Pagina 7 di 10 PrimaPrima ... 56789 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 99
  1. #61
    Vento forte L'avatar di Federico Ogino
    Data Registrazione
    05/12/15
    Località
    Carmagnola (TO)
    Messaggi
    3,961
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Cesare1952 Visualizza Messaggio
    Dicembre qui? Ben poco da scrivere...

    Fatta salva l'occasione fallita dell'8 Dicembre (2.5 cm di Neve marcia e 16 mm) il nulla piu' assoluto:
    Freddo finto al mattino ma tiepido al pomeriggio e nebbia praticamente assente.
    Nuvolaglia sterile....
    Prealpi di VA, TI, CO, LC, BG senza Neve sotto i 2000 m!
    Il peggior Dicembre dai tempi di Giulio Cesare.

    Luglio con 210 mm vince lo Scudetto
    Maggio, Settembre, Novembre vanno in Champions League
    Marzo, Dicembre ed Agosto retrocedono in Serie B.
    Quasi 1200 mm in tutto.
    Ti farei rivivere il lontanissimo dicembre 2015

    Ad ogni modo termicamente potrebbe chiudere come il dicembre meno caldo dal 2017, mentre in montagna al 95% chiuderà più caldo di dicembre 2020.

  2. #62
    Vento moderato L'avatar di MarcoT
    Data Registrazione
    25/08/20
    Località
    Marghera (VE)
    Età
    18
    Messaggi
    1,359
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Il mese a Venezia Tessera chiuderà a +0.4°C/+0.5°C sulla 1981-2010, peccato perché era 0.1°C sotto dopo il 24 però bel progresso dalla spazzatura 2019/2020, anche se questi ultimi delle fioccate di neve le avevano prodotte mentre il 2021 no. La cosa molto, molto importante, almeno per quanto mi riguarda, è che la temperatura media annuale sarà più bassa del 2013 di qualche centesimo e ciò farà del 2021 l’anno più fresco degli ultimi 9, con solamente 2008, 2010 e 2012 più freschi negli ultimi 15. Inoltre una mia fissa personale, cioè di vedere almeno un anno sotto i 14°C di media integrale da quando sono meteoappassionato, sarà soddisfatta dato che quest’anno sarà a 13.98°C/13.99°C.

  3. #63
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    16,874
    Menzionato
    857 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    La lotta per chiudere sotto media è ancora viva a Brindisi, la paragonerei alla rimonta di Hamilton su Verstappen a fine campionato, da cardiopalmo, e in quel caso come allora tutto si giocherà sul filo dei centesimali e negli ultimi due giorni, probabilmente fino all'ultima ora!

    Come Hamilton negli ultimi GP la fase calda iniziata la notte tra il 23 e il 24 Dicembre ha infatti rimontato più del previsto, tanto che ho dovuto purtroppo arrendermi all'idea di chiudere con un margine di un decimo di grado sotto la 81/10 (e se leggete qualche post nel nowcasting regionale noterete che davo lo scenario a -0,1° dalla 81/10 come "certo" fino a qualche giorno fa).
    Come nella stagione F1 il vantaggio al 23 Dicembre era abbastanza cospiscuo, -0.9° dalla 81/10, e il risultato sembrava ormai essere a portata di mano.


    Attualmente la proiezione finale per l'intero mese a Brindisi è -0,0° dalla 81/10, sotto la media di qualche centesimale (per essere puntigliosi: -0,02/-0,05°).
    Si lotta sul filo dei decimali, restano (superata con un buon risultato la scorsa notte, che con una inversione ha riscritto la minima di ieri a 9,2° e stabilito una minima decente per oggi con 8,8°) due snodi cruciali:

    • le prossime due max, su cui tuttavia la sicurezza è relativamente alta (scenario più probabile: massime tra 15° e 16°)
    • le prossime due min, su cui invece l'incertezza è più ampia perchè a governare sarà il maestrale, e temo che le minime saranno sopra i 13°, valore necessario per chiudere il mese sotto la media.


    Tra tre giorni il verdetto.
    Per quanto emozionante tutto questo, ad ogni modo, lo trovo anche snervante perchè si è buttato un mese che per 23 giorni è stato davvero buono.
    Ultima modifica di burian br; 29/12/2021 alle 20:27

  4. #64
    Vento forte L'avatar di basso_piave
    Data Registrazione
    08/05/09
    Località
    Silea/Roncade
    Età
    40
    Messaggi
    3,779
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da MarcoT Visualizza Messaggio
    Il mese a Venezia Tessera chiuderà a +0.4°C/+0.5°C sulla 1981-2010, peccato perché era 0.1°C sotto dopo il 24 però bel progresso dalla spazzatura 2019/2020, anche se questi ultimi delle fioccate di neve le avevano prodotte mentre il 2021 no. La cosa molto, molto importante, almeno per quanto mi riguarda, è che la temperatura media annuale sarà più bassa del 2013 di qualche centesimo e ciò farà del 2021 l’anno più fresco degli ultimi 9, con solamente 2008, 2010 e 2012 più freschi negli ultimi 15. Inoltre una mia fissa personale, cioè di vedere almeno un anno sotto i 14°C di media integrale da quando sono meteoappassionato, sarà soddisfatta dato che quest’anno sarà a 13.98°C/13.99°C.
    qui il 2017 per qualche decimo avrà una temperatura media inferiore al 2021 anche se complessivamente avranno 13,2°C di media entrambi (13,16 vs 13,19) vediamo anche cosa combinano questi ultimi 2 giorni di temperature in aumento (a meno di nebbia)

    Nel nuovo millennio più freschi troviamo il 2010, il 2006, il 2005, il 2004, il 2002, il 2001 e il 2000.
    Tra l'altro il 2005 è stato l'anno più fresco da quando c'è la stazione di Roncade Arpav con 11,8°C: mesi invernali freddi e decisamente sotto media (gen/feb/mar/dic), agosto decisamente sotto media (circa -3), gli altri mesi in sotto media leggero/moderato o al massimo in media. sembra un'era fa...
    L'unico mese sopra media fu settembre con un +0,2°C sulla media attuale.
    Credi alla neve solo sotto le 48 ore!!

  5. #65
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Volta Mantovana (MN) 91 m/ Ferrara
    Età
    30
    Messaggi
    35,527
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da basso_piave Visualizza Messaggio
    qui il 2017 per qualche decimo avrà una temperatura media inferiore al 2021 anche se complessivamente avranno 13,2°C di media entrambi (13,16 vs 13,19) vediamo anche cosa combinano questi ultimi 2 giorni di temperature in aumento (a meno di nebbia)

    Nel nuovo millennio più freschi troviamo il 2010, il 2006, il 2005, il 2004, il 2002, il 2001 e il 2000.
    Tra l'altro il 2005 è stato l'anno più fresco da quando c'è la stazione di Roncade Arpav con 11,8°C: mesi invernali freddi e decisamente sotto media (gen/feb/mar/dic), agosto decisamente sotto media (circa -3), gli altri mesi in sotto media leggero/moderato o al massimo in media. sembra un'era fa...
    L'unico mese sopra media fu settembre con un +0,2°C sulla media attuale.
    Il 2000? Sei sicuro? Fu un Dicembre bollente in tutta Italia, qui è il 4° più caldo dal dopoguerra...

    Per il resto si, anche qua dovremmo essere quasi allineati al 2017, forse 1-2 decimi in più.
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

  6. #66
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    16,874
    Menzionato
    857 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Stanotte si sono raggiunte vette di scandalo meteorologico dicembrino a Brindisi che non basterebbero le parole a raccontarle.
    Si è riusciti in un'impresa vera e propria, un autentico record storico di enorme portata che però, paradossalmente, nessuno si sarebbe mai reso conto fosse avvenuto perchè non sarebbe mai figurato nelle tabelle e nei parametri normalmente considerati.


    La notte è stata dominata dal maestrale, che ha soffiato intensamente tutto il tempo fin da ieri pomeriggio. Accade spesso anche in inverno, nulla di strano.
    Durante le notti di maestrale le minime sono di solito più alte in quanto l'aria mite che staziona sul mare viene gettata sulle coste. Era dunque lecito attendersi, come conseguenza della ventilazione, una nottata mite, anche perchè non è in atto nessuna ondata di freddo in quota a raffreddare, molto parzialmente ma sufficientemente, la massa d'aria marina.

    Benchè tutto fosse prevedibile, tanto che io stesso nel breve commento di ieri sera annotavo una minima probabilmente sopra i 13°, la portata di quanto si è realizzato è imponente, molto più imponente di qualsiasi altro evento sia accaduto nel corso di questo mese.
    La minima della notte, infatti, oggi 30 Dicembre, è risultata all'aeroporto essere 13,4°.

    Brindisi sorge sull'Adriatico meridionale, e notti così calde anche in terza decade di Dicembre, nel passato, non sono affatto mancate. Non è dunque il valore in sè a sorprendere, quanto il contesto in cui si è verificato, ovvero un contesto di ventilazione settentrionale.
    MAI, e ripeto, MAI, nella lunghissima serie ultrasettantenale di Brindisi dal 1951, una notte della seconda metà di Dicembre con ventilazione di provenienza puramente marina/dai quadranti settentrionali aveva visto una minima così alta.

    Ho scandagliato l'intera serie storica, scoprendo così che il precedente record risaliva alla lontanissima notte del 27 Dicembre 1963, quando il termometro non riuscì a sfondare la soglia dei 12,8° sotto un moderato maestrale.
    Non ho i dati dei SYNOP di quel mese, tuttavia sono riuscito a risalire alla ventilazione presente alla mezzanotte grazie ai radiosondaggi, che al suolo riportavano 15° con vento da 320°. ln generale l'andamento termico del pomeriggio antecedente e di quello successivo erano compatibili con un regime di venti marini settentrionali.
    In quota a 850 hPa i radiosondaggi quella notte di quasi 60 anni misurarono 8°, e anche questo colpisce rispetto ad oggi, in quanto stanotte si era sui 4° a quella quota.

    Tutti i precedenti che ho analizzato con minime sopra i 13° dal 15 al 31 Dicembre, TUTTI, sono stati stabiliti in presenza di venti meridionali.


    Ho passato in rassegna anche la prima metà di Dicembre. Senza andare lontani, infatti, ricordavo già solo lo scorso anno due notti (13 e 14 Dicembre) in cui le temperature avevano avuto difficoltà a scendere a 13°. Eppure nemmeno quelle notti osarono tanto: le minime furono 13,1° e 13,3°!
    La ricerca alla fine ha dato dei riscontri:

    • 3/12/1967, minima della notte 13.9°, vento tra E e NNE
    • 3/12/1979, minima della notte 15°, vento da ENE
    • 13/12/2003, minima della notte 14.4°, vento da NNE
    • 14/12/2005, minima della notte 13.4°, vento da NW


    Dall'analisi posso affermare che la notte del 30 Dicembre 2021 risulta almeno la quarta notte di Dicembre più calda sotto vento dal mare dal 1951, a pari merito con il 14/12/2005.
    Tuttavia, tenendo conto che i 3 Dicembre 1967 e 1979 la ventilazione era più da E che da N, riferendoci non al bacino geografico, su mesoscala, di provenienza bensì alla rosa dei venti, si può anche dire che la notte del 30 Dicembre 2021 risulta la seconda più calda (a pari merito sempre con il 14/12/2005) sotto vento settentrionale per l'intero mese di Dicembre dal 1951.



    Questo record è un segnale diretto del cambiamento climatico. A questo punto della stagione, infatti, non dovrebbe esistere la possibilità di avere notti così calde sotto la direzione del termostato marino!
    Se ciò è accaduto è per via di una configurazione sinottica molto anormale, o di temperature marine troppo alte, o di una combinazione dei due fattori. In tutti questi casi c'è dietro lo zampino del cambiamento climatico.

    Analizzando la situazione odierna, le colpe sono da attribuirsi più alla sinottica anomala che alle temperature dell'Adriatico, comunque decisamente ancora alte (14-15° al largo, addirittua secondo Windy tra i 15,5° e i 16° verso la costa balcanica) dopo un'estate caldissima e un Novembre mitissimo (temperature dell'aria che in media sono rimaste probabilmente proprio su quei valori), ma non dissimili da quelle di altre annate recenti anche per via della fase fredda delle prime due decadi di Dicembre.
    Sul piano sinottico, invece, si scorge una tipica configurazione da lisciata balcanica senza però che vi sia stato un calo delle temperature sotto le medie stagionali. Al contrario, le infiltrazioni più fresche in quota sono blande se non assenti, tanto che si è rimasti più di 2° sopra le medie mensili a 850 hPa.



    Quanto accaduto stanotte ha la stessa valenza del Settembre 2020, quando sotto vento da nord si segnarono a ripetizione per quasi due settimane minime da record sotto venti settentrionali. La notte appena trascorsa ha segnato un nuovo gradino, una nuova asticella da superare in futuro. Siamo con Settembre 2020 comunque su un altro ordine di grandezza, minore, in quanto non ho stavolta la certezza che negli scorsi secoli una notte del genere non si sarebbe mai potuta realizzare.


    La cosa più stupefacente è che nessuno si sarebbe accorto del dato di oggi: la notte non è tra le più calde della terza decade di Dicembre, figuriamoci del mese intero, e inoltre non figura nella top 40 delle notti più calde da cui si tiene a distanza per oltre 1°. Solo l'occhio dello statistico poteva accorgersene ed elaborare le necessarie correlazioni, e questo è un monito di come anche dietro l'apparente anonimato di un valore possa celarsi il sintomo di uno stravolgimento climatico che va avanti anno dopo anno non solo per eventi plateali ma anche con sottigliezze come questa, che in realtà, come vi ho mostrato, sono a volte persino le più importanti perchè è nei segreti, nelle cose meno appariscenti, che si cela spesso la vera essenza di qualcosa.

  7. #67
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    16,874
    Menzionato
    857 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Esaminando la serie storica dell'ultima decade di Dicembre mi sono accorto che non solo la minima, ma anche la massima di ieri (16,1°) è stata la più alta mai registrata in terza decade di Dicembre sotto vento dal mare/dai quadranti settentrionali dal 1951.
    Paradossalmente sono arrivato a questa conclusione dopo aver letto la massima odierna, 15.5°, altissima per essere ormai alle porte di Gennaio e con correnti da nord (tra l'altro c'è stato anche un afflusso d'aria più fresca a 850 hPa, con 2,3° rilevati ai radiosondaggi di Galatina, sulla mia verticale ho stimato un analogo valore e non sopra i 3° nel caso limite). Mi sono allora ricordato del valore di ieri, che avevo messo in secondo piano solo perchè registrato nello stesso momento in cui il vento era ruotato da ovest a NW. Questo cambiamento però non aveva determinato un calo termico, e questo assieme al dato odierno conferma che i 16° sono stati raggiunti sotto vento settentrionale.

    Anche in questo caso l'analogia va con il 28 Dicembre 1963, quando risulterebbe una massima di 16° sotto vento da N.


    E' davvero qualcosa di assurdo, valori del genere dovrebbero ritrovarsi a fine Novembre non di certo a inverno iniziato e ingranato.
    Mi sta sembrando, sotto tutti gli aspetti, l'ondata di fine Giugno 2019 ma traslata a Dicembre, in quanto anche allora i valori in quota erano poco sopra la media (+1/2°) ma al suolo il sopra media era eclatante.
    Non riesco a decifrare le cause di un tale rendimento al suolo, posso solo testimoniarvi che in ultima decade di Dicembre tutte le massime sopra i 16° (e le minime sopra i 13°), fino a ieri, erano state registrate sotto correnti meridionali, mai settentrionali provenienti dall'Adriatico.

    Per la massima, tra l'altro, sono relativamente sicuro anche se mi riferissi all'intera seconda metà di Dicembre, e non mi stupirei se fosse tra le massime più alte anche rispetto all'intero mese!



    Anche se non comprendo appieno i meccanismi che stanno dietro questo particolare scenario che si sta realizzando, ho formulato un'ipotesi basata su tre aspetti:

    1. la temperatura dell'Adriatico meridionale, benchè non particolarmente sopra la media e/o differente da quella di anni passati, è sopra i 14-15° a seconda del settore. Questo rappresenta il non plus ultra, la temperatura notturna massima possibile.
    2. la sinottica è da lisciata balcanica, quindi disposizione dei venti dai quadranti settentrionali
    3. i valori termici in quota, però, non sono affatto bassi (anche se oggi si è scesi, come detto, a +2/3° a 850 hPa ovvero qualche decimo sopra la media del mese; ieri però, al momento della massima di 16.1°, c'erano 4°)

    La combinazione di questi tre fattori è difficile da realizzarsi, ma non per via dei primi due (temperature marine e sinottica) quanto per le temperature in quota, che in questo periodo dell'anno quando si presentano quei valori (> 2° a 850 hPa) sono sempre associate a miti correnti meridionali, non di certo settentrionali!



    Ribadisco lo scandalo di quanto sta accadendo, e mentre vi scrivo il termometro segna ancora più di 13,5° in tutte le stazioni del territorio, con la stazione del Castello, affacciata sull'Adriatico, che rileva 14.1°
    Forse stanotte, nonostante il pessimo incipit avuto fino a questo momento, non si ripeterà lo scempio della scorsa. Ma ciò non toglierà alla giornata di oggi, 30 Dicembre 2021, il record per la giornata più calda sotto vento puramente settentrionale/dal mare in ultima decade di Dicembre (almeno) dal 1951.
    Ultima modifica di burian br; 31/12/2021 alle 08:32

  8. #68
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    58
    Messaggi
    5,925
    Menzionato
    125 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Termicamente, a ieri, Falconara a +0,4 sulle media 81/10, dato pressocchè sovrapponibile a quello della mia stazione

    Schermata del 2021-12-31 09-38-58.jpg

    A livello regionale siamo a +0,4

    Schermata del 2021-12-31 09-42-30.jpg

    Anno che, al momento, chiuderebbe a 15,2 tutto sommato non male e in piacevole tendenza

    Schermata del 2021-12-31 09-39-32.jpg

    M.
    MeteoNetwork
    Validazione stazioni amatoriali

    mauro.serenello@meteonetwork.it
    mauro.serenello@protonmail.com



  9. #69
    Brezza leggera L'avatar di Telecuscin
    Data Registrazione
    15/06/21
    Località
    Corridonia (MC)
    Età
    23
    Messaggi
    418
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    Dicembre che fino al 23/24 è stato passabile da 6 con buon innevamento montano e che per più di 10 giorni è resistita anche sotto i 1000 m senza ulteriori azioni fredde. Bene anche il lato pluvio (97 mm) con buona continuità insieme alla seconda metà di Novembre a riportare acqua preziosa dopo almeno 2 anni di siccità gravissima fino a pochi mesi fa.
    Dal 23/24 ad oggi si merita un 2 con 4-5 giorni ottobrini e poi gli attuali simil Aprile.
    Totale insufficiente.
    Anno a 742 mm (Dato bassissimo dal momento che dal 2011 solo il 2021 e appunto il 2011 non hanno superato gli 800 mm).

  10. #70
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Volta Mantovana (MN) 91 m/ Ferrara
    Età
    30
    Messaggi
    35,527
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2021: anomalie termiche e pluviometriche

    A Ferrara molto probabilmente Dicembre 2021 chiuderà a +1.3/+6,9°C, a +0,03°C sulla 1996-2015.

    Sulla 1981-2010 l'anomalia dovrebbe essere di circa -0,1°.

    Sulla 1961-1990 dovremmo chiudere a un +0,75° finale.
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •