Pagina 83 di 83 PrimaPrima ... 3373818283
Risultati da 821 a 822 di 822
  1. #821
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    23
    Messaggi
    1,369
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Medie nivo-pluviometriche Piemonte

    Che voglia ci vuole per esaminare le serie storiche dal 1880! Veramente un lavorone che denota grande dedizione e passione, complimenti

  2. #822
    Burrasca
    Data Registrazione
    28/02/10
    Località
    Asti
    Età
    23
    Messaggi
    5,211
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Medie nivo-pluviometriche Piemonte

    Ed ecco le prime medie 1991-2020 fresche fresche per qualche località dell'Astigiano. Preciso che, avendo preso in considerazione stazioni automatiche con misure costanti ogni minuto, le temperature medie sono da intendere chiaramente come medie reali e non come valori derivati dalla classica operazione Tmin+Tmax/2.

    Considerando la rete Arpa sono tre le stazioni in provincia che hanno una serie di dati abbastanza lunga da coprire l'intero periodo considerato: Montaldo Scarampi (dal 1988), Montechiaro d'Asti e Serole Bric Puschera (dal 1989). Non a caso queste tre centraline sono collocate nei luoghi che rispecchiano i tre climi differenti che si possono trovare in provincia di Asti: Montechiaro d'Asti, il cui clima è tipicamente continentale, è da prendere come riferimento per il Monferrato di pianura, Montaldo Scarampi, dove troviamo condizioni decisamente più miti con basse escursioni termiche, rispecchia il clima del Monferrato di collina, e Serole Bric Puschera, a 765 m sul bricco più elevato dell'Astigiano, gode del clima dell'Alta Langa.

    Medie nivo-pluviometriche Piemonte-1991-2020-montechiaro-dasti.jpg

    Medie nivo-pluviometriche Piemonte-1991-2020-montaldo-scarampi.jpg

    Medie nivo-pluviometriche Piemonte-1991-2020-serole-bric-puchera.jpg

    Menzione a parte merita Castell'Alfero. La stazione è in funzione dal 1998, ma grazie alla serie di Montechiaro sono riuscito a ricostruire la media '91-20: ho ritenuto potesse essere di interesse viste le sue peculiarità microclimatiche. Facendo proprio un confronto con Montechiaro si può osservare come le differenze siano ridotte tra maggio e novembre: minime quasi identiche e massime leggermente più alte a Castell'Alfero grazie alla sua posizione su un fondovalle relativamente ampio. Ben diversa la situazione in inverno: le minime diventano molto più basse così come le massime grazie alle inversioni termiche più marcate sul fondovalle del Versa dove è ubicata la stazione. Ma il mese più estremo è marzo: media minime di -0.2°C (inferiore di 1.6°C rispetto a Montechiaro) e media massime di 15.3°C (superiore di 0.4°C a Montechiaro). Non so se ci siano altre località di pianura in grado di avere una media minime negativa in questo mese dell'anno: è questo il periodo in cui il fondovalle di Castell'Alfero riesce ad esprimere al meglio tutte le sue potenzialità. Non a caso proprio tra febbraio e marzo si misurano le escursioni termiche giornaliere più elevate: a Castell'Alfero appartiene il record a livello piemontese con 29.1°C di escursione diurna il 18/3/2005 (estremi: -2.6/+26.5°C).

    Medie nivo-pluviometriche Piemonte-1991-2020-castellalfero.jpg
    Sito sul clima del presente e del passato con un riguardo particolare ai principali eventi meteorologici ad Asti e provincia: Dati Meteo Asti

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •