Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    18
    Messaggi
    955
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Buon pomeriggio a tutti! Ho aperto questo thread per condividere con voi questo articolo che ho scritto a proposito della siccità estiva (e annuale, al momento) record per la regione dell’Emilia-Romagna: Pagina non trovata | METEOGiuliacci.it

    Spero troviate interessante e utile questo articolo e, se avete aneddoti su questo tema, non esitate a condividerli qua sotto!


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  2. #2
    Bava di vento
    Data Registrazione
    22/02/18
    Località
    castelfranco (MO)
    Messaggi
    175
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    molto interessante! purtroppo siamo destinati a coltivare ulivi e datteri da qui in futuro mi sa

  3. #3
    Vento teso
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    1,736
    Menzionato
    356 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Senza nulla togliere alla gravità della situazione nella parte orientale della regione mi sembra che questo articolo faccia un po' di scelte selettive per enfatizzare la situazione attuale, che non è certo peggiore di altri episodi storici di siccità come il 2011-2012 o il biennio 1988-1990 che è proprio di un'altra categoria.

    Prendendo arbitrariamente il periodo marzo-agosto toglie i primi due mesi dell'anno che sono stati piuttosto piovosi, mentre negli altri anni citati la siccità perdurava dall'autunno precedente. Il periodo dal primo settembre 2020 a metà febbraio 2021 è stato invece abbastanza piovoso (in media nelle province orientali, sopra media in quelle occidentali).

    L'Arpa Emilia-Romagna ha un ottimo sito per il monitoraggio della siccità su cui si possono facilmente fare i confronti tra gli anni
    Siccita e desertificazione — Arpae Emilia-Romagna


    Speriamo che la situazione migliori presto, a parte il calo strutturale delle precipitazioni estive che è probabilmente dovuta al riscaldamento globale la situazione attuale è più che altro il frutto di una serie di coincidenze sfortunate, non potranno esserci correnti da sw per sempre.

  4. #4
    Tempesta violenta L'avatar di BoreaSik
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    PA
    Messaggi
    14,441
    Menzionato
    112 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Citazione Originariamente Scritto da ersnow Visualizza Messaggio
    molto interessante! purtroppo siamo destinati a coltivare ulivi e datteri da qui in futuro mi sa
    Gli ulivi hanno bisogno di acqua.
    Resistono alla siccità estiva del clima mediterraneo ma non vedo cosa centrino col discorso.
    In anni particolarmente siccitosi la produzione inoltre crolla.
    A dopo con le ENS

  5. #5
    Bava di vento
    Data Registrazione
    10/03/10
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    180
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Senza nulla togliere alla gravitÃ* della situazione nella parte orientale della regione mi sembra che questo articolo faccia un po' di scelte selettive per enfatizzare la situazione attuale, che non è certo peggiore di altri episodi storici di siccitÃ* come il 2011-2012 o il biennio 1988-1990 che è proprio di un'altra categoria.

    Prendendo arbitrariamente il periodo marzo-agosto toglie i primi due mesi dell'anno che sono stati piuttosto piovosi, mentre negli altri anni citati la siccitÃ* perdurava dall'autunno precedente. Il periodo dal primo settembre 2020 a metÃ* febbraio 2021 è stato invece abbastanza piovoso (in media nelle province orientali, sopra media in quelle occidentali).

    L'Arpa Emilia-Romagna ha un ottimo sito per il monitoraggio della siccitÃ* su cui si possono facilmente fare i confronti tra gli anni
    Siccita e desertificazione — Arpae Emilia-Romagna


    Speriamo che la situazione migliori presto, a parte il calo strutturale delle precipitazioni estive che è probabilmente dovuta al riscaldamento globale la situazione attuale è più che altro il frutto di una serie di coincidenze sfortunate, non potranno esserci correnti da sw per sempre.
    Attenzione perà, dipende di quale "tipo" di siccità stiamo parlando: a livello idrologico, le falde acquifere e i bacini fluviali non sono messi neanche troppo male (perlomeno qui nel centro-ovest emiliano), come appunto dimostrano i grafici dell'ARPAE. Questo perchè non è stata - almeno fino ad ora - una siccità molto lunga... lo scorso autunno e inizio inverno è piovuto tanto e ha ricaricato le falde.

    In termini di siccità meteorologica e agricola, invece, siamo ormai alla pari con le situazioni peggiori mai viste, perchè da metà gennaio è piovuto veramente pochissimo... qui febbraio ha chiuso in forte deficit, tutt'altro che piovoso anzi, marzo da record storico per il deficit pluviometrico mensile, aprile e maggio discretamente secchi e i tre mesi estivi tutti caldi e secchi. Una situazione come quella attuale e forse anche leggermente peggiore, qui a Reggio, era stata raggiunta solo nel 2012, quando però era piovuto abbondantemente ai primi di settembre. Gli ultimi anni '80 invece erano stati caratterizzati da una forte siccità idrologica ma non sono neanche paragonabili in termini di pluviometria dei primi otto mesi dell'anno, il più secco aveva fatto registrare 322 mm tra gennaio ed agosto, contro i circa 250 mm (a seconda della stazione) di quest'anno. Tra l'altro in quegli anni le poche piogge si erano concentrate proprio tra primavera ed inizio estate, fatto irrilevante da un punto di vista idrologico ma fondamentale per la sopravvivenza della vegetazione

  6. #6
    Bava di vento
    Data Registrazione
    22/02/18
    Località
    castelfranco (MO)
    Messaggi
    175
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Citazione Originariamente Scritto da BoreaSik Visualizza Messaggio
    Gli ulivi hanno bisogno di acqua.
    Resistono alla siccità estiva del clima mediterraneo ma non vedo cosa centrino col discorso.
    In anni particolarmente siccitosi la produzione inoltre crolla.
    è che nell'articolo ci sono immagini di mais stremati e frutteti praticamente secchi, per questo ho fatto il riferimento al cambio di coltivazione. beh la siccità estiva ce l'abbiamo, le piogge invernali anche, sembra tutto pronto ormai

  7. #7
    Vento teso
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    1,736
    Menzionato
    356 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Citazione Originariamente Scritto da Mazziere Visualizza Messaggio
    Attenzione perà, dipende di quale "tipo" di siccità stiamo parlando: a livello idrologico, le falde acquifere e i bacini fluviali non sono messi neanche troppo male (perlomeno qui nel centro-ovest emiliano), come appunto dimostrano i grafici dell'ARPAE. Questo perchè non è stata - almeno fino ad ora - una siccità molto lunga... lo scorso autunno e inizio inverno è piovuto tanto e ha ricaricato le falde.

    In termini di siccità meteorologica e agricola, invece, siamo ormai alla pari con le situazioni peggiori mai viste, perchè da metà gennaio è piovuto veramente pochissimo... qui febbraio ha chiuso in forte deficit, tutt'altro che piovoso anzi, marzo da record storico per il deficit pluviometrico mensile, aprile e maggio discretamente secchi e i tre mesi estivi tutti caldi e secchi. Una situazione come quella attuale e forse anche leggermente peggiore, qui a Reggio, era stata raggiunta solo nel 2012, quando però era piovuto abbondantemente ai primi di settembre. Gli ultimi anni '80 invece erano stati caratterizzati da una forte siccità idrologica ma non sono neanche paragonabili in termini di pluviometria dei primi otto mesi dell'anno, il più secco aveva fatto registrare 322 mm tra gennaio ed agosto, contro i circa 250 mm (a seconda della stazione) di quest'anno. Tra l'altro in quegli anni le poche piogge si erano concentrate proprio tra primavera ed inizio estate, fatto irrilevante da un punto di vista idrologico ma fondamentale per la sopravvivenza della vegetazione
    Probabilmente ci sono differenze territoriali non piccole, nel parmense non ho visto una particolare sofferenza della vegetazione, 2012 e 2017 erano stati ben peggio, anche per una questione di temperature. È vero però che settembre sta proseguendo molto secco e questo è uno stacco netto anche rispetto ad altri periodi siccitosi.

    Gli indicatori ARPA sono da siccità grave ma non catastrofica, tranne che per alcune zone.
    -er_sei6m.png
    -er_spi6m.png

    Comunque credo che i record di siccità degli anni 40 (42 mi pare ma non vorrei sbagliare) restino ancora imbattuti.

  8. #8
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    18
    Messaggi
    955
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Citazione Originariamente Scritto da ersnow Visualizza Messaggio
    molto interessante! purtroppo siamo destinati a coltivare ulivi e datteri da qui in futuro mi sa
    Speriamo ben di no, sono così belle le culture delle nostre lande…


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  9. #9
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    18
    Messaggi
    955
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Citazione Originariamente Scritto da ersnow Visualizza Messaggio
    è che nell'articolo ci sono immagini di mais stremati e frutteti praticamente secchi, per questo ho fatto il riferimento al cambio di coltivazione. beh la siccità estiva ce l'abbiamo, le piogge invernali anche, sembra tutto pronto ormai
    Che tristezza


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  10. #10
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    18
    Messaggi
    955
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Articolo siccitÃ* estrema in Emilia-Romagna

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Senza nulla togliere alla gravità della situazione nella parte orientale della regione mi sembra che questo articolo faccia un po' di scelte selettive per enfatizzare la situazione attuale, che non è certo peggiore di altri episodi storici di siccità come il 2011-2012 o il biennio 1988-1990 che è proprio di un'altra categoria.

    Prendendo arbitrariamente il periodo marzo-agosto toglie i primi due mesi dell'anno che sono stati piuttosto piovosi, mentre negli altri anni citati la siccità perdurava dall'autunno precedente. Il periodo dal primo settembre 2020 a metà febbraio 2021 è stato invece abbastanza piovoso (in media nelle province orientali, sopra media in quelle occidentali).

    L'Arpa Emilia-Romagna ha un ottimo sito per il monitoraggio della siccità su cui si possono facilmente fare i confronti tra gli anni
    Siccita e desertificazione — Arpae Emilia-Romagna


    Speriamo che la situazione migliori presto, a parte il calo strutturale delle precipitazioni estive che è probabilmente dovuta al riscaldamento globale la situazione attuale è più che altro il frutto di una serie di coincidenze sfortunate, non potranno esserci correnti da sw per sempre.
    Partendo col fatto che solo la prima metà di Gennaio è stata piovosa, e poi da lì in poi il deserto dei Tartari, ho citato innumerevoli volte i confronti con l’annata 2012, specificando che è stata la più grave come siccità estiva, bensì compensata dalle piogge di inizio anno leggermente superiori e rispetto al 2021. Sul sito dell’arpa è inoltre specificato che per i settori centro-orientali la siccità perdura, tranne alcuni casi di sopra media pluviometrico, proprio dall’autunno precedente, come è evidente osservando le mappe dello SPI a 12 e 24 mesi. Ho preso le mappe delle precipitazioni da Marzo a Luglio e non da Gennaio a Luglio perché sono quelle che ho trovato, tuttavia, come già detto, Febbraio è stato secchissimo. Il fatto aggravante è che abbiamo registrato dati pluviometrici del genere non in contesto di hp ma in contesto addirittura perturbato, come è evidente guardando la pluviometria di tutte le restati regioni del nord. Il problema è, come specificato, l’Onnipresenza del SW. Inoltre, avendo analizzato tutti i dati, è evidente che l’estate 2021 è stata più secca di quella del 2017 e meno secca di quella del 2012, tuttavia, come già detto, le precipitazioni primaverili sono state praticamente assenti. Per la questione temperature, è stata una delle estati più calde del clima recente in Emilia-Romagna, quindi, sebbene non si siano raggiunti valori record come nel 2017, il regime termico costantemente di stampo africano ha fatto sì che la natura raggiungesse livelli peggiori che nel 2017. Si aggiunge poi il fatto che non è caduta una goccia di pioggia da fine agosto, quindi da più di 2 settimane, e il quadro è fatto


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •