Pagina 10 di 10 PrimaPrima ... 8910
Risultati da 91 a 96 di 96
  1. #91
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    57
    Messaggi
    4,910
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2022: anomalie termiche e pluviometriche

    Scusandomi per il notevole ritardo aggiungo anche il mio riepilogo del mese di aprile:

    APRILE 2022 a TRENTO SUD

    Col temporale della sera dell’8 si è conclusa a 184 giorni la più lunga serie di giorni consecutivi senza temporali iniziata l’ormai lontano 6 ottobre 2021; come già anticipato si tratta di un record per le mie rilevazioni dal 1977, in quanto prima di quest’anno al comando c’erano ex-aequo il 1981-82 e il 2002-03 con 163 gg, seguiti dal 1980-81 a 150 gg, dal 1987-88 (134 gg), dal 2001-02 (132 gg), dal 2003-04 (130 gg) e dal recente 2018-19 (127 gg), tutte serie che ovviamente hanno riguardato principalmente la stagione invernale. Ora è normale per il nostro clima che nel periodo freddo ci siano pochi temporali, molto meno che non ce ne siano proprio e soprattutto che questa assenza si prolunghi a gran parte dell’autunno e della primavera; fra l’altro nell’episodio citato dell’8 aprile ho rilevato solo 2 fulminazioni, dopodiché nuovamente il nulla fino a metà maggio, per cui questa penuria di fatto è durata oltre 7 mesi.

    Termicamente aprile si è concluso con una media integrale di 13.0°c, un valore inferiore di un grado rispetto alla media recente ma leggermente superiore rispetto alla storica, e questo grazie al recupero degli ultimi giorni, perché fino a metà 3^ decade si era praticamente in linea con la vecchia media; questo per merito in particolare delle minime, risultate di quasi 2°c inferiori rispetto alla media recente, in base alla quale comunque pure le max sono state più fresche della norma, anche se solo di un grado: come si può notare c’è una gran differenza fra la media “vecchia” e quella “nuova”, e in effetti aprile con giugno e novembre è uno dei mesi che più si sono scaldati negli ultimi anni.

    Tornando al lato pluviometrico, già detto dei temporali, continua purtroppo il “sottomedia” che si protrae ormai dal lontano agosto 2021, infatti dopo l’illusorio buon inizio con circa 30 mm caduti nei primi 2 giorni del mese i rubinetti si sono nuovamente richiusi fino all’inizio della 3^ decade, per cui alla fine aprile è terminato con 57.0 mm nel pluviometro contro gli attesi 90.6; a livello annuale siamo a 109.8 mm dall’1/1 contro gli attesi 248, per cui il deficit ormai ha superato nettamente il 50%.

    Detto del “temporalino” del giorno 8, peraltro quasi senza pioggia nella mia zona sud, completano il quadro i pochi fiocchi marci nella pioggia il giorno 2, con quota della neve “vera” sui 500 m, una leggera brinata il mattino del 6, soprattutto in campagna, e 4 episodi di föhn da N con l’UR scesa fino al 15% il 16 aprile.

    Voto finale 6-, sufficienza stiracchiata grazie alle temperature non lontane dalle medie e al timido ritorno delle piogge, anche se da questo punto di vista ancora non ci siamo; diciamo un voto più che altro di stima e di speranza, ecco.

    Ecco ad ogni modo il riepilogo numerico del mese:

    Media integrale: 13.0°c ( - 1.0°c sulla media 2010-2021 e + 0.8°c sulla 1983-2005)
    Prp: 57.0 mm ( - 33.6 mm sulla media 1982-2021)
    Neve: 0 cm (circa 20 cm oltre i 1200 m)
    Media delle minime: 6.5°c ( - 1.9°c sulla media 2010-2021 e + 0.8°c sulla 1983-2005)
    Media delle massime: 19.8°c ( - 1.0°c sulla media 2010-2021 e + 1.2°c sulla 1983-2005)

    Temp.min. mensile: assoluta = 1.1°c (10/4); media giornaliera integrale = 5.7°c (2/4)
    Temp.max*mensile: assoluta = 27.9°c (14/4); media giornaliera integrale = 17.3°c (29/4)
    Temp. minima + alta: 11.0°c (22/4)
    Temp. max più bassa: 7.7°c (2/4)
    Minimo dew-point: -8.1°c 9/4)
    Massimo dew-point: 14.4°c (26/4)
    Minime da +10°c in su: 3
    Massime da 20°c in su: 15
    Minime da 0 °c in giù: 0 (gg di gelo)
    Massime da 15° in giù: 4
    Medie giornaliere da 15°c in su: 7 (ma 0 over 18°c)
    Medie giornaliere da 10°c in giù: 5
    Medie giornaliere da 5°c in giù: 0

    Pressione minima: 990.4 hPa (1/4)
    Pressione massima: 1026.4 hPa (29/4)

    Giorni sereni = 11
    Giorni variabili = 14
    Giorni coperti = 5
    Giorni con pioggia => 1 mm = 6 (e 10 totali)
    Giorni con neve = 1 (2/4, fiocchi “marci” nella pioggia)
    Giorni con temporale = 1 (e 2 fulminazioni rilevate) => 1° ts dopo 184 gg, record dal 1977
    Giorni con lampi (da ts lontani) = 0
    Giorni con nebbia = 0 (e 6 gg. con foschia)
    Giorni con föhn = 4 (min UR 15% il 16/4)
    Brinate = 1
    Giorni con neve al suolo (>50%) = 0
    Massimo rain-rate = 19.8 mm/h (1/4)
    Sforam. limite PM10 (50 µg/m3) = 0

    VOTO : 6-

    * media oraria

    Allego alcune foto: la prima del 3/4 dopo l'unica nevicata decente sui monti, la 2^ e la 3^ di metà aprile e le ultime 2 di fine mese.

    1-DSCN9777 (2).JPG2-DZ20220417_110458.jpg3-DZ20220417_111125.jpg4-20220429_124343 (2).jpg5-20220429_153131.jpg
    Saluti a tutti, Flavio

  2. #92
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    17,601
    Menzionato
    895 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2022: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da cut-off Visualizza Messaggio
    Scusandomi per il notevole ritardo aggiungo anche il mio riepilogo del mese di aprile:

    APRILE 2022 a TRENTO SUD

    Col temporale della sera dell’8 si è conclusa a 184 giorni la più lunga serie di giorni consecutivi senza temporali iniziata l’ormai lontano 6 ottobre 2021; come già anticipato si tratta di un record per le mie rilevazioni dal 1977, in quanto prima di quest’anno al comando c’erano ex-aequo il 1981-82 e il 2002-03 con 163 gg, seguiti dal 1980-81 a 150 gg, dal 1987-88 (134 gg), dal 2001-02 (132 gg), dal 2003-04 (130 gg) e dal recente 2018-19 (127 gg), tutte serie che ovviamente hanno riguardato principalmente la stagione invernale. Ora è normale per il nostro clima che nel periodo freddo ci siano pochi temporali, molto meno che non ce ne siano proprio e soprattutto che questa assenza si prolunghi a gran parte dell’autunno e della primavera; fra l’altro nell’episodio citato dell’8 aprile ho rilevato solo 2 fulminazioni, dopodiché nuovamente il nulla fino a metà maggio, per cui questa penuria di fatto è durata oltre 7 mesi.

    Termicamente aprile si è concluso con una media integrale di 13.0°c, un valore inferiore di un grado rispetto alla media recente ma leggermente superiore rispetto alla storica, e questo grazie al recupero degli ultimi giorni, perché fino a metà 3^ decade si era praticamente in linea con la vecchia media; questo per merito in particolare delle minime, risultate di quasi 2°c inferiori rispetto alla media recente, in base alla quale comunque pure le max sono state più fresche della norma, anche se solo di un grado: come si può notare c’è una gran differenza fra la media “vecchia” e quella “nuova”, e in effetti aprile con giugno e novembre è uno dei mesi che più si sono scaldati negli ultimi anni.

    Tornando al lato pluviometrico, già detto dei temporali, continua purtroppo il “sottomedia” che si protrae ormai dal lontano agosto 2021, infatti dopo l’illusorio buon inizio con circa 30 mm caduti nei primi 2 giorni del mese i rubinetti si sono nuovamente richiusi fino all’inizio della 3^ decade, per cui alla fine aprile è terminato con 57.0 mm nel pluviometro contro gli attesi 90.6; a livello annuale siamo a 109.8 mm dall’1/1 contro gli attesi 248, per cui il deficit ormai ha superato nettamente il 50%.

    Detto del “temporalino” del giorno 8, peraltro quasi senza pioggia nella mia zona sud, completano il quadro i pochi fiocchi marci nella pioggia il giorno 2, con quota della neve “vera” sui 500 m, una leggera brinata il mattino del 6, soprattutto in campagna, e 4 episodi di föhn da N con l’UR scesa fino al 15% il 16 aprile.

    Voto finale 6-, sufficienza stiracchiata grazie alle temperature non lontane dalle medie e al timido ritorno delle piogge, anche se da questo punto di vista ancora non ci siamo; diciamo un voto più che altro di stima e di speranza, ecco.

    Ecco ad ogni modo il riepilogo numerico del mese:

    Media integrale: 13.0°c ( - 1.0°c sulla media 2010-2021 e + 0.8°c sulla 1983-2005)
    Prp: 57.0 mm ( - 33.6 mm sulla media 1982-2021)
    Neve: 0 cm (circa 20 cm oltre i 1200 m)
    Media delle minime: 6.5°c ( - 1.9°c sulla media 2010-2021 e + 0.8°c sulla 1983-2005)
    Media delle massime: 19.8°c ( - 1.0°c sulla media 2010-2021 e + 1.2°c sulla 1983-2005)

    Temp.min. mensile: assoluta = 1.1°c (10/4); media giornaliera integrale = 5.7°c (2/4)
    Temp.max*mensile: assoluta = 27.9°c (14/4); media giornaliera integrale = 17.3°c (29/4)
    Temp. minima + alta: 11.0°c (22/4)
    Temp. max più bassa: 7.7°c (2/4)
    Minimo dew-point: -8.1°c 9/4)
    Massimo dew-point: 14.4°c (26/4)
    Minime da +10°c in su: 3
    Massime da 20°c in su: 15
    Minime da 0 °c in giù: 0 (gg di gelo)
    Massime da 15° in giù: 4
    Medie giornaliere da 15°c in su: 7 (ma 0 over 18°c)
    Medie giornaliere da 10°c in giù: 5
    Medie giornaliere da 5°c in giù: 0

    Pressione minima: 990.4 hPa (1/4)
    Pressione massima: 1026.4 hPa (29/4)

    Giorni sereni = 11
    Giorni variabili = 14
    Giorni coperti = 5
    Giorni con pioggia => 1 mm = 6 (e 10 totali)
    Giorni con neve = 1 (2/4, fiocchi “marci” nella pioggia)
    Giorni con temporale = 1 (e 2 fulminazioni rilevate) => 1° ts dopo 184 gg, record dal 1977
    Giorni con lampi (da ts lontani) = 0
    Giorni con nebbia = 0 (e 6 gg. con foschia)
    Giorni con föhn = 4 (min UR 15% il 16/4)
    Brinate = 1
    Giorni con neve al suolo (>50%) = 0
    Massimo rain-rate = 19.8 mm/h (1/4)
    Sforam. limite PM10 (50 µg/m3) = 0

    VOTO : 6-

    * media oraria

    Allego alcune foto: la prima del 3/4 dopo l'unica nevicata decente sui monti, la 2^ e la 3^ di metà aprile e le ultime 2 di fine mese.

    1-DSCN9777 (2).JPG2-DZ20220417_110458.jpg3-DZ20220417_111125.jpg4-20220429_124343 (2).jpg5-20220429_153131.jpg
    Quello dei temporali è un tasto dolente anche qui. Da inizio anno si sono avuti, secondo i METAR, dei temporali in un paio di giorni di Febbraio e poi direttamente a inizio Maggio.
    Prima di Febbraio non si verificavano mi sembra da quell'evento di Ottobre che scaricò 94 mm in 1 h e mezza, e prima ancora bisognava andare non so quanto indietro nel tempo.
    Nel complesso i temporali, come le piogge, sono ridotte al lumicino, pioverà solo 4 giorni al mese se va bene di media (pioggia seria, sopra il mm intendo), e figuriamoci i temporali quindi quanti giorni li farà...
    La situazione è molto anomala, credo che l'anno scorso il numero totale di temporali che si è verificato è stato inferiore a quello che vedrei in un normale Giugno o Luglio+Agosto (non sono così infrequenti, essendo vicino alle Murge, e per via della caratteristica configurazione del Salento che genera i temporali sfruttando le direzioni opposte delle brezze ioniche e adriatiche).


    PS: Trovo molto bella la scelta di mettere delle foto che descrivano un momento meteorologico del mese!

  3. #93
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    57
    Messaggi
    4,910
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2022: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Quello dei temporali è un tasto dolente anche qui. Da inizio anno si sono avuti, secondo i METAR, dei temporali in un paio di giorni di Febbraio e poi direttamente a inizio Maggio.
    Prima di Febbraio non si verificavano mi sembra da quell'evento di Ottobre che scaricò 94 mm in 1 h e mezza, e prima ancora bisognava andare non so quanto indietro nel tempo.
    Nel complesso i temporali, come le piogge, sono ridotte al lumicino, pioverà solo 4 giorni al mese se va bene di media (pioggia seria, sopra il mm intendo), e figuriamoci i temporali quindi quanti giorni li farà...
    La situazione è molto anomala, credo che l'anno scorso il numero totale di temporali che si è verificato è stato inferiore a quello che vedrei in un normale Giugno o Luglio+Agosto (non sono così infrequenti, essendo vicino alle Murge, e per via della caratteristica configurazione del Salento che genera i temporali sfruttando le direzioni opposte delle brezze ioniche e adriatiche).


    PS: Trovo molto bella la scelta di mettere delle foto che descrivano un momento meteorologico del mese!
    A proposito di temporali, dopo il lungo digiuno durato in pratica oltre 7 mesi (se non considero il temporalino dell'8 aprile infatti la serie è durata dal 6/10/2021 al 12/5/2022, quindi ben 218 giorni se non ho sbagliato i conti) poi fra il 13 e il 28 maggio è successo di tutto, con ben 5751 fulminazioni rilevate, un valore di tutto rispetto anche in piena estate!

    Per avere un termine di paragone basti pensare che nei 4 mesi di maggio precedenti, cioè fra il 2018 e il 2021, le fulminazioni rilevate erano state complessivamente "solo" 1540; questo in 4 anni ovviamente, e con il peso del maggio 2018 in cui ne registrai 1296.

    Così a prima vista verrebbe quasi da pensare a una sorta di compensazione, se non fosse che come sappiamo nella meteo le cose non sono così semplici e lineari.


    PS - grazie per la segnalazione sulle foto, il mio intento in effetti è quello, anche perché la memoria è corta (almeno nel mio caso ) e qualche immagine aiuta a risvegliarla un po'.

    Interessante poi il discorso sui temporali salentini, in effetti immaginavo qualcosa di simile data la presenza di due mari con in mezzo le Murge ad esaltare la convezione, credo sia qualcosa di analogo a quanto accade ad esempio nella zona dello Stretto di Messina, o sbaglio?
    Saluti a tutti, Flavio

  4. #94
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    17,601
    Menzionato
    895 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2022: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da cut-off Visualizza Messaggio
    A proposito di temporali, dopo il lungo digiuno durato in pratica oltre 7 mesi (se non considero il temporalino dell'8 aprile infatti la serie è durata dal 6/10/2021 al 12/5/2022, quindi ben 218 giorni se non ho sbagliato i conti) poi fra il 13 e il 28 maggio è successo di tutto, con ben 5751 fulminazioni rilevate, un valore di tutto rispetto anche in piena estate!

    Per avere un termine di paragone basti pensare che nei 4 mesi di maggio precedenti, cioè fra il 2018 e il 2021, le fulminazioni rilevate erano state complessivamente "solo" 1540; questo in 4 anni ovviamente, e con il peso del maggio 2018 in cui ne registrai 1296.

    Così a prima vista verrebbe quasi da pensare a una sorta di compensazione, se non fosse che come sappiamo nella meteo le cose non sono così semplici e lineari.


    PS - grazie per la segnalazione sulle foto, il mio intento in effetti è quello, anche perché la memoria è corta (almeno nel mio caso ) e qualche immagine aiuta a risvegliarla un po'.

    Interessante poi il discorso sui temporali salentini, in effetti immaginavo qualcosa di simile data la presenza di due mari con in mezzo le Murge ad esaltare la convezione, credo sia qualcosa di analogo a quanto accade ad esempio nella zona dello Stretto di Messina, o sbaglio?
    Sono contento per te, i temporali sono il mio secondo fenomeno meteorologico preferito dopo la neve (ovviamente ).
    Purtroppo a Brindisi il digiuno va avanti da ormai 2 anni e mezzo, da fine Settembre 2019 i temporali si sono rarefatti. L'unica eccezione furono i 3 giorni tra 6 e 8 Ottobre 2021, con quella sorta di tempesta semipermanente in Adriatico durata 3 giorni, e che ci prese l'8 Ottobre scaricando 94 mm.


    Sui temporali salentini: non so se sia lo stesso nella zona di Messina (dovremmo chiedere ad @Andrea92), loro hanno monti ben più alti, mentre le Serre Salentine arrivano a non più di 200 m (e solo nel Salento meridionale).
    Di certo i modesti rilievi che ci sono accentuano la convezione.

  5. #95
    Vento forte L'avatar di cut-off
    Data Registrazione
    15/10/05
    Località
    Trento Sud (m.190 s.
    Età
    57
    Messaggi
    4,910
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2022: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    ..................................................Sui temporali salentini: non so se sia lo stesso nella zona di Messina (dovremmo chiedere ad @Andrea92), loro hanno monti ben più alti, mentre le Serre Salentine arrivano a non più di 200 m (e solo nel Salento meridionale).
    Di certo i modesti rilievi che ci sono accentuano la convezione.
    Già, immagino che lì l'effetto sia più accentuato data la presenza dell'Aspromonte da una parte e mi pare dei Nebrodi dall'altra, vediamo cosa ne pensa Andrea.
    Saluti a tutti, Flavio

  6. #96
    Vento teso L'avatar di Andrea92
    Data Registrazione
    13/02/10
    Località
    Falcone (ME)
    Età
    30
    Messaggi
    1,852
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2022: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio

    Sui temporali salentini: non so se sia lo stesso nella zona di Messina (dovremmo chiedere ad @Andrea92), loro hanno monti ben più alti, mentre le Serre Salentine arrivano a non più di 200 m (e solo nel Salento meridionale).
    Di certo i modesti rilievi che ci sono accentuano la convezione.
    Qui la termoconvezione in estate è ben presente qualora si presentano, ad esempio durante un campo anticiclonico, delle infiltrazioni fresche in quota che permettono la nascita dei classici temporali estivi. Le aree maggiormente privilegiate sono un pò tutti i rilievi montuosi dell'isola, poi ovviamente in base alle correnti presenti in quota sfogano la loro energia in loco o si muovono restando comunque nelle aree interne. Se invece magari si avvicina una debole goccia fredda allora le correnti fanno si che possano sfondare fin sulle coste (tirreniche o ioniche) come è successo lo scorso fine settimana quando numerosi temporali si sono sviluppati sui rilievi settentrionali e grazie alle correnti in quota da SW sono arrivati anche sulle coste tirreniche tra palermitano e messinese. Non di rado capita che nascano temporali sull'Aspromonte e se le correnti sono mediamente da N-NE può capitare che la cella temporalesca passi al di là dello stretto anche se il nucleo principale rimane sui monti. Il mare poi gioca un ruolo fondamentale per i temporali marittimi che non di rado capitano in piena estate ma sono più frequenti sul finire quando basta anche una piccola infiltrazione in quota coi mari bollenti per scatenare celle temporalesche talvolta violente. E in questi casi avviene il contrario dei temporali estivi diurni: quelli marittimi restano limitati alle coste, non riuscendo a penetrare nell'immediato entroterra dato che traggono alimentazione dal mare.


    Davis Vantage Pro 2 - Installazione urbana su tetto

    ESTREMI ASSOLUTI (dal 2010):


    Massima più alta: +43.1°C il 30/06/2017
    Minima più alta: +28.1°C il 02/08/2021
    Massima più bassa: +6.3°C il 07/01/2017
    Minima più bassa: +1.3°C il 07/01/2017
    Heat Index più alto: +45.0°C il 02/08/2015
    Windchill più basso: -5.3°C ​il 07/01/2017
    Dew Point più alto: +27.4°C il 08/08/2017
    Dew Point più basso: -8.8°C il 25/04/2013
    Accumulo maggiore in 24h: 91.2 mm il 13/10/2021
    Rain rate più alto: 218.4 mm/hr il 20/08/2018
    Livello pressione più alto: 1036.8 hPa il 17/03/2010
    Livello pressione più basso: 984.6 hPa il 23/03/2016
    Raffica di vento più forte: 119 km/h il 06/03/2013

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •