Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Vento forte L'avatar di Corry
    Data Registrazione
    24/11/04
    Località
    Ronago (CO)
    Età
    45
    Messaggi
    4,297
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Cambiamenti climatici in Svizzera

    "Io ho paura solo di due cose: di Dio e della morte. Tutto il resto sono cazzate. La prossima volta passala a me"
    Ron Artest (Gennaro Gattuso, 7/5/2019)

  2. #2
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,712
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Cambiamenti climatici in Svizzera

    Con @Perlecano parliamo spesso di questo: Record caldi sempre piu frequenti - MeteoSvizzera

    Dopo lo scioglimento dei ghiacciai è la prima cosa che ho notato in merito al riscaldamento climatico della Svizzera.


    Stazione Davis Vantage Pro 2 -> Dati live su altre piattaforme

  3. #3
    Vento fresco L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Glarus Nord
    Età
    40
    Messaggi
    2,899
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Cambiamenti climatici in Svizzera

    Basta prendere questo inverno. Dopo un 2018 che non ha bisogno di commenti, qui a Glarona abbiamo avuto un dicembre a +3 dalla 61-90, un gennaio in linea con la 61-90, un febbraio che sta andando come vediamo. Riguardo alla neve, è caduta praticamente tutta a gennaio. Ma non ovunque.... Se ad esempio la Svizzera orientale e il pendio nord alpino ne hanno fatto scorpacciate, l altopiano è rimasto a guardare... Lucerna e Zurigo ad esempio hanno raccolto solo 20-25 cm totali.... Posti che nella 61-90 superavano i 100 cm di media.
    La cosa bella è che qui se ne può parlare tranquillamente di questo cambiamento.... senza rischiare di essere presi per nostalgici, o catastrofisti.... Qui chiunque dei locali lo dice che „prima si che nevicava“, che „anche solo 20 anni fa era diverso“, che „adesso piove e prima nevicava“, che „prima l estate non era calda come adesso“.
    A quanto pare, qui il negazionismo è poco di moda.... Forse perché il cambiamento è più tangibile. Voglio dire, quando eri abituato a sciare sul prato dietro casa a 450 m di quota, e adesso è normale che a dicembre il Säntis è marrone, quando arrivavi alla base del ghiacciaio a 10 minuti dal parcheggio della macchina, e adesso ci sono pareti rocciose e precipizi franosi insuperabili, quando l estate ti fai un mese a 30-35 gradi, è così evidente la differenza che negarla sarebbe semplicemente non realistico.
    Poi c’è meteosvizzera, con il suo archivio impeccabile e rete di monitoraggio capillare e di prima classe. Di fronte ai numeri, le chiacchiere svaniscono.
    C’è stato uno step climatico. Punto. E qui in Svizzera si è sentito parecchio.

  4. #4
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    20
    Messaggi
    2,712
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Cambiamenti climatici in Svizzera

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Basta prendere questo inverno. Dopo un 2018 che non ha bisogno di commenti, qui a Glarona abbiamo avuto un dicembre a +3 dalla 61-90, un gennaio in linea con la 61-90, un febbraio che sta andando come vediamo. Riguardo alla neve, è caduta praticamente tutta a gennaio. Ma non ovunque.... Se ad esempio la Svizzera orientale e il pendio nord alpino ne hanno fatto scorpacciate, l altopiano è rimasto a guardare... Lucerna e Zurigo ad esempio hanno raccolto solo 20-25 cm totali.... Posti che nella 61-90 superavano i 100 cm di media.
    La cosa bella è che qui se ne può parlare tranquillamente di questo cambiamento.... senza rischiare di essere presi per nostalgici, o catastrofisti.... Qui chiunque dei locali lo dice che „prima si che nevicava“, che „anche solo 20 anni fa era diverso“, che „adesso piove e prima nevicava“, che „prima l estate non era calda come adesso“.
    A quanto pare, qui il negazionismo è poco di moda.... Forse perché il cambiamento è più tangibile. Voglio dire, quando eri abituato a sciare sul prato dietro casa a 450 m di quota, e adesso è normale che a dicembre il Säntis è marrone, quando arrivavi alla base del ghiacciaio a 10 minuti dal parcheggio della macchina, e adesso ci sono pareti rocciose e precipizi franosi insuperabili, quando l estate ti fai un mese a 30-35 gradi, è così evidente la differenza che negarla sarebbe semplicemente non realistico.
    Poi c’è meteosvizzera, con il suo archivio impeccabile e rete di monitoraggio capillare e di prima classe. Di fronte ai numeri, le chiacchiere svaniscono.
    C’è stato uno step climatico. Punto. E qui in Svizzera si è sentito parecchio.
    Complimenti per l'analisi.

    Anche in Ticino sottosotto la gente sa che il clima sta cambiando. Hai centrato un bel punto, qua la pratica dello sci alpino è calata, alcuni piccoli impianti hanno chiuso da tempo e una volta riuscivano a battere le piste anche senza cannoni da neve. In Ticino i grandi ghiacciai sono pochi, ma una volta erano noti parecchi nivai perenni, o ghiacciai piccoli che progressivamente stanno sparendo del tutto.

    Per il resto le stazioni di misura ci dicono che il clima si è riscaldato.

    Invece sul fatto che un inverno nevica tanto o poco è questione di configurazioni, anche se tendenzialmente si diceva che le fasi di NAO+ sono aumentate da qualche decennio e dunque meno dinamismo invernale e più anticicloni soprattutto al sud delle Alpi.

    Inviato dal mio S61 utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Vento fresco L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Glarus Nord
    Età
    40
    Messaggi
    2,899
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Cambiamenti climatici in Svizzera

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Complimenti per l'analisi.

    Anche in Ticino sottosotto la gente sa che il clima sta cambiando. Hai centrato un bel punto, qua la pratica dello sci alpino è calata, alcuni piccoli impianti hanno chiuso da tempo e una volta riuscivano a battere le piste anche senza cannoni da neve. In Ticino i grandi ghiacciai sono pochi, ma una volta erano noti parecchi nivai perenni, o ghiacciai piccoli che progressivamente stanno sparendo del tutto.

    Per il resto le stazioni di misura ci dicono che il clima si è riscaldato.

    Invece sul fatto che un inverno nevica tanto o poco è questione di configurazioni, anche se tendenzialmente si diceva che le fasi di NAO+ sono aumentate da qualche decennio e dunque meno dinamismo invernale e più anticicloni soprattutto al sud delle Alpi.

    Inviato dal mio S61 utilizzando Tapatalk
    Si, il fattore socio-culturale qui in Svizzera credo conti molto nel creare una consapevolezza diffusa dell avvenuto cambiamento climatico. Fin da appena arrivato qui ho subito notato la forte attenzione, e legame, della gente all ambiente circostante (e vorrei vedere...). Cosa che in inverno si manifesta principalmente come amore per la neve. Alla gente qui piace. Lo testimoniano gli innumerevoli impianti da sci, di discesa, fondo, slittino, presenti ovunque. Alcuni minuscoli, artigianali e probabilmente addirittura privati... Quando nevica le strade si riempiono di gente che esce per camminare sotto la neve, nelle scuole portano i bambini a sciare con gli slittini per tutto il giorno (praticamente fino a che c’è neve i bambini non stanno in classe Cambiamenti climatici in Svizzera). Altro che le chiusure e il panico collettivo... Da fine novembre tutti si preparano per la neve, con i paletti arancioni lungo tutte le strade, le pale davanti a ogni portone, sci e slittini pronti all uso.
    Va da se che se la dama bianca non arriva puntuale come al solito, tutti se ne accorgono. E se questa puntualità inizia a venir meno con frequenza, tutti se ne accorgono, perché ha un impatto diretto sulla quotidianità di ciascuno.
    Quando viene fuori il discorso, vedo nei locali un sincero dispiacere quando commentano questi inverni più brevi e meno severi.... quasi a volersi scusare per non poter mostrare al meglio quella che evidentemente rappresenta per loro un biglietto da visita...

  6. #6
    Vento forte L'avatar di Corry
    Data Registrazione
    24/11/04
    Località
    Ronago (CO)
    Età
    45
    Messaggi
    4,297
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Cambiamenti climatici in Svizzera

    Non è la Svizzera è la gente di montagna che è più sensibile ai cambiamenti e in generale più attenta alla meteorologia e al clima.
    Ovviamente chi passa le sue giornate in ufficio con l’aria condizionata non si accorge se fuori fa +40 e se piove o peggio nevica è solo un fastidio perché il traffico aumenta.
    Chi vive all’aria aperta se ne rende conto eccome, soprattutto se in mezzo ai monti. Io frequento la Valchiavenna da 25 anni e faccio notare sempre a chi va per la prima volta a sciare in ValdiLei, a 3’000 metri, il cartello, credo messo alla fine degli anni 70, che recita “neve invernale fino a giugno”. Ebbene adesso è ormai rarità sciare fino a Pasqua, solo quando è bassa...

    Nota a margine, oggi è spuntato il primo crocus nel mio giardino. Quando ero piccolo fiorivano sempre dopo la metà di marzo.
    "Io ho paura solo di due cose: di Dio e della morte. Tutto il resto sono cazzate. La prossima volta passala a me"
    Ron Artest (Gennaro Gattuso, 7/5/2019)

  7. #7
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,701
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Cambiamenti climatici in Svizzera

    Ebbene sì, triste realtà.
    Purtroppo qui non c'è alcuna consapevolezza climatica, e le persone sono felicissime quando non piove e non nevica.
    Un inverno come questo per amici/conoscenti/parenti è stato fantastico, sempre sole e mai freddo, fosse per loro lo dovrebbe ripetere sempre.

    Venendo ai dati, purtroppo riguardo il riscaldamento il Piemonte sta andando a braccetto con la Svizzera.
    Non ho in mano serie storiche, ma confronto decenni vicini: Anni Novanta, Anni Duemila, Anni Dieci.

    Questo è quello che sta accadendo, confronto tra decenni: scarto dei Duemila rispetto ai Novanta, scarto dei Dieci rispetto ai Duemila e a destra lo scostamento totale.
    Stazione di Boves (575m.), in pianura, dell'Arpa Piemonte, presso la pedemontana meridionale a 6km da Cuneo.

    Riscaldamento mensile
    Cambiamenti climatici in Svizzera-cattura01.jpg

    L'unico mese ad aver subito un tenue raffreddamento è Febbraio, mentre Marzo è rimasto stabile. Gennaio e Maggio mostrano un riscaldamento "blando", cioè inferiore al grado, che potrebbe essere una normale fluttuazione decennale (infatti vediamo che nei due decenni hanno sia segno positivo sia negativo). Tutti gli altri mesi hanno avuto un riscaldamento deciso (superiore a 1°C) e Aprile e Settembre hanno addirittura guadagnato 2°C.

    Mettendo insieme i pezzi, questo il riscaldamento stagionale:
    Cambiamenti climatici in Svizzera-cattura03.jpg

    L'unica stagione che mostra un'aumento contenuto è l'inverno (trainato da Febbraio), aumento di 1,1°C invece per la primavera e aumento superiore a 1,5° per l'estate e l'autunno: quest'ultima stagione è infatti quella che si è scaldata di più.

    Riguardo le precipitazioni, è un discorso un pochino più complesso, perchè storicamente qui si hanno continue variazioni tra decenni secchi e decenni piovosi, per cui tirare fuori un trend è impossibile. Ho analizzato i dati storici di Cuneo (i dati di pioggia partono dagli anni Venti) e come accennavo non ci sono trend definitivi, solo variazioni: Anni '20 nella norma, anni '30 piovosi, anni '40 nella norma, anni '50 piovosi, anni '60 secchi, anni '70 molto piovosi, anni '80 secchi, anni '90 nella norma, anni 2000 secchi, anni '10 attualmente piovosi. Per cui, per Boves, mi limito ad evidenziare cosa è cambiato dagli anni Novanta ad oggi, anche se, come detto, non prendiamolo per un trend, perchè non lo è.

    Confronto mensile:
    Cambiamenti climatici in Svizzera-cattura02.jpg

    In totale vediamo che i mesi di Aprile, Settembre ed Ottobre hanno perso diversi mm, sono diventati più secchi, mentre Febbraio, Marzo e Novembre sono diventati più piovosi. Gli altri mesi sostanzialmente mostrano variazioni minime.

    Confronto stagionale:
    Cambiamenti climatici in Svizzera-cattura04.jpg

    Per farla breve anche qui, come in Svizzera, l'inverno è diventato (per il momento eh) più piovoso, mentre le altre stagioni nel loro complesso non mostrano variazioni significative.
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •