Pagina 1 di 21 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 201
  1. #1
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Volta Mantovana (MN) 91 m/ Ferrara
    Età
    30
    Messaggi
    35,101
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Beh, insomma: siamo al 7 del mese e nessuno ha aperto il thread?

    Tra l'altro, dal lato termico sembra possa essere pure un mese interessante.
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

  2. #2
    Tempesta L'avatar di millibar71
    Data Registrazione
    22/09/03
    Località
    torino est
    Età
    50
    Messaggi
    10,418
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Inizio mese da suicidio, oggi effetto favonico e 22 gradi. Ho il presentimento che il mese come accumuli possa ritenersi concluso.

    Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche-img_20211007_174200.jpg

  3. #3
    Bava di vento
    Data Registrazione
    25/08/21
    Località
    Costa (RO)
    Età
    29
    Messaggi
    114
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Probabilmente sarà il mio sesto mese sotto la media dell' anno, anche se iniziato moderatamente mite. La seconda decade non sembra scherzare, probabilmente sarà ancora più fredda dell' anno scorso che già fu piuttosto fredda.
    A oggi comunque sono "sopra" di +1.34 sulla media 1991-2020 (a ieri ero a +1.78) , quindi prima settimana discretamente mite. Ma questa anomalia si evaporarà velocemente da sabato in poi.
    Aspetto ancora la mia prima minima sotto i 10 gradi che forse non sarà sabato nè mattina nè prima di mezzanotte ,in quel caso sarà sicuramente domenica. 10 ottobre sarebbe quasi da record tardivo.
    Però come dicevo nell' altro thread se ieri fosse il mio ultimo 20 dell' anno, come 6 ottobre sarebbe eccezionalmente prematuro. Due quasi-record contrapposti quindi, indice che siamo in un brusco cambiamento stagionale.
    Ultima modifica di a.negrello; 07/10/2021 alle 22:53

  4. #4
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    14,419
    Menzionato
    744 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    E FU STORIA.

    Stamattina, alle 8:45, commentavo la situazione meteorologica in atto nel basso Adriatico con questo post nel nowcasting regionale:

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Brindisi continua ad essere spettatrice; per tutta la notte il cielo a nord lampeggiava per via di temporali in Adriatico a 30-50 km, e ancora fino alle 7, quando l'alba ha messo fine a tutto ma soltanto perchè la luce del sole rende invisibile la tenue luminosità dei lampi a causa della loro distanza.
    Temporali tutta la notte anche ad est di Brindisi, ma probabilmente i cumulonembi non si sviluppavano un granché in altitudine perchè non ho visto nulla, coperti dai palazzi.

    Nella notte qualche fenomeno, per 2 mm totali. Minima scesa fino a 15.3° all'aeroporto, tutt'altro che freddi dal punto di vista della percezione fisica vista l'assenza di vento, almeno per il sottoscritto che stava tranquillamente senza maglietta sul balcone alle 7 (anche se non ci sono rimasto a lungo , o avrei iniziato a sentirlo).


    La "maledizione di Brindisi" sta colpendo anche adesso , con una lunga scia di precipitazioni che parte proprio qualche km a nord della costa cittadina allungandosi e allargandosi nel basso Adriatico fino alle isole croate davanti alla Dalmazia all'altezza di Spalato.
    Se non è maledizione questa
    Era da due giorni infatti che Brindisi riceveva le briciole con temporali e fenomeni che avevano interessato con più veemenza altre zone costiere (Otranto, Mola di Bari ad esempio) e per la maggior parte si erano concentrati in Adriatico, donando un meraviglioso spettacolo di luci durante le due notti precedenti per ore e ore. I temporali si mantenevano però alla larga dalla città, con l'unica pioggia degna di rilievo che si era avuta alle 7 di ieri 7 Ottobre per circa un'ora apportando 10 mm.

    Stamattina ero dunque deluso dalle aspettative, e vedere poi un arco temporalesco che si ergeva proprio di fronte a Brindisi allungandosi e allargandosi in basso Adriatico per centinaia di km era uno smacco tremendo. Servivano appena 5-10 km perchè quell'arco di precipitazioni e temporali intensi coinvolgesse anche la città.

    Beh, è SUCCESSO quel che MAI avrei pensato succedesse: l'arco si è esteso verso sud, e il suo corno meridionale ha preso in pieno Brindisi e SOLO Brindisi, con una precisione chirurgica e insistendo PER ORE con rain rate notevoli.

    Nel giro di qualche ora sono precipitati 92 mm, tale è l'aggiornamento del SYNOP delle 14 dell'aeroporto, il che rende la giornata di oggi almeno la terza più piovosa giornata di SEMPRE dal 1951, assommando anche i 2 mm della notte per un totale di 94 mm.
    E' anche la giornata più piovosa della storia di Ottobre dal 1951, e la seconda più piovosa dell'autunno dal 1951.

    Non solo: la pioggia è precipitata concentrandosi in qualche ora, direi precisamente tra le 9 e le 13, e questo rende altamente probabile che si sia stabilito il nuovo record di pioggia nel minor intervallo di tempo (4h, 6h, 12h).
    Metto però un punto interrogativo a questo dato in quanto esiste un contendente, il 25 Luglio 1952, che rilevò 101 mm di pioggia in 24 h all'aeroporto e 99 mm all'Idrografico, ma non so come questi si distribuirono e in quanto tempo. Dai SYNOP del giorno di cui dispongo si segnala pioggia all'1 e alle 7 AM, quindi ne deduco che la pioggia fu concentrata nella notte, ma non so davvero se cadde in 4 o 6 h o meno o più.



    Una cosa è certa: è stata una mattinata LEGGENDARIA.
    Diversi i disagi, ma sorprende come si sia trattato di allagamenti che non hanno superato l'ordinario per fenomeni così intensi. In realtà un motivo c'è: i temporali hanno colpito duro la zona costiera e subcostiera, e la città con il suo porto si trova rientrata rispetto al mare vero e proprio, e questo l'ha salvata dalle precipitazioni più intense. A S.Elia, all'estrema periferia del territorio urbano, 61 mm di pioggia durante l'evento, e questo dimostra quanto ho appena scritto. Passano infatti 31 mm di differenza tra l'accumulo dell'aeroporto e quello dell'estrema periferia, con la città che molto probabilmente si è aggirata su un valore sui 70-75 mm (stimo).
    Questo pattern delle precipitazioni, contrario alla logica (infatti la media pluvio dell'aeroporto è MINORE rispetto a quella dell'entroterra, esiste infatti un forte gradiente pluvio annuale tra costa di Brindisi ed entroterra), è spiegabile con la genesi prettamente marina dell'evento. Si ravvedeva lo schema in quanto scrivevo in fase precoce alle 10:40 con le precipitazioni che già erano più abbondanti sulla zona più prossima alla costa e non a S.Elia (che appena è stata investita ha visto aumentare l'accumulo in modo prodigioso, +29 mm in 30 minuti!!!, con strade ridotte a fiumi, video girato proprio a S.Elia: Allagamenti a Brindisi: automobilisti in manne)

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    È da un’ora che piove e tuona, è FANTASTICO!!
    Da una decina di minuti un’acquazzone stile diluvio, con visibilità crollata come se ci fosse una leggera nebbia (il METAR aeroportuale segnala infatti visibilità 5 km ma verso est di appena 800 m alle 10,20!) e temperatura crollata a 15°!!! Commovente sul serio, era da mesi che aspettavo qualcosa di simile!
    L’acqua scende come cascate dalle tettoie delle case, e torrenti d’acqua si sono formati sulle strade. Bellissimo.

    Il tutto è merito di quell’arco temporalesco di cui ho già parlato, che è riuscito ad allungarsi prendendo anche Brindisi, e solo Brindisi tra l’altro, non va oltre la città!
    Precipitati infatti 10 mm già a Montenegro contro 5 mm nella periferica S.Elia a 4-5 km dal porto esterno.

    I fenomeni sono stati estremamente localizzati sia temporalmente sia spazialmente: il grosso dei 92 mm è precipitato sicuramente tra le 9,45 e le 11,30 (dopotutto a S.Elia tra le 10,30 e le 11,30 ben +36 mm di cui +29 mm in 30 minuti!), inoltre hanno interessato la sottile striscia di terra che comprende la città.
    A dimostrazione di questo i dati di Montenegro, che è stata coinvolta prima di S.Elia dai fenomeni essendo localizzata più a nord (vedi post sopra) ma non appena S.Elia è stata investita ha visto un cumulo DECISAMENTE minimo (28 mm) se confrontata al tracciato "cittadino" delle precipitazioni (aeroporto-S.Elia, rispettivamente 92 e 61 mm). Questo significa che il nucleo più intenso era defilato ad est di Montenegro, che ricordo essere a circa 3 km dai limiti del nucleo abitato e circa 4,5 km dall'aeroporto. Piccole distanze ma sostanziali differenze!

    Non solo: Montenegro si è vista sfuggire data la sua posizione troppo ad ovest proprio la prima fase dei fenomeni, quella più intensa. Se esaminiamo il suo grafico delle precipitazioni infatti scopriamo che tra le 9:45 e le 11 non ha rilevato pioggia, 0 mm, proprio nello stesso periodo temporale in cui invece la città, tra aeroporto e S.Elia a rappresentarla, faceva il pieno!!
    Il clou delle precipitazioni a Montenegro (altri 18 mm) è sopraggiunto dopo le 11, con l'allargamento delle precipitazioni che si sono "spalmate" per una decina di km su Brindisi, prendendo anche la campagna occidentale poco fuori l'abitato.



    Ultimo capitolo, i rain rate.
    A S.Elia il rain rate è arrivato a oltre 30 mm/h, e nel complesso il notevole accumulo non è stato causato tanto da rain rate eccezionali quanto dalla loro incredibile persistenza per un paio d'ore su ritmi notevoli.
    Ho trovato questa ricerca che cerca una relazione (anche matematica, infatti hanno individuato un'equazione approssimativa tra le due grandezze) la visibilità orizzontale (in km) e il rain rate (in mm/h):

    Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche-rain-rate.jpg

    Applicando l'equazione ho stimato per l'aeroporto il rain rate, grazie ai dati sulla visibilità disponibili nei METAR, dati tra l'altro molto accurati (hanno persino sottolineato come la visibilità scendesse alle 10 a soli 800 m verso est e come fosse di 1400 m sulla pista 31, cioè quella lunga 3 km con direzione NNW-SSE).

    Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche-libr-chiusure.png


    Ho ricavato un rain rate fino ad oltre 50 mm/h per il METAR dalle 9:50 alle 11 (visibilità 1,4 km sulla pista 31 e 800 m verso est; visibilità generale 5 km), e sui 5-10 mm/h tra 9 e 10 e tra le 11 e le 13. Nel complesso, sommando i rain rate, si va dai 65 agli 80 mm totali, vicino al totale precipitato (naturalmente essendo rain rate presi da dati istantanei quali i METAR ci sta che non abbiano colto il picco dei fenomeni).




    E niente, altro che maledizione. GIORNATA DIVERTENTE, anche se so che ha causato problemi e disagi con necessità di intervento dei Vigili del Fuoco. Però, al di là della tragedia umana, permettetimi di far parlare l'appassionato di fenomeni estremi che è in me, tale che se fossi ferito durante un tornado o un temporale non rimpiangerei mai la scelta di avervi assistito (naturalmente con la dovuta prudenza).


    Certo, fa riflettere il paradosso per cui in 4 h è caduta quasi metà della pioggia che era precipitata in 9 mesi (dal 1° Gennaio fino alle 9 di stamattina appena 220 mm!!), e pari alla media che dovrebbe cadere nell'intero quadrimestre Giugno, Luglio, Agosto e Settembre e superiore alla media mensile persino del mese più piovoso (Novembre) e circa 20 mm oltre la media di Ottobre.

    E fa riflettere anche perchè in due anni di siccità spiccano due giornate tra le più piovose dei rispettivi mesi, ovvero oggi (8 Ottobre 2021) al primo posto assoluto mensile, e il 5 Agosto 2020 (quarta giornata più piovosa di Agosto dal 1951) con 45 mm precipitati nel giro sempre di un'ora e mezza e sempre associati a un forte temporale.

    Ciò significa che ben 137 mm dei 760 circa caduti negli ultimi due anni (dal 1° Gennaio 2020 ad oggi) sono frutto di due singoli eventi giornalieri di incredibile portata, parliamo di quasi 1/5, il 18% per la precisione, della pioggia registrata su 647 giorni! 2 giorni su 647 che ammontano al 18% del totale biennale, ASSURDO.
    Estremizzazione dei fenomeni dettata dal GW? Mera casualità? Impossibile dirlo, posso solo al momento esporre i dati e la realtà che trasfigurano.
    Ultima modifica di burian br; 09/10/2021 alle 17:07

  5. #5
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    14,419
    Menzionato
    744 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    @SsNo ti taggo perchè so che ti interessa il discorso pluviometrico storico.



    Ho dato un'occhiata ai dati dell'Idrografico che partono dal 1921. Dal 1931 tra l'altro i dati provengono dal Semaforo, nient'altro che la stazione del Castello Alfonsino, per cui l'affidabilità degli accumuli aumenta perchè si trova a solo 1 km in linea d'aria dalla stazione meteo dell'aeroporto. Mancano i dati di 1944, 1945, 1949.

    Non si sono mai superati gli 80 mm giornalieri dal 30/8/1933 (91 mm) che resterebbe teoricamente dietro ai 94 mm (provvisori?) di oggi.
    Precedenti over 70 mm tra il 1921 e il 1932:

    • 28/9/1921 (98 mm)
    • 4/12/1921 (158 mm!!)
    • 25/6/1924 (70 mm)
    • 27/10/1925 (75 mm)
    • 1/11/1929 (90 mm)
    • 20/12/1930 (105 mm)
    • 4/3/1932 (82 mm)
    • 13/11/1932 (77 mm)

    Prima del 1931 non ho idea dell'esatta ubicazione della stazione pluviometrica in città, per questo ho deciso di raccogliere tutti gli accumuli over 70 mm.
    Assurdi i 158 mm del 4 Dicembre 1921, da non credere siano veri, ma accumuli stratosferici sopra i 90 mm ci furono anche ad Otranto e Punta Palascia (qui 278 mm ma segnati con il punto interrogativo negli stessi archivi).


    Eseguendo la non proprio corretta operazione di unire la serie dell'Idrografico 1921-1950 con la serie aeroportuale 1951-2021 la giornata di oggi sarebbe la sesta più piovosa degli ultimi 101 anni (1921-2021), e se escludessimo il 1921 sarebbe la quarta più piovosa dal 1922 (ultimi 100 anni).
    Non solo: sarebbe sempre la terza più piovosa a Brindisi non solo dal 1951 ma addirittura dal 1931, quindi la terza più piovosa degli ultimi 91 anni!

    Interessante osservare l'estrema frequenza di eventi eccezionali negli anni '20 (ben 3 giornate con accumuli > 95 mm, due nel 1921 e una nel 1930) che non ha eguali nei decenni successivi. Qualcosa di simile ma inconfrontabile solo nell'ultimo ventennio, con 2 giornate sopra i 90 mm (oggi + 26 Novembre 2003).
    Ultima modifica di burian br; 08/10/2021 alle 20:22

  6. #6
    Vento moderato L'avatar di MarcoT
    Data Registrazione
    25/08/20
    Località
    Marghera (VE)
    Età
    18
    Messaggi
    1,131
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da a.negrello Visualizza Messaggio
    Probabilmente sarà il mio sesto mese sotto la media dell' anno, anche se iniziato moderatamente mite. La seconda decade non sembra scherzare, probabilmente sarà ancora più fredda dell' anno scorso che già fu piuttosto fredda.
    A oggi comunque sono "sopra" di +1.34 sulla media 1991-2020 (a ieri ero a +1.78) , quindi prima settimana discretamente mite. Ma questa anomalia si evaporarà velocemente da sabato in poi.
    Aspetto ancora la mia prima minima sotto i 10 gradi che forse non sarà sabato nè mattina nè prima di mezzanotte ,in quel caso sarà sicuramente domenica. 10 ottobre sarebbe quasi da record tardivo.
    Però come dicevo nell' altro thread se ieri fosse il mio ultimo 20 dell' anno, come 6 ottobre sarebbe eccezionalmente prematuro. Due quasi-record contrapposti quindi, indice che siamo in un brusco cambiamento stagionale.
    Battere la seconda decade dell’anno scorso non mi sembra realizzabile dal punto di vista termico se a Rovigo chiuse circa a -3°C dalla 81-10 come qui e come a Ferrara che sto guardando adesso, la seconda decade di quest’anno potrebbe forse chiudere a -1,5°C ma non di meno
    Ultima modifica di MarcoT; 09/10/2021 alle 16:10

  7. #7
    Uragano
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli 249 mt / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    33
    Messaggi
    20,057
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    In effetti, questo rischia di essere il 4o o 5o mese sottomedia del 2021 in Italia: è vero che è stato poi sormontato dal periodo Giugno - Settembre molto caldo (sopratutto al Sud) però nemmeno in anni mediamente più freschi di questo delle volte si sono registrati tanti mesi o periodi sottomedia.

    Insomma, sarà il periodo di Nina che stiamo vivendo ?

    Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk

  8. #8
    Tempesta L'avatar di millibar71
    Data Registrazione
    22/09/03
    Località
    torino est
    Età
    50
    Messaggi
    10,418
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Neanche oggi con flussi orientali e cieli nuvolosi riusciamo a portare estremi dignitosi 13.5-17.2

    Luna che fa capolino in un contesto di cielo parzialmente nuvoloso

    Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche-last.jpg

  9. #9
    Uragano
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli 249 mt / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    33
    Messaggi
    20,057
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    La prima decade era partita calda, ma in questi ultimi giorni è sceso già parecchio lo scenario termico e il mese, e quindi la prima decade, sono a -0.5 sulla 1981/2010.

    Il mese si preannuncia piuttosto freddo, almeno qui e anche assai piovoso, siamo già a 181 mm.

  10. #10
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    58
    Messaggi
    5,660
    Menzionato
    122 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    A livello termico Marche caldissime, ci vorrà molto per recuperare i primi giorni del mese

    a livello regionale siamo a +2,6 rispetto alla 81/10

    la mia stazione è a + 3 circa

    M.
    MeteoNetwork
    Responsabile validazioni

    "La misura della reale temperatura dell'aria è l'arduo tentativo di misurare un misurando non misurabile" (Mauro Capriccio)

    "Quando parli con me di raffronti tra stazioni "vicine" sappi che per me 50 metri sono troppi" (Mauro Capriccio)

    "Se la tua incertezza di misura è simile al misurando, smetti di misurare, non stai misurando nulla" (cit. Andrea Merlone - INRiM)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •