Pagina 1 di 13 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 121
  1. #1
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Acquafredda (BS) 55 m /Ferrara (FE)
    Età
    32
    Messaggi
    36,978
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Come da titolo. Il mese inizia malissimo, con una scaldata terrificante su tutta Italia, in pianura padana si sta parzialmente reggendo solo grazie alla direttrice da WSW delle correnti. E' tuttavia piuttosto temporanea; da domani inizierà a rientrare aria piuttosto fredda dall'Europa centrale, segnatamente al nord Italia. Da vedere poi come proseguirà, ma almeno per il nord è abbastanza verosimile, AD OGGI, che la prima decade di Dicembre possa chiudere sotto la media 1981-2010.
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

  2. #2
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,014
    Menzionato
    971 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Come da titolo. Il mese inizia malissimo, con una scaldata terrificante su tutta Italia, in pianura padana si sta parzialmente reggendo solo grazie alla direttrice da WSW delle correnti. E' tuttavia piuttosto temporanea; da domani inizierà a rientrare aria piuttosto fredda dall'Europa centrale, segnatamente al nord Italia. Da vedere poi come proseguirà, ma almeno per il nord è abbastanza verosimile, AD OGGI, che la prima decade di Dicembre possa chiudere sotto la media 1981-2010.
    Volevo aprirlo io stasera commentando qualche dato incredibile, mi hai rubato l'idea

    Qui non sarà malaccio il resto della decade, ma tra oggi e domani che chiuderanno ad almeno +7° dalla media mensile direi che ci possiamo pure fare la croce che la prima decade chiuda sotto la media 1981-2010.

  3. #3
    Uragano L'avatar di giorgio1940
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Rimini
    Età
    83
    Messaggi
    26,025
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Da record a record !!!
    Con il nuovo millennio i record di temperatura verso l'alto si susseguono.
    In meteorologia l'autunno inizia il primo settembre e finisce al 30 novembre.
    l'autunno appena trascorso, qui, è stato il più caldo di sempre, ben un grado in più di quello del 2022 che aveva segnato a sua volta il record.
    Battere un precedente record, che pur sembrava eccezionale, di un grado è mostruoso.
    Oggi, 1.12.2023 è il primo giorno d' inverno.
    Fuori uno stratosferico +22,8
    Altro record per dicembre da quando effettuo le registrazioni: 1955
    Il precedente risale al 22 dicembre del 1989 con +22.-
    La nuova era climatica non finisce mai di stupire.
    Spento il riscaldamento in casa, ed aperte tutte le finestre, da un +19,7 in un paio d'ore +21,5

    Amante della Natura:Monti,meteo,mare,una piccola margherita.....
    Non posso che dir grazie a tanto Artefice!

  4. #4
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/07/22
    Località
    Trieste - periferia alta 290 m
    Età
    57
    Messaggi
    2,501
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Dicembre inizia a Trieste con un bel +5° dalle 71/00 e +4° dalle 2010/23.
    Da domani per fortuna si cambia registro.

  5. #5
    Vento forte L'avatar di Albert0
    Data Registrazione
    31/10/08
    Località
    Udine nord
    Età
    55
    Messaggi
    3,762
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Sulle Giulie 0c a 2500m con precipitazioni
    Lussari 1780 piove con 4c
    Cave del Predil 800m ci sono 11C
    Ultima modifica di Albert0; 01/12/2023 alle 21:45

  6. #6
    Burrasca L'avatar di Ivan 72
    Data Registrazione
    11/06/18
    Località
    L'Aquila Roio Piano792mt
    Età
    51
    Messaggi
    5,484
    Menzionato
    4 Post(s)

    Thumbs down Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    01 dicembre 2023 a L'Aquila fraz. Paganica battuto il record storico assoluto di minima più alta mensile che era +14° per quanto riguarda dicembre nel territorio comunale di L'Aquila, nuovo record min +15,4°
    Mentre resiste ancora il record storico mensile di max assoluta +22° sempre per quanto riguarda dicembre nel territorio comunale di L'Aquila, record solo sfiorato a L'Aquila fraz. Civita di Bagno max +21,9°

    Anche a Roma al Bioparco-Villa Borghese battuto il record storico assoluto di minima più alta mensile che per Roma era +16° per quanto riguarda dicembre nuovo record +17,2°

    Mentre Mentre resiste ancora il record storico mensile di max assoluta +22° sempre per quanto riguarda dicembre a Roma Urbe, record solo avvicinato di 1° sempre a Roma Urbe max +21°
    Nato a Roma, trasferito da Roma zona Garbatella a L'Aquila Roio Piano il 17/12/2011. Min assoluta L'Aquila Roio Piano-Piana di Roio 770 metri slm -24,2° il 15/02/2012 e Roma Ciampino -11° il 12/01/1985.

  7. #7
    myMeteoNetwork Team L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    60
    Messaggi
    6,993
    Menzionato
    153 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    per la rubrica....Falconara aeroporto a ieri.....

    Risate.jpgSchermata del 2023-12-02 15-06-27.jpg

    M.
    MeteoNetwork
    Validazione stazioni amatoriali

    mauro.serenello@meteonetwork.it
    mauro.serenello@protonmail.com



  8. #8
    Uragano L'avatar di Dream Designer
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    35
    Messaggi
    21,939
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Ovviamente inizio oserei dire drammatico su tutto il Sud Italia, anche se sta per cambiare radicalmente ma ieri a Napoli giornata a +6 dalla media decadale.

    Oggi fa ancora molto "caldo" e infatti si aspetta ancora il travaso di aria più fresca/fredda in serata ... non ci vuole molto purchè faccia freddo in prima decade perchè le medie sono alte (+13.5/+8.0 la 1991/2020) con medie minime alte (è un periodo molto piovoso questo di norma qui), però come inizio ce l'ha messa tutta per fare schifo


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    Inizio rilevazioni Gennaio 2002, estremi: -3.6 (2014) +38.3 (2007)


  9. #9
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,014
    Menzionato
    971 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Si avvicina alla conclusione la storica ondata di caldo di questo inizio Dicembre 2023, sbalorditiva su molti aspetti ma soprattutto per il fatto che sia avvenuta ad un solo anno di distanza da un'altra ondata storica, quella di metà Dicembre 2022. Non era mai accaduto prima a Dicembre che due ondate così intense si susseguissero in così breve tempo, con l'esempio più simile nei mesi di Dicembre 2009 e 2010 che però videro due episodi di magnitudo inferiore.


    Rispetto alle previsioni la realtà è stata leggermente più clemente, mancando una massima sopra i 20° grazie all'insistente copertura nuvolosa in entrambe le giornate e a 850 hPa il picco di +16 od oltre evitato per qualche decina di km. Ciò non significa però che non ci siano stati dati eccezionali, tutt'altro.




    Al suolo gli estremi del 1° Dicembre sono stati 16,4/18,9° (grezza 17,65°) che la rendono l'11esima giornata più calda di Dicembre dal 1951.
    La minima, in particolare, è stata la quarta più alta minima di Dicembre dal 1951 a pari merito con il 2/12/2004, dietro soltanto al 1° Dicembre 2014 (17,8°!!), al 1° Dicembre 2010 (17,2°) e al 3/12/2004 (16,6°). La minima del 16/12/2022 (16°), sesta l'anno scorso quando fu stabilita, si trova già a dover retrocedere di una posizione a meno di 365 giorni dal suo insediamento.
    Da notare come tutte le minime citate, che rientrano nella top 7, sia post-2000.

    Ad uno dei giorni più caldi degli ultimi 73 anni è seguita la seconda notte più calda dal 1951, dietro solo alla notte tra 30/11 e 1/12/2014, che ebbe come minima 17,8°. Quasi tutta la notte tra 1 e 2 Dicembre 2023 infatti è trascorsa sopra i 18°, e solo un calo dopo le 5 poco sotto i 18° ha evitato di rinnovare il record del 2014. La minima notturna finale è risultata 17.5°, a soli -0,3° dal record di 9 anni prima ma a +0,3° dalle minime delle notti del 1° Dicembre 2010 e 2/12/2014.
    Sono esistite notti di inizio Giugno più fresche numerose volte.




    In atmosfera alle 00Z di oggi 2 Dicembre 2023 lo ZT segnalato da Galatina è stato di 4226 m; sulla verticale di Brindisi ho stimato circa 4200 m, che battono di +100 m il precedente record del 22/12/1989 (4096 m).
    E ' dunque record di ZT più alto mai registrato a Dicembre e in inverno almeno dal 1974, perchè dall'analisi dell'intero trimestre invernale non è emerso nessun altro precedente capace di competere neppure a Gennaio o Febbraio, nemmeno nei recentissimi che eppure ne hanno visti di episodi eccezionali.

    Il 14/11 mi stupivo dei 4190 m che avevo stimato in quanto estremamente tardivi. Lo ZT di stanotte è stato superiore o al limite all'incirca pari con il picco della scorsa metà di Novembre. Ancora una volta mi ritrovo dunque a vedere svilito e umiliato il mio stupore, ingenuo nel suo essere inconsapevole che non esistono limiti a cosa può stabilire quest'epoca.

    Giusto per dare un'idea dell'entità dello ZT raggiunto, sarebbe stato eccezionale anche fosse stato Novembre, risultando come il sesto più alto dal 1974!


    A 700 hPa ho stimato su Brindisi circa 5,7° (possibile fino a 5,2°) alle 00Z di oggi, dato che si colloca al quarto/quinto posto per la più alta temperatura a 700 hPa stavolta però nel solo mese di Dicembre dal 1974, sostanzialmente a pari merito con il 2009 (5.6° il 23/12, motivo per cui il 2023 potrebbe essere quinto nel caso il valore effettivo in quota fosse stato inferiore), dietro a 1993 (picco di 7.8°, sorprendente quanto dubbio perchè circoscritto a quella quota, ma il radiosondaggio pare affidabile dalla sua analisi), 1983 (5,8°) e 1989 (6,4°).


    A 500 hPa il dato non rientra invece di poco nemmeno nella top 10 mensile; a 850 hPa il picco massimo rilevato sempre alle 00Z di oggi è stato 15°, quarto posto per la più alta temperatura a 850 hPa a Dicembre dal 1953, dietro a 2014 (17.8°), 1989 (16.1°) e 2022 (15.4°), in tal caso il 2022 mantiene dunque la posizione neoconquistata.


    Dall'esame complessivo delle ricostruzioni atmosferiche emerge pertanto che il parametro attorno al quale sono ruotati i dati di rilievo storico assoluto è stato lo ZT, mentre l'ondata è stata di rilievo ma solo mensile nei medio-bassi strati (850 e 700 hPa), rara ma più comune a 500 hPa.
    Al suolo gli effetti sono stati nettamente inferiori a quelli visti in altre località dello stesso versante adriatico e della stessa Puglia (oggi nel barese e barlettano anche 23°, per via di schiarite più ampie), ciononostante si scrive l'ennesima pagina degli annali di caldo dicembrini inserendo una notte e una minima delle 24 h nelle rispettive top 5 dal 1951.






    Come ondata di caldo è assomigliata molto, al livello del mare, a quella di inizio Dicembre 2004 che tuttavia fu meno intensa in atmosfera.
    L'analogia con il 2004 torna dunque ancora una volta, dopo che si era già proposta ad Ottobre più volte (per la tardività delle prime minime sotto i 14° e anche perchè costituiva il precedente mese di Ottobre record dal 1951) e ancora riproposta a Novembre con un finale di autunno all'insegna di insolite e precoci ondate di freddo (nel 2004 ne arrivò più di una dopo una prima decade molto calda, con apice in ultima decade, un andamento similare a quello avuto da Novembre 2023 che però ha visto solo un'ondata di freddo intensa ed una invece invernale ma discreta).
    Proprio con il 2004 il periodo in essere condivide un altro aspetto in comune, vale a dire gli sbalzi termici pronunciati a tutte le quote della colonna atmosferica che si sono verificati nell'arco dell'ultima settimana.

    In meno di 6 giorni infatti le temperature sono passate:

    • da una minima di 2,4° il 27 ad una notte con 15.8° di min il 1° Dic e addirittura 17.5° il 2 Dic (+15°)
    • a 850 hPa da -3,5° ca il 26 a +15° il 2 (+18,5°)
    • a 700 hPa da -15° il 26 a quasi +6° il 2 (quasi +21°)
    • a 500 hPa da -34° il 26 a -13,8° il 2 (+20°)
    • lo ZT è salito da 800 m ca a 4200 m (+3400 m!)


    Si tratta di escursioni davvero drastiche, che lo sarebbe già se fossero mensili e che dunque risaltano ulteriormente se avvenute in un lasso temporale minore di una settimana!
    Escursioni del genere (nell'ordine dei 20°) in così brevi intervalli di tempo posso rammentarne pochi: a cavallo tra prima e seconda decade di Febbraio 2004, tra prima e seconda decade di Aprile 2003, tra prima e seconda decade di Febbraio 2023, sul finale della prima decade del Novembre 1981. Probabilmente potrebbero esservene altri, ma fatico a ricordarne e anche una veloce analisi della serie storica non me ne ha restituito di nuovi, ma dovrei condurla più approfonditamente e non ho tutto questo tempo.


    Per lo ZT, ad ogni modo, è sicuramente tra le 5 maggiori escursioni di quota mai registrate negli ultimi 50 anni in 5-6 giorni. Discorso analogo vale per la temperatura a 500 hPa, che dovrebbe rientrare nella top 10, mentre per le quote gpt 850 e 700 hPa potrebbero avere più precedenti anche se non molto numerosi (in generale è più facile vedere scarti sensibili in medio-bassa troposfera che non in alta, vale come regola generale). Bisogna considerare che tali scarti però sono avvenuti nell'arco di solo 6 giorni, quindi in tal senso a tutte le quote potrebbe davvero trattarsi di escursioni da top 10.


    Si conferma dunque ancora una volta quel trend all'estremizzazione climatica che la Puglia sta subendo soprattutto negli ultimissimi anni, con episodi di caldo estremo che si alternano ad altri di freddo ancora d'un tempo se non eccezionali. Anche questo, in fondo, rientra tra le implicazioni che il cambiamento climatico sta avendo su scala locale.

  10. #10
    Vento fresco L'avatar di Andrea92
    Data Registrazione
    13/02/10
    Località
    Falcone (ME)
    Età
    32
    Messaggi
    2,910
    Menzionato
    37 Post(s)

    Predefinito Re: Dicembre 2023: anomalie termiche e pluviometriche

    Qui ieri estremi +18.2/+26.4 e media integrale +23.4°C a +8.6 sulla mia media decadale 2010-2022.
    Oggi estremi +16.6/+23.3 e media integrale +20.1°C a +5.3 sulla mia media decadale 2010-2022

    Ieri ZT a 4452 metri (nuovo record mensile).
    Oggi a 4317 metri.

    18 ore scarse di prefrontale


    Davis Vantage Pro 2 - Installazione urbana su tetto

    ESTREMI ASSOLUTI (dal 2010):


    Massima più alta: +46.1°C il 25-07-2023
    Minima più alta: +30.4°C il 25-07-2023
    Massima più bassa: +6.3°C il 07-01-2017
    Minima più bassa: +1.3°C il 07-01-2017
    Heat Index più alto: +49.5°C il 24-07-2023
    Windchill più basso: -5.3°C ​il 07-01-2017
    Dew Point più alto: +27.8°C il 22-07-2023
    Dew Point più basso: -8.8°C il 25-04-2013
    Accumulo maggiore in 24h: 91.2 mm il 13-10-2021
    Rain rate più alto: 218.4 mm/hr il 20-08-2018
    Livello pressione più alto: 1036.8 hPa il 17-03-2010
    Livello pressione più basso: 984.6 hPa il 23-03-2016
    Raffica di vento più forte: 119 km/h il 06-03-2013

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •