Pagina 5 di 11 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 101
  1. #41
    Uragano L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    38
    Messaggi
    15,125
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Questo è molto interessante, però non riesco bene a capire dove vuoi andare a parare, potresti esprimerlo in maniera un filo più comprensibile?
    dove eravamo già andati a parare nell'altro td
    ovvero che per i modelli è più facile prevedere il bilancio globale in funzione dei forcing radiativi del conseguente effetto domino su altri aspetti forzanti in una direzione piuttosto che nell'altra, mentre sono ancora piuttosto deficitari sulla variabilità circolatoria che ne consegue
    c'è chi scommette a seguito del recente periodo che ci siano delle soglie energetiche nel bilancio per cui si annulla quasi del tutto la variabilità dei pattern
    può essere vero ma di sicuro al momento io non me la sento di sbilanciarmi così nettamente al proposito
    p.s. @burian
    ti ricordo che gli sp2 sono quelli scenari che prevedono il mantenimento delle medesime politiche energetiche del passato per tutto il XXI sec.
    i cambiamenti di scenari in questo senso non sono stati tanto tempestivi come prevedevano gli accordi del recente passato, ma non si può nemmeno dire, già a oggi, che la situazione che stiamo osservando sia coerente con questo tipo di prospettive
    C'ho la falla nel cervello


  2. #42
    Bava di vento
    Data Registrazione
    13/05/20
    Località
    Domodossola(VB)
    Età
    25
    Messaggi
    225
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Citazione Originariamente Scritto da Snow991 Visualizza Messaggio
    Volevo inserirmi in questa discussione mettendo in evidenza qualcosa di diverso dalle configurazioni;essendo io solo un appassionato,ma non avendo le competenze della maggior parte della gente qui presente.
    Leggendo articoli di ogni tipo si trovano spesso informazioni di ritrovamenti di scheletri,rifugi,armi di qualsiasi epoca,dai 50 ai 2000 anni fa e anche di più al di sotto dei ghiacciai;quindi io mi chiedo,ma se questi reperti finora erano coperti vuol dire che precedentemente i ghiacciai li non erano presenti e di conseguenza mi chiedo;essendo fuori dalla PEG(che comunque viene descritta come uno dei periodi più freddi dalla fine dell'ultima glaciazione)da 150-170 anni;come possiamo sapere se la terra sia ancora in cerca di un equilibrio termico e che questo equilibrio termico non ci porti per esempio ad avere il limite dei ghiacciai alpini a 3500mslm e le T un grado superiore ad ora per esempio;e che quindi le circolazioni atmosferiche vissute precedentemente stiano cambiando/scomparendo perché appunto non erano "normalità ";ma uno strascico della PEG.
    Anche studiando le varie ondate di freddo "epocali" post PEG si nota una perdita potenza o in termini di lunghezza,ampiezza e/o in termini di picchi di freddo più ci si avvicina ai giorni nostri;il che potrebbe sottolineo potrebbe semplicemente essere che la terra sta cercando un equilibrio,che però non sappiamo dove potrebbe arrivare.
    Questa voleva essere solo uno spunto e mi scuso se ho inquinato il thread senza portare a supporto dati e carte,ma solo attraverso un pensiero
    Presumo ti abbia già risposto elz con i due articoli, ma provo a farlo lo stesso.
    Per quanto riguarda il ritrovamento di reperti sui ghiacciai alpini, si è instaurata la falsa credenza che gli oggetti siano stati coperti dal ghiaccio e che quindi si sia verificato un conseguente avanzamento dei ghiacciai nel corso del tempo.
    Sebbene questo teoricamente sia possibile, sappiamo esattamente che con i reperti della prima guerra mondiale (ad esempio) questo discorso non può valere affatto.
    Semplicemente, essendo i reperti più 'pesanti' del ghiaccio, vengono con il passare del tempo portati verso il fondo e verso valle dal ghiacciaio (NB parlo di ghiacciai perchè affinché questo discorso valga deve esservi movimento della massa glaciale). Se sei mai stato su un ghiacciaio in estate noterai infatti che vi sono lungo tutto il suo corpo numerosi crepacci, canali scavati nel ghiaccio dall'acqua di fusione e addirittura doline glaciali. Questo fa sì che gli oggetti, una volta dispersi nell'ambiente, vengano progressivamente portati in profondità con il passare degli anni.
    Nel caso in cui la fusione sia particolarmente accentuata come al giorno d'oggi, ecco che questi oggetti vengono progressivamente alla luce, facendo tuttavia credere che una volta il ghiacciaio avesse dimensioni minori.

    Per quanto infine riguarda i reperti più antichi, si verificano processi differenti. Nelle Alpi ad esempio è impossibile nella maggior parte dei ghiacciai trovare ghiaccio datato 7/8 secoli, raramente si arriva a due millenni. Questo perchè all'interno del corpo glaciale si verificano dei processi tali per cui se c'è movimento, il ghiacciaio più antico viene progressivamente perduto per fare spazio al ghiaccio nuovo. Se ritrovo l'articolo che avevo letto te lo giro
    Ultima modifica di AleMeu; 10/01/2023 alle 10:22

  3. #43
    Vento fresco
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    43
    Messaggi
    2,511
    Menzionato
    119 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Altre evidenze del bias stagionale al forcing orbitalico dalla prima serie con risoluzione stagionale dall'antartide occidentale, le temperature estive seguono fortemente il massimo locale estivo con un aumento per gran parte dell'olocene e un calo negli ultimi 4100 anni, quelle invernali variano molto meno con un leggero declino per tutto l'olocene.

    Seasonal temperatures in West Antarctica during the Holocene | Nature
    Ultima modifica di elz; 11/01/2023 alle 17:46

  4. #44
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,674
    Menzionato
    140 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno


  5. #45
    Banned
    Data Registrazione
    11/11/22
    Località
    Rieti
    Età
    62
    Messaggi
    1,557
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Bisogna vedere quale Europa mediterranea? Atlantica continentale, così mi sembra un po troppo generico, per il momento quello che vediamo è che il mediterraneo si è scaldato molto, poi può essere tutto

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  6. #46
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Acquafredda (BS) 55 m /Ferrara (FE)
    Età
    32
    Messaggi
    36,979
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Mi basta prendere questo estratto:


    """" Il clima insolitamente mite di fine anno in Europa centrale ha rafforzato la convinzione di molti in Germania che il riscaldamento globale indotto dalla CO2 sia in pieno svolgimento. A livello globale – e questa è l’unica cosa che conta – le temperature si stanno sviluppando in una direzione diversa. Se prendiamo la media degli ultimi anni, la temperatura globale è rimasta costante per 8 anni e 4 mesi. """


    Per dire che sinceramente sembra purtroppo la classica robaccia simil-negazionista dell'AGW.
    Negli ultimi 6-7 anni (non 8 !!), la temperatura media globale non è aumentata in effetti ma...chiediamoci un attimo perchè?

    Sarà mica che da 2 anni e mezzo siamo sotto una Nina intensa come non la si vedeva dal 1998-2000?

    Così come la famosa stasi del GW tra il 2000 e il 2013...si, certo, c'è stata una certa stasi ma e' semplicemente dovuto al fatto che eravamo in regime di Nina un anno si e l'altro pure in quel periodo: con l'esclusione del solo inverno 2002-03, dell'inverno 2006- 2007 e dell'inverno 2009-10, tutti gli altri anni hanno visto una situazione chi più chi meno da Nina, e nonostante ciò il primato del 1998 era stato violato 2 volte (2005 e 2010), era di fatto inevitabile che al successivo Nino strong si sarebbe cresciuti.

    E infatti col Nino strong del 2015-16 abbiamo fatto un balzo di 0,3° circa a livello globale in pochi anni, mica pizza e fichi.

    Con questo si vuole dimostrare che il GW è solo un'oscillazione? Auguri.

    I dati vanno interpretati con raziocinio, prendendoli in considerazione tutti insieme, non solo quelli che fanno più comodo alla propria tesi.

    Fermo restando che io spero abbiano ragione loro eh
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

  7. #47
    Banned
    Data Registrazione
    11/11/22
    Località
    Rieti
    Età
    62
    Messaggi
    1,557
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Mi basta prendere questo estratto:


    """" Il clima insolitamente mite di fine anno in Europa centrale ha rafforzato la convinzione di molti in Germania che il riscaldamento globale indotto dalla CO2 sia in pieno svolgimento. A livello globale – e questa è l’unica cosa che conta – le temperature si stanno sviluppando in una direzione diversa. Se prendiamo la media degli ultimi anni, la temperatura globale è rimasta costante per 8 anni e 4 mesi. """


    Per dire che sinceramente sembra purtroppo la classica robaccia simil-negazionista dell'AGW.
    Negli ultimi 6-7 anni (non 8 !!), la temperatura media globale non è aumentata in effetti ma...chiediamoci un attimo perchè?

    Sarà mica che da 2 anni e mezzo siamo sotto una Nina intensa come non la si vedeva dal 1998-2000?

    Così come la famosa stasi del GW tra il 2000 e il 2013...si, certo, c'è stata una certa stasi ma e' semplicemente dovuto al fatto che eravamo in regime di Nina un anno si e l'altro pure in quel periodo: con l'esclusione del solo inverno 2002-03, dell'inverno 2006- 2007 e dell'inverno 2009-10, tutti gli altri anni hanno visto una situazione chi più chi meno da Nina, e nonostante ciò il primato del 1998 era stato violato 2 volte (2005 e 2010), era di fatto inevitabile che al successivo Nino strong si sarebbe cresciuti.

    E infatti col Nino strong del 2015-16 abbiamo fatto un balzo di 0,3° circa a livello globale in pochi anni, mica pizza e fichi.

    Con questo si vuole dimostrare che il GW è solo un'oscillazione? Auguri.

    I dati vanno interpretati con raziocinio, prendendoli in considerazione tutti insieme, non solo quelli che fanno più comodo alla propria tesi.

    Fermo restando che io spero abbiano ragione loro eh
    Firmo e sottoscrivo

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  8. #48
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,674
    Menzionato
    140 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Mi basta prendere questo estratto:


    """" Il clima insolitamente mite di fine anno in Europa centrale ha rafforzato la convinzione di molti in Germania che il riscaldamento globale indotto dalla CO2 sia in pieno svolgimento. A livello globale – e questa è l’unica cosa che conta – le temperature si stanno sviluppando in una direzione diversa. Se prendiamo la media degli ultimi anni, la temperatura globale è rimasta costante per 8 anni e 4 mesi. """


    Per dire che sinceramente sembra purtroppo la classica robaccia simil-negazionista dell'AGW.
    Negli ultimi 6-7 anni (non 8 !!), la temperatura media globale non è aumentata in effetti ma...chiediamoci un attimo perchè?

    Sarà mica che da 2 anni e mezzo siamo sotto una Nina intensa come non la si vedeva dal 1998-2000?

    Così come la famosa stasi del GW tra il 2000 e il 2013...si, certo, c'è stata una certa stasi ma e' semplicemente dovuto al fatto che eravamo in regime di Nina un anno si e l'altro pure in quel periodo: con l'esclusione del solo inverno 2002-03, dell'inverno 2006- 2007 e dell'inverno 2009-10, tutti gli altri anni hanno visto una situazione chi più chi meno da Nina, e nonostante ciò il primato del 1998 era stato violato 2 volte (2005 e 2010), era di fatto inevitabile che al successivo Nino strong si sarebbe cresciuti.

    E infatti col Nino strong del 2015-16 abbiamo fatto un balzo di 0,3° circa a livello globale in pochi anni, mica pizza e fichi.

    Con questo si vuole dimostrare che il GW è solo un'oscillazione? Auguri.

    I dati vanno interpretati con raziocinio, prendendoli in considerazione tutti insieme, non solo quelli che fanno più comodo alla propria tesi.

    Fermo restando che io spero abbiano ragione loro eh
    Sottoscrivo anche io in gran parte, solo un appunto : tutti sti anni di Nina dal 2000 al 2013 io non li vedo e comunque parliamo di Nina devole o al massimo moderata in quei 13 anni.

  9. #49
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,031
    Menzionato
    971 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Mi basta prendere questo estratto:


    """" Il clima insolitamente mite di fine anno in Europa centrale ha rafforzato la convinzione di molti in Germania che il riscaldamento globale indotto dalla CO2 sia in pieno svolgimento. A livello globale – e questa è l’unica cosa che conta – le temperature si stanno sviluppando in una direzione diversa. Se prendiamo la media degli ultimi anni, la temperatura globale è rimasta costante per 8 anni e 4 mesi. """


    Per dire che sinceramente sembra purtroppo la classica robaccia simil-negazionista dell'AGW.
    Negli ultimi 6-7 anni (non 8 !!), la temperatura media globale non è aumentata in effetti ma...chiediamoci un attimo perchè?

    Sarà mica che da 2 anni e mezzo siamo sotto una Nina intensa come non la si vedeva dal 1998-2000?

    Così come la famosa stasi del GW tra il 2000 e il 2013...si, certo, c'è stata una certa stasi ma e' semplicemente dovuto al fatto che eravamo in regime di Nina un anno si e l'altro pure in quel periodo: con l'esclusione del solo inverno 2002-03, dell'inverno 2006- 2007 e dell'inverno 2009-10, tutti gli altri anni hanno visto una situazione chi più chi meno da Nina, e nonostante ciò il primato del 1998 era stato violato 2 volte (2005 e 2010), era di fatto inevitabile che al successivo Nino strong si sarebbe cresciuti.

    E infatti col Nino strong del 2015-16 abbiamo fatto un balzo di 0,3° circa a livello globale in pochi anni, mica pizza e fichi.

    Con questo si vuole dimostrare che il GW è solo un'oscillazione? Auguri.

    I dati vanno interpretati con raziocinio, prendendoli in considerazione tutti insieme, non solo quelli che fanno più comodo alla propria tesi.

    Fermo restando che io spero abbiano ragione loro eh
    Peraltro si prende sempre quel dataset dell'UAH per affermare certe robe , che è un dataset che tiene conto della BASSA TROPOSFERA, non del suolo, perchè se considerassero quest'ultimo l'aumento c'è stato eccome negli ultimi 7 anni.


    PS: Quel sito, AttivitaSolare, è un sito comico per quanto mi riguarda. Hanno ancora la faccia tosta di predicare un raffreddamento globale venturo dopo tutta l'immondizia calda di questi anni. Non ho parole, in altri momenti riderei, ma la cosa è seriamente preoccupante perchè significa che hanno non solo i paraocchi, ma che sono peggio che ciechi.

  10. #50
    Bava di vento
    Data Registrazione
    13/05/20
    Località
    Domodossola(VB)
    Età
    25
    Messaggi
    225
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione climatica in Europa, GW o meno

    Ora come ora una fase fredda in Europa potrebbe verificarsi se si ferma la corrente del Golfo... anche se lì non sappiamo ancora bene che possibili conseguenze avrebbe un simile evento.
    Al di fuori di questo improbabile evento (soprattutto nei prossimi 20 anni), ci vuole molto coraggio e tanta malafede a parlare di una nuova fase fredda in Europa a breve.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •