Pagina 3 di 62 PrimaPrima 123451353 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 620
  1. #21
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    33
    Messaggi
    25,295
    Menzionato
    110 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Citazione Originariamente Scritto da Verkho Visualizza Messaggio
    Ottima segnalazione, Borat!

    Riporto quanto scritto dal dr. Badino in Assonet- Cavità Artificiali - Rivista Sigea -riv03
    parlando del Marguareis: "...è il maggior complesso carsico delle Alpi italiane".

    Quindi non può non esserci qualcosa di interessante in quella zona.
    Ed infatti è proprio quella zona da monitorare maggiormente
    Come ho riportato sopra e nella pagina precedente,quasi tutte le conche appartengono appunto al complesso carsico del Marguareis-Mongioie. L'unica cosa è che è un'area piuttosto vasta e abbastanza difficile da raggiungere (per molti luoghi che ho individuato ci sarebbero da fare camminate di 5-7 ore). Le cose più interessanti si trovano appunto grosso modo seguendo la linea Testa Ciaudon - Monte Marguareis - Cima delle Saline - Monte Mongioie - Pizzo d'Ormea. E' proprio qui che troviamo la Conca delle Carsene (con almeno 3 doline potenzialmente buone),il complesso di Piaggia Bella,Pian Ballaur,le Rocche Biecai,la Gola della Chiusetta e il mini-complesso Monte Rotondo-Bric di Conoia (in cui spiccano Il Profondo e un'altra dolina dalle alte potenzialità). Oltretutto si tratta di una zona (come evidenziato dal rapporto postato) caratterizzata da grotte di una certa importanza : Perdus,Cappa,Straldi, Scarasson e Marcel nella sola Conca delle Carsene,la grotta di Piaggia Bella,la Chiusetta,l'Abisso Dolly sul Mondolè,ecc.
    Lou soulei nais per tuchi

  2. #22
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    33
    Messaggi
    25,295
    Menzionato
    110 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Nonostante abbia girato abbastanza bene la Valle Gesso da anni,non sono mai andato al Rifugio Pagarì. Proprio lì nei pressi,a vedere la cartina,sembra che ci sia una conca (2606m.)



    Sembrerebbe interessante. Ho cercato un pò di foto,ma non ho trovato nulla di quella zona adiacente al rifugio.
    Lou soulei nais per tuchi

  3. #23
    Direttivo MeteoNetwork L'avatar di gabri-cn
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Mondovì (Cuneo)
    Età
    35
    Messaggi
    20,593
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Nonostante abbia girato abbastanza bene la Valle Gesso da anni,non sono mai andato al Rifugio Pagarì. Proprio lì nei pressi,a vedere la cartina,sembra che ci sia una conca (2606m.)

    Immagine


    Sembrerebbe interessante. Ho cercato un pò di foto,ma non ho trovato nulla di quella zona adiacente al rifugio.
    E non è un caso caro Walter che l'aggancio con l'Università di Pisa sia poprio nato dal Rifugio Pagarì, dove Freney aveva notato una stazione meteorologica ormai in disuso proprio di proprietà dell'Università di Pisa che aveva svolto nei decenni scorsi studi sui ghiacciai del Clapier-Gelas ed in generale sulla zona
    Mondovì Sud, quartiere dell'Altipiano. 416m s.l.m.

    Webcam in real time: http://www.meteosystem.com/webcam/mondovi/mondovi.jpg

    ...always looking at the sky...

  4. #24
    Burrasca L'avatar di Borat
    Data Registrazione
    08/06/08
    Località
    -999
    Messaggi
    5,669
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Forse non so leggere una mappa ma io di conche lì ne vedo due.



    ...e quella a destra mi sembra profonda almeno una cinquantina di metri (quella con fondo a 2402 metri). Non deve avere un gran sky-view factor a nord, ma potrebbe andare bene lo stesso.

  5. #25
    Uragano L'avatar di Freney17
    Data Registrazione
    31/05/03
    Località
    Tetto Caban (Valle Pesio)
    Età
    33
    Messaggi
    30,902
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Citazione Originariamente Scritto da Borat Visualizza Messaggio
    Forse non so leggere una mappa ma io di conche lì ne vedo due.

    Immagine


    ...e quella a destra mi sembra profonda almeno una cinquantina di metri (quella con fondo a 2402 metri). Non deve avere un gran sky-view factor a nord, ma potrebbe andare bene lo stesso.

    Conosco bene quella zona... anche se tra le due conosco meglio quella di sinistra dove del resto è ancora presente sotto ingenti coltri detritiche il ghiacciaio

    rickynibi forse saprebbe dire qualcosa di meglio a riguardo del ghiacciaio
    IDUEVAGAMONDI
    Viviamo in montagna, unici residenti di una borgata in Valle Pesio a 900m
    Seguici su instagram, facebook e youtube come IDUEVAGAMONDI





  6. #26
    Bava di vento L'avatar di Verkho
    Data Registrazione
    17/04/09
    Località
    Ponte nelle Alpi (BL
    Età
    59
    Messaggi
    73
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Interessanti le due conche nei pressi del Rifugio Pagarì, soprattutto per la notevole l'altitudine. Temo però che i lunghi pendii a Sud e a Sud-Ovest, segnati nella cartina come ghiaioni, inneschino i flussi di versante notturni (le famose "valanghe di aria fredda"). Se riuscite a calcolarne la pendenza e se questa supera abbondantemente i 20° state pur sicuri che tali pendii scaricano queste "valanghe" e disturbano il raffreddamento.

    Qui sotto, sulla sinistra, c'è un'immagine trovata in rete (fonte www.gambeinspalla.org) della conca più vicina al rifugio e sotto due immagini di una dolina dolomitica (Lech Dlacé) con fondo a 2830 m e con caratteristiche morfometriche simili. Un suo monitoraggio ha portato a scoprire che era continuamente disturbata dai venti interni (innescati dai ripidi pendii con ghiaione) ed esterni (a quasi 3000 m la zona è molto esposta ai venti sinottici) ed è stata abbandonata.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Zone e conche fredde cuneesi-rifugio-pagari-gambeinspalla.org.jpg   Zone e conche fredde cuneesi-p1000046.jpg   Zone e conche fredde cuneesi-p1000493.jpg  

  7. #27
    Uragano L'avatar di Freney17
    Data Registrazione
    31/05/03
    Località
    Tetto Caban (Valle Pesio)
    Età
    33
    Messaggi
    30,902
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Citazione Originariamente Scritto da Verkho Visualizza Messaggio
    Interessanti le due conche nei pressi del Rifugio Pagarì, soprattutto per la notevole l'altitudine. Temo però che i lunghi pendii a Sud e a Sud-Ovest, segnati nella cartina come ghiaioni, inneschino i flussi di versante notturni (le famose "valanghe di aria fredda"). Se riuscite a calcolarne la pendenza e se questa supera abbondantemente i 20° state pur sicuri che tali pendii scaricano queste "valanghe" e disturbano il raffreddamento.

    Qui sotto, sulla sinistra, c'è un'immagine trovata in rete (fonte www.gambeinspalla.org) della conca più vicina al rifugio e sotto due immagini di una dolina dolomitica (Lech Dlacé) con fondo a 2830 m e con caratteristiche morfometriche simili. Un suo monitoraggio ha portato a scoprire che era continuamente disturbata dai venti interni (innescati dai ripidi pendii con ghiaione) ed esterni (a quasi 3000 m la zona è molto esposta ai venti sinottici) ed è stata abbandonata.
    Ne abbiam parlato ieri sera... ed avevo anche io portato avanta l'ipotesi di disturbi eolici notturni a causa della loro dislocazione troppo a ridosso della Maledia e del Clapier... e sarebbero pareti di 400-450m di dislivello proprio sopra la conca Mentre sembrerebbe miglior dislocata l'altra conca a E del rifugio... Bisognerà analizzare attentamente il luogo...


    ps: ma se si decidesse di provare ugualmente in quella conca... consigli per evitar che il termometro sparisca sotto diverse metrate di neve????So che succede spesso che il Rifugio risulti sommerso da novembre ad aprile... tanto che l'apertura è sempre dal 15 giugno in avanti...
    Ecco una foto del rifugio
    IDUEVAGAMONDI
    Viviamo in montagna, unici residenti di una borgata in Valle Pesio a 900m
    Seguici su instagram, facebook e youtube come IDUEVAGAMONDI





  8. #28
    Bava di vento L'avatar di Verkho
    Data Registrazione
    17/04/09
    Località
    Ponte nelle Alpi (BL
    Età
    59
    Messaggi
    73
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Citazione Originariamente Scritto da Freney17 Visualizza Messaggio
    Ne abbiam parlato ieri sera... ed avevo anche io portato avanta l'ipotesi di disturbi eolici notturni a causa della loro dislocazione troppo a ridosso della Maledia e del Clapier... e sarebbero pareti di 400-450m di dislivello proprio sopra la conca Mentre sembrerebbe miglior dislocata l'altra conca a E del rifugio... Bisognerà analizzare attentamente il luogo...

    ps: ma se si decidesse di provare ugualmente in quella conca... consigli per evitar che il termometro sparisca sotto diverse metrate di neve????So che succede spesso che il Rifugio risulti sommerso da novembre ad aprile... tanto che l'apertura è sempre dal 15 giugno in avanti...
    Ho provato a calcolare le pendenze di quei pendii coperti dai ghiaioni:
    quello a Sud-Ovest della conca vicino al rifugio ha una pendenza media di 26° circa (addirittura 29° quel ramo di ghiaione che va verso Nord-Ovest), mentre quello a Sud dell'altra conca ha una pendenza media di 25°.
    Mi è difficile giudicare senza vedere di persona le due depressioni, ma molto probabilmente, in inverno, con la neve che ricoprirà il terreno e che offrirà un bel "piano di scivolamento", lo strato di aria fredda a contatto con la neve, raggiunta una massa critica, si staccherà e finirà sul fondo di ciascuna dolina (e questo succederà più volte durante le ore notturne, disturbando il raffreddamento delle conche). Non voglio dissuadervi dall'intenzione di fare il monitoraggio, ma tenetene conto, considerando i problemi che avrete per raggiungere la zona e per mantenere lo strumento fuori dalla neve (in pratica non so se ne vale davvero la pena).
    Per quanto riguarda l'installazione ed il rischio che lo strumento venga sepolto dalla neve, diciamo che in effetti è un problema. Non lo sarebbe se la zona fosse facilmente accessibile, visto che potreste salire 1-2 volte durante l'inverno e allunghereste il palo (formato inizialmente da due pali da 2 m, sormontati per mezzo metro).
    Io consiglio di provare a monitorare una o entrambe le conche per un periodo limitato (un mese fra ottobre e novembre) durante il quale c'è un po' di neve al suolo (necessaria per creare raffreddamenti ed eventuali distacchi di valanghe simili a quelli dell'inverno). C'è il rischio, però, che poi arrivi una nevicata abbondante e non riuscite più a recuperare il termometro (anche per questo motivo vi conviene usare, per questa prima fase, dei semplici termometri a mercurio a minima e massima).

  9. #29
    Burrasca L'avatar di Borat
    Data Registrazione
    08/06/08
    Località
    -999
    Messaggi
    5,669
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Insomma possiamo suggerire che se una dolina ha morfologia simile all'interno di un water, allora i versanti sono troppo ripidi ed è probabile che non vada bene?

  10. #30
    Bava di vento L'avatar di Verkho
    Data Registrazione
    17/04/09
    Località
    Ponte nelle Alpi (BL
    Età
    59
    Messaggi
    73
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Zone e conche fredde cuneesi

    Citazione Originariamente Scritto da Borat Visualizza Messaggio
    Insomma possiamo suggerire che se una dolina ha morfologia simile all'interno di un water, allora i versanti sono troppo ripidi ed è probabile che non vada bene?
    Proprio così
    In effetti, come avrete capito, non basta avere un "buco" qualsiasi per trovare pienamente manifestato il particolare microclima delle doline. Ci sono molti fattori da considerare e non è proprio così facile, come pensa qualcuno, trovare la conca giusta.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •