Pagina 11 di 12 PrimaPrima ... 9101112 UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 112
  1. #101
    Banned
    Data Registrazione
    09/08/20
    Località
    pozza di fassa
    Età
    38
    Messaggi
    262
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Federico Ogino Visualizza Messaggio
    Ma questa è la prima mappa che vedo con l'Alto Adige integrato nelle mappe delle anomalie austriache
    d'altronde sud tirol is nicht italien come cita la banda klotz

  2. #102
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    22,997
    Menzionato
    971 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Federico Ogino Visualizza Messaggio
    Ma questa è la prima mappa che vedo con l'Alto Adige integrato nelle mappe delle anomalie austriache
    Tentativi di revanescenza n°1

  3. #103
    Vento forte L'avatar di Federico Ogino
    Data Registrazione
    05/12/15
    Località
    Carmagnola (TO)
    Messaggi
    4,015
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Tentativi di revanescenza n°1
    Das ist nicht März 2021, das ist März 1821! (von Manzoni )

  4. #104
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    22,997
    Menzionato
    971 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Se mi aveste chiesto di scommettere, a fine Febbraio, che Marzo sarebbe potuto essere, come l'anno scorso, un'appendice d'inverno per tutta la sua durata, io non avrei messo neppure un centesimo.
    Eppure, con mio grande stupore, Marzo 2021 è riuscito nell'impresa di chiudere nuovamente sottomedia, e stavolta anche rispetto alle trentennali più antiche, non soltanto (come nel 2020) rispetto alla 81/10.

    E così, dopo un inverno nel quale hanno dominato correnti calde 7 decadi su 9, Marzo risulta più freddo sia di Dicembre sia di Febbraio , evento abbastanza inusuale e che diviene eccezionale considerando gli ultimi 20 anni, in cui Marzo è caduto in una spirale di riscaldamento talmente brutta da renderlo al pari di Giugno e Agosto (il che è un tutto dire) il mese che più ha visto aumentare la propria media nel passaggio alla nuova trentennale 91/20.



    Come sempre, diamo il via con la sezione termometrica.
    Di seguito le medie termiche di Marzo 2021 a Brindisi Casale:

    media min: 7,1° (-1° dalla 81/10; -1,4° dalla 91/20)
    media max: 14,5° (-0,8° dalla 81/10; -1,2° dalla 91/20)
    media delle medie: 10,8° (-0,9° dalla 81/10; -1,3° dalla 91/20)


    Il mese chiude fortemente sotto media, persino più di Ottobre 2020 e secondo soltanto a Giugno 2020 dal Gennaio 2019.
    La sua media grezza è la decima più fredda dal 1951. Se consideriamo però che molti mesi di Marzo hanno condiviso la stessa media, Marzo 2021 si pone al 15° posto tra i più freddi a pari merito con 1984 e 1995.
    In altre parole, si piazza tra i 17 mesi di Marzo più freddi dal 1951, tra il 21° e il 24° percentile.


    Già solo in questo modo Marzo 2021 può vantare un piazzamento di tutto rispetto, eppure restringendo l'attenzione agli ultimi 25 anni si scopre come il mese abbia assunto caratteri ancor più incredibili.
    Marzo è uno dei mesi che più si era rovinato dal 2000, basta citare i mesi monstre del 2001 e 2002 (da soli incrementano qualsiasi trentennale che li includa di quasi +0,2° rispetto alle altre), ma anche come, prima del 2020, era dal 2009 che Marzo non riusciva a chiudere sotto la 81/10, anche se nel 2011 era risultato in perfetta media.
    Marzo 2020, con un'anomalia pari a -0,1° dalla 81/10, aveva rotto la maledizione che perdurava da 11 anni, ma a costo di una sfuriata gelida da annali e comunque racimolando un'anomalia negativa misera, che risultava comunque positiva usando come metro di riferimento tutte le altre trentennali antecedenti.
    Non mi sarei mai aspettato quindi, visto il trend in atto, che Marzo 2021 avrebbe saputo fare non solo di meglio, ma addirittura fino al punto di chiudere quasi 1° sotto la 81/10 (e -0,6° persino rispetto alla 61/90 e 71/00, le trentennali più fredde).

    Data la situazione che vi ho descritto, con la degenerazione cui Marzo è andato incontro con l'avvento del nuovo secolo, non stupisce quindi che un Marzo che sarebbe stato appena il terzo/quarto più freddo in qualsiasi altro decennio del XX secolo risulti in questo caso addirittura il secondo Marzo più freddo dal 1999, quindi in 23 anni, dietro solo al 2005.
    Un mese di questa entità si verificava fino al 2000 ogni 3 anni. Dal 2000 una volta ogni 10 anni. Una nettissima riduzione di frequenza, che spero si inverta come tendenza nei prossimi anni e che dimostra come sia stato sfigurato Marzo dal warming recente.


    Quanto detto per la media complessiva vale anche per la media max e la media min: si collocano rispettivamente al 20° e 15° posto dal 1951, e al terzo posto dal 1999, subito dietro al 2000 per la media min (appena un decimo inferiore: 7°) e dietro al 2004/2005 per la media max (entrambi chiusero a 14,2°).




    Nonostante il mese sia stato un'interessante variazione sul tema rispetto alla tendenza degli ultimi decenni, davvero pochissime e nemmeno particolarmente rilevanti sono le statistiche significative del mese:

    • estremi 3,3/19,4°
    • 5 min ≥ 10°
    • 1 max < 10°
    • nessuna max > 20°, è il 19° Marzo dal 1951 a non averne
    • la max del 21/3 (9,9°) è l'ottava più bassa mai rilevata in terza decade di Marzo, e la decima per la primavera astronomica
    • la seconda decade è stata la più fredda tra tutte le decadi di Marzo dal 2011
    • record per il maggior n° di max consecutive < 14,1° nella seconda metà di Marzo
    • Marzo è risultato più freddo di Febbraio: era successo solo altre 9 volte
    • la media max della terza decade è stata la quinta più fredda tra tutte le terze decadi di Marzo dal 1951 (14,6°), a pari merito con l'anno scorso (!!!), fatto assolutamente incredibile!
    • è la terza volta su 4 anni che la terza decade riesce a inserirsi nella top 10 delle più fredde tra le terze decadi di Marzo dal 1951: era già successo nel 2018, poi nel 2020 e ora nel 2021: un bizzarro trend negativo recente




    Il confronto con Brindisi Montenegro diviene in questo mese estremamente interessante.
    Montenegro ha avuto medie 5,5/15,1° (grezza di 10,3°). L'aeroporto invece ha avuto medie 7,1/14,5° (grezza di 10,8°).
    La media min, in particolare, è stata -1,6° dall'aeroporto, mentre la media max +0,6°.

    Il distacco tra le medie grezze di Montenegro e dell'aeroporto è stato pari a -0,5°.

    Colpisce parecchio la differenza nella media min: se infatti per la media max è normale immaginare un simile divario arrivati in primavera con un sole ormai alto, non mi aspettavo per nulla al mondo che di notte la differenza fosse così abissale, come MAI lo era stata nei precedenti mesi invernali!
    Addirittura la media minime è risultata appena qualche centesimale più alta di quella di Gennaio!
    Non so a cosa imputare le cause. Forse è stata proprio la maggiore prevalenza di notti serene e da inversione su quelle dominate dal vento dal mare (che uniforma le temperature anche lontano dalla costa) che ha generato quest'ampio distacco, perchè effettivamente 1,6° è quasi il delta medio nelle notti da irraggiamento tra Montenegro e l'aeroporto, per cui va da sè che avendo predominato queste ultime nettamente ci si è avvicinati "asintoticamente" al delta tipico di quelle singole notti. Si tratta ad ogni modo di un'ipotesi, niente di conclusivo.





    ZT Brindisi Marzo 2021.pngT 850 hPa Brindisi Marzo 2021.pngT 500 hPa Brindisi Marzo 2021.png


    Radiosondaggi/Atmosfera- Dall'8 Marzo non sono più disponibili i radiosondaggi, come ho già tantissime volte ricordato. Questo resoconto sarà quindi l'ultimo in cui utilizzerò i dati dei radiosondaggi di Brindisi Casale. Io, dal canto mio, sto continuando (e continuerò) quotidianamente a raccogliere i dati atmosferici alle principali quote gpt, desumendoli dal confronto tra i diversi modelli e i radiosondaggi lanciati da Galatina, così da non interrompere la serie storica che va avanti da 70 anni e che sarebbe un peccato immondo lasciar vanificare in questo barbaro modo. Non sempre i dati saranno probabilmente corrispondenti a quelli che sarebbero stati effettivamente rilevati con i radiosondaggi, ma confido che l'errore sia minimo o inesistente su lunghi periodi temporali (decadi, mesi, stagioni, anni). Le stime che eseguo sono comunque molto affidabili, posso garantirlo.


    Esaminiamo quindi la prima ricostruzione, in parte ibrida con i reali radiosondaggi ancora presenti per la prima decade di Marzo, dei valori atmosferici sulla verticale di Brindisi per Marzo 2021.

    Le medie sono state:

    • 850 hPa: 1,4° (-1,4° dalla 81/10)
    • 700 hPa: -7,4° (-1,1° dalla 81/10)
    • 500 hPa: -23,9° (-0,9° dalla 81/10)
    • ZT: 1809 m (-201 m dalla 81/10)

    Le anomalie negative hanno interessato uniformemente tutte le quote, risultando più consistenti a 850 hPa.
    Questo il riepilogo delle anomalie e delle medie della varie quote per ogni decade (rispetto alla mensile):

    Anomalie medie Marzo 2021 Brindisi.png


    E' stato un mese molto freddo, al punto che è chiuso sottomedia non solo rispetto al tipico Marzo 81/10, ma anche rispetto a Gennaio e non lontano dalle medie di un classico Febbraio 81/10, il mese più freddo dell'anno.
    Se infatti calcolassimo gli scarti rispetto alla media 81/10 di Febbraio, risulterebbe:

    • 850 hPa: +0,5°
    • 700 hPa: +0,0°
    • 500 hPa: +0,4°
    • ZT: +69 m


    Il mese è stato quasi più freddo di questo Gennaio. Non dovete dimenticare che Gennaio 2021 ha chiuso un grado sotto media rispetto alla 81/10, per cui stavolta non c'è nemmeno la carta dell'inverno mite che possa spiegare come mai Marzo abbia fatto quasi come Gennaio!
    Le differenze con le medie di Gennaio 2020 sono risultate:

    • 850 hPa: +0,2°
    • 700 hPa: +0,4°
    • 500 hPa: +0,4°
    • ZT: +101 m



    La parte del mese più fredda è risultata la seconda metà (dal 16 al 31), che ha segnato persino dei record:

    • secondo posto per maggior permanenza sotto 1° a 850 hPa (11 giorni, dal 16 al 26 inclusi, inizio il 15/3) nella seconda metà di Marzo, dietro soltanto al 1998
    • record di permanenza sotto la soglia di -5° a 700 hPa (14 giorni, dal 16 al 30, sequenza che inizia il 15/3) nella seconda metà di Marzo
    • record di permanenza sotto la soglia di -21,5° a 500 hPa (14 giorni, dal 16 al 29 inclusi, sequenza che inizia il 13/3) nella seconda metà di Marzo
    • record di permamenza dello ZT sotto i 1650 m (11 giorni, dal 16 al 26 inclusi, sequenza che inizia il 15/3) nella seconda metà di Marzo


    I valori scelti sono effettivamente arbitrari, ma rendono l'idea dell'anomala continuità del freddo che si è avuta nelle ultime due settimane del mese. Tra l'altro i cut-off sono all'incirca corrispondenti alle medie della terza decade a 700 e a 500 hPa, mentre sono molto sotto la media a 850 hPa e per lo ZT. In altre parole, sono una buona misura della continuità del sottomedia, parametro spesso sottovalutato che può però ritornare utile per indagare un periodo anomalo quando marker più specifici (ad esempio nuovi record o valori significativi di freddo) non vengono battuti.

    I periodi sopra segnati si riferiscono esclusivamente alla seconda metà di Marzo, dal 16 al 31. Ciò significa che quelli sopra elencati non sono i più lunghi periodi sotto quelle soglie a Marzo.
    Ad esempio, per i 500 hPa, si è rimasti sotto i -21.5° anche dall'8 al 23 Marzo 1986, o dal 1° al 25 Marzo 1985, o ancora dal 10 al 26 Marzo 1976 o dal 4 al 28 Marzo 1975. Sono periodi temporali equipollenti/più lunghi per continuità rispetto al 13-29 Marzo 2021, ma come ho scritto non importa, perchè io sto tenendo conto esclusivamente della seconda metà del mese, e non mi interessa se una di quelle sequenze più lunghe abbia avuto inizio ben prima del 16 perchè io sto concentrandomi appunto dal 16 in poi. Spero di aver chiarito.



    In linea con la situazione al suolo, anche in atmosfera si è trattato del mese di Marzo più freddo da decenni, addirittura il più freddo per tutti i valori dal 2003.
    A 500 hPa addirittura si eguaglia il 2003 e per trovare un precedente più freddo si deve risalire ancor più indietro nel tempo fino al Marzo 1996!

    Anche in questo caso, per i vari parametri atmosferici, la seconda decade di Marzo è stata la più fredda dal 2011 (ben dieci anni!), con l'unica eccezione della media termica a 500 hPa, la più fredda dal 2014.

    La terza decade di Marzo, infine, rientra nella top 10 delle più fredde per ZT, medie a 850 hPa e a 700 hPa dal 1974.





    Pluviometria- Nel corso di Marzo sono precipitati 49,4 mm di pioggia (-21,2% dalla 81/10). Si colleziona l'ennesimo mese sotto media pluvio da anni, ormai non è neppure una novità.
    9 giorni con precipitazioni, di cui 6 hanno rilevato più di 1 mm. La maggior parte della pioggia è caduta il 21, ben 23 mm, praticamente quasi la metà del totale mensile.





    Analisi e confronti- Per il secondo mese consecutivo tengo questa rubrica, e la aprirò saltuariamente quando ci sarà bisogno di sottolineare particolari sbalzi termici interni allo stesso mese, o al contrario tra mesi diversi.
    In un certo senso la rubrica nasce come appendice di quella del mese scorso, dato che l'argomento centrale di cui sto trattando è il confronto tra Febbraio (che è stato un mese eccezionalmente mite) e Marzo (come già scritto un mese notevolmente freddo).

    1. Andamento delle decadi in atmosfera:

    FEBBRAIO
    Decadi
    I
    II
    III
    850 hPa
    7,6 -1,5 7
    700 hPa
    -1,8 -8,2 0,2
    500 hPa
    -19,9 -23,1 -18,4
    ZT (m)
    2678 1441 3137
    MARZO
    850 hPa
    3,1 -0,1 1,2
    700 hPa
    -5,6 -9 -7,6
    500 hPa
    -23 -25,8 -23,2
    ZT (m)
    2172 1572 1695

    Dal confronto tra le singole decadi emerge come Marzo abbia saputo fare meglio di Febbraio, che si salva solo grazie alla seconda decade (comunque non eccezionale al di sopra degli 850 hPa, tanto che a 700 hPa ha chiuso solo mezzo grado più fredda che nella terza decade di Marzo).
    Addirittura a 500 hPa Marzo riesce a fare meglio di qualsiasi decade di Febbraio! La seconda decade di Marzo è addirittura risultata la più fredda dell'intero inverno!
    Più che andare verso la primavera i dati sembrerebbero suggerire un lento decrescere verso l'inverno , ed è FOLLE leggere come la seconda metà di Marzo sia stata moto più fredda della prima e della terza decade di Febbraio.
    Impressionante e allucinante.



    2. Andamento delle decadi al suolo:

    FEBBRAIO
    Decadi
    I
    II
    III
    media min
    10,3 4,6 7,5
    media max
    17,1 11,6 14,9
    media tot
    13,7 8,1 11,2
    MARZO
    media min
    6,9 6,7 7,7
    media max
    15 14 14,6
    media tot
    10,9 10,4 11,1

    Anche al suolo tutte le decadi di Marzo hanno fatto meglio di Febbraio, eccetto che contro la sua seconda decade.
    E' impressionante leggere come la decade più calda sia stata la prima di Febbraio, con medie che sarebbero state degne di metà Aprile! Nemmeno al suolo, dunque, l'avanzamento stagionale ha potuto coprire lo scempio che è stato lo scorso Febbraio, anche se le differenze sono decisamente più attenuate rispetto all'atmosfera.



    3. Confronto dei mesi:

    FEBBRAIO 2021
    MARZO 2021
    Differenza
    Suolo
    11 10,8 -0,2
    850 hPa
    4,2 1,4 -2,8
    700 hPa
    -3,5 -7,4 -3,9
    500 hPa
    -20,6 -23,9 -3,3
    ZT (m)
    2367 1809 -558

    Palese la differenza, credo non ci sia bisogno di alcuna spiegazione. Risalta bene stavolta la differenza molto lieve al livello del suolo rispetto all'atmosfera: se in quest'ultima le differenze si sono aggirate sui 3/4° in meno rispetto a Febbraio, al livello del mare i mesi sono praticamente identici. Questo è dovuto da un lato al forte effetto delle inversioni termiche e del mare che ha fortemente calmierato le anomalie di Febbraio, e al tempo stesso all'avanzamento stagionale che ha fatto rendere molto meno Marzo rispetto a quanto lo stesso periodo freddo avrebbe fatto appena uno o due mesi prima.





    Concludo il resoconto con un commento.
    Questo è il secondo anno consecutivo in cui non avverto drasticamente il passaggio (solitamente condito emotivamente da nostalgia e noia) dall'inverno alla primavera. La staffetta sta avvenendo infatti molto gradatamente, con condizioni invernali che stanno persistendo fuori tempo massimo anche in questi giorni che promettono altre statistiche significative per il periodo.
    Da un lato questo non può che rallegrarmi, perchè significa prolungare il piacere che l'inverno e il freddo sanno solo loro trasmettermi, ed eliminare il trauma dell'avanzamento stagionale improvviso. L'altra faccia della medaglia però è il pensare alle occasioni sprecate quest'inverno, a quanto questo freddo avrebbe saputo fruttare molto di più se solo fosse successo 3 mesi fa. Il mio augurio, che è anche una speranza, è che nei prossimi anni periodi freddi simili a quelli recenti si verifichino anche nella loro stagione di pertinenza, senza arrivare al paradosso (di cui 2020 e 2021 sono emblemi lampanti) per cui le prime settimane di primavera trascorrono con temperature che non si erano viste nemmeno a pregarle per mesi interi durante l'inverno.
    Ultima modifica di burian br; 07/04/2021 alle 05:49

  5. #105
    Burrasca L'avatar di basso_piave
    Data Registrazione
    08/05/09
    Località
    Silea/Roncade
    Età
    41
    Messaggi
    5,742
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Breve sunto di marzo: freddo e secco, e una scaldatona finale che ha sballato tutto il resto del mese

    minime: media 0,4°C (fino al 26 compreso stavo ero a -0,5°C abbondanti. e per poco non segnavo una media finale di 0,5°C) il terzo marzo per minime più basse dopo il 1998 e il 1993. -2,2 rispetto alla media 92/20
    minima assoluta -4,3°C (la più bassa dal 2011)
    ben 15 minime negative e 7 "zero virgola"
    minima più alta 7,7°C

    media complessiva 7,6°C a -0,6°C dalla media. Fino a 5 giorni prima la media mensile era 6,6°C. Purtroppo il 2018 rimane più freddo

    media massime 15,1°C a +0,8°C dalla media. 1,1°C recuperato negli ultimi 5 giorni.
    nessuna massima ad una cifra
    massima assoluta 25,6°C pareggiato il record di marzo 2012...

    pioggia solo 4,8 mm di cui un solo giorno di pioggia vera con 2,6 mm e il resto umidità.
    anno che comincia in maniera avara di precipitazioni: circa 130 mm su 180 di media e oltre 90 mm caduti a gennaio. La terra ha molta sete e speriamo che la settimana prossima si possa idratare!
    Credi alla neve solo sotto le 48 ore!!

  6. #106
    Vento forte L'avatar di ale97
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    26
    Messaggi
    3,978
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Per quanto riguarda i dati in quota di Cuneo e Cagliari:

    Metto pure i valori per gennaio e febbraio anche se ot dato che li ho calcolati solo ora; le medie di riferimento sono la 2002/2020 per Cuneo e la 1991/2020 per Cagliari. Ho calcolato i valori medi mensili a varie quote e calcolato le anomalie in base a queste medie. Come si vede sopramedia pesante a febbraio in quota ma meno al suolo, andamento più coerente invece a gennaio e marzo (marzo per l'aumento della radiazione solare e la sostanziale eliminazione dell'iinversione diurna, gennaio per il maltempo spesso presente almeno in Sardegna)


    Cuneo


    Media di Temp Etichette di colonna
    Etichette di riga 500 700 850 925 999 Totale complessivo Anom 500 hpa Anom 700 Anom 850 Anom 925 Anom 999
    1 -25,0 -8,7 -2,1 1,0 3,2 -6,3 -1,5 -1,7 -2,5 -1,7 -1,5
    2 -20,4 -3,4 1,6 4,3 8,2 -1,9 3,4 3,8 1,6 1,1 2,0
    3 -23,1 -7,1 2,3 6,7 11,8 -1,9 -0,1 -0,7 -0,3 -0,1 0,6
    Totale complessivo



    Cagliari

    -22,8 -6,4 0,6 4,0 7,7 -3,4 0,6 0,5 -0,4 -0,2 0,4



    Somma di Temp. Quota gpt Anom (500 hpa) Anom (850 hpa) Anom(700 hpa) Anom (925 hpa) Anom (1000 hpa)
    Mese 500 700 850 925 1000
    1 -22,3 -5,6 2 6,7 11,4 -0,6 -0,8 -1 0,1 0,1
    2 -19,2 -1,3 7,7 9,3 13,2 -3,3 5,2 4 2,8 1,8
    3 -21,5 -5,2 3,7 7,7 13,5 -0,3 -0,7 -1,3 -0,9 -0,2

    In sintesi marzo chiude sostanzialmente poco sotto la media in quota, ma al suolo finisce per essere in media (Cagliari) o leggermente sopra (Cuneo).
    Anche in base alle osservazioni ufficiali a Cagliari-Decimomannu marzo finisce in perfetta media (-0.6 per le minime e +0.6 per le massime), per Cuneo non trovo invece i dati.

  7. #107
    Banned
    Data Registrazione
    09/08/20
    Località
    pozza di fassa
    Età
    38
    Messaggi
    262
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    marzo leggermente sotto media termico in gran parte del territorio nazionale
    il suo lato centro nord occidentale ha vissuto un lieve sopra media termico
    sotto media pluviometrico in gran parte del centro e del nord nazionale, al centro sud risultano lievemente positive alcune porzioni di territorio

    rccnat_it_tt_mano_2021_03.jpg

    rccnat_it_rr_mano_2021_03.jpg

  8. #108
    Vento moderato
    Data Registrazione
    09/12/20
    Località
    SS
    Età
    29
    Messaggi
    1,340
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Marzo 2021
    Cagliari Elmas
    Media minime 6,2°C (-1°C 81/10)
    Media massime 17,5°C (+0,4°C 81/10)
    Precipitazioni 14,2 mm (-19,4 mm 81/10)

    Alghero Fertilia
    Media minime 5°C (-1,5°C 71/00)
    Media massime 17,2°C (+1,7°C 71/00)
    Precipitazioni 0 mm (-61,8 mm 71/00)

    Olbia Costa Smeralda
    Media minime 5,6°C (-0,7°C 61/90)
    Media massime 16,7°C (+0,2°C 61/90)
    Precipitazioni 58,4 mm (-5 mm 61/90)

    Confronto con il trimestre invernale (medie minime/massime)
    Cagliari
    Dicembre 7,2/15,7
    Gennaio 6,7/14,7
    Febbraio 7,3/16,5

    Alghero
    Dicembre 7/15,5
    Gennaio 7/13,9
    Febbraio 7,2/17,2

    Olbia
    Dicembre 6,7/15,3
    Gennaio 5,9/14,1
    Febbraio 6,3/16,3

    Quindi in tutte e tre le stazioni marzo è stato il mese con la media minime più bassa. Per quanto riguarda la media massime è stato il mese più caldo, con l'eccezione di Alghero dove è stato identico a febbraio

  9. #109
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Acquafredda (BS) 55 m /Ferrara (FE)
    Età
    32
    Messaggi
    36,976
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Il CNR nella sua analisi mensile conferma in pieno l'anomalia termica individuata da @Perlecano: -0,10°C sulla 1981-2010 sul quadro Italia.
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

  10. #110
    Burrasca
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Taunton, Somerset UK / Padova
    Messaggi
    5,545
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Dati a Legnaro-Padova, stazione ARPAV, marzo 2021 sulla media 1994-2019:

    med / min / max
    +8.4°C / +2.1°C / +14.7°C

    Massime: 0 <0°C, 2 <10°C, 2 >20°C;
    Minime: 8 <0°C, 0 >10°C.

    pioggia:
    4.4mm
    4 giorni (2 gg. > 1mm)

    neve:
    0cm
    1 giorni


    Differenze sulla media 1994-2019:
    T media: -0.6°C
    pioggia: -52.2mm

    Estremi giornalieri:
    minime -2.7/+8.6°C
    massime +9.4°C/+24.6°C
    medie +4.2/+15.7°C



    Per le decadi, le anomalie medie rispetto alla mensile 1994-2019:

    1a: -1.8°C
    2a: -1.6°C
    3a: +1.4°C

    Come classifiche:

    11° marzo più freddo dal 1994.

    5° marzo meno piovoso dal 1994, dopo 2012 (1.2mm), 1994 e 2002 (2.4mm entrambi) e 2003 (3mm).



    A livello cittadino, la media-media per Padova è stata sempre di +8.6°C che (in maniera puramente indicativa e con tutti i dubbi del caso) sarebbe a -0.3°C dalla 1971-2000, a -0.3°C (sic) dalla 1981-2010 e a -0.9°C dalla media 2001-2019 (e a 0.0°C sulla 1961-'90). Mese leggermente fresco specie nelle minime, che ha "recuperato" negli ultimi giorni altrimenti sarebbe rimasto ben sotto la media; mese altresì molto secco.
    Notevoli 4 dati: numero di gelate superiore, media delle minime inferiore, numero di giorni di neve superiore e numero delle massime >20°C inferiore rispetto a febbraio 2021. Tuttavia, media mensile comunque superiore.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •