle varie zone

    Inizio io con la mia personale valutazione:

    GENNAIO: Se fino al giorno 14 si poteva tutto sommato salvare termicamente grazie alle inversioni, la seconda parte del mese ha pensato bene di mandare in vacca pure quel lato (sebbene certe schifezze tipo Gennaio 2007 e 2014 siano lontani). Si chiude a +1,3 sulla 1996-2015, con 0 cm e con 31 mm, dei quali ben 23 caduti nel peggioramento del 18. Mese piatto e noiosissimo. VOTO: 4

    FEBBRAIO: Cosa dire del Febbraio più caldo e più secco assieme, dal 1951 ad oggi? VOTO: 2

    MARZO: Finalmente un mese più "ragionevole". Ha la pecca di essere ancora un tantinello secco (26,4 mm, poco più della metà della media), ma almeno ha avuto spunti interessanti dal lato termico. Dopo le prime due decadi infatti si era ancora abbondantemente oltre il grado di anomalia sulla 1996-2015; la terza decade finalmente porta con se una pesante ondata di freddo, più ancora per le massime (sovente sotto i 10°C anche con il sole) che per le minime. E il mese chiude così sotto media, seppur di poco: -0,16 dalla 1996-2015. VOTO: 6

    APRILE: Partenza molto fredda, con due minime vicinissime allo 0, peccato non essere andati sotto, avremmo infranto il record del 2003. Dalla fine della prima decade però si torna sopra media e così l'anomalia negativa della prima decade viene più che compensata da una seconda metà del mese asciutta e decisamente mite (mese a +0,58 sulla 1996-2015). Precipitazioni quasi del tutto assenti, appena 19 mm complessivi, circa 1/3 del cumulato. Nel complesso un mese non troppo diverso dallo standard di Aprile dell'ultimo quindicennio.
    VOTO: 4,5

    MAGGIO: Mese piuttosto dinamico e variabile, tuttavia con l'eccezione di quello del 29, i vari peggioramenti non ci coinvolgono. Da cui deriva l'ennesimo mese DECISAMENTE sotto la media pluviometrica di questo primo scorcio di 2020: appena 20 mm su 62 di media. Termicamente parte abbastanza malino, con una prima decade piuttosto caldina, ma poi recupera abbastanza nella terza decade e chiude fondamentalmente in linea con la media 1996-2015 (+0,04). Mese che nel complesso è risultato piuttosto amorfo e privo di grandi emozioni. VOTO: 4,5

    GIUGNO: Una nota di merito va a questo mese, se non altro per essersi distinto bene sotto il lato termico rispetto agli ultimi - terribili - suoi colleghi (2012, 2017, 2019 ecc). Notevole infatti il fatto che la prima massima over 30 arrivi solamente alla data del 22 Giugno, così come piuttosto buono il dato di appena 4 minime sopra i 20°. Buono, si intende, rapportato allo schifo degli ultimi decenni. E infatti Giugno 2020 chiude a -0,42 dalla 1996-2015. Il lato negativo di questo mese, è dato dall'incredibile sfiga temporalesca, con lisci in quasi tutte le giornate temporalesche, tanto che il maggior accumulo mensile lo si ottiene nel peggioramento del 4, caratterizzato da pioggia autunnale per gran parte del giorno e da una sfuriata di lampi e tuoni in serata. Complessivamente però mese dinamico e - a parte il 4 - privo di giornate interamente perturbate, ma al contrario con molto sole. Fattore che considero assolutamente in positivo. VOTO: 6,5

    LUGLIO: Decisamente il migliore mese del 2020 da queste parti. Mese termicamente perfetto, fino al 26 gli over 32 si contano sulle dita di una mano e nessuna massima over 35. Nonostante ciò il sole non manca affatto, anzi, la seconda decade trascorre in gran parte soleggiata e con temperature sotto media pure per la 1971-00...sembra veramente un mese old style. In tutto questo contesto ci sono alcuni temporali ma veramente di pregevole fattura: quello del 2, quello del 3, soprattutto quello dell'11 e quelli del 23 e 24 Luglio. Memorabile il temporale dell'11 con lo scuro da ecatombe, il vento fortissimo (raffiche a oltre 80 km/h) e la pioggia con intensità talmente forte che non si vedevano a momenti le case di fronte. In tutto il mese scendono ben 144,8 mm, decisamente il mese più piovoso del 2020, e circa 4 volte la media di Luglio. Termicamente parlando viene un po' rovinato dagli ultimi 5 giorni, ma chiude comunque bene, a -0,24 dalla 1996-2015 e di fatto in perfetta media 1981-2010. Più che un Luglio dell'ultimo decennio sembra un mese degli anni '90. VOTO: 9

    AGOSTO: Mese che parte benissimo, sulla scia di Luglio, con un altro ottimo temporale il giorno 3, molto simile a quello dell'11 Luglio: vento forte, pioggia nebulizzata e alcuni alberi caduti. Le temperature rimangono sempre attorno alla media 1981-2010 nella prima decade, tanto è vero che al 10 Agosto l'Estate 2020 è praticamente ad appena +0,05 dalla 1981-2010, un risultato incredibile. Peccato però per la 2° e soprattutto la 3° decade, decisamente calde, che rovinano la media. Il mese sale così a +0,92 sulla 1996-2015 e a circa +1,2 sulla 1981-2010. Rimane comunque un mese discreto, complessivamente interessante, e con pioggia sopra la media. VOTO: 6,5.

    SETTEMBRE: Do la sufficienza solo perchè sono stato in vacanza in questo mese e il tempo è stato decisamente clemente nei miei confronti: sempre sole, pioggia solo nel giorno di rientro.
    Per il resto però qui a casa è stato un mese PIETOSO: chiuso a +1,35 dalla 1996-2015 e con una seconda decade da record di caldo; pioggia pochissima, interamente concentrata nel peggioramento del 22 e qualcosina il 25. Tutto sommato interessante però la discesa fredda di fine mese. VOTO:6

    OTTOBRE: Mese piuttosto interessante, molto dinamico e anche abbastanza fresco, dal momento che da queste parti è chiuso a -0,95 sulla 1996-2015, come il 6° più fresco degli ultimi 25 ma ad un passo dal 5°, dal 4° e dal 3° (balla 1 decimo di differenza). Sotto questo punto di vista decisamente fredda la seconda decade, che chiude oltre 1,5° sotto perfino alla vecchia 1961-90. Il mese non riesce però a capitalizzare moltissimo sotto il lato pluviometrico. Diversi peggioramenti ci hanno interessato in modo soltanto marginale. L'unico che ci ha veramente colpiti bene, con 40 mm totali, è stato quello del 14-15. In tutto scendono 66 mm su 71 di media, circa in linea con le medie.
    Valutando il complesso fresco-dinamismo-precipitazioni, il giudizio complessivo rimane piuttosto buono.
    VOTO: 7

    NOVEMBRE: Qua invece viene fuori un mese che si connota soprattutto per la sua estrema secchezza. Appena 12 i mm caduti, su un totale di 74 circa di media.
    Come intuibile, si tratta di un mese dominato in lungo e in largo dall'alta pressione. A dispetto di ciò, il risultato termico è ugualmente poco incoraggiante. La prima metà risulta infatti di una mitezza sconsiderata, tale da scomodare paragoni con i novembri più miti, tipo 2018 e 2014. Per fortuna, dal 18 in avanti avviene un recupero clamoroso, con la terza decade che riesce a chiudere di un po' sotto perfino alla 1961-90. Ad ogni modo il risultato finale, come detto, non è granchè: +0,33 sulla 1996-2015 e +1,0 circa sulla 1981-2010. VOTO: 4,5

    DICEMBRE: Mese che esordisce subito malissimo, con un peggioramento, il giorno 2, in cui fa una spolverata su quasi tutto il nord tranne che qua. A partire dal 4 entra in gioco l'Atlantico, cioè l'anti-inverno, e la rovina termica è servita. Il mese progressivamente inizia a segnare anomalie termiche positive di gran carriera, e la situazione peggiora a cavallo tra metà Dicembre e Natale, con una sequela impressionante di minime sopra i 6°C. Un dato eloquente di che razza di mese orribile sia venuto fuori è anche il numero di minime negative. Appena 5 in tutto il mese, con la minima assoluta pari ad appena -1,0°C: finora perfino Novembre è riuscito a far meglio, con una minima assoluta a -1,5°C.
    Nel mese che da tutto il forum viene definito come quello della rivincita del nord, del ritorno del vero inverno al nord ecc ecc qua di fatto non vi è stata la benchè minima traccia di qualcosa di vagamente associabile all'inverno. Oltre allo ZERO assoluto lato neve, il mese chiuderà a circa +2,2 sulla 1996-2015, cioè uno dei più miti di sempre, molto probabilmente il 3° Dicembre più mite di sempre !
    Il Dicembre 2019 chiuse termicamente con un risultato pressochè analogo (+2,4) ma almeno riservò una nevicata da 2,5 cm. Non molto, ma già qualcosa. Questo riuscirà a fare decisamente peggio, non essendo ancora caduto nemmeno un singolo fiocco, credo l'unica zona del nord ormai rimasta senza assieme alla Romagna.
    Si offende qualcuno se dico la verità, cioè che qua è il peggior mese di Dicembre della storia recente?
    VOTO: 2.
    Bello anche il tuo resoconto Friedrich, dovreste scriverne tutti più spesso. Leggerli fa immergere nel vostro clima, provando le vostre stesse sensazioni.

  4. #34
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona/Riviera (TI, Svizzera)
    Età
    22
    Messaggi
    4,167
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Le considerazioni con i dati sono nell'altro thread, qua andiamo piuttosto molto di soggettività e ortocellismo:

    - Gennaio: Mese molto anticiclonico e mite come può capitare in inverno. Però non ci siamo, nulla da segnalare se non un valore di barometro altissimo a inizio terza decade e la contemporanea minima inversionale dell’inverno di appena -5.4°C (ci sarebbe mancato fare peggio con un tale HP…). A tratti pure favonico. Nonostante le inversioni chiude pure ben sopramedia termica, ma in realtà manco hanno funzionato… il voto è unicamente per il barometro… noia e null’altro da segnalare… VOTO 4

    - Febbraio: Si può essere estremofili e datofili finché si vuole, ma quanto ha fatto è semplicemente indegno in inverno. Mese che magari avrebbe potuto tentare di riabilitare le quotazioni dell’inverno e invece toppa tutto quello che c’era da toppare. A livello termico batte di gran lunga qualsiasi altro febbraio mai registrato in canton Ticino. Anche su picchi di massima probabilmente un qualche record è caduto. Due eventi di föhn caldo estremamente notevoli il 03/02 e il 24/02, ma in realtà anche altre giornate si sono avvicinate ai 20°C. Inutile dire che non c’è nulla da segnalare dal lato del freddo. C’è anche chi ha fatto di peggio sulle minime, chi l’avrebbe mai detto? Oltretutto rincara la dose combinando il caldo ad un secco estremo come il mese precedente. VOTO 1

    - Marzo: Dopo un tale scempio, il 02/03 un po’sorprendentemente durante una perturbazione piuttosto intensa riesce a mettere 9 cm in neve (come già era accaduto a marzo dopo il pessimo 2015/16). Non fa vedere chissà che, ma perlomeno il profilo termico si mantiene piuttosto in linea con le norme come non accadeva da quasi un anno. Per finire si verifica anche una sorta di irruzione fredda che però tra nuvolaglia ed altro di certo non verrà ricordata per le grandi doti di carpe diem… VOTO 6.5

    - Aprile: Sulla scia dell’irruzione di fine marzo i primi giorni riesce a schiarirsi e portare delle brinate che non sono frequenti (con -1.9°C anche la minima di aprile più fredda dal 2003), poi però inizia una lunga fase costantemente calda (non estrema), ma molto secca e soleggiata e le prime precipitazioni (come accaduto nel 2015) arrivano solo in terza decade ma non sono abbondanti. Nella situazione assurda in cui ci siamo trovati, un mese così dal profilo meteo non mi è spiaciuto molto. È anche vero che ci stiamo abituando a mesi di aprile molto caldi e secchi. VOTO 6

    - Maggio: Sostanzialmente ricalca aprile ed una primavera molto secca e molto calda, soleggiata e senza estremi con giusto una temporanea fase di precipitazioni prolungate in seconda decade. Chiaramente però il periodo dell’anno propizio per le precipitazioni viene disatteso. VOTO 5.

    - Giugno: Parte caldo, poi brusco cambio con l’arrivo di molta instabilità nella prima parte e termicamente non molto calda, poi però dalla terza decade parte una classica estate che conosciamo costantemente calda e a me personalmente non spiace molto. Particolarità di quest’anno è stata l’assenza di ondate di caldo. VOTO 7

    - Luglio: Costantemente caldo e molto secco. Chiude con un’ondata di caldo abbastanza forte. A causa del microclima vallivo molte giornate tropicali. VOTO 8

    - Agosto: Primo giorno molto caldo ma subito smorzato dai temporali, poi secondo giorno temporalesco con locali disagi, ripresa con arrivo di una nuova ondata di caldo che porta il picco annuo a 34.4°C di tutto rispetto. Prosegue ancora caldo, poi i giorni 28-29-30 arrivo di una nuova fase di maltempo per queste zone estremamente intensa e da ricordare (oltre 270 mm in due giorni). 31 agosto che chiude con la terza minima più bassa dal 2003 (9°C). Molti spunti di discussione. VOTO 8.5

    - Settembre: Caldo in crescendo con l’arrivo di una forte ondata di caldo verso metà mese veramente estrema per il periodo, poi cala, qualche precipitazione e a fine mese una delle fasi di freddo più rilevanti da qualche anno per settembre. All’interno dello stesso mese registrate sia la minima mensile più alta 19.2°C che più bassa 3.2°C dal 2003. VOTO 6

    - Ottobre: Unico mese sottomedia termico dell’anno (lievemente) caratterizzato da una prima fase di maltempo molto forte (meno qui) quasi al livello di fine ottobre 2018 con anche raffiche di rilievo e ancora un'altra fase molto piovosa in terza decade. Chiude molto sopramedia pluviometrico. Non si sono viste fasi calde, ma nemmeno fredde. VOTO 7

    - Novembre: Mese anticiclonico, praticamente non è pervenuta nessuna precipitazione. Termicamente a più livelli un autentico scempio per due decadi, anche a basse quote le inversioni non cavano un ragno dal buco e la prima gelata è tra le più tardive mai registrate. Poi però è bastata un ricambio d’aria favonica e una fase anticlonica più fredda per iniziare una serie di brinate e forti inversioni termiche, che con l’aiuto dell’orografia in modo molto accentuato portano il mese poco sopra la norma termica. VOTO 5 (recupera la terza decade)

    - Dicembre: E poi arriviamo ad uno di quei mesi che lasciano di stucco…. La fase inversionale di fine novembre viene annullata nel giro di poco, è in arrivo il dicembre meno soleggiato mai registrato in queste zone. Molte giornate uggiose, parte in pioggia poi il 04/12 nevicata umida da 25 cm (la seconda più abbondante dal 2010), le precipitazioni continuano i giorni seguenti, molto forti in montagna, ma a basse quote non gela e come accaduto nel 2008 c’è il rammarico per non aver mantenuto la neve al suolo. Poi in seconda decade arrivo di una fase non più piovosa, ma mite, non sui livelli del 2019, ma veramente non c’è verso di portare un po’ di freddo. Poi a Natale cambio di scenario con l’arrivo di föhn e quindi aria più fredda e secca. Si entra in una nuova dimensione, le gelate arrivano anche con massima copertura, non è entrato chissà che freddo ma si sentono le potenzialità in questo contesto instabile. Detto fatto, il 28/12 una perturbazione che sembrava banale e insulsa porta una nevicata polverosa fino a basse quote come non accadeva da febbraio 2012. Nevicava a -1°C. Pochi mm hanno reso tantissimo in termini di cumulo di neve (estremamente asciutto) e con 32 cm si è archiviata la nevicata più abbondante dal 2008. Giorni successivi ancora caratterizzati da nuvolosità, ma le massime se ne stanno attorno 0°C e l’unico momento che il cielo diventa sereno il 31/12 si registra una minima inversionale con albedo di ben -8.7°C (secondo valore più basso in assoluto da febbraio 2012). Giorni di fine anno che hanno portato scenari canadesi con neve sugli alberi che ci eravamo dimenticati da tempo fossero possibili, è bene ricordarsene, eppure una decina di anni fa c’erano. Peccato non aver registrato nessuna giornata di ghiaccio, ma va bene così. Nel complesso però resta un mese molto anonimo sulla media delle minime (tra le più alte dal 2003) e però massime particolarmente basse (però lo furono di più nel 2017). Senza tante pretese un mese che ha saputo massimizzare al massimo quanto disponibile, e per quanto mi concerne con un cumulato totale di circa 59 cm oltre ad essere il mese più nevoso dal 2006 per dicembre potrebbe esserlo da circa 40 anni.
    Vari aspetti contradditori ma questo mese si merita un VOTO 9.


    Anno che matematicamente ottiene un voto di circa 6, un po'come spesso è accaduto di recente. Direi però una seconda parte più interessante della prima.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 03/01/2021 alle 15:14


    Stazione Davis Vantage Pro 2 -> Dati live su altre piattaforme

  5. #35
    Brezza tesa L'avatar di MarcoT
    Data Registrazione
    25/08/20
    Località
    Marghera (VE)
    Età
    17
    Messaggi
    912
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Citazione Originariamente Scritto da SnowBurian Visualizza Messaggio
    Buon 2021 a tutti.

    Ecco i miei voti al 2020:


    Gennaio: Voto 1

    Una terribile ed insulsa bruttura umida e calda, sopramedia netto e costante, la presa in giro finale è quella delle minime, nonostante parecchie giornate soleggiate, non ho visto neanche una singola minima negativa. Il finale del mese è stato il preludio a quel febbraio travestito da maggio.

    Febbraio: Voto 0

    Non voglio e non oso immaginare di nuovo quel terrificante periodo, il mese meteo più brutto che potessi mai immaginare (dietro di lui c'è dicembre 2019, guarda caso tutti e due mesi del Liquame 2019-20).
    Tante, troppe massime ben sopra i 20 gradi (me ne ricordo 6, ma possono essere anche di più), minime scandalose, probabilmente il mese con il sopramedia più grande.
    Unica minuscola nota positiva è l'articata lampo di inizio mese, ho avuto un rovescio di graupeln moderato ed abbastanza prolungato, ma lo scandalo dei giorni successivi è imperdonabile.
    Dovrebbe prendere -10 non solo 0.


    Marzo: Voto 7.5

    Inizio mese è il continuo del Jabba the Hutt precedente, ma la fine del mese è stata una goduria immensa.
    Articata che, sinceramente, mi rompeva un pò le scatole, le piante erano in fiore giÃ* da metÃ* gennaio (record di precocitÃ*, per via dei record di caldo) e tutto ciò mi dava fastidio.
    Il 24 marzo vedo rovesci di ASE colpire le mie zone ad intervalli, frontolisi che lavorano incessantemente, quindi solita solitamente storia, ma, proprio quando meno me l'aspettavo, ecco che lo stau FINALMENTE lavora, con rovesci di graupeln intensissimi che imbiancano velocemente il terreno e prati, inutile dire che ero giÃ* soddisfatto, sono andato a dormire sereno conscio della fine dell'articata.
    Il 25 marzo mi sveglio con uno strano bagliore bianco che viene dalle persiane, e poi la vedo, la DAMA BIANCA.
    Senza parole mi fiondo fuori e mi immergo in quel bene di Dio.
    Inutile dire che quell'ondata a dicembre, mi avrebbe sotterrato.
    Evento storico quello del 25 marzo, dietro solo al 10 febbraio 2012, probabilmente l'ondata di freddo tardiva più nevosa del 2000.


    Aprile: Voto 6

    Replica molto più scarsa del 25 marzo ad inizio mese, per il resto nulla di che, assolutamente insipido


    Maggio: Voto 5.5

    Boh, neanche me lo ricordo


    Giugno: Voto 4.5

    Sono stagionofilo, quindi d'estate amo il sole e giornate in media, giugno freddo e piovoso, gioia per i freddofili, non per me.


    Luglio: Voto 6.5

    Prima parte simile a giugno, seconda parte esattamente come piace a me.


    Agosto: Voto 5

    Tanto caldo, troppo caldo, soprattutto umido.
    Almeno c'era il sole.


    Settembre: Voto 4.5

    Proseguimento dell'estate, umiditÃ* sfiancante


    Ottobre: Voto 6

    Mese autunnale, però non ricordo eventi degni di nota.


    Novembre: Voto 4.5

    Estate di san martino eterna.


    Dicembre: Voto 3

    È, essenzialmente, un dicembre 2019, senza la scaldata record.
    Costante sopramedia, interrotto a santo stefano e a san Silvestro.


    54/12= 4.5

    Anno largamente insufficiente, ma solo per colpa dei mesi invernali.
    Voglio un 2021 almeno da 6.
    Bel resoconto, mi sono talmente immerso nei mesi invernali che ho cominciato a frustarmi pensandoci.
    Unica cosa, se sei stagionofilo allora come fai a dire che giugno non è stato bello? Sì è stato piovoso ma dal punto di vista termico è stato la cosa più somigliante a un vero giugno da parecchi anni, non è stato fuori stagione.

  6. #36
    Vento teso L'avatar di SnowBurian
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Sfigolandia(TE),TE sta per terranov
    Età
    23
    Messaggi
    1,511
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Citazione Originariamente Scritto da MarcoT Visualizza Messaggio
    Bel resoconto, mi sono talmente immerso nei mesi invernali che ho cominciato a frustarmi pensandoci.
    Unica cosa, se sei stagionofilo allora come fai a dire che giugno non è stato bello? Sì è stato piovoso ma dal punto di vista termico è stato la cosa più somigliante a un vero giugno da parecchi anni, non è stato fuori stagione.
    Visto pochissime volte il sole, ecco perchè
    Grazie.
    Immagine profilo:
    Io quando vedo un blocco atlantico.

  7. #37
    Vento forte L'avatar di Federico Ogino
    Data Registrazione
    05/12/15
    Località
    Carmagnola (TO)
    Messaggi
    3,605
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Bel resoconto!

    Anche il tuo @Federico Ogino
    Grazie, con che coraggio e pazienza ti metti a leggere le "pagelle" del 2020 di noi meteo-appassionati alle quattro e venti del mattino

  8. #38
    Vento teso L'avatar di tarcisio
    Data Registrazione
    31/08/14
    Località
    Campobasso - 640 slm
    Messaggi
    1,653
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Gennaio 4
    Febbraio 4
    Marzo 7
    Aprile 6,5
    Maggio 6-
    Giugno 7
    Luglio 7
    Agosto 6,5
    Settembre 6,5
    Ottobre 6,5
    Novembre 5,5
    Dicembre 5-

    Anno 6+
    "Quando incontrerete le prime ulivelle magre, solitarie, in bilico sui dirupi, coi rami stenti tormentati dalla bufera, sarete nel Contado di Molise" - F. Iovine

    Webcam streaming Piazza Municipio a Campobasso - 701 mslm http://www.meteoinmolise.com/webcam-campobasso-live/

  9. #39
    Bava di vento L'avatar di Boba Fett
    Data Registrazione
    22/11/08
    Località
    Perugia
    Età
    33
    Messaggi
    231
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Qui a perugia salvo, giugno (anche qua fresco e piovoso), luglio (caldo solo alla fine anche se troppo secco), agosto si è salvato in extremis regalandoci 100 mm di pioggia, poi autunno molto buono da settembre in poi salvo novembre (miseri 25 mm, uno dei più secchi...) e dicembre eccelente con oltre 20 cm di pioggia

    Primi 5 mesi dell'anno disastrosi, anche meteorologicamente (a gennaio però non ero qua)

    Voto totale 5,5 per le prcp (circa 850/900 mm, poco sottomedia), 4 per le temp causa inverno e primavera terribilmente scialbi e siccitosi, e il troppo caldo tra fine luglio e il 20 settembre con poche interruzioni

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Il Dicembre 2019 chiuse termicamente con un risultato pressochè analogo (+2,4) ma almeno riservò una nevicata da 2,5 cm. Non molto, ma già qualcosa. Questo riuscirà a fare decisamente peggio, non essendo ancora caduto nemmeno un singolo fiocco, credo l'unica zona del nord ormai rimasta senza assieme alla Romagna.
    Si offende qualcuno se dico la verità, cioè che qua è il peggior mese di Dicembre della storia recente?
    VOTO: 2.
    Mamma che seccume a ferrara, nn pensavo. Accumulo annuo??

  10. #40
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    55
    Messaggi
    4,271
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: 2020 ai titoli di coda: siamo agli scrutini. I voti ai singoli mesi e all'anno.

    Riepilogo qua solo i voti già assegnati nei singoli report mensili, più avanti spero di riuscire a fare un resoconto più completo.

    GEN= 3
    FEB = 3
    MAR= 7
    APR = 4
    MAG= 6
    GIU = 7
    LUG = 7-
    AGO= 7.5
    SET = 6
    OTT = 8
    NOV= 5
    DIC = 9

    In sintesi un primo semestre da 5 seguito da un secondo da 7, media annua sul 6.

    Mesi migliori dicembre, ottobre e tutti gli estivi con marzo; peggiori gennaio, febbraio e aprile.
    Saluti a tutti, Flavio

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •