Pagina 81 di 112 PrimaPrima ... 3171798081828391 ... UltimaUltima
Risultati da 801 a 810 di 1120
  1. #801
    Bava di vento L'avatar di Luca81
    Data Registrazione
    21/03/07
    Località
    Arezzo
    Età
    39
    Messaggi
    222
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Citazione Originariamente Scritto da berserker Visualizza Messaggio
    Ora attendiamo che esca il sole per mostrare a tutti l'incredibile paesaggio. Faccio anche un appello ai valligiani e turisti in zona, perché condividano con noi qualche scatto.
    Da Giovedì sarò a Courmayeur. Spero che venga riaperta la Val Ferret per godere della sua meraviglia ma non so se sarà fattibile...
    In ogni caso non mancherò di postare qualche scatto.

  2. #802
    Vento moderato L'avatar di cornobianco
    Data Registrazione
    21/01/03
    Località
    Lugano (Svizzera)
    Messaggi
    1,164
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Citazione Originariamente Scritto da berserker Visualizza Messaggio
    Volge ormai al termine questa fase perturbata, la più intensa degli ultimi anni di sicuro, che va a chiudere un mese eccezionale in termini precipitativi.

    I risultati sono gli occhi di tutti. Per questa estate, se non avremo una stagione eccessivamente calda, già possiamo aspettarci bilanci di massa forse positivi (forse, 2008/2009 docet...)

    Ora attendiamo che esca il sole per mostrare a tutti l'incredibile paesaggio. Faccio anche un appello ai valligiani e turisti in zona, perché condividano con noi qualche scatto.

    Viva la VdA!
    Siamo tutti contenti di questa importante nevicata alle quote medio-alte, e ci auguriamo che questa non porti danni significativi (mi riferisco alle valanghe che scenderanno anche nelle prossime ore).

    Da qui però ad ipotizzare che questi due metri di neve creino le condizioni per un bilancio di massa positivo per i ghiacciai ce ne passa.....

    Teniamo presente i fino a qualche giorno fa i ghiacciai di Piemonte e Valle d'Aosta si presentavano in condizioni pietose, come io stesso ho segnalato e documentato nelle pagine precedenti di questa discussione.
    La nevicata di questi ultimi giorni può dunque considerarsi un evento anomalo e quasi eccezionale in gennaio per quanto è successo tra i 1500 e i 2500 metri, ma più sopra siamo a malapena rientrati nella normalità stagionale.

    In poche parole, questo evento perturbato è ottimo e ne siamo felici, ma per quanto riguarda il bilancio di massa fa appena il solletico (e forse nemmeno quello) al GW che da anni sta devastando i nostri ghiacciai.


    Cornobianco

  3. #803
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon VdA 1350mt
    Età
    38
    Messaggi
    6,840
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Citazione Originariamente Scritto da Luca02 Visualizza Messaggio
    Vic sarà arrabbiatissimo che da lui ha piovuto per buona parte dell’evento
    Luca non è questione di essere arrabbiati o meno, ma per me questo è stato uno dei eventi tra i più deludenti degli ultimi decenni viste le sue potenzialità non sfruttate a causa di qualche grado in più (per la media e bassa quota)... tra l'altro sono potenzialità che si verificano mediamente una volta ogni 10 anni (l'ultima sciroccata di questo spessore in inverno è di ben 9 anni fa, metà dicembre 2008... nel 2013/2014 ha fatto si degli eventi notevoli ma comunque decisamente meno intensi di questo (considerando i singoli eventi)...
    Tra l'altro, come dicevo in post precedenti, non ho mai visto diluviare cosi tanto in questo periodo (per giunta poi su un manto nevoso che era già consistente), bisogna tornare indietro negli anni 90...
    Caspita non siamo ai primi di novembre o a fine marzo (quando sarebbe stato normalissimo) ma a gennaio...
    tra l'altro anche per la pianura è lo stesso, con un buon cuscinetto freddo (che a gennaio poteva starci) avrebbe fatto un evento nevoso di altri tempi anche in basso..
    Voltiamo pagina va, evento terminato... ora almeno torna un po' di stabilità.... ce nè bisogno
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Saint-Christophe (AO) 550 mt

  4. #804
    Vento forte L'avatar di Luca02
    Data Registrazione
    21/02/11
    Località
    Asti
    Età
    24
    Messaggi
    4,140
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Chamois con 1 metro e mezzo al suolo, credo quasi 2 al lago e 2.5/3 a 2500 m... foto del paese




    Dati meteo Asti formato Open: http://www.datimeteoasti.it/open-data/

  5. #805
    Brezza tesa L'avatar di Matteo84
    Data Registrazione
    21/12/13
    Località
    Alessandria
    Età
    36
    Messaggi
    550
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Citazione Originariamente Scritto da meteo_vda_82 Visualizza Messaggio
    Luca non è questione di essere arrabbiati o meno, ma per me questo è stato uno dei eventi tra i più deludenti degli ultimi decenni viste le sue potenzialità non sfruttate a causa di qualche grado in più (per la media e bassa quota)... tra l'altro sono potenzialità che si verificano mediamente una volta ogni 10 anni (l'ultima sciroccata di questo spessore in inverno è di ben 9 anni fa, metà dicembre 2008... nel 2013/2014 ha fatto si degli eventi notevoli ma comunque decisamente meno intensi di questo (considerando i singoli eventi)...
    Tra l'altro, come dicevo in post precedenti, non ho mai visto diluviare cosi tanto in questo periodo (per giunta poi su un manto nevoso che era già consistente), bisogna tornare indietro negli anni 90...
    Caspita non siamo ai primi di novembre o a fine marzo (quando sarebbe stato normalissimo) ma a gennaio...
    tra l'altro anche per la pianura è lo stesso, con un buon cuscinetto freddo (che a gennaio poteva starci) avrebbe fatto un evento nevoso di altri tempi anche in basso..
    Voltiamo pagina va, evento terminato... ora almeno torna un po' di stabilità.... ce nè bisogno
    capisco la delusione noi che abitiamo in pianura siamo abituati a queste cose...
    purtroppo la mancanza di cuscino ha fatto sì che nevicasse da quote medio alte... c’è anche da dire che peró come evento rimarrà nella storia!!!

    vic da te quanti mm sono caduti?

  6. #806
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    32
    Messaggi
    24,123
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Citazione Originariamente Scritto da cornobianco Visualizza Messaggio
    Siamo tutti contenti di questa importante nevicata alle quote medio-alte, e ci auguriamo che questa non porti danni significativi (mi riferisco alle valanghe che scenderanno anche nelle prossime ore).

    Da qui però ad ipotizzare che questi due metri di neve creino le condizioni per un bilancio di massa positivo per i ghiacciai ce ne passa.....

    Teniamo presente i fino a qualche giorno fa i ghiacciai di Piemonte e Valle d'Aosta si presentavano in condizioni pietose, come io stesso ho segnalato e documentato nelle pagine precedenti di questa discussione.
    La nevicata di questi ultimi giorni può dunque considerarsi un evento anomalo e quasi eccezionale in gennaio per quanto è successo tra i 1500 e i 2500 metri, ma più sopra siamo a malapena rientrati nella normalità stagionale.

    In poche parole, questo evento perturbato è ottimo e ne siamo felici, ma per quanto riguarda il bilancio di massa fa appena il solletico (e forse nemmeno quello) al GW che da anni sta devastando i nostri ghiacciai.


    Cornobianco
    Perdonate l'invasione: concordo al 100% con questo intervento.
    Nella stagione di accumulo possono anche cadere 30 metri di neve, ma se la primavera e soprattutto l'estate sono bollenti non c'è niente da fare: si fonde tutto.
    Non a caso le montagne giapponesi di Hokkaido, che sono tra i posti più nevosi al mondo, non hanno ghiacciai. Eppure da ottobre ad aprile di neve ne cade a decametri, ma non serve a nulla, tutta la neve fonderà.
    Per un bilancio di massa positivo l'inverno conta relativamente poco, contano le precipitazioni autunnali e primaverili e soprattutto un'estate fresca, è fondamentale. Un'estate in cui possa tranquillamente nevicare almeno a 2800-3000 metri, senza le classiche ondate di calore devastanti con zero termico over 4000 per giorni e giorni. E se ci deve essere un'ondata di calore, dovrebbe avvenire nel periodo meno dannoso possibile, ossia la terza decade di luglio. Se l'ondata di calore è anticipata (giugno) fonderà gran parte della neve sui ghiacciai, che rimarranno scoperti per i due mesi estivi successivi; se avviene dopo (agosto) è dannosa perché va ad intaccare direttamente già il ghiacciaio, che è già scoperto per la fusione dei due mesi precedenti.
    Per questo direi che nevichi pure a volontà e che copra i ghiacciai il più possibile, però per il loro mantenimento il comportamento della stagione calda è fondamentale..
    Lou soulei nais per tuchi

  7. #807
    Brezza tesa L'avatar di Fenomeno83
    Data Registrazione
    29/11/17
    Località
    Roccavione
    Età
    37
    Messaggi
    599
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Ciao ragazzi! Che partenza questo gennaio!

    In questi 4 giorni di pioggia solo in bassa Valle sono caduti 135 mm di pioggia (basandomi sul pluvio di Donnas-Clapey del sito CF Valle D'Aosta). In totale da inizio anno sono caduti 145,4 mm davvero incredibile considerando che gennaio è uno tra i mesi più secchi in generale. E quanta neve in montagna da paura, che inverno fantastico ci voleva proprio, ne avremo per un pò speuma non fonda troppo in fretta per i nostri ghiacciai con l'arrivo poi del caldo! In più tra il 10 e l'11 dicembre 2017 ho visto 15 cm di neve a Pont-Saint-Martin cosa che non si verificava da un pò di anni e ne sono davvero felice!

    Buona serata a tutti!

  8. #808
    Vento fresco
    Data Registrazione
    09/07/09
    Località
    Cave (RM), 432m
    Messaggi
    2,162
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Citazione Originariamente Scritto da cornobianco Visualizza Messaggio
    Siamo tutti contenti di questa importante nevicata alle quote medio-alte, e ci auguriamo che questa non porti danni significativi (mi riferisco alle valanghe che scenderanno anche nelle prossime ore).

    Da qui però ad ipotizzare che questi due metri di neve creino le condizioni per un bilancio di massa positivo per i ghiacciai ce ne passa.....

    Teniamo presente i fino a qualche giorno fa i ghiacciai di Piemonte e Valle d'Aosta si presentavano in condizioni pietose, come io stesso ho segnalato e documentato nelle pagine precedenti di questa discussione.
    La nevicata di questi ultimi giorni può dunque considerarsi un evento anomalo e quasi eccezionale in gennaio per quanto è successo tra i 1500 e i 2500 metri, ma più sopra siamo a malapena rientrati nella normalità stagionale.

    In poche parole, questo evento perturbato è ottimo e ne siamo felici, ma per quanto riguarda il bilancio di massa fa appena il solletico (e forse nemmeno quello) al GW che da anni sta devastando i nostri ghiacciai.


    Cornobianco
    Be' ma questo peggioramento eccezionale va a coronamento di un periodo molto nevoso, come già anticipato. Se si guardano i totali mensili di questa regione si parla di accumuli che appianano anche il deficit autunnale.
    Non è vero che fino a qualche giorno fa i ghiacciai valdostani stessero in condizioni pietose dato che le nevicate copiose sono cominciate intorno l'8 dicembre. In altre parole: in altri anni, anche recenti, le condizioni erano ben peggiori e davvero pietose. Se prendiamo la zona del Bianco o il Rutor, credo che qualcuno del luogo possa confermare che siamo in condizioni di innevamento egregie, migliori di quelle medie del periodo.

    La mia considerazione quindi si basa non solo sull'entità di questa perturbazione straordinaria, ci mancherebbe, ma confida anche sul fatto che siamo a malapena al 9 gennaio e che le carte in prospettiva disegnano scenari interessanti. La stagione di accumulo non può essere finita qui ma oggi abbiamo messo un tassello importante per concluderla nel migliore dei modi.

    Poi è ovvio, e l'ho anche specificato: se l'estate non sarà clemente, a poco sarà valso il tutto. Contro un luglio 2015 o un giugno 2003 o un agosto 2017 si può ben poco, basta vedere l'entità dell'ablazione nelle stagioni più toste.

    Infine, dato che sembra sia trapelato questo messaggio dal mio post, vorrei solo specificare che non credo affatto che i due metri di neve caduti tra ieri e oggi possano ribaltare il trend negativo innescatosi nelle ultime due decadi. Sarebbe da sciocchi anche solo sospettarlo.

  9. #809
    Vento forte L'avatar di brenva'20
    Data Registrazione
    23/07/08
    Località
    Courmayeur AO
    Età
    28
    Messaggi
    3,699
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Confermo cosa dice Flavio...per l'W vda oltre i 2000 c'è davvero tanta neve...
    André

  10. #810
    Vento moderato L'avatar di cornobianco
    Data Registrazione
    21/01/03
    Località
    Lugano (Svizzera)
    Messaggi
    1,164
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Valle d'Aosta - inverno 2017/2018

    Citazione Originariamente Scritto da berserker Visualizza Messaggio
    Non è vero che fino a qualche giorno fa i ghiacciai valdostani stessero in condizioni pietose dato che le nevicate copiose sono cominciate intorno l'8 dicembre. In altre parole: in altri anni, anche recenti, le condizioni erano ben peggiori e davvero pietose. Se prendiamo la zona del Bianco o il Rutor, credo che qualcuno del luogo possa confermare che siamo in condizioni di innevamento egregie, migliori di quelle medie del periodo.
    Non mi esprimo sui ghiacciai in zona Bianco, ma così erano messi i ghiacciai del Monte Rosa 3 giorni fa (!!), dopo i famosi due metri di neve a Cervinia che però alle alte quote sono stati spazzati via completamente dal vento. Chi vuole può verificare guardando lo storico delle webcam Panomax del Plateau Rosa, che mostrano il ghiacciaio completamente pelato e sotto Cervinia paese con due metri di neve.
    Questa è purtroppo la realtà dei fatti.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Valle d'Aosta - inverno 2017/2018-ba6731c8-02ec-437d-a87a-8d3900f6ef16.jpeg   Valle d'Aosta - inverno 2017/2018-495c0d81-fef5-4e90-9680-377c01af409e.jpeg  

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •