Visualizza Risultati Sondaggio: bilancio finale

Partecipanti
56. Non puoi votare in questo sondaggio
  • sotto +0,5

    7 12.50%
  • +0,5 /+1

    22 39.29%
  • +1/+1,5

    21 37.50%
  • +2 e oltre

    6 10.71%
Pagina 6 di 7 PrimaPrima ... 4567 UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 67
  1. #51
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    36
    Messaggi
    2,408
    Menzionato
    468 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Visto che c'è una incertezza molto forte non avevamo messo una carta di riferimento, ma per gioco proviamo a scommettere su questa, così alla fine vediamo se ha sbagliato più Diego o noi.
    Di sicuro non può fare esattamente il contrario di entrambi.
    Previsione_estate23.png

    Ovviamente come sempre quando si fanno questi plot va scontato l'aumento di gpt di fondo un aumento ancora più consistente per valori termici al suolo, non sarebbe una estate fresca soprattutto al nord.

  2. #52
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,084
    Menzionato
    137 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Visto che c'è una incertezza molto forte non avevamo messo una carta di riferimento, ma per gioco proviamo a scommettere su questa, così alla fine vediamo se ha sbagliato più Diego o noi.
    Di sicuro non può fare esattamente il contrario di entrambi.
    Previsione_estate23.png

    Ovviamente come sempre quando si fanno questi plot va scontato l'aumento di gpt di fondo un aumento ancora più consistente per valori termici al suolo, non sarebbe una estate fresca soprattutto al nord.
    Dipende quanto alte di latitudine sarebbero quelle anomalie positive....perché se le hai appena oltralpe, x il nord, questo settore in particolare, so' caxxi amari, se le hai fra Germania settentrionale e scandinavia, è un altro conto...di certo con quel plot il crntrosud starebbe messo bene con una estate vivibile

  3. #53
    Bava di vento
    Data Registrazione
    08/05/23
    Località
    san zenone degli ezzelini
    Età
    34
    Messaggi
    229
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Con le tali disposizione delle anomalie alle sst mi aspetto un proseguo estivo e inizio autunnale di Blocking o Atr


  4. #54
    Uragano L'avatar di Dream Designer
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    35
    Messaggi
    21,393
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Approfitto di questo td per portare il consueto contributo estivo con la partecipazione speciale di Alessandro1985

    Partiamo dal presupposto che tutto quanto viene asserito in questa sede è strettamente dipendente dalla barriera primaverile dell'enso, la cui evoluzione non è ancora ben definita. I modelli vedono una accelerazione molto forte del Niño nel corso dell'estate e il contenuto di calore in Pacifico è già molto alto da fine marzo, ma nelle ultime settimane (e stando ai modelli anche le prossime) il forcing superficiale non è stato favorevole allo sviluppo del niño, creando quindi una fase di stallo.
    Allegato 613101

    Tuttavia IOD si mantiene nettamente positivo e viene visto in ulteriore rinforzo nei prossimi mesi, questo contribuisce a creare un contesto favorevole ad un rinforzo del niño e può favorire un monsone indiano più intenso.

    Allegato 613100
    Se si confermasse il rinforzo del niño nel corso dell'estate a livello meramente tlc avremmo apparentemente un unico e perfetto candidato, ovvero il 2009. Una stagione sicuramente poco beneaugurante, partita con un giugno sottomedia barica in area italica e andato in progressione. El nino entrante in uscita da enso- di lungo periodo, qbo+, pdo neutra ne fanno un perfetto omologo da questo punto di vista.

    Ovviamente c'è un ma: si tratta di una delle stagioni del famigerato trittico (fino all'anno passato) anni 2000 caratterizzati da una eccezionale persistenza di ao+ nel mese di maggio, gli altri due sono 2003 e 2018.
    L'anno scorso avevamo in effetti puntato molto su questo aspetto in sede di analisi come potete vedere qui.
    A questo si è aggiunto il 2022 che in effetti non ha tradito le attese.
    Ora si dirà, quest'anno che va a chiudere con tali livelli sicuramente rientra nel novero.

    Allegato 613099

    Non è esattamente così, in quanto per la prima volta nel nuovo millennio il maggio in ao+ si sta concretizzando con una barica sostanzialmente opposta a quella che ha caratterizzato gli anni sopracitati in sede mediterranea

    L'altro aspetto che porta a riconsiderare quest'annata è il ciclo NAO, in quanto il 2009 ha rappresentato uno dei periodi clou della precedente fase di segno negativo e in effetti dopo un maggio in decisa nao+ (oltre +1,5) fu una delle classiche stagioni della prima parte dei '00 caratterizzate da snao- estiva per tutto il trimestre
    Detto questo, ci sono due coppie di annate che rappresentano delle buone basi per la circolazione che si potrebbe andare ad osservare
    Il citato 2009 per le basi tropicali, cui potrebbe aggiungersi il 2014 se il niño seguisse un percorso diverso da quello che vedono i modelli attualmente, con un indebolimento dopo una partenza precoce e intensa a livello di contenuto di calore (ma non in superficie). In generale gli anni con niño entrante non sono necessariamente penalizzanti per il Mediterraneo, nel nuovo millennio troviamo 2002, 2004, 2006,2009,2014,2018, ma l'abbinamento con un IOD potenzialmente molto positivo lo rende comunque piuttosto rischioso.


    Il 2013 e il 2018 per quelle legate all'inerzia polare primaverile, pur avendo significative differenze a livello tlc.
    Quest'anno non rappresenta un grosso problema per quanto riguarda i fenomeni legati al decadimento del vortice, in quanto il displacement osservato a fine inverno infatti non ha condotto a rimbalzi particolari, anche perché con scarso impatto sul vpt, così come del resto tutto l'inverno nei rapporti di forza con il vps.
    Quindi nessun final warming tardo e di natura dinamica

    Immagine


    il 2014 ha visto un final molto potente e prolungato con effetti a singhiozzo in tropo
    il 2013 dopo il pesante ssw ha visto un clamoroso rimbalzo primaverile seguito da un imponente final molto tardivo

    Immagine


    il 2018 con il suo mmw di febbraio in questo senso è un discreto riferimento se consideriamo la colonna polare ma con impatto decisamente superiore a livello troposferico

    Immagine


    Al netto di ciò tutti gli anni citati sono caratterizzati da ao+ maggiolina, anche il biennio 13-14 che però ha osservato livelli decisamente più moderati, intorno a mezzo punto.
    A livello sst il 2014 presenta sicuramente gli spunti più interessanti, al netto degli eccessi al rialzo in area pdo forzati dalla nota fase npm+ dell'inverno precedente ma è l'unico che presenta valori simili agli attuali in uscita dal continente nord americano
    Ora, in generale annate con enso+ entrante dal punto di vista delle forzanti tropicali non hanno rappresentato grosse criticità, in particolare per il centro-sud, e in effetti nessuna di queste ha visto particolari esuberi gpt nel mediterraneo centro orientale, come nel il caso del 2002-04-09-14-18
    Il nord invece che in caso di determinati pattern può essere maggiormente legato alle vicende bariche della mitteleuropa è un caso a parte, come del resto si sta osservando chiaramente in questi stessi giorni

    E quindi ritorniamo al punto di partenza, con queste basi cosa può spostare significativamente l'inerzia stagionale?
    Sicuramente l'enso, nel caso in cui il nino dovesse avere una repentina accelerazione è plausibile che la stagione vada in progressione, ma statisticamente sempre con gli esuberi maggiori appannaggio delle regioni centro settentrionali.
    Viceversa se fallisse del tutto si riproporrebbe la stessa situazione ENSO osservata nel 2014, ma le SSTA sostanzialmente opposte sull'oceano Indiano spingono in direzione opposta.
    Quest'ultimo è un anno da nao neutro negativa, cosa che ultimamente non è affatto scontata nemmeno in estate; va però anche ricordato che il 2018 è un caso unico per quanto riguarda la persistenza e intensità della nao+ e ciò come è noto condusse a massimizzare la subsidenza favorita dai massimi oltr'alpe.

    Infine è importante notare come la prossima fase di tracollo dell'AO prevista dai modelli sarà determinante per definire meglio l'inerzia con cui inizierà la stagione, specialmente se le forzanti tropicali non dovessero essere particolarmente incisive in una direzione o nell'altra.
    Grazie Andrea (e @Alessandro1985 ).

    L'idea è simile alla mia, partendo da presupposti zero però rispetto ai vostri ma anche io dovessi scommettere uno schema medio sull'Europa per questa estate sarei proiettato più a qualcosa simile a quello predetto da voi rispetto all'altro di Diego.


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    Inizio rilevazioni Gennaio 2002, estremi: -3.6 (2014) +38.3 (2007)


  5. #55
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    36
    Messaggi
    2,408
    Menzionato
    468 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Dipende quanto alte di latitudine sarebbero quelle anomalie positive....perché se le hai appena oltralpe, x il nord, questo settore in particolare, so' caxxi amari, se le hai fra Germania settentrionale e scandinavia, è un altro conto...di certo con quel plot il crntrosud starebbe messo bene con una estate vivibile
    Sicuramente con una configurazione simile piccoli dettagli possono fare una differenza immensa per il nord.

    Io però volevo soprattutto mettere in guardia dal fatto che un plot in gpt che usa come riferimenti anni vecchi 10 o 20 anni può risultare ingannevole e quindi bisogna farci la tara.


    I ogni caso non sarebbe una configurazione particolarmente fresca o instabile, per intendersi, il 2014 con il medesimo plot risulterebbe così.

    YyhmV9v3Q4.png

  6. #56
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    31
    Messaggi
    26,958
    Menzionato
    424 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Approfitto di questo td per portare il consueto contributo estivo con la partecipazione speciale di Alessandro1985

    Partiamo dal presupposto che tutto quanto viene asserito in questa sede è strettamente dipendente dalla barriera primaverile dell'enso, la cui evoluzione non è ancora ben definita. I modelli vedono una accelerazione molto forte del Niño nel corso dell'estate e il contenuto di calore in Pacifico è già molto alto da fine marzo, ma nelle ultime settimane (e stando ai modelli anche le prossime) il forcing superficiale non è stato favorevole allo sviluppo del niño, creando quindi una fase di stallo.
    Allegato 613101

    Tuttavia IOD si mantiene nettamente positivo e viene visto in ulteriore rinforzo nei prossimi mesi, questo contribuisce a creare un contesto favorevole ad un rinforzo del niño e può favorire un monsone indiano più intenso.

    Allegato 613100
    Se si confermasse il rinforzo del niño nel corso dell'estate a livello meramente tlc avremmo apparentemente un unico e perfetto candidato, ovvero il 2009. Una stagione sicuramente poco beneaugurante, partita con un giugno sottomedia barica in area italica e andato in progressione. El nino entrante in uscita da enso- di lungo periodo, qbo+, pdo neutra ne fanno un perfetto omologo da questo punto di vista.

    Ovviamente c'è un ma: si tratta di una delle stagioni del famigerato trittico (fino all'anno passato) anni 2000 caratterizzati da una eccezionale persistenza di ao+ nel mese di maggio, gli altri due sono 2003 e 2018.
    L'anno scorso avevamo in effetti puntato molto su questo aspetto in sede di analisi come potete vedere qui.
    A questo si è aggiunto il 2022 che in effetti non ha tradito le attese.
    Ora si dirà, quest'anno che va a chiudere con tali livelli sicuramente rientra nel novero.

    Allegato 613099

    Non è esattamente così, in quanto per la prima volta nel nuovo millennio il maggio in ao+ si sta concretizzando con una barica sostanzialmente opposta a quella che ha caratterizzato gli anni sopracitati in sede mediterranea

    L'altro aspetto che porta a riconsiderare quest'annata è il ciclo NAO, in quanto il 2009 ha rappresentato uno dei periodi clou della precedente fase di segno negativo e in effetti dopo un maggio in decisa nao+ (oltre +1,5) fu una delle classiche stagioni della prima parte dei '00 caratterizzate da snao- estiva per tutto il trimestre
    Detto questo, ci sono due coppie di annate che rappresentano delle buone basi per la circolazione che si potrebbe andare ad osservare
    Il citato 2009 per le basi tropicali, cui potrebbe aggiungersi il 2014 se il niño seguisse un percorso diverso da quello che vedono i modelli attualmente, con un indebolimento dopo una partenza precoce e intensa a livello di contenuto di calore (ma non in superficie). In generale gli anni con niño entrante non sono necessariamente penalizzanti per il Mediterraneo, nel nuovo millennio troviamo 2002, 2004, 2006,2009,2014,2018, ma l'abbinamento con un IOD potenzialmente molto positivo lo rende comunque piuttosto rischioso.


    Il 2013 e il 2018 per quelle legate all'inerzia polare primaverile, pur avendo significative differenze a livello tlc.
    Quest'anno non rappresenta un grosso problema per quanto riguarda i fenomeni legati al decadimento del vortice, in quanto il displacement osservato a fine inverno infatti non ha condotto a rimbalzi particolari, anche perché con scarso impatto sul vpt, così come del resto tutto l'inverno nei rapporti di forza con il vps.
    Quindi nessun final warming tardo e di natura dinamica

    Immagine


    il 2014 ha visto un final molto potente e prolungato con effetti a singhiozzo in tropo
    il 2013 dopo il pesante ssw ha visto un clamoroso rimbalzo primaverile seguito da un imponente final molto tardivo

    Immagine


    il 2018 con il suo mmw di febbraio in questo senso è un discreto riferimento se consideriamo la colonna polare ma con impatto decisamente superiore a livello troposferico

    Immagine


    Al netto di ciò tutti gli anni citati sono caratterizzati da ao+ maggiolina, anche il biennio 13-14 che però ha osservato livelli decisamente più moderati, intorno a mezzo punto.
    A livello sst il 2014 presenta sicuramente gli spunti più interessanti, al netto degli eccessi al rialzo in area pdo forzati dalla nota fase npm+ dell'inverno precedente ma è l'unico che presenta valori simili agli attuali in uscita dal continente nord americano
    Ora, in generale annate con enso+ entrante dal punto di vista delle forzanti tropicali non hanno rappresentato grosse criticità, in particolare per il centro-sud, e in effetti nessuna di queste ha visto particolari esuberi gpt nel mediterraneo centro orientale, come nel il caso del 2002-04-09-14-18
    Il nord invece che in caso di determinati pattern può essere maggiormente legato alle vicende bariche della mitteleuropa è un caso a parte, come del resto si sta osservando chiaramente in questi stessi giorni

    E quindi ritorniamo al punto di partenza, con queste basi cosa può spostare significativamente l'inerzia stagionale?
    Sicuramente l'enso, nel caso in cui il nino dovesse avere una repentina accelerazione è plausibile che la stagione vada in progressione, ma statisticamente sempre con gli esuberi maggiori appannaggio delle regioni centro settentrionali.
    Viceversa se fallisse del tutto si riproporrebbe la stessa situazione ENSO osservata nel 2014, ma le SSTA sostanzialmente opposte sull'oceano Indiano spingono in direzione opposta.
    Quest'ultimo è un anno da nao neutro negativa, cosa che ultimamente non è affatto scontata nemmeno in estate; va però anche ricordato che il 2018 è un caso unico per quanto riguarda la persistenza e intensità della nao+ e ciò come è noto condusse a massimizzare la subsidenza favorita dai massimi oltr'alpe.

    Infine è importante notare come la prossima fase di tracollo dell'AO prevista dai modelli sarà determinante per definire meglio l'inerzia con cui inizierà la stagione, specialmente se le forzanti tropicali non dovessero essere particolarmente incisive in una direzione o nell'altra.
    e quindi mi volete male la 2018

    bravi ragazzi, l'è un bel laurà
    Si vis pacem, para bellum.

  7. #57
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    38
    Messaggi
    14,728
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    ecco il risultato finale
    ottava stagione più calda
    appena sotto la 2021



    si conferma che pronosticare un +1 sulla 91-20 per una stagione media di questi tempi non è peregrino
    C'ho la falla nel cervello


  8. #58
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Ravenna provincia sud
    Età
    64
    Messaggi
    828
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    A livello generale per la romagna abbiamo quest'anno un'anomalia positiva di circa 2,7 sulla 61-90.La media per 10 anni 2014-2023 e' circa 2 gradi abbondanti sulla 61-90.La media sempre sulla 61-90 2004-2013 e' 1,21.Quella 94-2003 1,19.Si vede il salto di qualita' dagli anni 10,tenendo conto poi che nel decennio ultimo menzionato e' presente il mostro 2003

  9. #59
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    36
    Messaggi
    2,408
    Menzionato
    468 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Ancor più del bilancio termico è interessante andare a vedere le dinamiche circolatorie, se trovano corrispondenza rispetto alle valutazioni ex ante che avevamo fatto in questo post.

    Le anomalie di gpt stagionali sono state caratterizzate da una NAO fortemente negativa, con centri di anomalia positiva sulle Svalbard e a sud della Groenlandia. Ci sono stati molti affondi in vicino atlantico, ma senza continuità nel corso della stagione, quindi con anomalie assolute non molto marcate in zona mediterranea.

    S9iFVSOqyG.png


    In particolare in relazione alla dinamiche in zona ENSO avevamo individuato come annate più affini il 2009 e il 2014, quest'ultimo caratterizzato da un niño abortito dopo un inizio molto precoce, mentre il secondo con un decorso più canonico. Alla fine la realtà è stata a metà tra le due ipotesi, il niño ha faticato ad imporsi e non si è avuta una attività convettiva pienamente da ENSO+, ma non nella misura del 2014. Complessivamente però in zona NAO le somiglianze tra il 2014 e questa stagione sono state notevoli, come si può vedere dal plot sottostante.


    GKmS_nMeC0.png

    Un mix tra i due anni riesce invece ad avvicinare meglio le anomalie effettivamente registrate anche nel nostro comparto, quindi mi sentirei di confermare anche a posteriori i ragionamenti fatti a maggio (che sono stati invece piuttosto sbagliati riguardo l'inerzia primaverile, che non ha avuto alcun impatto).

    9nGLmEzrvo.png

    Va anche sottolineato ancora una volta lo stacco enorme in termini di gpt di fondo, la media emisferica (e quella tropicale in particolar modo) è aumentata enormemente nel decennio che ci separa da questi anni presi a confronto, ci avviamo sempre più verso territori inesplorati anche se alcune regolarità continuano a confermarsi. In particolare la dinamica di Luglio sembra essere una dinamica tipicamente da espansione della cella di Hadley qualitativamente molto diversa dalle altre ondate di calore viste in passato, speriamo di riuscire a fare qualche approfondimento specifico prossimamente.
    Ultima modifica di snowaholic; 13/09/2023 alle 13:04

  10. #60
    Uragano
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    Palermo e provincia (700 m slm)
    Messaggi
    21,861
    Menzionato
    145 Post(s)

    Predefinito Re: sarà un'estate come la 2022?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Ancor più del bilancio termico è interessante andare a vedere le dinamiche circolatorie, se trovano corrispondenza rispetto alle valutazioni ex ante che avevamo fatto in questo post.

    Le anomalie di gpt stagionali sono state caratterizzate da una NAO fortemente negativa, con centri di anomalia positiva sulle Svalbard e a sud della Groenlandia. Ci sono stati molti affondi in vicino atlantico, ma senza continuità nel corso della stagione, quindi con anomalie assolute non molto marcate in zona mediterranea.

    Immagine



    In particolare in relazione alla dinamiche in zona ENSO avevamo individuato come annate più affini il 2009 e il 2014, quest'ultimo caratterizzato da un niño abortito dopo un inizio molto precoce, mentre il secondo con un decorso più canonico. Alla fine la realtà è stata a metà, il niño ha faticato ad imporsi e non si è avuta una attività convettiva pienamente da ENSO+, ma non nella misura del 2014. Complessivamente però in zona NAO le somiglianze tra il 2014 e questa stagione sono state notevoli, come si può vedere dal plot sottostante.


    Immagine


    Un mix tra i due anni riesce invece ad avvicinare meglio le anomalie effettivamente registrate anche nel nostro comparto, quindi mi sentirei di confermare anche a posteriori i ragionamenti fatti a maggio (che sono stati invece piuttosto sbagliati riguardo l'inerzia primaverile, che non ha avuto alcun impatto).
    Immagine

    Va anche sottolineato ancora una volta lo stacco enorme in termini di gpt di fondo, la media emisferica (e quella tropicale in particolar modo) è aumentata enormemente nel decennio che ci separa da questi anni presi a confronto, ci avviamo sempre più verso territori inesplorati anche se alcune regolarità continuano a confermarsi. In particolare la dinamica di Luglio sembra essere una dinamica tipicamente da espansione della cella di Hadley qualitativamente molto diversa dalle altre ondate di calore viste in passato, speriamo di riuscire a fare qualche approfondimento specifico prossimamente.
    Grazie
    Sono felicissimo di leggerti di nuovo

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •