Pagina 324 di 326 PrimaPrima ... 224274314322323324325326 UltimaUltima
Risultati da 3,231 a 3,240 di 3257
  1. #3231
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    18,367
    Menzionato
    191 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    pattern innescato in artico che tra l'altro ha favorito questo estremo ricompattamento che rende ancora più clamoroso il divario di estensione con il recente passato

    Immagine


    Immagine
    ma che disagio però... la differenza è disarmante
    Si vis pacem, para bellum.

  2. #3232
    Vento fresco L'avatar di Albert0
    Data Registrazione
    31/10/08
    Località
    Udine nord
    Età
    52
    Messaggi
    2,516
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da dude79 Visualizza Messaggio
    . Siamo in una situazione mai sperimentata
    Eh si. Con conseguenze imprevedibili sulla circolazione generale.

  3. #3233
    Brezza tesa L'avatar di Z_M
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Savona
    Messaggi
    938
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Citazione Originariamente Scritto da Albert0 Visualizza Messaggio
    Eh si. Con conseguenze imprevedibili sulla circolazione generale.
    Pure io sono curioso di veder se questa eclatante mancanza di ghiaccio potrà in qualche modo influenzare la maturazione del VP.

  4. #3234
    Vento fresco
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    49
    Messaggi
    2,519
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    davvero preoccupante...ma mi pare pure il 2019 non scherzava...chissà se l'evaporazione del mare, seppu minima, ma cmq superiore a quella della neve, può aumentare le precipitazioni

  5. #3235
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    24
    Messaggi
    16,312
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Oggi ben 942mila km² sotto al precedente record per questa data (2016) e ben 3.7 milioni di km² sotto alla media degli anni 80.

    Siamo grossomodo in linea con la media dei minimi stagionali degli anni 2000-09, ma un mese e mezzo dopo.

    Anche gli spessori rilevati dai satelliti risultano ai record minimi per estensione delle varie fasce di spessore.Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-chart-ads-nipr-vishop-jaxa-20-10-27.jpgArtico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-img_20201028_110129.jpg

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  6. #3236
    Banned
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    4,823
    Menzionato
    172 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...


  7. #3237
    Vento teso L'avatar di lukeud
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Udine 113 m e Camporosso 810 m
    Messaggi
    1,868
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Esce metano dal fondo delle acque artiche: perché per il clima è una pessima notizia
    di Luca Angelini01 nov 2020

    La (pessima) scoperta l’hanno fatta i ricercatori internazionali, una sessantina, che stanno solcando le acque del Mare di Laptev, al largo delle coste siberiane, a bordo della nave russa Akademik Keldysh: dal «pendio continentale» - la fascia in cui la piattaforma continentale sommersa inizia a inclinarsi decisamente verso il basso - sta fuoriuscendo metano. E, anche se è al momento difficile valutare l’entità del fenomeno, sembrerebbe la prova che uno degli effetti più temuti del riscaldamento globale, la decomposizione degli idrati nei quali il metano, un gas serra 80 volte più potente della Co2 su un periodo di 20 anni, è rimasto finora congelato, è ormai innescato. E potrebbe alimentare la spirale perversa che in gergo viene chiamata positive feedback: più riscaldamento uguale più rilascio di metano, uguale ancora più riscaldamento globale.
    Al largo delle coste siberiane sta fuoriuscendo metano che sembrerebbe la prova che uno degli effetti più temuti del riscaldamento globale è ormai innescato
    In sei punti di monitoraggio lungo un fascia lunga 150 chilometri e larga 10, circa 600 chilometri al largo delle coste siberiane, spiega il Guardian che è riuscito a contattare l’equipaggio via telefono satellitare, i ricercatori sono riusciti a vedere nuvole di bolle rilasciate dai sedimenti. In un punto, alla profondità di circa 300 metri, hanno rilevato concentrazioni di metano fino a 1.600 nanomoli per litro, 400 volte più alte di quelle attese. La causa più probabile di «rottura» degli idrati (o clatrati) di metano è l’intrusione di correnti calde atlantiche. Una «atlanticizzazione» imputabile, a sua volta, ai cambiamenti climatici indotti dalle attività umane.
    Analogo processo sulla terraferma
    «La scoperta di idrati dei pendii continentali che stanno attivamente rilasciando è molto importante e, finora, inosservata - spiega Igor Semiletov dell’Accademia russa delle Scienze, capo delle missione scientifica -. È una nuova pagina. Potenzialmente potrebbero esserci serie conseguenze climatiche, ma ci servono ulteriori studi prima di poterlo confermare». «In questo momento - aggiunge Orjan Gustaffson dell’Università di Stoccolma, anche lui a bordo della Akademik Keldysh - è improbabile ci sia alcun impatto importante sul riscaldamento globale, ma il punto è che il processo è stato innescato, questo sistema di idrati è stato perturbato e il processo andrà avanti». A peggiorare le cose c’è il fatto che un analogo processo sta accadendo anche sulla terraferma, sempre nelle zone più settentrionali del pianeta, per lo scioglimento del permafrost, lo strato di terreno che dovrebbe rimanere permanentemente ghiacciato.
    Il caldo anomalo di gennaio in Siberia
    Se ne potrà sapere di più quando i ricercatori torneranno dalla missione e potranno analizzare i dati in vista di una pubblicazione. Intanto, però, il Guardian ricorda che, da gennaio a giugno di quest’anno, le temperature in Siberia sono state di 5°C più alte della media, che lo scorso inverno il ghiaccio marino si era sciolto insolitamente presto e, quando siamo ormai a fine ottobre, non ha ancora iniziato a riformarsi, altro record negativo
    Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che... RIPRODUZIONE RISERVATA CORRIERE DELLA SERA

    Inviato dal mio SM-G975F utilizzando Tapatalk

  8. #3238
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    35
    Messaggi
    10,308
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    ricordiamo anche, giusto per dovere di cronaca, che il tempo di persistenza in atmosfera è circa 10 volte più basso della co2
    C'ho la falla nel cervello


  9. #3239
    Banned
    Data Registrazione
    01/03/15
    Località
    Napoli
    Messaggi
    4,823
    Menzionato
    172 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...


  10. #3240
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    31
    Messaggi
    21,451
    Menzionato
    45 Post(s)

    Predefinito Re: Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...

    Dopo tante fatiche, pare si stia chiudendo alla svelta adesso

    Artico verso l'abisso... eppure lo dicevamo che...-n20201103.ic.gif

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •