Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    53
    Messaggi
    18,505
    Menzionato
    144 Post(s)

    Predefinito Un po' di statistiche dalla cava

    Ben ritrovati a tutti quanti,
    visto questo periodo infame per la meteorologia propriamente detta ho pensato fosse giunto il momento di visualizzarlo anche nei trend di lungo termine.
    Per partire vediamo i dati medi di temperatura e le precipitazioni cumulate.
    Hint: occhio a guardare la "scarsa" pendenza della linea di trend su alcuni grafici, meglio focarlizzarsi sui numeri. Il grafico e la linea di trend sono molto intuitive, ma rischiano in certi casi di fuorviare sull'entità del fenomeno.
    L'ultimo dato inserito è del 21/06.
    Via.

    Temperatura media annuale.

    Year-Average.png


    Temperatura media invernale.

    Winter-Average.png


    Temperatura media primaverile.

    Spring-Average.png


    Temperatura media estiva.

    Summer-Average.png


    Temperatura media autunnale.

    Autumn-Average.png


    Precipitazioni annuali.

    Year-Prec.png


    Precipitazioni invernali.

    Winter-Prec.png


    Precipitazioni primaverili.

    Spring-Prec.png


    Precipitazioni estive.

    Summer-Prec.png


    Precipitazioni autunnali.

    Autumn-Prec.png


    Diciamo che il compito di confutare le tendenze espresse dai modelli climatici lo deve fare qualcun altro...

    Obiezioni: ci sono dati dagli anni '70 possibile che la serie non sia omogenea? Confermo , non lo è.
    I dati sono raccolti dalle varie stazioni che espongono dati storici nella "bassa"; dal punto di vista della "pulizia" sui dati vecchi ho fatto pure qualche porcata, ma a fin di bene : non usare una sola stazione di riferimento, ma una un po' più W e una un po' più a E facendo la media dei dati in modo da evitare che un temporale estivo spostasse tutto. Anche se ad essere onesti la cosa può aver senso per dati puntuali, ma per il trend a lungo termine probabilmente potevo evitare..
    Dal 2001 in poi invece la stazione è la mia (le mie a dir la verità).

    Se a qualcuno interessano dati puntuali relativi a un mese o ai giorni all'interno di un mese chieda pure perchè tirarli fuori, vista l'infrastruttura a cui si appoggia il file Excel che ospita i grafici di cui sopra, è uno schiocco di dita. L'unico limite è l'aggiornamento del DB che dipende dalla mia frequenza di scarico dei dati e lì ahimè l'irregolarità è garantita...

    N.B. Al momento ho a disposizione solo i dati singoli: chi è interessato alle distribuzione nel tempo delle statistiche (es. medie mensili, decadali o simili) ahimè deve rivolgersi, per ora, a qualcun altro.
    Ultima modifica di FunMBnel; 23/06/2022 alle 09:59
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  2. #2
    Burrasca L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    5,353
    Menzionato
    32 Post(s)

    Predefinito Re: Un po' di statistiche dalla cava

    Tutto bello ma... A quale località si riferiscono questi dati?

  3. #3
    Burrasca L'avatar di Corry
    Data Registrazione
    24/11/04
    Località
    Ronago (CO)
    Età
    48
    Messaggi
    5,007
    Menzionato
    45 Post(s)

    Predefinito Re: Un po' di statistiche dalla cava

    Alla cava dove abita lui. L’ha anche scritto!
    Era solo un’influenza. Andava tutto bene.

  4. #4
    Vento fresco L'avatar di Tarcii
    Data Registrazione
    13/08/19
    Località
    Ambivere (BG)
    Età
    20
    Messaggi
    2,160
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Un po' di statistiche dalla cava

    Ma che media pluviometrica avrebbe la cava? Non sembra molto piovosa
    Tu mi dici, "Ti guardi? Sbagli a paragonarti"

  5. #5
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    53
    Messaggi
    18,505
    Menzionato
    144 Post(s)

    Predefinito Re: Un po' di statistiche dalla cava

    Prima quelle facili: la cava è nella cintura Nord di Bologna City

    La media pluviometrica annuale te la do al volo, come promesso, grazie alla potente infrastruttura!
    Per la serie ricostruita è
    - 770 mm nel trentennio '61-'90
    - 712 mm nel '81-10
    - 686 mm nel '91-20
    - che scendono a 673 negli ultimi 30 anni (ovvero 1 un più).

    Il 2020 è stato il minimo della serie con lo spettacolare valore di 398.8 mm (Atacama scansati).
    Il 2021 ha poco da ridere visto che ha chiuso a 461.8 mm di cui quasi 102 solo a settembre. Il che significa uno spettacolare poco più di 350 mm negli altri 11 mesi (lascio calcolare la complicata media a qualche volenteroso).
    Peggio del 2021 nella serie hanno fatto solo 2 anni, tu guarda che combinazione, recentissimi: 2007 e 2011.
    Vediamo che fine farà il 2022, che però è già stato "rovinato" dai 68.9 mm di aprile. Però fa in tempo a rifarsi, visto l'andazzo...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  6. #6
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    29
    Messaggi
    2,504
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Un po' di statistiche dalla cava

    Al 99% credevo ti riferissi a Cava Manara, vicino a Pavia

  7. #7
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    53
    Messaggi
    18,505
    Menzionato
    144 Post(s)

    Predefinito Re: Un po' di statistiche dalla cava

    En passant... 'st'estate nei momenti di libertà proverò a costruire a partire dai dati puntuali anche le citate serie di alcune statistiche decadali e mensili. Mi fermerò all'ultimo trentennio di riferimento ufficiale e al trentennio più recente per 2 motivi:
    1. Il primo e fondamentale è che non ho voglia di passare un giorno intero a scrivere formule per includere tutti i trentenni a partire dal '61-'90
    2. Il secondo e più adatto al contesto è che francamente visto il ritmo di cambiamento attuale già gli ultimi 30 anni non sono pochi; tirar dentro periodi di riferimento che iniziano 50 o 60 anni fa va bene per una tesi magistrale sul cambiamento climatico e non per avere qualche statistica centrale e qualche misura di anomalia in un contesto recente.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •