Visualizza Risultati Sondaggio: Valutazione finale

Partecipanti
61. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Non classificabile

    1 1.64%
  • 0

    0 0%
  • 1

    0 0%
  • 2

    1 1.64%
  • 3

    7 11.48%
  • 4

    10 16.39%
  • 5

    17 27.87%
  • 6

    12 19.67%
  • 7

    12 19.67%
  • 8

    3 4.92%
  • 9

    1 1.64%
  • 10

    0 0%
Sondaggio a Scelta Multipla.
Pagina 5 di 9 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 86
  1. #41
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    55
    Messaggi
    4,271
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Orticellisticamente parlando il mio voto è un 7+, come media del trimestre D-G-F (9+8+5), e in un inverno nettamente pro-Alpi non poteva essere diversamente. Per il resto allego anche qui le considerazioni espresse nell'altro thread sull'inverno:

    RIEPILOGO INVERNO 2020-2021 a TRENTO SUD


    Ecco un breve riepilogo dell’inverno meteorologico appena terminato, in attesa del report più dettagliato. Che dire, per Trento Sud è stato uno dei migliori inverni del nuovo secolo, fermo restando che ormai avere 3 mesi con clima prettamente invernale è quasi impossibile anche qui in mezzo alle Alpi.

    Nonostante il febbraio particolarmente mite infatti il trimestre D-G-F si è chiuso con una media integrale di 2.7°c (2.8°,-0.4°,5.7°), quasi in linea con la mia media storica di riferimento (1983-2005 -> 2.6°) e ben sotto rispetto alla media recente (2010-2020 -> 3.2°), mentre le prp con ben 388.6 mm (233.6+103.6+51.4) contro gli attesi 164.5 sono risultate più che doppie rispetto alla media, dopo un lungo periodo piuttosto secco.

    E infine la neve: l’inverno ’20-’21 si piazza al 3° posto nel nuovo secolo come accumulo totale con 81 cm, preceduto solo dai 161.5 cm del 2005-2006 e dai 111 del 2008-2009, e al 2° per durata del manto al suolo (over 50%) con 38 giorni, a pari merito col 2008-2009 e dietro solo ai 91 giorni del 2005-2006. Insomma nonostante il finale un po’ scialbo un signor inverno, soprattutto per questi anni bollenti; il voto finale è un bel 7+, media fra il 9 di dicembre, l’8 di gennaio e il 5 di febbraio.

    Nella foto: Piazza Duomo con la Fontana del Nettuno nel pomeriggio del 28/12/2020, poco dopo il termine della nevicata da mezzo metro (51 cm a Trento Sud), la più abbondante dell'inverno e una delle più intense di sempre.


    Saluti a tutti, Flavio

  2. #42
    Vento teso L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    28
    Messaggi
    1,681
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Un inverno che ha confermato le mie preplessità in merito a due su tre delle grandi tematiche ''perno'' dei dibattiti ogni anno in inverno: l'AO, la NAO e la dinamicità.
    La NAO la lascio stare perché questa volta non ha avuto gran voce in capitolo, essendo il problema collocato abbastanza più a nord. Quanto alle altre due, dopo questo trimestre sottolineo col mio stesso sangue che se l'inverno continua ad avere la coperta corta, lasciando fuori quasi sempre e solo il comparto balcanico, non si va assolutamente da nessuna parte se non nell'estremo ovest del nordovest, forse dalla longitudine di Pinerolo in poi.

    Un inverno che, come ho accennato tempo fa in un'altra sezione, ha unito la dinamicità anni 2000, per la quale ho notato una certa svolta, con la sfiga post-2012/13 abbracciata al 100%, in quanto OGNI momento (ed evidenzio OGNI) è stato assemblato nel modo peggiore.

    Mi spiego: a inizio dicembre tempo atlantico mitissimo, per tutta la prima decade; poi ha fatto un bel lacunozzo barico che ha impacchettato e talora esaltato il caldino pre-esistente, fino allo spiffero atlantico giunto a cavallo tra la seconda e la terza decade, a mettere il carico sul clima tropicale; verso Natale altra pioggia, che mancava, poi finalmente pulizia dell'aria e reset con una bella irruzioncina da NE che avrebbe raddrizzato un po' di dicembre e fatto partire benone gennaio. Fine dello schifo e inizio dell'inverno vero? EH NO. Doveva arrivare l'ennesima perturbazione, a regalarmi 10 cm di neve (ok, grazie, ho ridato vita alla mia media nivometrica) prima di scaldazzare di nuovo, fino a inizio gennaio.

    Gennaio ha fatto il bravo, perché era da anni che un mese sotto la media termica in pianura non conviveva con un buon innevamento delle prealpi fino a quote medie per più settimane; tutto ciò implica una sovrabbondanza di precipitazione tipica di quelle irruzioni che ti fanno la barba prima di finire in Spagna o di fare il giro alto a nord delle Alpi. Ovviamente, sulla scia di ciò, a inzio terza decade irruzione con asse San Pietroburgo-Lisbona e capelli dritti, ma poi rientro di aria bella fresca da NW che ha ripristinato belle gelate, anche sotto i -5° per un poco.

    Febbraio di nuovo, vedi dicembre: sincronia pessima di tutto quanto. Prima decade caldissima, la più deprimente che abbia mai vissuto, anche peggio della prima di gennaio 2018. Poi bordata gelida, con potenziale azzoppato dal caldo presistente. E quando l'ha fatta l'UNICA parentesi anticiclonica di tutto l'inverno? Ma naturalmente nella seconda metà di febbraio, il periodo meno indicato per queste configurazioni, deleterie anche dopo mesi tostissimi come febbraio 2012. Peraltro anticiclone seguito a un ingresso di zonalità blanda che ha avuto l'effetto bulldozer sul freddo depositatosi con la bordatona, trasformandone i potenziali postumi -4/12 in croccantissimi e squisiti 3/14, rincarati dalla +10 giunta in estrema coda.

    Quindi, detto ciò, a dicembre do 3 (2 per le temperature + 1 per la neve, da queste parti un decimetro non è poco, specie se non c'è freddo da nessuna parte), a gennaio ho dato 7 e a febbraio do 2.

    Aspetti anni 2000:
    1) 10 cm di neve
    2) abbastanza forti gelate (da -5° in giù), ossia 9
    3) varietà configurativa

    Aspetti anni 2010:
    1) 2 su 3 mesi sopramedia, che mi fanno malissimo perché dovevo ancora abituarmi ai bimestri invernali che già siamo passati ai mesi singoli di inverno
    2) la sfiga immensa dell'irruzione annusata ma mai realizzata
    3) l'assemblaggio dei ''momenti'' nel peggior modo possibile

    Piccolo confronto termico con l'inverno scorso, mettendo gli scarti col 2019/20 tra parentesi (media min/media med/media max):
    Dicembre 1.8°/5.2°/9.5° (+0.8°/+0.3°/-0.8°)
    Gennaio -2.0°/2.0°/7.4° (+0.1°/-0.7°/-2.8°)
    Febbraio 1.7°/6.3°/12.0° (+1.4°/+0.2°/-0.8°)
    Tutto sto casino per due decimi in meno dell'anno scorso, con una media minime complessiva (mio parametro preferito) abbastanza peggiore e globalmente devo andarmi a rivedere cosa ho scritto 1 anno fa per l'inverno 2019/20, che non ho idea di quanto sia il sopramedia totale.

    Consolazioni? Nessuna. Anzi, una magra, cioè un discreto allineamento termico generale con vari posti del NW che seguo (magentino, basso varesotto, media Brianza) e che avrei dato per superfavoriti visto l'andazzo dinamico e perturbato, da poche o nulle inversioni e sventolate continentali.

    Confermo il 4.75 e anche l'attesa, con estrema apprensione, di Nina in replay magari migliore di quest'anno, PDO rigorosamente negativa, Siberian High fuori dai piedi e un bell'ESE cold il 17 novembre prossimo.

  3. #43
    Vento moderato L'avatar di Z_M
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Savona
    Messaggi
    1,013
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Difficile dare un voto a questo inverno. Bene dicembre quando grazie alla scomparsa del malefico hp a w dell'Italia come per miracolo, pur in assenza di una significativa avvezione fredda, la neve è (ri)comparsa abbondante su Alpi ed Appennino settentrionale, con una bella puntata anche al piano. Anonimo gennaio, osceno febbraio quando grazie al ritorno in grande stile del nostro amico hp abbiamo rivisto gran caldo e favonio. Voto finale 5 e mezzo.

  4. #44
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    24
    Messaggi
    5,894
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Qui l’inverno l’ha fatto quel mese da santo stefano agli ultimi giorni di gennaio, con la nevicata del 28 dicembre tra le migliori in assoluto della mia vita (per quantità, qualità e per come è andata dopo), con la neve rimasta gelata per giorni, fino al nuovo episodo dell’1/2 gennaio. Dopo una pausa termica di qualche giorno si piomba nel gelo con minime a doppia cifra e massime spesso sotto zero anche con pieno sole, naturalmente con spesso strato nevoso al suolo. In quelle 2/3 settimane per la prima volta abbiamo fatto molta fatica a tenere abbastanza calda la casa.

    Un grosso rammarico per come è finito il periodo, poteva essere una buona occasione per una nevicata da addolcimento sul finire del mese, invece il prefrontale è stato così dannoso da iniziare con gelicidio. Un vero peccato.

    Come voto direi 7, l’inverno di gran lunga più bello dal 2012-2013, anche se con la grossa delusione della tempesta di inizio dicembre (che comunque ha portato 2-3 metri di neve in quota in una botta) che poteva portare una nevicata inziale che non c’è stata.

    Fino a natale quindi dicembre ha fatto vomitare, così come febbraio.

  5. #45
    Vento forte L'avatar di OssolanoSfaticato
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Montecrestese, 280mslm (VB)
    Età
    27
    Messaggi
    4,115
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Qui l’inverno l’ha fatto quel mese da santo stefano agli ultimi giorni di gennaio, con la nevicata del 28 dicembre tra le migliori in assoluto della mia vita (per quantità, qualità e per come è andata dopo), con la neve rimasta gelata per giorni, fino al nuovo episodo dell’1/2 gennaio. Dopo una pausa termica di qualche giorno si piomba nel gelo con minime a doppia cifra e massime spesso sotto zero anche con pieno sole, naturalmente con spesso strato nevoso al suolo. In quelle 2/3 settimane per la prima volta abbiamo fatto molta fatica a tenere abbastanza calda la casa.

    Un grosso rammarico per come è finito il periodo, poteva essere una buona occasione per una nevicata da addolcimento sul finire del mese, invece il prefrontale è stato così dannoso da iniziare con gelicidio. Un vero peccato.

    Come voto direi 7, l’inverno di gran lunga più bello dal 2012-2013, anche se con la grossa delusione della tempesta di inizio dicembre (che comunque ha portato 2-3 metri di neve in quota in una botta) che poteva portare una nevicata inziale che non c’è stata.

    Fino a natale quindi dicembre ha fatto vomitare, così come febbraio.
    già vero, voi ad est avevate preso solo una gran lavata giusto?
    "la putenza l'è nagòtt senza el cuntroll"

    Gite nevose: Alpe Aleccio, Crodo, 1480m

  6. #46
    Calma di vento L'avatar di Max91
    Data Registrazione
    18/01/21
    Località
    Oliveto Citra (SA)
    Età
    29
    Messaggi
    9
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    dicembre voto 4,5: inizia col freddo, poi si riscalda
    gennaio voto 3: un paio di giorni freddi, in mezzo a molto caldo
    febbraio voto 4: prima illude con una -10 che vaga per tutta italia, poi arriva maggio in pratica
    inverno voto 3: secondo schifo consecutivo, con mezzo voto in meno che sto febbraio mi ha ricordato climaticamente il periodo pre lockdown 2020, brutti ricordi.

  7. #47
    Vento teso L'avatar di Nix 90
    Data Registrazione
    30/09/09
    Località
    Venafro (IS)
    Età
    30
    Messaggi
    1,733
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021-prt-11-.jpg

    Per il Molise soprattutto il lato Adriatico il voto è 3, d'altronde la webcam parla chiaro. Per la mia regione è il secondo non inverno consecutivo, a Campobasso sono caduti meno di 30 cm di neve su una media di 90.

  8. #48
    Vento moderato L'avatar di ginghe
    Data Registrazione
    16/01/04
    Località
    Arezzo 296 m
    Età
    50
    Messaggi
    1,141
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Farò arrabbiare molti .... ma io L inverno Lo giudico dalla neve in pianura sulla mia zona visto che mi piace la neve .
    Siccome anche questo anno so al palo .... forse mezzo cm il 13 febbraio e in due o tre occasioni mistoni vari a presa di ulo ... il giudizio non può che essere negativo .
    Poi se fa 10 metri sul Canin o 2 all abetone ne sono contento ... ma non cambia il giudizio per la mia zona

  9. #49
    Brezza leggera L'avatar di Pino 64
    Data Registrazione
    12/10/20
    Località
    Roma
    Età
    57
    Messaggi
    415
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Citazione Originariamente Scritto da ginghe Visualizza Messaggio
    Farò arrabbiare molti .... ma io L inverno Lo giudico dalla neve in pianura sulla mia zona visto che mi piace la neve .
    Siccome anche questo anno so al palo .... forse mezzo cm il 13 febbraio e in due o tre occasioni mistoni vari a presa di ulo ... il giudizio non può che essere negativo .
    Poi se fa 10 metri sul Canin o 2 all abetone ne sono contento ... ma non cambia il giudizio per la mia zona
    Anch'io vorrei che mi nevicasse davanti casa, ma un un'inverno si giudica globalmente.
    Se mi sento dire che sulle Alpi centro/orientali è addirittura dal 50 che non si vedeva tutta quella neve se su 3/4 d'appennino l'innevamento è ottimo, non si può giudicare negativo.poi è chiaro sono mancate 2/3 entrate da Est che privilegiano altri settori piuttosto che altri tipo il basso Abruzzo e Molise praticamente dalla Majella in giù
    Hanno visto molta meno neve del Velino/Sirente Monti della Laga/ GranSasso e Monti della Meta

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  10. #50
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    21,108
    Menzionato
    269 Post(s)

    Predefinito Re: Valutazioni e considerazioni dell'inverno meteorologico 2020/2021

    Citazione Originariamente Scritto da Pino 64 Visualizza Messaggio
    Anch'io vorrei che mi nevicasse davanti casa, ma un un'inverno si giudica globalmente.
    Se mi sento dire che sulle Alpi centro/orientali è addirittura dal 50 che non si vedeva tutta quella neve se su 3/4 d'appennino l'innevamento è ottimo, non si può giudicare negativo.poi è chiaro sono mancate 2/3 entrate da Est che privilegiano altri settori piuttosto che altri tipo il basso Abruzzo e Molise praticamente dalla Majella in giù
    Hanno visto molta meno neve del Velino/Sirente Monti della Laga/ GranSasso e Monti della Meta

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    l'inverno si giudica come meglio si crede, e se voglio considero solo i 2m di vasi che ho sul balcone di casa
    non c'è nessun "deve", si parla di gusti personali.
    anche io tengo conto di quello che fa sulle Alpi, ma non ha senso che debba essere per tutti così...
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •