Pagina 9 di 12 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 112
  1. #81
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    29/10/12
    Località
    Pianezza 325m. To
    Età
    31
    Messaggi
    797
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Citazione Originariamente Scritto da alessandro84 Visualizza Messaggio
    Bon, peggioramento ormai cancellato da tutti i modelli, rimane ancora qualche briciola in GFS ma, vista la validità di quel modello, si può dire passiamo alla prossima
    Tutti gli anni la stessa storia
    Leggo tanto ma scrivo poco.

  2. #82
    Burrasca forte L'avatar di millibar71
    Data Registrazione
    22/09/03
    Località
    torino est
    Età
    49
    Messaggi
    9,605
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Vero, non posso che concordare.
    Ma c'è anche un motivo. Tutte le grandi "città" romane che si sono sviluppate prima (non quelle che da semplici accampamenti sono diventate poi città) dovevano avere caratteristiche ben precise: un clima mite, con possibilmente poca neve, un terreno piatto e lineare e abbondanza di acque. Non a caso le città romane sono nate proprio in posti - oltre che strategici - anche dal clima mite e dalla nevosità molto più bassa rispetto che altre zone: le primissime colonie furono Pollentia (Pollenzo), Eporedia (Ivrea), Derthona (Tortona): sono praticamente i posti meno nevosi dei loro comparti E poi, decenni dopo, sono nate Augusta Taurinorum, Augusta Praetoria, Segusium (Susa), Augusta Bagiennorum (Bene Vagienna), Alba Pompeia (Alba), Acquae Statiellae (Acqui Terme). E, anche qui, si tratta generalmente di posti dal clima molto mite rispetto al loro territorio.
    Per fare un esempio di un posto dal clima sicuramente meno mite e più nevoso, Pedona (Borgo San Dalmazzo) non si sviluppò mai come città romana, nonostante sia in uno dei punti strategici più importanti (lo snodo di ben 3 valli e l'accesso oltralpe e al mare), fu una piccola colonia, un semplice oppidum, che si sviluppò poi solo verso il Medioevo, in concomitanza con lo sviluppo e la nascita dei comuni del Cuneese (che sono quasi tutti nati tra il 1000 e il 1100). Tutta la pedemontana piemontese, tolto Susa, non vide mai la nascita di città romane come altrove, sicuramente il fattore climatico è da tenere in considerazione.
    Giusta osservazione. In tal senso Augusta Praetoria rispecchia in pieno la caratteristica mite rispetto al territorio.

  3. #83
    Burrasca
    Data Registrazione
    28/02/10
    Località
    Asti (155 m)
    Età
    23
    Messaggi
    5,205
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Citazione Originariamente Scritto da millibar71 Visualizza Messaggio
    Posto qui per non svaccare di là. Qualcuno vive di ricordi sbiaditi di ciò che era è non è più. La neve con il passare degli anni sparirà su tutte le zone di pianura.

    Ecco alcune medie generose se rapportate a quelle attuali:

    Allegato 544207

    Allegato 544208

    Allegato 544209

    Allegato 544210


    Allegato 544211


    Allegato 544212

    Fonte dei grafici Marco Pifferetti il riferimento per le nevi padane. Sito di Marco Pifferetti


    Chi dovrebbe veramente incazzarsi sono questi, altro che Torinesi. Torino non è mai stata una città nevosa.

    Allegato 544215
    Beh no, un momento. Torino non è mai stata una città nevosa? Se limitiamo l'analisi dagli anni '60 ad oggi ti do ragione, ma tornando più indietro nella serie storica i dati di Torino dicono ben altro. Nell'intero Ottocento cadevano 60.2 cm mediamente ogni anno, un valore importante anche in quel periodo per una città di pianura, tanto che in quel secolo Torino era più nevosa di Alessandria, mentre oggi vede praticamente metà della neve che cade nel capoluogo alessandrino.
    Nowcasting torino e provincia novembre 2020-torino-serie-nivometrica-logo.png Nowcasting torino e provincia novembre 2020-1863-95-nivo-torino-bra-alessandria-logo.png

    Infatti proprio Torino è la località (assieme a Domodossola) che al Nord-Ovest ha sperimentato il maggior calo della nevosità: -67% su tutta la serie (dal 1787) e -71% se confrontiamo i trentenni 1881-1910 (62.6 cm) e 1991-2020 (17.9 cm). Al contrario Cuneo è la località che ha visto il minor calo della nevosità: -28% tra 1881-1910 (138 cm) e 1991-2020 (99.7 cm).
    Nowcasting torino e provincia novembre 2020-confronto-medie-nivo-cuneo-domo-bra-torino-vercelli-logo.png


    Per chi volesse approfondire qui trovate un'analisi completa sull'evoluzione della nevosità in Piemonte negli ultimi due secoli: Evoluzione della nevosita in Piemonte dall'Ottocento ad oggi - Dati Meteo Asti


    CHIUDO OT
    Sito sul clima del presente e del passato con un riguardo particolare ai principali eventi meteorologici ad Asti e provincia: Dati Meteo Asti

  4. #84
    Burrasca forte L'avatar di millibar71
    Data Registrazione
    22/09/03
    Località
    torino est
    Età
    49
    Messaggi
    9,605
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Citazione Originariamente Scritto da Fagge97 Visualizza Messaggio
    Beh no, un momento. Torino non è mai stata una città nevosa? Se limitiamo l'analisi dagli anni '60 ad oggi ti do ragione, ma tornando più indietro nella serie storica i dati di Torino dicono ben altro. Nell'intero Ottocento cadevano 60.2 cm mediamente ogni anno, un valore importante anche in quel periodo per una città di pianura, tanto che in quel secolo Torino era più nevosa di Alessandria, mentre oggi vede praticamente metà della neve che cade nel capoluogo alessandrino.
    Nowcasting torino e provincia novembre 2020-torino-serie-nivometrica-logo.png Nowcasting torino e provincia novembre 2020-1863-95-nivo-torino-bra-alessandria-logo.png

    Infatti proprio Torino è la località (assieme a Domodossola) che al Nord-Ovest ha sperimentato il maggior calo della nevosità: -67% su tutta la serie (dal 1787) e -71% se confrontiamo i trentenni 1881-1910 (62.6 cm) e 1991-2020 (17.9 cm). Al contrario Cuneo è la località che ha visto il minor calo della nevosità: -28% tra 1881-1910 (138 cm) e 1991-2020 (99.7 cm).
    Nowcasting torino e provincia novembre 2020-confronto-medie-nivo-cuneo-domo-bra-torino-vercelli-logo.png


    Per chi volesse approfondire qui trovate un'analisi completa sull'evoluzione della nevosità in Piemonte negli ultimi due secoli: Evoluzione della nevosita in Piemonte dall'Ottocento ad oggi - Dati Meteo Asti


    CHIUDO OT
    Viaggia tutto in proporzione. Se avessimo serie ultracentenarie anche delle località prima postate nei grafici probabilmente noteremo che Torino risulta meno nevosa o al più nevosa in egual modo. Parliamo di altre epoche e nello specifico nessuno ci vieta di pensare che ai tempi dei Romani a Torino non nevicasse proprio.

    La nevosità media 21-60 è la seguente

    Nowcasting torino e provincia novembre 2020-scansione0.jpg

  5. #85
    Bava di vento
    Data Registrazione
    03/11/17
    Località
    Alpignano (To) 372mt
    Età
    50
    Messaggi
    213
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Buongiorno, che Figo il forum oggi, vi voglio sempre così. Parliamo di dati, di statistiche, di scienza, di sapere. Grandi.

  6. #86
    Bava di vento
    Data Registrazione
    03/11/17
    Località
    Alpignano (To) 372mt
    Età
    50
    Messaggi
    213
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Citazione Originariamente Scritto da Alesax Visualizza Messaggio
    Ovvio che intendessi il centro..altrimenti non avrei citato un paese a 14 km a ovest per fare un esempio. Ps: in quel peggioramento( ma potrei citarti anche l'ultima neve che risale al dicembre 2019) a pochi km dal centro sembrava davvero di passare da Torino a Bardonecchia. Se sono disinformato illuminami tu visto che sei più "anziano" e hai qualche dato in più. Beviti un caffè e rilassati.
    Secondo me l'hai presa male, sicuramente millibar non è un simpaticone, anzi, però è uno che ne sa, magari non ha la cattedra di simpatia alla Michigan University però è uno che sa. Direi che tu la prendi meglio e lui non fa l'antipatico proseguiamo in questa bellissima disquisizione che tanto mi piace. Dai non svacchiamo. Ricordatevi che nelle discussioni on line manca l'aspetto visivo che stempera molto i toni. Ciao

  7. #87
    Vento fresco
    Data Registrazione
    03/02/14
    Località
    Graglia (Bi) 579mslm
    Messaggi
    2,727
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Ragazzi Biella aveva un metro, ora ha 30cm se non sbaglio...

  8. #88
    Burrasca
    Data Registrazione
    28/02/10
    Località
    Asti (155 m)
    Età
    23
    Messaggi
    5,205
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Citazione Originariamente Scritto da millibar71 Visualizza Messaggio
    Viaggia tutto in proporzione. Se avessimo serie ultracentenarie anche delle località prima postate nei grafici probabilmente noteremo che Torino risulta meno nevosa o al più nevosa in egual modo. Parliamo di altre epoche e nello specifico nessuno ci vieta di pensare che ai tempi dei Romani a Torino non nevicasse proprio.
    La nevosità media 21-60 è la seguente

    Nowcasting torino e provincia novembre 2020-scansione0.jpg
    Tutte le località da te prima postate hanno medie ultracentenarie, personalmente però ho analizzato solo le serie piemontesi ed è emerso appunto come a Torino la nevosità sia diminuita più che altrove (vedi confronto ad esempio con Alessandria e Vercelli nei grafici sopra). Detto ciò, non c'è dubbio che ovunque in Pianura Padana le quantità di neve medie annue siano calate rispetto all'Ottocento, ma non allo stesso modo.

    Citazione Originariamente Scritto da Jack Visualizza Messaggio
    Ragazzi Biella aveva un metro, ora ha 30cm se non sbaglio...
    Questa leggenda metropolitana non avrà mai fine

    Servono dei dati per dire una cosa del genere... postatemi una serie nivometrica di Biella che non sia ricavata spannometricamente dalla stima della cartina '21-60 messa da Millibar che per alcune zone è stato verificato come sia molto imprecisa.
    Sito sul clima del presente e del passato con un riguardo particolare ai principali eventi meteorologici ad Asti e provincia: Dati Meteo Asti

  9. #89
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    14/11/20
    Località
    Alpignano
    Età
    27
    Messaggi
    314
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Citazione Originariamente Scritto da Fulvioto Visualizza Messaggio
    Secondo me l'hai presa male, sicuramente millibar non è un simpaticone, anzi, però è uno che ne sa, magari non ha la cattedra di simpatia alla Michigan University però è uno che sa. Direi che tu la prendi meglio e lui non fa l'antipatico proseguiamo in questa bellissima disquisizione che tanto mi piace. Dai non svacchiamo. Ricordatevi che nelle discussioni on line manca l'aspetto visivo che stempera molto i toni. Ciao
    Esatto..qua bisognerebbe vedersi e confrontare tutte le idee, perché tutti abbiamo una passione in comune e c'è chi è più, e chi meno preparato. Peace and love

  10. #90
    Vento fresco L'avatar di Marco_70
    Data Registrazione
    21/01/15
    Località
    Torino/Salbertrand
    Età
    50
    Messaggi
    2,844
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting torino e provincia novembre 2020

    Pace ed ammore a tutti
    Vista la preventivata stitichezza di Nimbus, che al prox bollettino tolga tutto è ci lasci sto Novembre a 0 mm.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •