Pagina 5 di 78 PrimaPrima ... 345671555 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 778
  1. #41
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Ban (Bz)
    Messaggi
    19,200
    Menzionato
    77 Post(s)

    Thumbs down Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Esco dalla Autobahn per questo:
    Citazione Originariamente Scritto da mission Visualizza Messaggio
    Vero che siamo offtopic,ho solo puntualizzato.....a proposito ho visto il ghiacciaio dello Stelvio con un innevamento super,hanno riaperto la strada solo da pochi giorni..... sarà un fuoco di paglia,il trend per ora è questo ma bisogna dire tutto...chiedo di nuovo scusa e la chiudo qui
    1. Carlo Budel non è un nivometro, è un gestore di rifugi con attitudini social ed un ottimismo insopportabile.
    Ah... Nel 2013 lassù lui non c'era... quindi lasci alla sensazione empirica certi commenti "mai vista tanta neve"... l'avrà scritto già 10 volte da quand'è su!
    Quest'annata non è affatto buona, né eccezionale su a Punta Penia, poi però credete pure quel che volete.


    2. Lo Stelvio apre SEMPRE a fine maggio, a volte anche giugno, come il passo Rombo, 2509m., e nevosità pure maggiore dello Stelvio.
    L'innevamento del ghiacciaio non è né "super" né drammatico: è su valori medi -bassi ma normali per la 1991-2020- dopo 6 mesi di dramma: maggio ha regalato un metro di neve almeno, compattatasi.
    Siamo a 3000m., cosa devo scrivere? "straordinario"? Ché poi ti bastano 2 settimane di HP subtropicale ed è già ghiaccio nudo esposto al sole di luglio?


    3. Wetterstationen am Berg | Wetter Sudtirol | Autonome Provinz Bozen - Sudtirol i dati carissimi, i dati vanno letti!
    La neve a 2000m. è andata. Fino a 2600m. nei versanti Sud pure, resiste riparata a Nord, non parliamo di materassi, ma mezzo metro al max. 70cm.
    Ricordo: ottobre - novembre - dicembre - gennaio - febbraio - marzo han totalizzato 30-50cm di neve in tutto. Ovunque, dall'Abetone al Cimone allo Stelvio!


    Off-Topic d'obbligo





    Non dico che si sta mettendo male perché sennò veniamo bannati, ma va detto: ECMWF e GM piegano verso l'estate e le disposizioni bariche ci lasciano potenzialmente espostissimi al peggio:

    ECM1-168.GIF

    Occhio ad invocare qualche giorno di sole, che qui è un attimo il barbecue.
    Bellissimo il blocking mortale in Atlantico, da manuale. Da manuale della Pangea, se lì ci fosse un plateau steppico.
    Ho già capito dove spingerà l'inerzia stagionale: obiettivo sciogliere l'asfalto?
    A Parigi?
    o sto male, o posto male. O ho riposto male le fiducie nella civiltà umana, Uma Thurman capirebbe. O posto male o post-pandemia la fiducia nella scienza s'è persa come Andrea di De André che non sa tornare. Uma salvaci tu. Una firma che è un quasi haiku.

  2. #42
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    31
    Messaggi
    26,963
    Menzionato
    424 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Verissimo, 3m sulla Marmolada a metà Maggio a 3300m è pure quasi poco in realtà… poi schifo non fa è, ma solo negli ultimi 10 anni ci sono annate molto migliori.
    Si vis pacem, para bellum.

  3. #43
    Vento moderato
    Data Registrazione
    11/11/22
    Località
    Rieti
    Età
    61
    Messaggi
    1,141
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Se posso aggiungere solo un dettaglio ma che è di fondamentale importanza, è un conto sono 5 metri di neve caduti tra Ottobre e Novembre che hanno davanti 8 mesi di tempo per compattarsi per mezzo dei numerosi cicli di disgelo diurno seppur limitato e forti rigeli notturni, altra cisa sono 5 metri di neve caduti in Maggio, certo sempre meglio di nulla ma è totalmente differente il processo e velocità di ablazione dei due tipi di neve.
    Chiudo l'OT ma era una chiarimento necessario per fare capire

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  4. #44
    Vento teso
    Data Registrazione
    14/08/17
    Località
    Stiria, Slovenia (240mslm)
    Età
    40
    Messaggi
    1,593
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Un regalo della natura.

    Previsti altri 10 giorni con valori in quota degni delle medie (lontane oramai) e senza "cammelli."

    Considerando le estati post 2000 si parte benissimo, avanti cosi.





  5. #45
    Vento forte L'avatar di Alesa
    Data Registrazione
    18/09/21
    Località
    Alpignano
    Età
    30
    Messaggi
    3,490
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Citazione Originariamente Scritto da Heinrich Visualizza Messaggio
    Esco dalla Autobahn per questo:


    1. Carlo Budel non è un nivometro, è un gestore di rifugi con attitudini social ed un ottimismo insopportabile.
    Ah... Nel 2013 lassù lui non c'era... quindi lasci alla sensazione empirica certi commenti "mai vista tanta neve"... l'avrà scritto già 10 volte da quand'è su!
    Quest'annata non è affatto buona, né eccezionale su a Punta Penia, poi però credete pure quel che volete.


    2. Lo Stelvio apre SEMPRE a fine maggio, a volte anche giugno, come il passo Rombo, 2509m., e nevosità pure maggiore dello Stelvio.
    L'innevamento del ghiacciaio non è né "super" né drammatico: è su valori medi -bassi ma normali per la 1991-2020- dopo 6 mesi di dramma: maggio ha regalato un metro di neve almeno, compattatasi.
    Siamo a 3000m., cosa devo scrivere? "straordinario"? Ché poi ti bastano 2 settimane di HP subtropicale ed è già ghiaccio nudo esposto al sole di luglio?


    3. Wetterstationen am Berg | Wetter Sudtirol | Autonome Provinz Bozen - Sudtirol i dati carissimi, i dati vanno letti!
    La neve a 2000m. è andata. Fino a 2600m. nei versanti Sud pure, resiste riparata a Nord, non parliamo di materassi, ma mezzo metro al max. 70cm.
    Ricordo: ottobre - novembre - dicembre - gennaio - febbraio - marzo han totalizzato 30-50cm di neve in tutto. Ovunque, dall'Abetone al Cimone allo Stelvio!


    Off-Topic d'obbligo





    Non dico che si sta mettendo male perché sennò veniamo bannati, ma va detto: ECMWF e GM piegano verso l'estate e le disposizioni bariche ci lasciano potenzialmente espostissimi al peggio:

    ECM1-168.GIF

    Occhio ad invocare qualche giorno di sole, che qui è un attimo il barbecue.
    Bellissimo il blocking mortale in Atlantico, da manuale. Da manuale della Pangea, se lì ci fosse un plateau steppico.
    Ho già capito dove spingerà l'inerzia stagionale: obiettivo sciogliere l'asfalto?
    A Parigi?
    Credevo che Budel fosse uno scienziato

    Inviato dal mio CPH2343 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di Alesa; 28/05/2023 alle 13:21

  6. #46
    Vento fresco L'avatar di mission
    Data Registrazione
    23/01/04
    Località
    Signa Fi ma sono Pratese!!!
    Età
    55
    Messaggi
    2,967
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Citazione Originariamente Scritto da glozzi Visualizza Messaggio
    Se posso aggiungere solo un dettaglio ma che è di fondamentale importanza, è un conto sono 5 metri di neve caduti tra Ottobre e Novembre che hanno davanti 8 mesi di tempo per compattarsi per mezzo dei numerosi cicli di disgelo diurno seppur limitato e forti rigeli notturni, altra cisa sono 5 metri di neve caduti in Maggio, certo sempre meglio di nulla ma è totalmente differente il processo e velocità di ablazione dei due tipi di neve.
    Chiudo l'OT ma era una chiarimento necessario per fare capire

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    Ti rispondo solo per dirti che nel mio post ho specificato che la neve di maggio non è quella di dicembre o febbraio ma con tre metri di neve o più,i ghiacciai del nord est(quelli valdostani fortunatamente quest'anno sono pieni di neve sia caduta a dicembre che a maggio) almeno saranno protetti per un periodo più lungo almeno per esempio rispetto allo scorso anno dove oltre al caldo micidiale precoce non c'erano state precipitazioni primaverili.
    http://www.maestrorobertobernabini.it
    Il sito di un grande amico.visitatelo!!!!!
    ------------------------------------------------------------------
    "Due cose al mondo non ti abbandonano mai,l'occhio di Dio che sempre ti vede e il cuore della mamma che sempre ti segue"

  7. #47
    Vento fresco L'avatar di mission
    Data Registrazione
    23/01/04
    Località
    Signa Fi ma sono Pratese!!!
    Età
    55
    Messaggi
    2,967
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Citazione Originariamente Scritto da Alesa Visualizza Messaggio
    Credevo che Budel fosse uno scenziato

    Inviato dal mio CPH2343 utilizzando Tapatalk
    Non credo che Budel abbia mai asserito di essere uno scienziato....ricordo bene comunque come lo scorso anno faceva vedere le condizioni drammatiche del ghiacciaio della Marmolada.....
    http://www.maestrorobertobernabini.it
    Il sito di un grande amico.visitatelo!!!!!
    ------------------------------------------------------------------
    "Due cose al mondo non ti abbandonano mai,l'occhio di Dio che sempre ti vede e il cuore della mamma che sempre ti segue"

  8. #48
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Ban (Bz)
    Messaggi
    19,200
    Menzionato
    77 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Citazione Originariamente Scritto da Alesa Visualizza Messaggio
    Credevo che Budel fosse uno scenziato

    Pierluigi Ighina, Zichichi, Budel: scienziati dell'ottimismo.

    Non è uno scienziato, no. Ex operaio di fabbrica che dopo oltre 30 anni cambia routine:



    Dopo 20 mesi di sabbatico, tutti i giorni in montagna col suo cane, poi si candida a Malga Ciapela, al rifugio, conobbe il gestore del rifugio a Punta Penia, Aurelio, e come la miglior storia italiana, si trova un erede.

    La capanna a P.ta Penia esiste dal 1954.



    Nel 2022 le correnti da Nord ci hanno lasciato molto secco.
    Nei LAM odierni non ci sono più fenomeni diffusi, solo locale instabilità:

    pcp12h.z1.3.png

    pcp12h.z1.5.png

    C'è più dinamicità in vista per convezione diffusa (ovunque: isole e Sud, centro e coste e Nord, non solo rilievi) fra il 31 ed il primo del mese prossimo.

    Giugno esordirebbe infatti con un picco di instabilità convettiva diurna.
    Unico vantaggio: precipita -poco- sui monti, non a fondovalle, ma almeno il sole viene schermato di più e le massime non lievitano già oltre i 30/31°C.
    o sto male, o posto male. O ho riposto male le fiducie nella civiltà umana, Uma Thurman capirebbe. O posto male o post-pandemia la fiducia nella scienza s'è persa come Andrea di De André che non sa tornare. Uma salvaci tu. Una firma che è un quasi haiku.

  9. #49
    Vento forte L'avatar di Alesa
    Data Registrazione
    18/09/21
    Località
    Alpignano
    Età
    30
    Messaggi
    3,490
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Citazione Originariamente Scritto da mission Visualizza Messaggio
    Non credo che Budel abbia mai asserito di essere uno scienziato....ricordo bene comunque come lo scorso anno faceva vedere le condizioni drammatiche del ghiacciaio della Marmolada.....
    Eh boh. Mi sembrava uno molto preparato, tale da considerarlo del mestiere, cioè con grande conoscenza frutto di studi e analisi dati in riferimento alla sua zona

    Inviato dal mio CPH2343 utilizzando Tapatalk

  10. #50
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    30
    Messaggi
    3,073
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli Giugno 2023: inizia l'inferno?

    Non vedo nulla di positivo al suolo, a parte le anomalie termiche permamenti.
    In quota tutto ok ma gran parte di noi vive giù, dove poco alla volta si sta ammucchiando la calura sotto lo zerbino e mi sa che senza una decisa iniezione di aria da nordovest o da nord continuiamo a preparare una bellissima pedana per le prossime scaldate.

    Per ora al nord minime da metà giugno e, al nordest, massime da inizio giugno.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •