Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/14
    Località
    Cadorago (CO)
    Età
    32
    Messaggi
    703
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Una chicca che forse potrebbe interessarvi...

    Due anni fa, durante l'estate 2019, mentre mi stavo divertendo a fare plot (è una delle cose che adoro della meteorologia) mi sono imbattuto su questo sito:
    Linear Correlations in Atmospheric Seasonal/Monthly Averages: NOAA Physical Sciences Laboratory
    In una correlazione abbastanza interessante in chiave estiva, una correlazione che di fatto risulta essere un discreto predictor per avere un'idea di massima di quanto caldo possa fare in Italia proprio durante la stagione estiva avendo questa informazione con parecchi mesi di anticipo. La correlazione è questa:



    In pratica, come potete notare, risulta esserci una buona relazione tra il valore medio della NAO del trimestre febbraio-aprile dell'anno "x" e le altezze GPT rilevate sull'Italia durante le estati dell'anno "x+1". Correlazione questa che nelle estati del nuovo millennio è diventata ancora più sostanziosa soprattutto nelle aree centro-settentrionali del Paese come mostrato dal plot qui sotto:



    E che spiega il perché ad esempio nel 2006, nel 2011 o nel 2014 abbiamo avuto estati zoppicanti mentre invece nel recente passato abbiamo dovuto fare i conti con estati parecchio calde. Ovviamente con "spiega" non voglio insinuare che ci sia una relazione diretta di causa-effetto tra la NAO FMA dell'anno "x" e le estati dell'anno successivo ma solo che osservando i dati è curioso come in generale il dato di partenza abbia dato con abbastanza precisione l'idea di quanto poi abbia fatto caldo sul nostro Paese l'anno dopo in estate.

  2. #2
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    26
    Messaggi
    14,152
    Menzionato
    730 Post(s)

    Predefinito Re: Una chicca che forse potrebbe interessarvi...

    Citazione Originariamente Scritto da Pyntakx Visualizza Messaggio
    Due anni fa, durante l'estate 2019, mentre mi stavo divertendo a fare plot (è una delle cose che adoro della meteorologia) mi sono imbattuto su questo sito:
    Linear Correlations in Atmospheric Seasonal/Monthly Averages: NOAA Physical Sciences Laboratory
    In una correlazione abbastanza interessante in chiave estiva, una correlazione che di fatto risulta essere un discreto predictor per avere un'idea di massima di quanto caldo possa fare in Italia proprio durante la stagione estiva avendo questa informazione con parecchi mesi di anticipo. La correlazione è questa:

    Immagine


    In pratica, come potete notare, risulta esserci una buona relazione tra il valore medio della NAO del trimestre febbraio-aprile dell'anno "x" e le altezze GPT rilevate sull'Italia durante le estati dell'anno "x+1". Correlazione questa che nelle estati del nuovo millennio è diventata ancora più sostanziosa soprattutto nelle aree centro-settentrionali del Paese come mostrato dal plot qui sotto:

    Immagine


    E che spiega il perché ad esempio nel 2006, nel 2011 o nel 2014 abbiamo avuto estati zoppicanti mentre invece nel recente passato abbiamo dovuto fare i conti con estati parecchio calde. Ovviamente con "spiega" non voglio insinuare che ci sia una relazione diretta di causa-effetto tra la NAO FMA dell'anno "x" e le estati dell'anno successivo ma solo che osservando i dati è curioso come in generale il dato di partenza abbia dato con abbastanza precisione l'idea di quanto poi abbia fatto caldo sul nostro Paese l'anno dopo in estate.
    Speriamo bene allora, se ho capito bene l'estate 2022 dovrebbe allora vedere con buona probabilità un assetto di gpt negativi sull'Italia

  3. #3
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/14
    Località
    Cadorago (CO)
    Età
    32
    Messaggi
    703
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Una chicca che forse potrebbe interessarvi...

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Speriamo bene allora, se ho capito bene l'estate 2022 dovrebbe allora vedere con buona probabilità un assetto di gpt negativi sull'Italia
    In linea di massima sì anche considerando il trend GW di sottofondo: potrebbe risultare pressoché ovunque ben più fredda di quella appena vissuta (e sarebbe anche giusto)

  4. #4
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (TI, Svizzera)
    Età
    23
    Messaggi
    4,338
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Una chicca che forse potrebbe interessarvi...

    Purtroppo ai fini predittivi il sistema meteorologico è troppo complesso per essere linearizzato con semplici correlazioni ed indici.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •