Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: La crisi del golfo !

  1. #1
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    11/12/04
    Località
    cosenza
    Messaggi
    286
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito La crisi del golfo !

    Quello del Messico, naturalmente !
    Interessante aticolo pubblicato oggi su Repubblica.it (ispirato ad un pezzo comparso sull' ultimo numero di "Nature").
    Passim: "Uno studio giapponese pubblicato su "Nature" rivela l'impatto
    profondo della corrente oceanica sull'atmosfera. Più del previsto".
    E ancora: "Esperto Cnr: a breve scadenza l'Europa del Nord rischia forte raffreddamento".
    Per tutto il resto: http://www.repubblica.it/2006/a/sezi...nte-golfo.html.
    Buona lettura.

  2. #2
    Burrasca L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: La crisi del golfo !

    Mah..molti gli studi contrastanti.

    In generale si possono riassumere in 2 conclusioni antitetiche:

    (1) Sì, la CdG influenza ampiamente il clima sull'Europa NW e settentrionale.

    Esempi di studi: quello citato o il "classico" di Weaver and Hughes (1992) del Climate Modelling Lab (University of Victoria) o ancora quelli di Rahmstorf del PIK sul THC.


    (2) No, la CdG non influenza il clima sul NW europeo, il cui clima mite è fondamentalmente causato dall'interazione fra la circolazione atmosferica (correnti da ovest) e la superficie oceanica (visto che ad ovest dell'Europa c'è un oceano con la sua nota inerzia termica), ma non dalla dinamicità dell'oceano.

    Esempi di studi: quello, ormai pure un "classico", di Seager et al. (2002) del Lamont-Doherty Earth Observatory (Columbia University), oppure quelli di Bard del CNRS-université Aix-Marseille.

    Cmq, come spiega bene Carl Wunsch (Cecil and Ida Green Professor del Physical Oceanography al MIT), la CdG è un fenomeno pilotato dal sistema dei venti che soffiano sul Nordatlantco, oltre che dalla natura del movimento di un fluido (come l'acqua) su un pianeta in rotazione.

    Per cui un'interruzione significherebbe una violazione della legge di conservazione del momento angolare.

    Un rallentamento potrebbe in effetti essere indotto da cambiamenti nella temperatura dell'acqua e nella salinità (anche se al momento assai remoti), ma, visto quanto detto poc'anzi, ho il sospetto che ciò possa essere ampiamente relativizzato e, in ragione (e se han ragione quelli) del punto (2) sdrammmatizzato.

    Probabilmente sta nel mezzo una possibile ipotesi.
    Se la CdG dovesse rallentare, potremmo assistere ad una diminuzione regionale del cambiamento di temperatura: l'Europa settentrionale si riscalderebbe un po' meno del previsto. Oppure, in una Terra globalmente più calda, avremmo un certo raffreddamento centrato sul Nordatlantico.


    ~~~ Always looking at the sky~~~








  3. #3
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,327
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: La crisi del golfo !

    La forza della corrente del golfo è soggetta ad una oscillazione rappresentata da vari indici tra cui rilevante è il TI (Transportation Index). Fase calante - ultimo massimo a metà anni 90, ultimo minimo nei primi anni 60 - ma ciò non ha portato una diminuzione della temperatura europea..... aspettiamo che scenda ancora

    Always looking at the sky

  4. #4
    Burrasca L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: La crisi del golfo !

    Taylor, A.H. and Stephens, J.A. 1998. The North Atlantic Oscillation and the latitude of the Gulf Stream. Tellus, 50 A, 134-142.
    Taylor, A.H., Jordan, M.B. and Stephens, J.A. 1998. Northward shifts of the Gulf Stream following ENSO events. Nature, 393, 638.

    In questi 2 basilari papers, Taylor et al. (NERC Centre for Coastal and marine Sciences della Plymouth) viene spiegato come, a bassa frequenza (scala pluriennale), la posizione latitudinale della CdG dipenda:

    (1) dalla NAO, con coefficiente di correlazione vicino a 0.7, massimo con lag+1, cioè con la CdG che sale (scende) di latitudine 1 anno dopo che si è avuto il pattern NAO+ (NAO-) --> spiega più del 50% della varianza;

    (2) dall'ENSO, con coefficiente di correlazione superiore a 0.5, massimo con lag+2, cioè con la CdG che sale di latitudine 2 anni dopo che si è avuto un Nino (meno significativo in questo caso il legame opposto con la Nina) --> spiega buona parte della rimanente varianza.

    http://www.nature.com/nature/journal.../393638a0.html

    Speculativo e assai interessante!!

    Ultima modifica di steph; 15/03/2008 alle 14:03
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  5. #5
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    11/12/04
    Località
    cosenza
    Messaggi
    286
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: La crisi del golfo !

    Siete "meglio" dell' articolo di Repubblica !

  6. #6
    Burrasca L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: La crisi del golfo !

    Ecco il plot grafico:



    ~~~ Always looking at the sky~~~








  7. #7
    Burrasca L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: La crisi del golfo !

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    La forza della corrente del golfo è soggetta ad una oscillazione rappresentata da vari indici tra cui rilevante è il TI (Transportation Index). Fase calante - ultimo massimo a metà anni 90, ultimo minimo nei primi anni 60 - ma ciò non ha portato una diminuzione della temperatura europea..... aspettiamo che scenda ancora


    Bermuda-Labrador Basin TI correlato con lag di 4-5 anni alla NAO...



    Linea nera: TI (--> forza della CdG), linea tratteggiata: NAO index. Entrambe le curve sono state smussate su una media mobile di 3 anni. Istogrammi: valori annui non smussati della NAO (da Curry e McCartney, 2001, del Woods Hole).
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  8. #8
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,327
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: La crisi del golfo !

    Citazione Originariamente Scritto da steph Visualizza Messaggio

    Bermuda-Labrador Basin TI correlato con lag di 4-5 anni alla NAO...



    Linea nera: TI (--> forza della CdG), linea tratteggiata: NAO index. Entrambe le curve sono state smussate su una media mobile di 3 anni. Istogrammi: valori annui non smussati della NAO (da Curry e McCartney, 2001, del Woods Hole).

    Minimo spostato in avanti di qualche anno rispetto a quanto citato a memoria
    comunque ora siamo intorno a 55 - 57
    Always looking at the sky

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •