Pagina 9 di 12 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 111
  1. #81
    Uragano L'avatar di giorgio1940
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Rimini
    Età
    80
    Messaggi
    24,944
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Errore!!!
    2019/20 al 2° posto a +7,7 !!!!!
    Vedo di correggere...
    Amante della Natura:Monti,meteo,mare,una piccola margherita.....
    Non posso che dir grazie a tanto Artefice!

  2. #82
    Burrasca forte L'avatar di geloneve - RA
    Data Registrazione
    26/02/03
    Località
    Faenza, Italy
    Età
    38
    Messaggi
    8,676
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    .Dati, statistiche ed analisi febbraio 2021 ed inverno '20/'21.Stazione meteo di San Biagio (RA).Media temperature minime: +1,6°c;media temperature massime: +12,9°c;media temperature: +6,9°c;temperatura minima più bassa: -7,5°c (15);temperatura minima più alta: +8,1°c (8);temperatura massima più bassa: +2,0°c (13);temperatura massima più alta: +21,4°c (25);giorni con temperature massime >+10°c: 19;giorni con temperature minime <0°c: 7;totale neve: 4,0 cm;totale pioggia: 21,8 mm;giorno più piovoso: 6,2 mm (9);totale giorni di pioggia (>=1,0 mm): 6;media vento: 5,4 km/h;raffica massima di vento: 56,3 km/h SW (8);media umidità relativa: 83%.IIS 8.5 Detailed Error - 404.0 - Not Found seguito il confronto con gli altri mesi di febbraio 2021 con gli altri anni.Il mese di febbraio si chiude con +1,6°c sopra alla mia media storica (dal novembre 2010) con un surplus termico soprattutto nelle temperatura massime, per le quali per ben 3 volte si sono superati i +20,0°c e per 2 volte è stato battuto il precedente record di temperatura massima.Molto calda soprattutto la 1° decade, mentre la 2° decade è risultata sotto la media, grazie ad un'irruzione fredda, ma veloce, che ha portato anche 4,0 cm di neve.Peggio di questo febbraio sono stati, in ordine, i febbraio del '14/'20/'16.Anche a livello pluviometrico, mese alquanto scarso.Inverno, nel suo complesso, molto deludente, con solo 2 decadi, nel complesso, sotto media, con un dicembre ed un febbraio molto miti ed un gennaio un po' sotto media termica (+1,1°c rispetto alla mia media storica); nessuna temperatura minima degna di nota (-7,5°c la più bassa) mentre, nelle temperature massime, si è registrato il doppio record a febbraio.Poca nebbia.Solo 3 eventi nevosi, 1 senza tracce, 1 con tracce ed 1 con 4,0 cm di accumulo.

  3. #83
    Vento fresco
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    49
    Messaggi
    2,708
    Menzionato
    99 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Anomalia 3000m Milano dal 1980...si nota la triade 19,20,21...ma non è record
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche-fb_img_1614578807384.jpg  

  4. #84
    Tempesta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    12,187
    Menzionato
    643 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Quando due notti fa sono andato a scaricare i dati dei radiosondaggi di Brindisi immaginavo già che l'ultima decade (più propriamente sarebbe da chiamare settimana, ma non facciamo i sofisti) di Febbraio sarebbe risultata molto anomala, ma che lo fosse stata al punto da DISTRUGGERE quasi OGNI RECORD e TRASFORMARE così FEBBRAIO NEL MESE PIU' FOLLE IN QUOTA forse dell'intera serie (Giugno 2003 fatti da parte, in confronto fai pena), beh, non ero pronto


    E così, dopo aver calcolato le medie, ho fatto una risata di gusto: ero di fronte alla performance climatologica più straordinaria mai messa in piedi da un mese, qualcosa di inconcepibile al quadrato visto che già ritenevo inconcepibile la prima decade del mese, e anche il salto tra prima e seconda decade.
    Una risata che vale come un applauso per l'eccezionale impresa del mese più pazzo di sempre in atmosfera.




    Di seguito le medie termiche della terza decade di Febbraio 2021 a Brindisi Casale:

    media min: 7,5° (+0,9° dalla decadale 71/00)
    media max: 14,9° (+1,7° dalla decadale 71/00)
    media tot: 11,2° (+1,3° dalla decadale 71/00)

    Al suolo è stata una decade molto mite ma anonima: non batte alcun record, non ha avuto spunti caldi di rilievo, non ha visto nessuno evento freddo.



    Se quanto misurato al suolo non ha niente di speciale, quanto misurato in atmosfera oltrepassa l'evento storico.

    Sto per aprire una trattazione molto ampia e approfondita, e scriverla mi è costato 5 ore perchè non esaurivo mai gli argomenti di cui parlare. Non sapevo da dove iniziare con tutta la mole di dati e informazioni che avevo da inserire, quindi se la strutturazione dei paragrafi o i collegamenti appaiono non del tutto consequenziali dovete perdonarmi.
    Ho usato i colori per rendere il tutto più leggibile, il rosso si riferisce ai record mensili, il neretto o il blu scuro ai dati significativi decadali, il viola e il rosso mattone li ho usati per distinguere dal resto le conclusioni.


    Partiamo dai fondamenti: queste sono state le medie e le anomalie alle varie quote atmosferiche, calcolate rispetto alla mensile:

    • 850 hPa: (+6,1° dalla 81/10)
    • 700 hPa: 0,2° (+7,6° dalla 81/10)
    • 500 hPa: -18,4° (+6,9° dalla 81/10)
    • ZT: 3137 m (+1397 m dalla 81/10)


    Tutti i valori sono RECORD ASSOLUTI della terza decade di Febbraio.
    Ma vogliamo parlare dei +1400 m DI ANOMALIA dello ZT???


    Non solo:

    • terzo posto per la più alta media a 850 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954; l'assurdo è che una delle due decadi davanti è la prima decade di questo mese!!!
    • record assoluto per la più alta media a 700 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954
    • secondo posto per la più alta media a 500 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954
    • record assoluto per lo ZT medio più alto per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954


    E' la prima volta in assoluto che lo ZT medio di una decade supera i 3000 m, il precedente primato era 2915 m e risaliva alla seconda decade di Febbraio 1998.

    E' la prima volta in assoluto che la media a 700 hPa supera lo zero (valore che dovrebbe essere poco sotto la media ma a 850 hPa!), il precedente primato era -0,8° per la prima decade di Febbraio 2004.



    Finora ho esaminato i valori medi decadali, che sono un prodotto derivato dai dati grezzi, ma sono stati registrati valori significativi anche tra gli stessi dati grezzi misurati dai radiosondaggi:

    • terzo posto per la più alta temperatura a 850 hPa (11,4°) nella terza decade di Febbraio dal 1973
    • quarto posto per temperatura più alta (2°) a 700 hPa per la terza decade di Febbraio dal 1973
    • quinto posto per la temperatura più alta (-16,1°) a 500 hPa per la terza decade di Febbraio dal 1973
    • terzo posto per il più alto ZT (3523 m) per la terza decade di Febbraio dal 1973





    Se i dati significativi si fossero limitati alle temperature già sarebbe stato sufficiente a classificare come folle questa decade. Il fatto è che non si è fermata ai valori termici, ha voluto prendersi tutto.
    Sono stati stabiliti anche i nuovi record nei gpt assoluti non solo per la terza decade, ma per ogni decade di Febbraio:

    • quota 850 hPa: 1592 m
    • quota 700 hPa: 3169 m
    • quota 500 hPa: 5770 m



    Dopotutto si erano già stabiliti i nuovi record assoluti qualche giorno fa per la più alta quota gpt a 700 hPa (3229 m) e a 500 hPa (5840 m) per Febbraio, conun secondo posto per i gpt a 850 hPa (1634 m):

    Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Era già nell'aria che almeno il dato dei gpt sarebbe stato da primato indiscusso.


    Per darvi un'idea di quanto fuori dal mondo siano i dati registrati NESSUNA DECADE ESTIVA DEL 2020 ha registrato un picco a 850 o 700 hPa più alto di quanto accaduto il 24 Febbraio. Il picco a 850 hPa non è stato nemmeno lontanamente avvicinato, mentre quello a 700 hPa è stato sfiorato (3228 m il 30 Luglio).
    Inoltre solo la terza decade di Luglio 2020 è riuscita a battere la terza decade di Febbraio per la quota media dei gpt a 700 hPa, e nemmeno di molto (3774 m VS 3769 m).
    Non c'è stata storia per la quota media dei gpt a 850 hPa: NESSUNA decade della scorsa estate ha nemmeno visto col binocolo i valori raggiunti da questa terza decade.


    Notate che ho parlato esclusivamente delle quote dei 700 hPa e 850 hPa.
    I gpt a 500 hPa infatti mostrano un'ampia oscillazione tra il minimo invernale e il massimo estivo, e la rimonta nel semestre caldo è tale che nessun episodio dell'inverno può anche solo tentare di intimorire i dati dell'estate.
    Sotto i 4000 m la situazione però cambia, e anche se resta molto difficile non è impossibile. Questo vale per i 700 hPa ma soprattutto a 850 hPa: a questa quota, in particolare, le differenze tra inverno ed estate non sono così vistose, e proprio per questo motivo la terza decade di questo Febbraio ha ANNIENTATO non solo i record invernali, ma ha minacciato anche quelli annuali.
    Non ho analizzato dati a sufficienza per dirlo, ma posso assicurarvi che ho l'impressione che solo qualche rarissima decade estiva ha saputo registrare una quota dei gpt a 850 hPa superiore a 1590 m. E' però davvero raro superare anche soltanto i 1600 m persino in estate, mi riesce dunque davvero complicato concepire anche soltanto l'idea che per 10 lunghissimi giorni si sia riusciti a mantenere una MEDIA simile.





    A rendere unica l'ultima decade di Febbraio 2021 è stata la capacità di abbattere e soverchiare di potenza ogni dato esistente. Non è stato un processo limitato solo a qualche dato sparso.
    La cosa più stupefacente e sbalorditiva, infatti, è come si sono combinati i dati nel complesso: i record nei gpt si sono associati ai record di temperatura, e il risultato è una decade di Febbraio mostruosa, un abominio che sinceramente ho difficoltà anche solo a pensare potrà essere mai battuta un domani, ma vai a saperlo di questi tempi.




    Mettendo insieme le anomalie al suolo e alle diverse quote atmosferiche, ricaviamo questo pattern:

    Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche-distribuzione-delle-anomalie-colonna-brindisi-21-28-feb-2021.png


    Tra suolo e atmosfera non c'è stata la benchè minima comunicazione: la decade è terminata blandamente positiva al livello del mare (+1,4°), mentre le anomalie sono state attorno a +6/+7° in tutto il resto della colonna atmosferica.

    C'è un divario abnorme, che al tempo stesso è interessante da studiare: se il suolo infatti, nonostante la mostruosità dei record misurati, è riuscito a tenere botta così, vuol dire che il riscaldamento al livello di pianure e coste in inverno è quasi impossibile possa essere eclatante anche in futuro, un futuro che sappiamo essere segnato dal GW.
    Febbraio si sta riscaldando, ma questa è un'ulteriore prova che a Brindisi non riuscirà a farlo più di tanto: al massimo in futuro ci sarà una totale distanza e un totale disaccoppiamento tra il suolo (che se ne va per i fatti suoi) e l'atmosfera.





    Concludendo
    :

    • al suolo è stata una tipica seconda decade di Marzo
    • a 850 hPa una tipica terza decade di Aprile per le temperature e una decade forse senza precedenti per i gpt persino per ogni estate
    • a 700 hPa una tipica terza decade di Maggio per le temperature e una decade da canicola estiva per i gpt
    • a 500 hPa una tipica prima decade di Maggio per le temperature e una seconda decade di Giugno per i gpt
    • lo ZT è stato tipico della seconda decade di Maggio



    Se ripenso al mio stupore nemmeno due settimane fa per la prima decade di Febbraio mi viene da ridere
    Ultima modifica di burian br; 01/03/2021 alle 20:36

  5. #85
    Vento fresco
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    49
    Messaggi
    2,708
    Menzionato
    99 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Quando due notti fa sono andato a scaricare i dati dei radiosondaggi di Brindisi immaginavo già che l'ultima decade (più propriamente sarebbe da chiamare settimana, ma non facciamo i sofisti) di Febbraio sarebbe risultata molto anomala, ma che lo fosse stata al punto da DISTRUGGERE quasi OGNI RECORD e TRASFORMARE così FEBBRAIO NEL MESE PIU' FOLLE IN QUOTA forse dell'intera serie (Giugno 2003 fatti da parte, in confronto fai pena), beh, non ero pronto


    E così, dopo aver calcolato le medie, ho fatto una risata di gusto: ero di fronte alla performance climatologica più straordinaria mai messa in piedi da un mese, qualcosa di inconcepibile al quadrato visto che già ritenevo inconcepibile la prima decade del mese, e anche il salto tra prima e seconda decade.
    Una risata che vale come un applauso per l'eccezionale impresa del mese più pazzo di sempre in atmosfera.




    Di seguito le medie termiche della terza decade di Febbraio 2021 a Brindisi Casale:

    media min: 7,5° (+0,9° dalla decadale 71/00)
    media max: 14,9° (+1,7° dalla decadale 71/00)
    media tot: 11,2° (+1,3° dalla decadale 71/00)

    Al suolo è stata una decade molto mite ma anonima: non batte alcun record, non ha avuto spunti caldi di rilievo, non ha visto nessuno evento freddo.



    Se quanto misurato al suolo non ha niente di speciale, quanto misurato in atmosfera oltrepassa l'evento storico.

    Sto per aprire una trattazione molto ampia e approfondita, e scriverla mi è costato 5 ore perchè non esaurivo mai gli argomenti di cui parlare. Non sapevo da dove iniziare con tutta la mole di dati e informazioni che avevo da inserire, quindi se la strutturazione dei paragrafi o i collegamenti appaiono non del tutto consequenziali dovete perdonarmi.
    Ho usato i colori per rendere il tutto più leggibile, il rosso si riferisce ai record mensili, il neretto o il blu scuro ai dati significativi decadali, il viola e il rosso mattone li ho usati per distinguere dal resto le conclusioni.


    Partiamo dai fondamenti: queste sono state le medie e le anomalie alle varie quote atmosferiche, calcolate rispetto alla mensile:

    • 850 hPa: (+6,1° dalla 81/10)
    • 700 hPa: 0,2° (+7,6° dalla 81/10)
    • 500 hPa: -18,4° (+6,9° dalla 81/10)
    • ZT: 3137 m (+1397 m dalla 81/10)


    Tutti i valori sono RECORD ASSOLUTI della terza decade di Febbraio.
    Ma vogliamo parlare dei +1400 m DI ANOMALIA dello ZT???


    Non solo:

    • terzo posto per la più alta media a 850 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954; l'assurdo è che una delle due decadi davanti è la prima decade di questo mese!!!
    • record assoluto per la più alta media a 700 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954
    • secondo posto per la più alta media a 500 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954
    • record assoluto per lo ZT medio più alto per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954


    E' la prima volta in assoluto che lo ZT medio di una decade supera i 3000 m, il precedente primato era 2915 m e risaliva alla seconda decade di Febbraio 1998.

    E' la prima volta in assoluto che la media a 700 hPa supera lo zero (valore che dovrebbe essere poco sotto la media ma a 850 hPa!), il precedente primato era -0,8° per la prima decade di Febbraio 2004.



    Finora ho esaminato i valori medi decadali, che sono un prodotto derivato dai dati grezzi, ma sono stati registrati valori significativi anche tra gli stessi dati grezzi misurati dai radiosondaggi:

    • terzo posto per la più alta temperatura a 850 hPa (11,4°) nella terza decade di Febbraio dal 1973
    • quarto posto per temperatura più alta (2°) a 700 hPa per la terza decade di Febbraio dal 1973
    • quinto posto per la temperatura più alta (-16,1°) a 500 hPa per la terza decade di Febbraio dal 1973
    • terzo posto per il più alto ZT (3523 m) per la terza decade di Febbraio dal 1973





    Se i dati significativi si fossero limitati alle temperature già sarebbe stato sufficiente a classificare come folle questa decade. Il fatto è che non si è fermata ai valori termici, ha voluto prendersi tutto.
    Sono stati stabiliti anche i nuovi record nei gpt assoluti non solo per la terza decade, ma per ogni decade di Febbraio:

    • quota 850 hPa: 1592 m
    • quota 700 hPa: 3169 m
    • quota 500 hPa: 5770 m



    Dopotutto si erano già stabiliti i nuovi record assoluti qualche giorno fa per la più alta quota gpt a 700 hPa (3229 m) e a 500 hPa (5840 m) per Febbraio, conun secondo posto per i gpt a 850 hPa (1634 m):

    Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Era già nell'aria che almeno il dato dei gpt sarebbe stato da primato indiscusso.


    Per darvi un'idea di quanto fuori dal mondo siano i dati registrati NESSUNA DECADE ESTIVA DEL 2020 ha registrato un picco a 850 o 700 hPa più alto di quanto accaduto il 24 Febbraio. Il picco a 850 hPa non è stato nemmeno lontanamente avvicinato, mentre quello a 700 hPa è stato sfiorato (3228 m il 30 Luglio).
    Inoltre solo la terza decade di Luglio 2020 è riuscita a battere la terza decade di Febbraio per la quota media dei gpt a 700 hPa, e nemmeno di molto (3774 m VS 3769 m).
    Non c'è stata storia per la quota media dei gpt a 850 hPa: NESSUNA decade della scorsa estate ha nemmeno visto col binocolo i valori raggiunti da questa terza decade.


    Notate che ho parlato esclusivamente delle quote dei 700 hPa e 850 hPa.
    I gpt a 500 hPa infatti mostrano un'ampia oscillazione tra il minimo invernale e il massimo estivo, e la rimonta nel semestre caldo è tale che nessun episodio dell'inverno può anche solo tentare di intimorire i dati dell'estate.
    Sotto i 4000 m la situazione però cambia, e anche se resta molto difficile non è impossibile. Questo vale per i 700 hPa ma soprattutto a 850 hPa: a questa quota, in particolare, le differenze tra inverno ed estate non sono così vistose, e proprio per questo motivo la terza decade di questo Febbraio ha ANNIENTATO non solo i record invernali, ma ha minacciato anche quelli annuali.
    Non ho analizzato dati a sufficienza per dirlo, ma posso assicurarvi che ho l'impressione che solo qualche rarissima decade estiva ha saputo registrare una quota dei gpt a 850 hPa superiore a 1590 m. E' però davvero raro superare anche soltanto i 1600 m persino in estate, mi riesce dunque davvero complicato concepire anche soltanto l'idea che per 10 lunghissimi giorni si sia riusciti a mantenere una MEDIA simile.





    A rendere unica l'ultima decade di Febbraio 2021 è stata la capacità di abbattere e soverchiare di potenza ogni dato esistente. Non è stato un processo limitato solo a qualche dato sparso.
    La cosa più stupefacente e sbalorditiva, infatti, è come si sono combinati i dati nel complesso: i record nei gpt si sono associati ai record di temperatura, e il risultato è una decade di Febbraio mostruosa, un abominio che sinceramente ho difficoltà anche solo a pensare potrà essere mai battuta un domani, ma vai a saperlo di questi tempi.




    Mettendo insieme le anomalie al suolo e alle diverse quote atmosferiche, ricaviamo questo pattern:

    Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche-distribuzione-delle-anomalie-colonna-brindisi-21-28-feb-2021.png


    Tra suolo e atmosfera non c'è stata la benchè minima comunicazione: la decade è terminata blandamente positiva al livello del mare (+1,4°), mentre le anomalie sono state attorno a +6/+7° in tutto il resto della colonna atmosferica.

    C'è un divario abnorme, che al tempo stesso è interessante da studiare: se il suolo infatti, nonostante la mostruosità dei record misurati, è riuscito a tenere botta così, vuol dire che il riscaldamento al livello di pianure e coste in inverno è quasi impossibile possa essere eclatante anche in futuro, un futuro che sappiamo essere segnato dal GW.
    Febbraio si sta riscaldando, ma questa è un'ulteriore prova che a Brindisi non riuscirà a farlo più di tanto: al massimo in futuro ci sarà una totale distanza e un totale disaccoppiamento tra il suolo (che se ne va per i fatti suoi) e l'atmosfera.





    Concludendo
    :

    • al suolo è stata una tipica seconda decade di Marzo
    • a 850 hPa una tipica terza decade di Aprile per le temperature e una decade forse senza precedenti per i gpt persino per ogni estate
    • a 700 hPa una tipica terza decade di Maggio per le temperature e una decade da canicola estiva per i gpt
    • a 500 hPa una tipica prima decade di Maggio per le temperature e una seconda decade di Giugno per i gpt
    • lo ZT è stato tipico della seconda decade di Maggio



    Se ripenso al mio stupore nemmeno due settimane fa per la prima decade di Febbraio mi viene da ridere
    Complimenti... Che fossimo fuori la grazia di Dio ce lo eravamo scritto in privato... Ma tali valori sono sconcertanti

  6. #86
    Brezza tesa L'avatar di Sibillo
    Data Registrazione
    04/04/19
    Località
    Sarnano (MC) 575 m.s.l.m
    Messaggi
    503
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da cristiano Visualizza Messaggio
    Mi pare poco 6 gradi in meno per 1400m di dislivello... Quindi da quello che scrivi in quota c'è una anomalia di 2 gradi in più rispetto alla tua anomalia. Aspetto i dati burian per capire le anomalie a 1500m ma credo che siano maggiori. Secondo è in quota viaggiamo a +3, 5 almeno... Vedremo
    Si infatti è poco,alla fine credo che l'anomalia in quota è stata sui +1,5° in più rispetto alle quote collinari che già ha un sopramedia maggiore rispetto alle pianure/coste.
    Ultima modifica di Sibillo; 01/03/2021 alle 08:40

  7. #87
    Vento teso L'avatar di GiagiKarlo
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    16
    Messaggi
    1,775
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Quando due notti fa sono andato a scaricare i dati dei radiosondaggi di Brindisi immaginavo già che l'ultima decade (più propriamente sarebbe da chiamare settimana, ma non facciamo i sofisti) di Febbraio sarebbe risultata molto anomala, ma che lo fosse stata al punto da DISTRUGGERE quasi OGNI RECORD e TRASFORMARE così FEBBRAIO NEL MESE PIU' FOLLE IN QUOTA forse dell'intera serie (Giugno 2003 fatti da parte, in confronto fai pena), beh, non ero pronto


    E così, dopo aver calcolato le medie, ho fatto una risata di gusto: ero di fronte alla performance climatologica più straordinaria mai messa in piedi da un mese, qualcosa di inconcepibile al quadrato visto che già ritenevo inconcepibile la prima decade del mese, e anche il salto tra prima e seconda decade.
    Una risata che vale come un applauso per l'eccezionale impresa del mese più pazzo di sempre in atmosfera.




    Di seguito le medie termiche della terza decade di Febbraio 2021 a Brindisi Casale:

    media min: 7,5° (+0,9° dalla decadale 71/00)
    media max: 14,9° (+1,7° dalla decadale 71/00)
    media tot: 11,2° (+1,3° dalla decadale 71/00)

    Al suolo è stata una decade molto mite ma anonima: non batte alcun record, non ha avuto spunti caldi di rilievo, non ha visto nessuno evento freddo.



    Se quanto misurato al suolo non ha niente di speciale, quanto misurato in atmosfera oltrepassa l'evento storico.

    Sto per aprire una trattazione molto ampia e approfondita, e scriverla mi è costato 5 ore perchè non esaurivo mai gli argomenti di cui parlare. Non sapevo da dove iniziare con tutta la mole di dati e informazioni che avevo da inserire, quindi se la strutturazione dei paragrafi o i collegamenti appaiono non del tutto consequenziali dovete perdonarmi.
    Ho usato i colori per rendere il tutto più leggibile, il rosso si riferisce ai record mensili, il neretto o il blu scuro ai dati significativi decadali, il viola e il rosso mattone li ho usati per distinguere dal resto le conclusioni.


    Partiamo dai fondamenti: queste sono state le medie e le anomalie alle varie quote atmosferiche, calcolate rispetto alla mensile:

    • 850 hPa: (+6,1° dalla 81/10)
    • 700 hPa: 0,2° (+7,6° dalla 81/10)
    • 500 hPa: -18,4° (+6,9° dalla 81/10)
    • ZT: 3137 m (+1397 m dalla 81/10)


    Tutti i valori sono RECORD ASSOLUTI della terza decade di Febbraio.
    Ma vogliamo parlare dei +1400 m DI ANOMALIA dello ZT???


    Non solo:

    • terzo posto per la più alta media a 850 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954; l'assurdo è che una delle due decadi davanti è la prima decade di questo mese!!!
    • record assoluto per la più alta media a 700 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954
    • secondo posto per la più alta media a 500 hPa per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954
    • record assoluto per lo ZT medio più alto per qualsiasi decade di Febbraio dal 1954


    E' la prima volta in assoluto che lo ZT medio di una decade supera i 3000 m, il precedente primato era 2915 m e risaliva alla seconda decade di Febbraio 1998.

    E' la prima volta in assoluto che la media a 700 hPa supera lo zero (valore che dovrebbe essere poco sotto la media ma a 850 hPa!), il precedente primato era -0,8° per la prima decade di Febbraio 2004.



    Finora ho esaminato i valori medi decadali, che sono un prodotto derivato dai dati grezzi, ma sono stati registrati valori significativi anche tra gli stessi dati grezzi misurati dai radiosondaggi:

    • terzo posto per la più alta temperatura a 850 hPa (11,4°) nella terza decade di Febbraio dal 1973
    • quarto posto per temperatura più alta (2°) a 700 hPa per la terza decade di Febbraio dal 1973
    • quinto posto per la temperatura più alta (-16,1°) a 500 hPa per la terza decade di Febbraio dal 1973
    • terzo posto per il più alto ZT (3523 m) per la terza decade di Febbraio dal 1973





    Se i dati significativi si fossero limitati alle temperature già sarebbe stato sufficiente a classificare come folle questa decade. Il fatto è che non si è fermata ai valori termici, ha voluto prendersi tutto.
    Sono stati stabiliti anche i nuovi record nei gpt assoluti non solo per la terza decade, ma per ogni decade di Febbraio:

    • quota 850 hPa: 1592 m
    • quota 700 hPa: 3169 m
    • quota 500 hPa: 5770 m



    Dopotutto si erano già stabiliti i nuovi record assoluti qualche giorno fa per la più alta quota gpt a 700 hPa (3229 m) e a 500 hPa (5840 m) per Febbraio, conun secondo posto per i gpt a 850 hPa (1634 m):

    Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Era già nell'aria che almeno il dato dei gpt sarebbe stato da primato indiscusso.


    Per darvi un'idea di quanto fuori dal mondo siano i dati registrati NESSUNA DECADE ESTIVA DEL 2020 ha registrato un picco a 850 o 700 hPa più alto di quanto accaduto il 24 Febbraio. Il picco a 850 hPa non è stato nemmeno lontanamente avvicinato, mentre quello a 700 hPa è stato sfiorato (3228 m il 30 Luglio).
    Inoltre solo la terza decade di Luglio 2020 è riuscita a battere la terza decade di Febbraio per la quota media dei gpt a 700 hPa, e nemmeno di molto (3774 m VS 3769 m).
    Non c'è stata storia per la quota media dei gpt a 850 hPa: NESSUNA decade della scorsa estate ha nemmeno visto col binocolo i valori raggiunti da questa terza decade.


    Notate che ho parlato esclusivamente delle quote dei 700 hPa e 850 hPa.
    I gpt a 500 hPa infatti mostrano un'ampia oscillazione tra il minimo invernale e il massimo estivo, e la rimonta nel semestre caldo è tale che nessun episodio dell'inverno può anche solo tentare di intimorire i dati dell'estate.
    Sotto i 4000 m la situazione però cambia, e anche se resta molto difficile non è impossibile. Questo vale per i 700 hPa ma soprattutto a 850 hPa: a questa quota, in particolare, le differenze tra inverno ed estate non sono così vistose, e proprio per questo motivo la terza decade di questo Febbraio ha ANNIENTATO non solo i record invernali, ma ha minacciato anche quelli annuali.
    Non ho analizzato dati a sufficienza per dirlo, ma posso assicurarvi che ho l'impressione che solo qualche rarissima decade estiva ha saputo registrare una quota dei gpt a 850 hPa superiore a 1590 m. E' però davvero raro superare anche soltanto i 1600 m persino in estate, mi riesce dunque davvero complicato concepire anche soltanto l'idea che per 10 lunghissimi giorni si sia riusciti a mantenere una MEDIA simile.





    A rendere unica l'ultima decade di Febbraio 2021 è stata la capacità di abbattere e soverchiare di potenza ogni dato esistente. Non è stato un processo limitato solo a qualche dato sparso.
    La cosa più stupefacente e sbalorditiva, infatti, è come si sono combinati i dati nel complesso: i record nei gpt si sono associati ai record di temperatura, e il risultato è una decade di Febbraio mostruosa, un abominio che sinceramente ho difficoltà anche solo a pensare potrà essere mai battuta un domani, ma vai a saperlo di questi tempi.




    Mettendo insieme le anomalie al suolo e alle diverse quote atmosferiche, ricaviamo questo pattern:

    Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche-distribuzione-delle-anomalie-colonna-brindisi-21-28-feb-2021.png


    Tra suolo e atmosfera non c'è stata la benchè minima comunicazione: la decade è terminata blandamente positiva al livello del mare (+1,4°), mentre le anomalie sono state attorno a +6/+7° in tutto il resto della colonna atmosferica.

    C'è un divario abnorme, che al tempo stesso è interessante da studiare: se il suolo infatti, nonostante la mostruosità dei record misurati, è riuscito a tenere botta così, vuol dire che il riscaldamento al livello di pianure e coste in inverno è quasi impossibile possa essere eclatante anche in futuro, un futuro che sappiamo essere segnato dal GW.
    Febbraio si sta riscaldando, ma questa è un'ulteriore prova che a Brindisi non riuscirà a farlo più di tanto: al massimo in futuro ci sarà una totale distanza e un totale disaccoppiamento tra il suolo (che se ne va per i fatti suoi) e l'atmosfera.





    Concludendo
    :

    • al suolo è stata una tipica seconda decade di Marzo
    • a 850 hPa una tipica terza decade di Aprile per le temperature e una decade forse senza precedenti per i gpt persino per ogni estate
    • a 700 hPa una tipica terza decade di Maggio per le temperature e una decade da canicola estiva per i gpt
    • a 500 hPa una tipica prima decade di Maggio per le temperature e una seconda decade di Giugno per i gpt
    • lo ZT è stato tipico della seconda decade di Maggio



    Se ripenso al mio stupore nemmeno due settimane fa per la prima decade di Febbraio mi viene da ridere
    Mamma mia, davvero pazzesco
    Avatar: una data che sogno spesso la notte.
    PS: la neve caduta allora era più alta della mia altezza attuale.
    PPS: sì, è il 2005.

  8. #88
    Vento moderato L'avatar di Andrea92
    Data Registrazione
    13/02/10
    Località
    Falcone (ME)
    Età
    29
    Messaggi
    1,196
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    La 3° decade chiude a +0.7°C sulla mia media decadale 2010-2020, mentre il mese complessivamente chiude con una media di +13.4°C risultando a +1.2°C sempre sulla mia media di riferimento 2010-2020. Si piazza al 2° posto dietro Febbraio 2016 e davanti a quelli del 2014, 2017 e 2020.

    Dal punto di vista pluviometrico accumulati 43.8 mm, risultando in deficit del 43.6%.


    Davis Vantage Pro 2 - Installazione urbana su tetto

    ESTREMI ASSOLUTI (dal 2010):


    Massima più alta: +43.1°C il 30/06/2017
    Minima più alta: +27.6°C il 10/07/2019
    Massima più bassa: +6.3°C il 07/01/2017
    Minima più bassa: +1.3°C il 07/01/2017
    Heat Index più alto: +45.0°C il 02/08/2015
    Windchill più basso: -5.3°C ​il 07/01/2017
    Dew Point più alto: +27.4°C il 08/08/2017
    Dew Point più basso: -8.8°C il 25/04/2013
    Accumulo maggiore in 24h: 66.0 mm il 06/12/2020
    Rain rate più alto: 218.4 mm/hr il 20/08/2018
    Livello pressione più alto: 1036.8 hPa il 17/03/2010
    Livello pressione più basso: 984.6 hPa il 23/03/2016
    Raffica di vento più forte: 119 km/h il 06/03/2013

  9. #89
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m
    Età
    29
    Messaggi
    34,867
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Febbraio a Ferrara chiude a 3,6/12,3°C: uno spaventevole +3,5° dalla media 1981/2010 e un +2,7° perfino dalla 1996/2015.

    Ovviamente mese di una secchezza inaudita: appena 5,6 mm caduti a fronte di una media oltre i 30 mm.

    Neve....prego ?

    Negli ultimi 3 anni è veramente difficile dire quale Febbraio sia stato peggiore. Tutti e tre gli ultimi sono degni di Bengasi forse più che di Ferrara.
    Nell'avatar, Beautiful e la meteo che si incontrano: il Ridge Atlantico.

  10. #90
    Burrasca forte L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    24
    Messaggi
    9,887
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Con una media di +11.5°C (+1.2°C sulla media 91/20), il mese di febbraio 2021 si colloca al 12esimo posto dei più caldi (dal 1970 in poi). Sono caduti 34 mm a fronte di una media di 64 mm, meno della metà insomma.
    Avatar: la mia splendida micia

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •