Pagina 5 di 14 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 134
  1. #41
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    13,907
    Menzionato
    726 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Per dare un'idea di quanto terribile e orribile sia stata l'estate astronomica finora è bene che vi illustri questi dati che ho ricavato dall'analisi della serie storica dopo che, stremato dal caldo, ho quasi raggiunto il collasso psicologico.

    Dal 21 Giugno al 20 Luglio, il primo mese di estate astronomica, le medie termiche di Brindisi Casale sono state le seguenti:

    media min: 22,6° (+1,7° dalla 81/10; +3,1° dalla 51/80)
    media max: 31° (+2,2° dalla 81/10; +3° dalla 51/80)
    media delle medie: 26,8° (+2° dalla 81/10; +3° dalla 51/80)


    Benvenuti nell'Africa mediterranea, la Puglia questo mese vi si è trasferita.

    Brindisi ha avuto in questo primo mese di estate astronomica la stessa media grezza di Luglio 61/90 di Tripoli, Libia, riuscendo a restare persino sopra la media di Luglio 81/10 di Alessandria d'Egitto, che ha addirittura superato di oltre 1° per la media massime!

    Molto di questo risultato è influenzato dall'ultima decade record di Giugno, che trascina con una media grezza di 28°, ma il contributo delle prime due decadi di Luglio è vivo e pesante dato che hanno consentito di mantenere alte le medie di questi 30 giorni.


    Esaminando la serie storica risulta il quarto più caldo primo mese di estate astronomica dal 1951; davanti soltanto, unici contendenti, il 2003 (27.4°), il 2012 (27.1°) e il 2008 (26.9°).

    Lo stesso piazzamento si osserva per la media min (quarto posto dietro sempre a 2003, 2012 e 2008 sempre in questo preciso ordine), mentre la media max assurge al podio, con un terzo posto dietro soltanto al 2012 (31,6°) e, a pari merito, 2003 e 2007 (31,1°) tra l'altro ad un solo decimo dal 2021!



    In questi 30 giorni sono numerosissime le statistiche riscritte, e non mi ripeterò nell'elencarle dato che ne ho parlato più che approfonditamente nei resoconti decadali.
    Per dare un'idea però di cosa sia stato il primo mese di estate astronomica vi mostrerò alcuni parametri inediti riferiti al periodo in analisi:

    • NESSUNA notte non tropicale (min < 20°) dal 20 Giugno
    • minima più bassa dal 20 Giugno ad oggi: 20.4°, nuovo record assoluto per la più alta minima più bassa per il primo mese di estate astronomica, pareggiando l'obbrobrio per antonomasia, il 2003
    • il 2021 diviene, con il 2003, l'unico anno dal 1951 a non vedere neppure una minima non tropicale (< 20°) dall'inizio dell'estate astronomica
    • il giorno più fresco degli ultimi 33 gg è stato il 18/7, con una media giornaliera di 24,5°: solo il 2003 fece più schifo, con i giorni più freschi che furono il 7 e il 10 Luglio con media giornaliera di 25°; in altre parole secondo posto per la più calda giornata più fresca del primo mese di estate astronomica dal 1951
    • la media giornaliera succitata (24,5°) è comunque +0,2° dalla 51/80 di Luglio e in media perfetta con la 61/90 , fresco un corno, in pratica il giorno migliore degli ultimi 33 è stato a mala pena nella media delle trentennali del passato
    • quarto posto per la più alta massima più bassa per il primo mese di estate astronomica dal 1951; i 27.1° del 18/7 costituiscono infatti anche la massima più bassa del periodo, e solo tre anni fecero di peggio, il 2003 innanzitutto (28,2°), seguito dal 2012 (27,8°) e al terzo posto, a pari merito, 2002 e 2008 (27,6°)
    • sesto posto per maggior numero di giornate di calore (max > 30°) nel primo mese di estate astronomica, finora se ne contano 14, per poco non sono 16 visto che due max sono state 29,9°
    • quarto posto per maggior numero di min > 22° (21 su 30) nel primo mese di estate astronomica, dietro a 2003 (27), 2008 (25) e 2016 (22)
    • secondo posto per maggior numero di max > 34° (6 su 30) nel primo mese di estate astronomica, dietro solo al 2012 che comanda la classifica con 8 su 30





    Il caldo si è sentito anche in atmosfera, dove il mese ha avuto una risonanza anche maggiore.
    Le medie (ricostruite) 21/6-20/7 sono state:

    • 850 hPa: 19,5°
    • 700 hPa: 8,6°
    • 500 hPa: -9,7°
    • ZT: 4436 m

    Ebbene, spulciando gli archivi (dal 1973, ma si può sicuramente estendere il tutto, con immensa tranquillità, fino al 1953), risultano:

    • secondo posto per la più alta media termica a 850 hPa nel primo mese di estate astronomica, dietro solo al medesimo periodo dell'anno del 2012 (media 19,8°)
    • secondo posto per la più alta media termica a 700 hPa nel primo mese di estate astronomica, sempre dietro al solo 2012 (media 9,1°)
    • terzo posto per la più alta media dello ZT nel primo mese di estate astronomica, dietro a 2012 e 2011 (di poco davanti rispetto al 2021)
    • quarto posto per la più alta media termica a 500 hPa nel primo mese di estate astronomica, dietro a 2012 e 2016 e 2011



    A rimarcare l'eccezionalità del periodo è sufficiente citare che:

    1. si è superata la +24 a 850 hPa in 4 distinti episodi, intervallati da fasi più o meno lunghe sotto quella soglia
    2. si è raggiunta anche la +25 in 2 episodi
    3. alla quota di 700 hPa ben 4 episodi sopra la +10
    4. sia a 850 hPa sia a 700 hPa la frequenza con cui in questa estate sono state superate in appena 30 gg le soglie della +24 e della +10 è record assoluto


    Il record sopra esposto risalta ulteriormente facendo notare come dal 1956 al 1980 gli episodi sopra la +24 furono 24: da una frequenza di 1 volta ogni anno ad 1 volta ogni 7,5 giorni, questo è lo scioccante confronto!
    In appena 30 gg abbiamo già fatto 1/6 degli episodi di 30 anni, e prossimamente ce ne aspetta un altro, quinto, episodio!


    Il semplice numero di episodi però è un parametro insufficiente a descrivere il tutto, in quanto il singolo episodio può essere una rapidissima e fugace toccatina o un inferno ribollente per ore se non giorni. Ho quindi contato il numero di radiosondaggi in cui si è raggiunta almeno la +24 a 850 hPa: sono 30 rilevazioni sopra la +24 dal 1956 al 1980, e tenete conto che dal 1964 le rilevazioni sono fatte due volte al giorno come accade oggi, quindi c'è solo una piccola sottostima.
    Ebbene, dal 21 Giugno ad oggi ben 10 radiosondaggi hanno segnato almeno 24,0° a 850 hPa. In altre parole in 30 gg un terzo (con la correzione direi non più di un quarto) del numero di radiosondaggi che rilevarono almeno la +24 ma per 26 anni dal 1956 al 1980!!




    Il caldo violento dell'ultimo mese è stato ancor più sorprendente e traumatico quanto drastico e repentino è stato il cambiamento rispetto al clima vissuto nei mesi precedenti: se il primo mese di primavera astronomica era stato il quarto più freddo dal 1951 [1], come abbiamo visto quest'inizio di estate astronomica è stato il quarto più caldo.

    Il mese precedente (21/5-20/6) ha chiuso con medie 16,7/24,4° (grezza: 20,55°), -0,85° dalla 81/10 e +0,25° dalla 51/80, un incipit d'estate meteorologica che al contrario di quella astronomica è stato molto fresco, addirittura poco sopra la media dell'antica e anacronistica 51/80-61/90!
    La media minime è stata +0,7° dalla 51/80 e -0,6° dalla 81/10; addirittura la media massime finisce a -0,1° dalla 51/80!
    Il giorno del solstizio d'estate ha quindi rappresentato non solo l'ufficiale passaggio alla stagione, ma un vero e proprio stravolgimento meteorologico:

    Δ min: +5,9°
    Δ max: +6,6°
    Δ grezza: +6,25°

    Si tratta del doppio del normale delta che dovrebbe esistere tra i due periodi in esame (Δ tipico = +2,9°)!


    Mutamenti così drastici e improvvisi una volta raggiunto Giugno stanno diventando una caratteristica sempre meno rara del mio clima; uno tra tutti ricordo ad esempio il 2019, che vide un delta addirittura di 8° tra Maggio e Giugno, uno dei più alti mai registrati da un mese all'altro!

    Non è un caso che un delta così ampio si realizzi più frequentemente, è anzi l'impronta stessa del GW. Il riscaldamento, infatti, colpisce l'estate in modo prepotente, e lo fa attraverso gli anticicloni subtropicali. Finchè la fascia anticiclonica non si solleva a conquistare le nostre terre risentiamo molto molto meno del riscaldamento stagionale, un esempio è l'inizio estate meteorologica dell'anno scorso, quando il Mediterraneo centro-orientale era rimasto area depressa.
    Non appena però la fascia degli anticicloni si innalza alle nostre latitudini questi non sono clementi come decenni fa, ma apportano fin da subito un clima molto più rovente, figlio diretto del GW e dei suoi meccanismi di amplificazione estiva sulle terre aride del Mediterraneo e del continente africano.
    Purtroppo più gli anni andranno avanti più il delta è secondo me destinato ad acuirsi, perchè se fino a Maggio la variabilità atmosferica consente anche episodi rilevanti di freddo, da metà Giugno con l'instaurarsi del classico anticiclone estivo ogni velleità di calmare le anomalie positive diventa impresa quasi impossibile, anomalie che si accrescono decennio dopo decennio.


    Proprio l'inizio d'estate dell'anno scorso sembrava ironicamente voler ripetersi quest'anno, d'altronde la prima metà di Giugno non era stata da meno.
    Rispetto all'anno scorso la prima metà d'estate meteorologica è 2° più calda! L'anno scorso si era in media 51/80 [2], quest'anno siamo sopra persino alla 91/20 che è caldissima...due estremi opposti che dicono tutto.





    Questo resoconto, come altri, non avrebbe motivo di esistere senza la serie storica del passato, perchè alla fin fine lo stupore, lo sgomento, l'abominio che si provano davanti a questi dati nascono semplicemente dalla nostalgia per un passato che è lì a portata di archivio.
    Dal 2000, con il warming estivo che ha rivoluzionato quella che un tempo si definiva la bella stagione, sono saltati del tutto paradigmi e punti di riferimento, e l'asticella termica è stata aumentata irreversibilmente, e ciò che un tempo era la norma oggi è una assoluta rarità che fa parlare di sè.
    Tutti i dati che ho sopra esposto cambiano totalmente il loro significato se invece che considerare come anno di partenza il 1951 usiamo il 2000. Così ad esempio il quarto più caldo inizio di estate astronomica in 71 anni diventa solo il 4° più caldo su 18 anni (dal 2002); i vari terzi e secondi posti non sono più sensazionali, ma soltanto dati ragguardevoli ma con tempi di ritorno affatto lunghi (1 volta ogni 7-10 anni); l'elevato numero di notti "super-tropicali" diviene annuale amministrazione e non più eccezionalità.

    Questo completo sovvertimento dei vecchi standard con i nuovi scombussola, ed è difficile abituarcisi.
    Davvero servirebbe vivere l'estate come facevo anni fa, inconsapevole del passato e incurante delle medie, perchè da quando ho approfondito lo studio del passato è diventato pesante digerire il caldo estivo, ed anche psicologicamente difficile tollerare l'idea che decenni fa la mia estate era l'Eden sulla Terra.
    Di tutto questo resta solo il pallido ricordo degli annali, e fa male, male da morire (di caldo, of course).
    Ultima modifica di burian br; 24/07/2021 alle 17:11

  2. #42
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    54
    Messaggi
    2,403
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Complimenti caro Burian.
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  3. #43
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    13,907
    Menzionato
    726 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da and1966 Visualizza Messaggio
    Complimenti caro Burian.
    Grazie!

  4. #44
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    58
    Messaggi
    5,442
    Menzionato
    120 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Non posso neanche minimamente pensare di competere con le analisi di @burian br, sono dei capisaldi della climatologia, seppure a livello locale, complimenti

    fatto sta, la situazione del medio adriatico è questa

    Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche-schermata-2021-07-24-17-16-20.png

    M.
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

    "Se la tua incertezza di misura è simile al misurando, smetti di misurare, non stai misurando nulla" (cit. Andrea Merlone - INRiM)

  5. #45
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    56
    Messaggi
    4,454
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    A una settimana dalla fine del mese luglio qui a Trento Sud presenta una media integrale di 23.4°c, in decisa risalita dal valore minimo di 22.7° raggiunto a metà mese ma ancora piuttosto nettamente sotto rispetto alla media recente 2010-2020 di 24.3°, mentre supera di poco la mia media storica di riferimento (22.8°c del 1983-2005); da notare come luglio qui sia stato il mese più costante negli ultimi anni, infatti dal 2016 al 2020 compreso le medie hanno oscillato fra i 24.0° dell'estate scorsa e i 24.3° del 2016 e 2017, dunque con una differenza fra gli estremi di solo 0.3° in 5 anni. Vedremo come chiuderà questo 2021, presumo un po' sotto ma non è ancora detto; in ogni caso nella mia serie recente che parte dal 2007 gli estremi sono 21.9° del 2014 e 27.0° del 2015 e direi che almeno quelli non saranno quasi certamente neppure avvicinati.

    Riguardo alle piogge invece la situazione è più interessante, in quanto gli attuali 149.6 mm superano già adesso la media 1982-2000 di 108.9 mm e collocano il luglio 2021 già ad oggi nella top ten fra quelli più piovosi, per la precisione al 7° posto dietro a 1989, 1992, 1993, 2009, 2014 e 2019 in ordine cronologico. Come quantità il luglio 2014 con i suoi 251.4 mm sembra inarrivabile (finora è l'unico della serie di 39 anni ad aver superato i 200 mm), ma già i 169.4 mm del 2009 (attualmente 2° in classifica) non sembrano impossibili da raggiungere date le prospettive che parlano di piogge e temporali anche intensi e persistenti nei prossimi giorni, staremo a vedere.

    Infine una curiosità: da maggio in poi questo 2021 a livello di prp somiglia molto al 2019, con maggio chiuso a 139.4 mm contro 139.8, giugno a 28.0 contro 20.8 (i due più secchi dell'intera serie) e luglio attualmente quasi a 150 contro 166.0 mm del 2019; se proseguisse in modo analogo agosto dovrebbe risultare piuttosto secco (il 2019 chiuse a 54.2 mm), ma sono discorsi che lasciano un po' il tempo che trovano anche perché se vado indietro solo di un altro mese già aprile fu molto diverso, con i 244 mm del 2019 contro i soli 56.8 di quest'anno.
    Saluti a tutti, Flavio

  6. #46
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    25
    Messaggi
    16,619
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Nuovo record assoluto di minima!
    +27.2°C!

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  7. #47
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    25
    Messaggi
    16,619
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Inaspettato temporale "secco," con fulmini e più sabbia che pioggia che ha spinto la minima sotto i +26°C
    Dunque niente più record. Certo che se le inventa tutte per appiattire gli estremi qua da meLuglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche


    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  8. #48
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    13,907
    Menzionato
    726 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da baccaromichele Visualizza Messaggio
    Inaspettato temporale "secco," con fulmini e più sabbia che pioggia che ha spinto la minima sotto i +26°C
    Dunque niente più record. Certo che se le inventa tutte per appiattire gli estremi qua da meLuglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche


    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk
    E' sempre record per la notte più calda

    PS: Un temporale secco si verificò qui a inizio terza decade di Giugno 2019, qualche gocciolone, qualche fulmine ma stop, molta sabbia.
    Tenendo conto che allora io ero defilato rispetto al fulcro dell'ondata calda che colpì il Nord soprattutto (qui fu una terza decade comunque orribile), è curioso che ora invece che lo sei tu (defilato intendo) hai visto lo stesso fenomeno

  9. #49
    Burrasca
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Padova - Somerset UK
    Messaggi
    5,133
    Menzionato
    77 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Per ora la terza decade viaggia sui +25.5°C di media a Padova-Legnaro, sarà in lieve calo con oggi dopo il temporale del pomeriggio. Le previsioni non sono buone, con il break ritardato ad inizio agosto nonostante i temporali di domani (anche se es. GEM vede 1-2°C in meno di GFS), per cui penso che la terza decade chiuderà su quel livello, alzando la media mensile di 0.5-0.6°C: insomma, la fine che ha fatto giugno 2021 (che però era molto più anomalo). Dovrebbe quindi finire su valori simili a luglio 2019, nonostante l'assenza di grandi ondate di caldo (ma tanta afa in certe settimane, sì).

  10. #50
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    13,907
    Menzionato
    726 Post(s)

    Predefinito Re: Luglio 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Giornata terribile quella di oggi, al punto da segnare la 16esima giornata più calda della storia di Luglio, con 14 a precederla.


    Con estremi 25,2/36,8° risulta una media grezza giornaliera di 31° per la giornata più calda degli ultimi 9 anni per Luglio (dal 15/7/2012).
    La massima inoltre è la seconda più alta degli ultimi 9 anni, sempre dal 15/7/2012 ultima data in cui l'aeroporto ha raggiunto i 40°, dietro soltanto alla massima di 36.9° rilevata il 7/7/2019.
    Ultima modifica di burian br; 29/07/2021 alle 05:17

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •