Pagina 24 di 28 PrimaPrima ... 142223242526 ... UltimaUltima
Risultati da 231 a 240 di 280
  1. #231
    Tempesta violenta L'avatar di Kallo78
    Data Registrazione
    09/12/11
    Località
    Rimini
    Età
    41
    Messaggi
    13,507
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Da qualche parte bisogna partire. I giovani sono l'unica speranza. Io personalmente sono contento di quanto successo ieri. Vi dirò che mi sono pure emozionato a vedere tanta gente mobilitata per il clima. Che sia la prima di una lunga serie.

  2. #232
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    40
    Messaggi
    10,616
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Citazione Originariamente Scritto da teho Visualizza Messaggio
    Probabile punto di non ritorno superato?

    Oppure x rimediare bloccare tutto e tornare all' età della pietra?

    Dura saperlo

    Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk
    Non saprei. Nessuno può saperlo.
    Innanzitutto all'aumento di temperatura si è associato anche un cambio drastico nelle configurazioni (è stato il GW a provocarlo? altra domandona) e temo sia dura ripristinare il tutto anche se per assurdo venissero annientate le emissioni di gas serra.
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  3. #233
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    40
    Messaggi
    10,616
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    E poi ragazzi distinguiamo quando si parla di rispetto dell'ambiente e mutamenti climatici.
    Le due cose possono essere collegate ma in un rapporto non sempre cosi automatico e semplice.
    Se no salta fuori (come già sentito) che se facciamo la differenziata arrestiamo il GW
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  4. #234
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    23
    Messaggi
    15,879
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    Non saprei. Nessuno può saperlo.
    Innanzitutto all'aumento di temperatura si è associato anche un cambio drastico nelle configurazioni (è stato il GW a provocarlo? altra domandona) e temo sia dura ripristinare il tutto anche se per assurdo venissero annientate le emissioni di gas serra.
    Ma infatti non si tratta di "ripristinare" e nemmeno di fermare così come è ora, ma semplicemente di evitare che la situazione peggiori eccessivamente.

    Anche con il massimo sforzo per diminuire le emissioni (dimezzarle in 15 anni e azzerarle entro il 2050) un altro mezzo grado a livello globale lo si prenderebbe con tutte le conseguenze del caso.
    Massima: +38,7°C 23/7/2009 e 8/8/2013
    Minima: -8,3°C 21/12/2009
    Neve: 2008=1.0cm 2009=6.5cm 2010=74.0cm 2011=1.5cm 2012=78.0cm 2013​=19.5cm 2014=5.0cm 2015=0.0cm 2016=0.0cm
    http://climarimini.altervista.org/index.html

  5. #235
    Uragano L'avatar di giorgio1940
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Rimini
    Età
    78
    Messaggi
    23,818
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Alle 12 uno sbuffo garbinigeno +23 !!!
    poi la brezza... ora +18,8
    Amante della Natura:Monti,meteo,mare,una piccola margherita.....
    Non posso che dir grazie a tanto Artefice!

  6. #236
    Vento moderato L'avatar di Chri_stian
    Data Registrazione
    03/12/17
    Località
    Torriana (RN)
    Età
    38
    Messaggi
    1,423
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Min 14.8 max 23.2


    Sent from my Mi MIX 2S using Tapatalk

  7. #237
    Vento fresco
    Data Registrazione
    28/01/07
    Località
    Colbordolo (PU)
    Messaggi
    2,851
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Massima +19.7 garbino sempre troppo vivo.

    Inviato dal mio BV7000 PRO utilizzando Tapatalk

  8. #238
    Uragano L'avatar di vigna
    Data Registrazione
    04/09/03
    Località
    CORPOLO' (RN) 70 slm
    Età
    43
    Messaggi
    34,589
    Menzionato
    75 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Max +23,1.. Garbino insopportabile

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  9. #239
    Uragano L'avatar di vigna
    Data Registrazione
    04/09/03
    Località
    CORPOLO' (RN) 70 slm
    Età
    43
    Messaggi
    34,589
    Menzionato
    75 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Corigliano

    Chiudo per ora le mie considerazioni sulla manifestazione di ieri, relativa al fridayforfuture, esprimendo lo sdegno per come alcuni organi di stampa e di diffusione di massa come i social si siano adoperati per gettare fango addosso ad un’iniziativa che, pur mostrando certamente delle pecche, avrebbe dovuto racimolare solo consensi e suscitare tanta ammirazione da parte di tutti. Non metto in dubbio che la maggior parte dei ragazzi sia sceso in piazza senza avere idea di cosa fosse il cambiamento climatico, il riscaldamento globale o che cosa significhi sviluppare una “cultura ambientale”. Ma, a mio avviso – e qui parlo da docente di matematica e fisica – non ne faccio una loro colpa semplicemente perché so per esperienza che infondere in loro interesse per le materie scientifiche non è affatto semplice. È un lavoro certosino che richiede tempo, studio e applicazione per fare in modo che gli argomenti di natura scientifica siano assimilati e non imparati a memoria solo per prepararsi a un compito in classe o a un'interrogazione. Qui, poi, parliamo tra l’altro di materie come la climatologia che non sono mai entrate a far parte dell’insegnamento scolastico, senza dimenticare che anche la stragrande maggioranza dei docenti di fisica, di matematica e di scienze non possiede una formazione adeguata per trattare questi argomenti e quindi neanche per dare un’infarinatura ai ragazzi sul significato di queste tematiche. Almeno in Italia, partiamo da un deficit culturale in questo campo che è disarmante, ma non per questo dobbiamo pensare a questi ragazzi come a pecore belanti che hanno sfilato senza sapere quello che hanno fatto. Non sanno perché non sono mai stati messi nelle condizioni di sapere e di conoscere. Ma il sol fatto che dalle loro labbra sia uscito un suono che risponde alle parole di “riscaldamento globale”, di “cambiamento climatico” e di “rispetto per l’ambiente”, mi dà speranza perché almeno, per quanto possano ancora risultare insignificanti al loro intelletto queste parole (perché non sanno), almeno le hanno pronunciate. E quindi ora sanno che esistono e che si può iniziare ad approfondire l’argomento. Mai sottovalutare la curiosità dei giovani! Non necessariamente esiste poi un porcorso ben preciso per apprendere: non è detto che prima venga la teoria e poi l’esperiemento in laboratorio. Si può fare anche al contrario. Prima sperimentiamo e poi ci studiamo sopra. Io personalmente, considero la manifestazione di ieri un’esperimento sociale dei ragazzi su cui si può ora costruire la conoscenza.

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  10. #240
    Uragano
    Data Registrazione
    16/12/09
    Località
    Igea marina(rimini) sul mare
    Età
    36
    Messaggi
    19,228
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Romagna dall'11 al 17 marzo 2019

    Citazione Originariamente Scritto da vigna Visualizza Messaggio
    Corigliano

    Chiudo per ora le mie considerazioni sulla manifestazione di ieri, relativa al fridayforfuture, esprimendo lo sdegno per come alcuni organi di stampa e di diffusione di massa come i social si siano adoperati per gettare fango addosso ad un’iniziativa che, pur mostrando certamente delle pecche, avrebbe dovuto racimolare solo consensi e suscitare tanta ammirazione da parte di tutti. Non metto in dubbio che la maggior parte dei ragazzi sia sceso in piazza senza avere idea di cosa fosse il cambiamento climatico, il riscaldamento globale o che cosa significhi sviluppare una “cultura ambientale”. Ma, a mio avviso – e qui parlo da docente di matematica e fisica – non ne faccio una loro colpa semplicemente perché so per esperienza che infondere in loro interesse per le materie scientifiche non è affatto semplice. È un lavoro certosino che richiede tempo, studio e applicazione per fare in modo che gli argomenti di natura scientifica siano assimilati e non imparati a memoria solo per prepararsi a un compito in classe o a un'interrogazione. Qui, poi, parliamo tra l’altro di materie come la climatologia che non sono mai entrate a far parte dell’insegnamento scolastico, senza dimenticare che anche la stragrande maggioranza dei docenti di fisica, di matematica e di scienze non possiede una formazione adeguata per trattare questi argomenti e quindi neanche per dare un’infarinatura ai ragazzi sul significato di queste tematiche. Almeno in Italia, partiamo da un deficit culturale in questo campo che è disarmante, ma non per questo dobbiamo pensare a questi ragazzi come a pecore belanti che hanno sfilato senza sapere quello che hanno fatto. Non sanno perché non sono mai stati messi nelle condizioni di sapere e di conoscere. Ma il sol fatto che dalle loro labbra sia uscito un suono che risponde alle parole di “riscaldamento globale”, di “cambiamento climatico” e di “rispetto per l’ambiente”, mi dà speranza perché almeno, per quanto possano ancora risultare insignificanti al loro intelletto queste parole (perché non sanno), almeno le hanno pronunciate. E quindi ora sanno che esistono e che si può iniziare ad approfondire l’argomento. Mai sottovalutare la curiosità dei giovani! Non necessariamente esiste poi un porcorso ben preciso per apprendere: non è detto che prima venga la teoria e poi l’esperiemento in laboratorio. Si può fare anche al contrario. Prima sperimentiamo e poi ci studiamo sopra. Io personalmente, considero la manifestazione di ieri un’esperimento sociale dei ragazzi su cui si può ora costruire la conoscenza.

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    in 6 anni di Ingegneria l'imperativo categorico in laboratorio era non iniziare mai un esperimento senza aver appreso prima la parte teorica...
    ore 1.00 del 08/08/2013
    temperatura 31 gradi
    umidità 43%

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •