Pagina 271 di 276 PrimaPrima ... 171221261269270271272273 ... UltimaUltima
Risultati da 2,701 a 2,710 di 2757
  1. #2701
    Brezza tesa L'avatar di Forever1929
    Data Registrazione
    04/09/07
    Località
    Santarcangelo di Rom
    Età
    49
    Messaggi
    822
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da digitos Visualizza Messaggio
    L'ultima nota di PIOMAS appena pubblicata sulla situazione nel mese di Gennaio riguardo volume e spessore.

    January 2020 Monthly Update

    Average Arctic sea ice volume in January 2020 was 16,400 km3. This value is 1800 km3 above the record value of 14,600 km3 set in 2017, making it the fifth lowest on record. Monthly ice volume was 47% below the maximum in 1979 and 32% below the mean value for 1979-2019. January 2020 ice volume falls 0.5 standard deviations above the trend line. Daily volume anomalies for January show relatively normal ice growth rates for recent years (Fig 4). Average ice thickness is in the middle of the pack for the more recent years (Fig 5). Ice thickness anomalies for January 2020 relative to 2011-2018 (Fig 6) show positive anomalies in a band reaching from the Eastern Beaufort, across the Central Arctic with strong positive anomalies in the Barents Sea region. Deepest negative anomalies appear along the Canadian Archipelago and north of Greenland.
    January ice thickness anomalies from PIOMAS agree very well with CryoSat 2 data from the Alfred Wegener Institute (Fig 7) with the strongest positive and negative anomalies in the right places. However CryoSat-2 data show total volume for January 2020 substantially than PIOMAS with 2020 January at record low levels over the 2011-2020 period. This despite the fact that sea ice extent is relatively high for the recent period. Not that CS2 retrievals are preliminary near real time products for Fall 2019 and Jan 2020.

    Polar Science Center >> PIOMAS Arctic Sea Ice Volume Reanalysis


    Fig. 4
    Allegato 520300

    Fig. 5
    Allegato 520301

    Fig. 6
    Allegato 520302

    Fig. 7
    Allegato 520303

    volumi quasi dimezzati rispetto al 1980, roba che non avrei mai pensato di vedere a quell'epoca, quando si parlava di raffreddamento del pianeta!!!!!!

  2. #2702
    Vento fresco
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    39
    Messaggi
    2,064
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Questa settimana un esempio di AO molto positiva che porta una forte avvenzione calda dall'eurasia verso l'artico (russo in particolare) oltre agli impatti sul moto dei ghiacci marini le anomalie potrebbero raggiungere anche i +20° nel mar di Kara/parte di Laptev ed una media settimanale oltre i +3° nell'oceano artico:

    Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-anom2m_f36_arctic.png

    Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-anom2m_f102_arctic.png

    Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-anom2m_mean_arctic.png

  3. #2703
    Vento teso
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    26
    Messaggi
    1,855
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...


  4. #2704
    Vento teso
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    26
    Messaggi
    1,855
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...


  5. #2705
    Vento teso
    Data Registrazione
    27/06/19
    Località
    Castellammare NA
    Età
    26
    Messaggi
    1,855
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...


  6. #2706
    Vento teso L'avatar di pentotalpaz2
    Data Registrazione
    16/12/10
    Località
    Vico Garganico/Fano
    Età
    37
    Messaggi
    1,604
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Penso/spero sia il posto giusto dove postarla...mappa confronto del permafrost su dati ESA.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-cartografiando-el-permafrost-artico-237811-1_768.jpg  
    precondizionato dal NAM

  7. #2707
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    30
    Messaggi
    21,315
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da pentotalpaz2 Visualizza Messaggio
    Penso/spero sia il posto giusto dove postarla...mappa confronto del permafrost su dati ESA.
    Immagine
    Sinceramente mi sembra poco attendibile. Il permafrost continuo è spesso centinaia di metri, a volte anche più di un chilometro ed è ereditato dall'ultimo periodo glaciale, non scompare nell'arco di pochi decenni solo per un aumento di temperatura di qualche decimo

  8. #2708
    Brezza tesa L'avatar di dude79
    Data Registrazione
    06/11/07
    Località
    Bologna sud-est
    Età
    40
    Messaggi
    698
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Sinceramente mi sembra poco attendibile. Il permafrost continuo è spesso centinaia di metri, a volte anche più di un chilometro ed è ereditato dall'ultimo periodo glaciale, non scompare nell'arco di pochi decenni solo per un aumento di temperatura di qualche decimo
    Attenzione, è una ricostruzione modellistica quindi sicuramente soggetta ad errori ed assunzioni, ma:
    1) il permafrost continuo è per la maggior parte profondo da pochi decimetri a 300 metri, solo in alcune limitate regioni si sono misurate profondità maggiori e si stima che in alcune zone del nord della Siberia si possa superare il km di spessore. Questo non significa che alcune zone a permafrost continuo possano oggi avere solo permafrost discontinuo o sporadico: il processo è molto rapido, nel momento in cui il ghiaccio comincia a sciogliersi, i meccanismi di feedback sono velocissimi.
    2) la temperatura delle regioni dove il permafrost è presente non è certo aumentata di qualche decimo di grado: l'aumento di quelle regioni è dell'ordine di 3-4 gradi medi negli ultimi cento anni.

    Linko un conference paper di Marchenko che raccoglie una quantità enorme di dati osservativi sul permafrost in Alaska, ci sono figure bellissime (full text disponibile gratuitamente):
    ResearchGate.
    Climate is what you expect
    Weather is what you get

  9. #2709
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,460
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da dude79 Visualizza Messaggio
    Attenzione, è una ricostruzione modellistica quindi sicuramente soggetta ad errori ed assunzioni, ma:
    1) il permafrost continuo è per la maggior parte profondo da pochi decimetri a 300 metri, solo in alcune limitate regioni si sono misurate profondità maggiori e si stima che in alcune zone del nord della Siberia si possa superare il km di spessore. Questo non significa che alcune zone a permafrost continuo possano oggi avere solo permafrost discontinuo o sporadico: il processo è molto rapido, nel momento in cui il ghiaccio comincia a sciogliersi, i meccanismi di feedback sono velocissimi.
    2) la temperatura delle regioni dove il permafrost è presente non è certo aumentata di qualche decimo di grado: l'aumento di quelle regioni è dell'ordine di 3-4 gradi medi negli ultimi cento anni.

    Linko un conference paper di Marchenko che raccoglie una quantità enorme di dati osservativi sul permafrost in Alaska, ci sono figure bellissime (full text disponibile gratuitamente):
    ResearchGate.
    E si vede qualche risultato... certe voragini che si aprono sono enormi

    Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-7c5c4cb6-084c-4761-8d0a-15aa72e60e03-2174-0000015a795741ac.jpg


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  10. #2710
    Uragano L'avatar di giorgio1940
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Rimini
    Età
    79
    Messaggi
    24,184
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da dude79 Visualizza Messaggio
    Attenzione, è una ricostruzione modellistica quindi sicuramente soggetta ad errori ed assunzioni, ma:
    1) il permafrost continuo è per la maggior parte profondo da pochi decimetri a 300 metri, solo in alcune limitate regioni si sono misurate profondità maggiori e si stima che in alcune zone del nord della Siberia si possa superare il km di spessore. Questo non significa che alcune zone a permafrost continuo possano oggi avere solo permafrost discontinuo o sporadico: il processo è molto rapido, nel momento in cui il ghiaccio comincia a sciogliersi, i meccanismi di feedback sono velocissimi.
    2) la temperatura delle regioni dove il permafrost è presente non è certo aumentata di qualche decimo di grado: l'aumento di quelle regioni è dell'ordine di 3-4 gradi medi negli ultimi cento anni.

    Linko un conference paper di Marchenko che raccoglie una quantità enorme di dati osservativi sul permafrost in Alaska, ci sono figure bellissime (full text disponibile gratuitamente):
    ResearchGate.
    ***
    Almeno noi usiamo "FONDERE" e non "SCIOGLIERE"!
    Ormai sono troppi, purtroppo, che non sanno di cosa parlano! anche fior di giornalisti, contornati da tanti tuttologi.

    Amante della Natura:Monti,meteo,mare,una piccola margherita.....
    Non posso che dir grazie a tanto Artefice!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •