Pagina 4 di 19 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 181

Discussione: Inverno 2004-2005

  1. #31
    Zac
    Ospite

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    Citazione Originariamente Scritto da zione
    Dovrei anche controllare il mio archivio storico che parte dal 1926, pero' almeno dal 1988 in avanti qui l'inverno 2004-05 e' stato quello piu' secco in assoluto, con soli 45 mm. da dicembre a febbraio ! (41 mm. a dicembre, 4 a gennaio e 0 - zero ! - a febbraio)

    L'unica cosa da ricordare e' almeno la nevicata del tardo pomeriggio-sera, quando in poche ore caddero qui 10 cm. poi girata in acqua dalla mezzanotte in avanti !

    Poi da segnalare l'unico episodio di gennaio, ovvero i 7 cm. caduti il 18/1 (che...fruttarono 4 mm.): a febbraio ci fu solo debole nevischio nella nottata sul 23/2, con pero' solo una leggera patina al suolo e nulla piu' !

    Poi marzo diede, almeno x quasi le prime due decadi, temperature a dir poco notevoli e la nevicata del 3/3, quando qui caddero almeno 7 cm.: poi il giorno dopo la Tmin. crollo' sino a -9.5°, pero' li' eravamo gia' in primavera....

    Insomma, inverno orribilis qui !


    starquoto zione...dicembre fu discretamente piovoso, con pioggia e neve anche a natale e s.stefano...poi dal 27 dicembre fino al 3 marzo quasi il nulla( a parte il temporale di neve del 19/1 e un paio di nevischiate a febbraio)...poi un freddo glaciale, inquinamento alle stelle, vegetazione secca e ghiacciata..uno schifo...tra l'altro ciò condizionò pesantemete la situazione in estate...insomma spero che non si ripeta...


    p.s. ho notato che la stragrande maggioranza del forum patteggia per condizioni invernali simil-siberiane...ora va bene tutto, ma queste configurazioni non dovrebbero considerarsi la normalità in inverno..va bene che si verifichino un paio di volte, poi basta....il freddo è giusto, ma dovrebbe essere un freddo nord atlantico, non siberiano...infatti penso che perturbazioni nord atlantiche accontenterebbero un po' tutte le regioni, sia sotto il profilo della neve che della pioggia

  2. #32
    Uragano L'avatar di zione
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sondrio 290 m. (SO)
    Età
    51
    Messaggi
    46,607
    Menzionato
    54 Post(s)

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    Citazione Originariamente Scritto da Zac Visualizza Messaggio
    starquoto zione...dicembre fu discretamente piovoso, con pioggia e neve anche a natale e s.stefano...poi dal 27 dicembre fino al 3 marzo quasi il nulla( a parte il temporale di neve del 19/1 e un paio di nevischiate a febbraio)...poi un freddo glaciale, inquinamento alle stelle, vegetazione secca e ghiacciata..uno schifo...tra l'altro ciò condizionò pesantemete la situazione in estate...insomma spero che non si ripeta...


    p.s. ho notato che la stragrande maggioranza del forum patteggia per condizioni invernali simil-siberiane...ora va bene tutto, ma queste configurazioni non dovrebbero considerarsi la normalità in inverno..va bene che si verifichino un paio di volte, poi basta....il freddo è giusto, ma dovrebbe essere un freddo nord atlantico, non siberiano...infatti penso che perturbazioni nord atlantiche accontenterebbero un po' tutte le regioni, sia sotto il profilo della neve che della pioggia

    Ovviamente la nevicata del tardo pomeriggio-sera di 10 cm. si riferisce a Natale, ecco ! (mi ero dimenticato di scriverlo.... )

    Riguardo il resto del tuo discorso io patteggio x un inverno con frequenti ondulazioni atlantiche, anche se queste non sempre portano la neve qui al piano !



    Fabio Pozzoni (Socio Fondatore MeteoNetwork)

    I miei dati Meteo in real time su MyMnwPro, CML e WU

    E' meglio essere ottimisti ed aver torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione Albert Einstein
    ______________________________
    Ciao Alessandro......

  3. #33
    Uragano
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli 249 mt / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    32
    Messaggi
    19,530
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    bhe, dopo un 2008 al NW così piovoso allora un 2004/05 andrebbe bene ...



    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    estremi dal 2001: -3.7 (2014) +38.1 (2007)


  4. #34
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    03/04/08
    Località
    osimo (an) 170 mt
    Età
    39
    Messaggi
    362
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    contai in tutto 18 giorni in cui caddero fiocchi dal cielo di cui solamente uno non porto accumulo altrimenti tutti gli altri almeno 1 cm me l'hanno portato...in totale 100 cm di neve a 170 mt s.l.m....(oltre i 200-250 mt l'accumulo totale ha girato intorno ai 200 cm), la maggior parte caduti in 12 ore con 50 cm, gli altri 50 cm in altre nevicate e nevicatine..cmq neve al suolo oltre i 200-250 mt da fine gennaio a fine marzo e nei punti in ombra ad aprile c'era ancora neve...

  5. #35
    Bava di vento L'avatar di Massy
    Data Registrazione
    24/01/04
    Località
    Assisi (PG)
    Messaggi
    231
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    Si parla molto di questo settembre fresco, ma anche il settembre del 2004 non si era comportato male ... e se il buongiorno si vede dal mattino, chissà se il prossimo inverno ci riproporrà le nevicate del 2005!

    La nevicata del 28 settembre 2004 sul Monte Vettore
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Inverno 2004-2005-vettore_280904.jpg  
    Gli appassionati di meteorologia sono in parte scienziati, in parte poeti.
    Gioiscono delle forme e dei colori che glorificano il tempo, si deliziano degli estremi.
    www.umbriameteo.com

  6. #36
    Burrasca L'avatar di nevoso84
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Decollatura(CZ)-765 slm
    Età
    36
    Messaggi
    5,454
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    Un inverno straordinario per le montagne calabresi fino a quote di collina, con neve fino in pianura o cmq a quote molto basse il 7 marzo quando nevicò contemporaneamente su Cosenza, Lamezia e Catanzaro.
    In Sila ha fatto metrate di neve!Rimasi scioccato quando a febbraio vidi Lorica (1300M slm, in Sila Grande) con le baite semicoperte, muri di neve ai margini delle strade e cumuli enermi ammucchiati dagli spazzaneve.
    Da sottolinerare più che le basse temperature il mix perfetto sulla mia regione di freddo e maltempo persistente durato con brevi pause da metà gannaio alla prima decade di marzo. Oltre a ciò fece un novembre piovosissimo, addirittura alluvionale in molte zone della regione, compreso Decollatura, il mio paese.
    Insomma ci fu di tutto e un pò per tutti. Per il nord ovest non fu niente ma l'Italia è molto vasta e fu un inverno memorabile sulle adriatiche (Puglia a parte), buono al centro in generale ed ottimo/eccezionale su Campania e Calabria. E poi come non ricoradare la chiusura della Salerno-Reggio Calabria e l'odissea vissuta da cenatinai di autovetture confinate sul tratto autostradale del Pollino mentre fuori imperverversava la bufera???.

  7. #37
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m
    Età
    29
    Messaggi
    34,855
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    Citazione Originariamente Scritto da Zac Visualizza Messaggio

    p.s. ho notato che la stragrande maggioranza del forum patteggia per condizioni invernali simil-siberiane...ora va bene tutto, ma queste configurazioni non dovrebbero considerarsi la normalità in inverno..va bene che si verifichino un paio di volte, poi basta....il freddo è giusto, ma dovrebbe essere un freddo nord atlantico, non siberiano...infatti penso che perturbazioni nord atlantiche accontenterebbero un po' tutte le regioni, sia sotto il profilo della neve che della pioggia
    Assolutamente non concordo.
    L'inverno con perturbazioni nord-atlantiche non è un inverno ma un autunno.
    Per carità un po' di atlantico ci può stare(tipo due settimane come l'anno scorso) visto che non abitiamo in siberia.
    Ma così come l'inverno siberiano non è normale qui in Italia non lo è nemmeno l'inverno dominato per intero o in buona parte dall'Atlantico.
    Si da il caso infatti che molte zone dell'Appennino versante adriatico-ionico ed est padano hanno medie nivometriche talora abbastanza alte che però per nulla dipendono dalle perturbazioni atlantiche tipo gennaio 2008.
    Ad esempio Modena ha 30-35 cm di neve media per inverno e di certo tali cm non hanno nulla a che spartire con l'Atlantico,ma piuttosto con situazioni rodanesche;idem per molte zone dell'Appennino poste a quote basse nel versante adriatico,dove le nevicate arrivan solo con irruzioni fredde e l'atlantico,se non cutoffante,non porta nemmeno piogge.
    E per lo stesso motivo se la norma in inverno fosse l'Atlantico tale stagione non sarebbe la più secca per il NW.

    Ovviamente io tifo per un inverno con irruzioni artico-marittime o artico-continentali ripetute dalla Valle del Rodano perchè sono la situazione da neve,anche abbondante, per il mio orticello(leggi Emilia e medio-basso Veneto)...ma con questo non intendo dire che l'inverno normale per l'Italia sia l'inverno rodanesco.

    Anche perchè personalmente penso che in inverno la norma non sia una configurazione singola.
    Nell'avatar, Beautiful e la meteo che si incontrano: il Ridge Atlantico.

  8. #38
    Uragano
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli 249 mt / Cassano D'Adda (MI)
    Età
    32
    Messaggi
    19,530
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    Citazione Originariamente Scritto da Zac Visualizza Messaggio

    p.s. ho notato che la stragrande maggioranza del forum patteggia per condizioni invernali simil-siberiane...ora va bene tutto, ma queste configurazioni non dovrebbero considerarsi la normalità in inverno..va bene che si verifichino un paio di volte, poi basta....il freddo è giusto, ma dovrebbe essere un freddo nord atlantico, non siberiano...infatti penso che perturbazioni nord atlantiche accontenterebbero un po' tutte le regioni, sia sotto il profilo della neve che della pioggia
    anche se una norma non esiste in assoluto, la media degli ultimi secoli Invernali in Europa ci dice che l'Inverno "ideale" dovrebbe vedere un alternanza di 2-3 periodi (di 5/7 giorni) con masse d'aria o Continentali (Siberiane) o al più Artico-Continentali in discesa verso il Mediterraneo impattando le Alpi con gelo al Nord (massime sottozero, minime di -10) e clima freddo e nevoso al Centro-Sud (minimo Tirrenico e poi Jonico con neve anche in pianura o bassa collina) alternati a periodi di entrate Basso Atlantiche (quindi, aria Polare-Marittima remota) con neve al Nord e clima magari piovoso ma cmq mite al Centro-Sud

    le discese Polari Marittime/Artico-Marittime sono un esclusiva degli ultimi Inverni, non che non siano capitate durante la PEG o fino a pochi decenni fa ma le configurazioni erano altre


    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!
    estremi dal 2001: -3.7 (2014) +38.1 (2007)


  9. #39
    Josh
    Ospite

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    Citazione Originariamente Scritto da Zac Visualizza Messaggio
    starquoto zione...dicembre fu discretamente piovoso, con pioggia e neve anche a natale e s.stefano...poi dal 27 dicembre fino al 3 marzo quasi il nulla( a parte il temporale di neve del 19/1 e un paio di nevischiate a febbraio)...poi un freddo glaciale, inquinamento alle stelle, vegetazione secca e ghiacciata..uno schifo...tra l'altro ciò condizionò pesantemete la situazione in estate...insomma spero che non si ripeta...


    p.s. ho notato che la stragrande maggioranza del forum patteggia per condizioni invernali simil-siberiane...ora va bene tutto, ma queste configurazioni non dovrebbero considerarsi la normalità in inverno..va bene che si verifichino un paio di volte, poi basta....il freddo è giusto, ma dovrebbe essere un freddo nord atlantico, non siberiano...infatti penso che perturbazioni nord atlantiche accontenterebbero un po' tutte le regioni, sia sotto il profilo della neve che della pioggia
    No,acconterebbero solo il nord.Le configurazioni atlantiche(anche nordatlantiche)dall'Abruzzo in giù più che la neve a quote collinari/medie non porterebbero.
    Ecco perchè ho apprezzato il 2004/05 ma il 2005/06 è stato più democratico e,in definitiva,mi è piaciuto di più del suo predecessore.E ha accontentato anche i freddofili/nivofili nordici.

  10. #40
    Saba
    Ospite

    Predefinito Re: Inverno 2004-2005

    del 2005 ricordo soprattutto le temperature rigide che si registrarono qui in puglia,dove ha nevicato decentemente...all'interno..qualche imbiancata la ricordo anche da me sul mare...ma non dimenticherò mai il pomeriggio dell8 marzo,quando mi addormentai sulla sdraio sul balcone sotto un tiepido sole primaverile,e a svegliarmi ci pensò un temporale nevoso...che ,nel giro di poco tempo,fece crollare le temperature.la notte infatti si alternaroro rovesci nevosi e forti raffiche di tramontana
    Ultima modifica di Saba; 29/09/2010 alle 21:54

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •