Pagina 6 di 13 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 122

Discussione: un'estate gelida: 1978

  1. #51
    Vento forte L'avatar di Ricky nibi
    Data Registrazione
    23/06/02
    LocalitÓ
    Morbegno (SO) 230 m
    EtÓ
    38
    Messaggi
    4,659
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico_3bmeteo
    Perch├ę, avevi qualche dubbio che lo fosse ??
    Non penso che sia solamente un problema termico..ma forse non ti riferisci solo alle temperature, o no ??
    la linea di tendenza delle precipitazioni nella stagione di accumulo glaciale ├Ę piatta come la Danimarca anzi, va leggerissimamente verso l'alto.

    Le conclusioni tirale tu
    osservatorio meteo dei Burnigui di Andalo Valtellino www.meteovaltellina.it
    http://www.youtube.com/elnibi

  2. #52
    Vento forte L'avatar di Ricky nibi
    Data Registrazione
    23/06/02
    LocalitÓ
    Morbegno (SO) 230 m
    EtÓ
    38
    Messaggi
    4,659
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    Citazione Originariamente Scritto da paolo zamparutti
    purtroppo non sono autorizzato a pubblicare i dati, li sto riportando da cartaceo a pc e mi ci vorr├* ancora qualche mese. Devo aspettare che vengano pubblicati presso altra sede ed in segito spero siano di dominio pubblico

    ok, lo faremo a tempo debito allora
    osservatorio meteo dei Burnigui di Andalo Valtellino www.meteovaltellina.it
    http://www.youtube.com/elnibi

  3. #53
    Burrasca L'avatar di Enrico_3bmeteo
    Data Registrazione
    06/03/03
    LocalitÓ
    Roma
    EtÓ
    55
    Messaggi
    6,410
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    Citazione Originariamente Scritto da Ricky nibi
    la linea di tendenza delle precipitazioni nella stagione di accumulo glaciale ├Ę piatta come la Danimarca anzi, va leggerissimamente verso l'alto.

    Le conclusioni tirale tu
    Io non le traggo ancora
    Vada per la quantit├* complessiva, ma la distribuzione per singolo evento? Piove pi├╣ o meno in ottobre e novembre ? L'intensit├* media ? La temperatura presente al momento della precipitazione ? la ventosit├* prevalente e l'intensit├* ?

  4. #54
    Burrasca L'avatar di Enrico_3bmeteo
    Data Registrazione
    06/03/03
    LocalitÓ
    Roma
    EtÓ
    55
    Messaggi
    6,410
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    ti chiedo due info che non ricordo pi├╣..
    Di quanto si ├Ę innalzato il limite delle nevi dalla PEG ad oggi e di quanto ├Ę salito dopo il 1970 ??
    Corrisponde con l'aumento di temperatura ??
    Grazie !!

  5. #55
    Vento forte L'avatar di Ricky nibi
    Data Registrazione
    23/06/02
    LocalitÓ
    Morbegno (SO) 230 m
    EtÓ
    38
    Messaggi
    4,659
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico_3bmeteo
    Io non le traggo ancora
    Vada per la quantit├* complessiva, ma la distribuzione per singolo evento? Piove pi├╣ o meno in ottobre e novembre ? L'intensit├* media ? La temperatura presente al momento della precipitazione ? la ventosit├* prevalente e l'intensit├* ?



    piove un po' meno in ottobre ma un po' di pi├╣ in Novembre (grossomodo si compensano)

    nota curiosa, periodo d'oro per le precipitazioni di novembre dal 1960 al 1975 (grossomodo, ogni novembre pioveva sempre di pi├╣ e non c'├Ę un anno andato male), dal 1975 inizia la stessa cosa per il mese di ottobre!
    infatti per quanto riguarda l'autunno la linea ├Ę perfettamente orizzontale


    ho solo i dati mensili quindi non posso ragionare a piccola scala sul singolo evento.

    ecco le precipitazioni nella stagione di accumulo (ott-giu)


    d'altro canto beccati le temperature nel trimestre estivo



    so che i singoli eventi sono talvolta molto importanti ma su una scala temporale di 140 anni i valori medi a mio modo di vedere parlano chiaro...

    per i ghiacciai engadinesi il problema non possono essere le precipitazioni, almeno, sul lungo termine sembrano non esserlo!

    dai grafici puoi benissimo vedere i due brevi periodi di controtendenza, sono nettissimi sia per le t estive che per le precipitazioni!

    Ultima modifica di Ricky nibi; 07/06/2006 alle 16:27
    osservatorio meteo dei Burnigui di Andalo Valtellino www.meteovaltellina.it
    http://www.youtube.com/elnibi

  6. #56
    Burrasca L'avatar di Enrico_3bmeteo
    Data Registrazione
    06/03/03
    LocalitÓ
    Roma
    EtÓ
    55
    Messaggi
    6,410
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    ci sono delle belle riflessioni che si possono estrapolare da questi grafici, alcuni dei quali mi pare di aver gi├* visto su TG e che andrebbero approfondite con pi├╣ calma

    1) il grafico delle precipt. della stagione di accumulo, se tralasci la mediana e le medie, indica che c'├Ę una maggiore regolarit├* delle medesime dopo il 1975, con picchi meno pronunciati in + o -

    2) le precipitazioni autunnali sono importanti ma sono state sempre molto variabili, direi isteriche, e questo mi fa nascere molti interrogativi sulla funzione delle precip. autunnali sui bilanci glaciali, visto poi che sembrano essere in ripresa

    3) le precipitazioni primaverili sono invece molto interessanti perch├ę mi sembra che siano correlate inversamente alla fase glaciale, ovvero fasi max corrispondono a regressi e viceversa, ma non ne sono sicuro. Cmq, questo coincide con tanti ragionamenti sullo spostamento dei max precipitativi degli ultimi decenni..

    4) per quanto riguarda la T┬░ estiva, non ci sono dubbi che sia in ascesa netta. A questo punto penso che le condizioni della PEG le possiamo trovare nelle T┬░ degli anni pi├╣ favorevoli del XIX e XX secolo

    Naturalmente, parliamo di correlazioni valide per regioni endalpiche, tendenzialmente secche, ma non aride.



    p.s. ovviamente, sempre complimenti per il lavoro di ricerca

  7. #57
    Vento forte L'avatar di Ricky nibi
    Data Registrazione
    23/06/02
    LocalitÓ
    Morbegno (SO) 230 m
    EtÓ
    38
    Messaggi
    4,659
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico_3bmeteo
    ci sono delle belle riflessioni che si possono estrapolare da questi grafici, alcuni dei quali mi pare di aver gi├* visto su TG e che andrebbero approfondite con pi├╣ calma

    1) il grafico delle precipt. della stagione di accumulo, se tralasci la mediana e le medie, indica che c'├Ę una maggiore regolarit├* delle medesime dopo il 1975, con picchi meno pronunciati in + o -

    2) le precipitazioni autunnali sono importanti ma sono state sempre molto variabili, direi isteriche, e questo mi fa nascere molti interrogativi sulla funzione delle precip. autunnali sui bilanci glaciali, visto poi che sembrano essere in ripresa

    3) le precipitazioni primaverili sono invece molto interessanti perch├ę mi sembra che siano correlate inversamente alla fase glaciale, ovvero fasi max corrispondono a regressi e viceversa, ma non ne sono sicuro. Cmq, questo coincide con tanti ragionamenti sullo spostamento dei max precipitativi degli ultimi decenni..

    4) per quanto riguarda la T┬░ estiva, non ci sono dubbi che sia in ascesa netta. A questo punto penso che le condizioni della PEG le possiamo trovare nelle T┬░ degli anni pi├╣ favorevoli del XIX e XX secolo

    Naturalmente, parliamo di correlazioni valide per regioni endalpiche, tendenzialmente secche, ma non aride.



    p.s. ovviamente, sempre complimenti per il lavoro di ricerca
    4) credo che la media estiva nella PEG per Sils sia grossomodo fra gli 8,5┬░ ed i 9┬░ che dici?

    adesso non ho tempo per postare il grafico con le precipitazioni primaverili ma ti dico che sono in leggerissimo decremento con il picco pi├╣ importante (ma veramente importante) fra il 75 e l'85
    altro periodo molto buono (prec costanti e sopramedia) dal 1900 al 1930

    l'isterismo delle precipitazioni autunnali credo sia dato dalla frequenza o meno delle grandi libecciate. In autunno l'attivit├* convettiva non c'├Ę quindi se non si muove l'islandese si rimane completamente all'asciutto! per├▓ grazie al calore mediterraneo se per caso si innesca la libecciata giusta ti butta gi├╣ l'universo! molto pi├╣ che in inverno ovviamente

    sarebbe bello riuscire ad estrapolare (anche con l'aiuto delle mappe storiche) le grandi libecciate (quelle che portano ad accumuli consistenti ed estesi)

    osservatorio meteo dei Burnigui di Andalo Valtellino www.meteovaltellina.it
    http://www.youtube.com/elnibi

  8. #58
    Burrasca L'avatar di Enrico_3bmeteo
    Data Registrazione
    06/03/03
    LocalitÓ
    Roma
    EtÓ
    55
    Messaggi
    6,410
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    Citazione Originariamente Scritto da Ricky nibi
    4) credo che la media estiva nella PEG per Sils sia grossomodo fra gli 8,5┬░ ed i 9┬░ che dici?

    adesso non ho tempo per postare il grafico con le precipitazioni primaverili ma ti dico che sono in leggerissimo decremento con il picco pi├╣ importante (ma veramente importante) fra il 75 e l'85
    altro periodo molto buono (prec costanti e sopramedia) dal 1900 al 1930

    l'isterismo delle precipitazioni autunnali credo sia dato dalla frequenza o meno delle grandi libecciate. In autunno l'attivit├* convettiva non c'├Ę quindi se non si muove l'islandese si rimane completamente all'asciutto! per├▓ grazie al calore mediterraneo se per caso si innesca la libecciata giusta ti butta gi├╣ l'universo! molto pi├╣ che in inverno ovviamente

    sarebbe bello riuscire ad estrapolare (anche con l'aiuto delle mappe storiche) le grandi libecciate (quelle che portano ad accumuli consistenti ed estesi)

    1) dico che hai ragione

    A questo punto ├Ę interessante correlare Sils con le stazioni esalpiche italiane per vedere se c'├Ę corrispondenza tra i picchi "isterici" dell'autunno engadinese e le grandi libecciate mediterranee, che convogliano imponenti masse umide sopra le Alpi, con isoterme ideali per gli accumuli in quota.....che poi a pensarci bene alimenterebbero anche egregiamente i due Scerscen con la cattura grandiosa del Bernina...quindi ├Ę semplice

  9. #59
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/02/04
    LocalitÓ
    Ravenna provincia sud
    EtÓ
    59
    Messaggi
    624
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    ma non ├Ę pi├╣ logico usare,ad esempio,una media mobile degli ultimi 20 o 30 anni per valutare correttamente le anomalie ,e usare invece medie di periodi specifici per valutazioni circa la storia del clima e cambiamenti climatici in atto?
    Onore a tutti i fratelli caduti nella lotta contro il potere e l'oppressione.

    "nel fango affonda lo stivale dei maiali..."

  10. #60
    Burrasca L'avatar di Enrico_3bmeteo
    Data Registrazione
    06/03/03
    LocalitÓ
    Roma
    EtÓ
    55
    Messaggi
    6,410
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: un'estate gelida: 1978

    Citazione Originariamente Scritto da lg59
    ma non ├Ę pi├╣ logico usare,ad esempio,una media mobile degli ultimi 20 o 30 anni per valutare correttamente le anomalie ,e usare invece medie di periodi specifici per valutazioni circa la storia del clima e cambiamenti climatici in atto?
    In genere osservo i dati grezzi rappresentati su un grafico. Evito le medie, soprattutto quelle mobili a 20 o 30 anni e le interpolazioni di ogni genere, nonch├ę indici e controindici
    tutte quelle barre che vanno su e gi├╣ mi fanno impazzire..

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •