Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Vento forte L'avatar di meteopalio
    Data Registrazione
    20/09/03
    Localitŗ
    siena nord 370 m.
    Messaggi
    4,973
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito meno male che doveva piovere oggi...

    diverse fonti lo avevano previsto, col solito "piogge sparse in Toscana"... dato che la cosa si ripete dalla notte dei tempi, e cioè che mi ritrovo il simbolo piazzato sopra e non fa ovviamente nulla, vorrei almeno puntualizzare il perchè: in Toscana, specie centrale e meridionale, durante una fase pre-frontale a minima curvatura ciclonica come questa, si possono avere prcp solo da stau, quindi solo a ridosso dell'Appennino....
    il c.f. infatti segnala soltanto modesti accumuli sulle apuane, legati a debole stau per i venti sud-occidentali che precedono il fronte... segnalato quindi qualche piovasco o breve pioggia a ridosso dell'Appennino settentrionale (P.V. di MS- LU- PI nord- PO nord), ma regione per il resto all'asciutto, in una situazione decisamente sfavorevole per le tirreniche... soltanto durante l'ingresso dell'aria fresca, ovvero domattina, potr√* esserci qualche isolato cumulonembo... purtroppo queste frequenti toppate derivano non da inesperienza dei meteoman, ma nell'abitudine comune di considerare la Toscana limitatamente alle PV. settentrionali... Pisa, Lucca, Firenze e l'isola d'Elba... pochissimi sanno distinguere un microclima molto diverso che occupa gran parte della regione (tutto il settore centrale e meridionale), di conseguenza non fanno distinzione tra alta, media e bassa Toscana, a parte casi in cui √® evidente un coinvolgimento netto e limitato dell'estremo nord o sud della regione... in situazioni come questa la probabilit√* che piova √® simile a quella che abbiamo durante un afflusso nordorientale (mentre il sud della regione ha probabilit√* decisamente maggiori con afflusso nordorientale rispetto a situazioni come quella odierna)
    spero di non aver annoiato coi "soliti discorsi", ma io ci tengo a puntualizzare riguardo la mia zona, che mi pare un po' ignorata meteorologicamente....
    Ultima modifica di meteopalio; 29/09/2005 alle 18:32

  2. #2
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/05/03
    Localitŗ
    Caniparola di Fosdinovo (MS)
    Messaggi
    556
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    Caro Meteopalio, non intendo assolutamente fare polemiche (e questo √® l'aspetto che tendo a ribadire pi√Ļ di ogni altro), n√® tantomeno di ergermi a difensore delle province pi√Ļ settentrionali della nostra splendida regione, tuttavia direi che i modesti accumuli odierni maturati soprattutto nella provincia di Massa-Carrara, sono solo una goccia nel deserto in una zona, quale √® la mia, senz'altro tra le pi√Ļ colpite dal deficit pluviometrico che sta negativamente caratterizzando questo 2005.

    Tieni conto per esempio che a casa mia, secondo i dati aggiornati a fine settembre, registro circa il 25% in meno di quanto avrebbe dovuto piovere.

    La situazione, se non erro, mi sembra invece leggeremente migliore nelle province centrali e meridionali toscane che peraltro, mi para risentino senza dubbio meno di questo cambio nella circolazione generale dell'atmosfera che è ormai un dato assodato.

    Se √® vero infatti che i flussi zonali rendevano le mie zone tra quelle maggiormente "bagnate", c'√® da dire che i sempre pi√Ļ frequenti scambi meridiani hanno penalizzato in maniera meno evidente zone geografiche come la tua piuttosto che la mia.

    Ciao ciao ed a presto.
    Juba

    Vieni a visitare il mio sito: www.caniparolameteo.altervista.org

  3. #3
    Apuano82
    Ospite

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    Parole sante Juri!

    Qui il deficit attualmente è sul 32% (quantificabile in circa 210mm mancanti all'appello!).
    Come dicevi tu la nuova circolazione europea ha modificato vistosamente la pluviometria toscana!
    C'è chi si ritrova pesantemente all'asciutto (come noi) e chi si ritrova in fondo con un totale delle precipitazioni soddisfacente(come le province centro meridionali della regione).

    Tornando al discorso di Roberto.... √® vero che spessissimo si sente parlare di Alta Toscana e pi√Ļ raramente di Bassa Toscana.
    Ma questo lo vedo dovuto al fatto che l'AT ha una morfologia tale da produrre fenomeni molto pi√Ļ frequentemente rispetto al resto della regione (basta anche uno sbuffetto umido da W in sotto un bell'HP per fare piovigginare/piovere sulle apuane!).
    Magari è per questo motivo.

    Certo √® che se saranno gli scambi meridiani a dettare le regole del tempo ancora per molto espressioni come "Toscana centro-meridionale" si sentiranno sempre pi√Ļ spesso....


  4. #4
    Uragano L'avatar di albedo
    Data Registrazione
    27/06/02
    Localitŗ
    Prato
    Etŗ
    60
    Messaggi
    30,037
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    Roberto, sbaglio o in questo settembre Siena ha accumulato ben oltre i 100 mm?
    Certo questa non era una configurazione favorevole per tutta la Toscana per i motivi che hai esposto anche tu. Ma insomma non lamentiamoci troppo.
    Io pensavo non piovesse affatto, invece ho racimolato 2,3 mm e probabilmente in altre zone di Prato e del Pistoiese ne √® caduta qualcosa di pi√Ļ.


  5. #5
    Vento forte L'avatar di meteopalio
    Data Registrazione
    20/09/03
    Localitŗ
    siena nord 370 m.
    Messaggi
    4,973
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    attenzione però a non concentrarsi troppo sulle medie... un deficit di 300 mm in meno per una località che ha una media di 1000 mm non è la stessa cosa di un deficit di soli 100 mm per una zona che, però, ha 600 o 700 mm di media...
    quì siamo tornati, dopo 10 gg di assenza di prcp, leggermente sotto media, dopo che questa era stata quasi raggiunta coi circa 170 mm di Settembre (+ altri 60 nella seconda metà d'Agosto, ovvero ben 230 mm in meno di 1 mese (estivo): segno che eravamo sotto!! )... ma il problema è che la media di Siena è di soltanto 790 mm... la Maremma e la Valdorcia sono si sopra la media, ma registrano una piovosità media sui 600 mm... viceversa in alta Toscana mancheranno anche 300 mm all'appello, ma in zone dove la piovosità si avvicina o supera i 1000 mm non fa danno come in zone dove solitamente cadono 600-700mm.... eccetto forse dove la vegetazione è particolarmente adattata ad un clima particolarmente umido... per il resto le medie sono solo un riferimento per sapere quanto è "lecito" aspettarsi dal cielo...
    e cmq sono trentennali: la carta più aggiornata che ho trovato è del 30nnio 1950-1980... quella aggiornata sarà credo diversa...

  6. #6
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/05/03
    Localitŗ
    Caniparola di Fosdinovo (MS)
    Messaggi
    556
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio
    attenzione per√≤ a non concentrarsi troppo sulle medie... un deficit di 300 mm in meno per una localit√* che ha una media di 1000 mm non √® la stessa cosa di un deficit di soli 100 mm per una zona che, per√≤, ha 600 o 700 mm di media...
    qu√¨ siamo tornati, dopo 10 gg di assenza di prcp, leggermente sotto media, dopo che questa era stata quasi raggiunta coi circa 170 mm di Settembre (+ altri 60 nella seconda met√* d'Agosto, ovvero ben 230 mm in meno di 1 mese (estivo): segno che eravamo sotto!! )... ma il problema √® che la media di Siena √® di soltanto 790 mm... la Maremma e la Valdorcia sono si sopra la media, ma registrano una piovosit√* media sui 600 mm... viceversa in alta Toscana mancheranno anche 300 mm all'appello, ma in zone dove la piovosit√* si avvicina o supera i 1000 mm non fa danno come in zone dove solitamente cadono 600-700mm.... eccetto forse dove la vegetazione √® particolarmente adattata ad un clima particolarmente umido... per il resto le medie sono solo un riferimento per sapere quanto √® "lecito" aspettarsi dal cielo...
    e cmq sono trentennali: la carta pi√Ļ aggiornata che ho trovato √® del 30nnio 1950-1980... quella aggiornata sar√* credo diversa...
    Ancora una volta Meteopalio mi trovo a dover dissentire, in modo del tutto cordiale e pacifico, con quanto hai detto.

    Le medie servono appunto a quantificare eventuali situazioni di deficit in zone ove piove, quantitativamente, in maniera diversa.

    Mi spiego meglio: a mio modesto avviso dire che a Carrara ha piovuto il 20% in meno rispetto alla media (supponiamo 800 mm. invece di 1000) è la stessa identica cosa che dire che a Siena vi è un identico deficit (supponiamo 560 mm. invece di 700).

    In pratica se pre un lungo periodo due zone geografiche sono state abituate a ricevere, mediamente, determinati quantitativi di acqua in un certo lasso di tempo (in questo caso 1 anno), è chiaro che se entrambe le zone registreranno in quell'anno un identico calo percentuale nelle precipitazioni, la natura dovrebbe, a mio modesto avviso, reagire in modo del tutto analogo.

    Non so se mi sono spiegato e non so soprattutto se mi condividi.

    Buona notte ed a presto e soprattutto speriamo che la prossima settimana sia particolarmente bagnata per tutti.
    Juba

    Vieni a visitare il mio sito: www.caniparolameteo.altervista.org

  7. #7
    Vento forte L'avatar di meteopalio
    Data Registrazione
    20/09/03
    Localitŗ
    siena nord 370 m.
    Messaggi
    4,973
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    Citazione Originariamente Scritto da juba
    Ancora una volta Meteopalio mi trovo a dover dissentire, in modo del tutto cordiale e pacifico, con quanto hai detto.

    Le medie servono appunto a quantificare eventuali situazioni di deficit in zone ove piove, quantitativamente, in maniera diversa.

    Mi spiego meglio: a mio modesto avviso dire che a Carrara ha piovuto il 20% in meno rispetto alla media (supponiamo 800 mm. invece di 1000) è la stessa identica cosa che dire che a Siena vi è un identico deficit (supponiamo 560 mm. invece di 700).

    In pratica se pre un lungo periodo due zone geografiche sono state abituate a ricevere, mediamente, determinati quantitativi di acqua in un certo lasso di tempo (in questo caso 1 anno), è chiaro che se entrambe le zone registreranno in quell'anno un identico calo percentuale nelle precipitazioni, la natura dovrebbe, a mio modesto avviso, reagire in modo del tutto analogo.

    Non so se mi sono spiegato e non so soprattutto se mi condividi.

    Buona notte ed a presto e soprattutto speriamo che la prossima settimana sia particolarmente bagnata per tutti.
    mettiamo allora che cadano 200 mm in meno in una regione dove sono comprese due zone: una con una media di 1500 mm, un'altra con una media di 500 mm... nel primo caso cadranno pur sempre 1300 mm, nel secondo appena 200 !! Nel primo caso il terreno avr√* sub√¨to un apporto idrico inferiore al solito, ma avr√* comunque ricevuto un decente apporto idrico di 1300 mm, sufficiente a bagnare il terreno in profondit√* (a meno che non si tratti di fenomeni molto brevi ed intensi, ma √® difficile che 1300 mm cadano tutti in tal modo)... nel secondo caso la pioggia in meno, pur se quantitativamente √® la stessa, peser√* MOLTO ma MOLTO di pi√Ļ, perch√® cadr√* meno della met√* della pioggia che cade normalmente...(inoltre quantit√* come 200 mm √® +probabile che cadano sottoforma di brevi ed intensi fenomeni, mal assorbiti dal terreno). Inoltre le medie sono trentennali, non centenarie, ma soprattutto sono derivate da un calcolo matematico... nel senso che una zona pu√≤ avere 500 mm di media in + modi: con periodo in cui ne sono caduti appena 150, + periodo successivo, in cui ne sono caduti ben 850... oppure con costanza di 450-550 mm ogni anno... quindi non credo che la natura sia particolarmente "adattata", se non in zone costantemente umide, per esposizione (e quindi microclima) quali i pendii a bac√¨o, oppure le zone palustri... ma sui pend√¨i assolati, in zone molto argillose o molto calcaree, conta, secondo me, soprattutto la frequenza delle precipitazioni, ma dai 700/ 800 mm in poi, che ne faccia 1000 o 1200 o solo 800 conta non dico nulla ma poco... in altre parole, se sulle Apuane fa 1500 mm invece di 2000 non credo cambi molto... se invece qu√¨ ne fa 550 invece di 800, sono la met√* in meno del deficit delle Apuane, ma pesa molto di pi√Ļ.... questo da un punto di vista strettamente naturalistico...

    se poi mi dici che il calcolo dei deficit è utile per uno studio climatico sul fatto che sta piovendo sempre meno, allora ok...

    cmq credo che l'alta Toscana, come tutte le zone ad elevata piovosit√*, siano pi√Ļ soggette a deficit, venendo a mancare una delle cause molto influenti sull'elevata piovosit√*: l'effetto stau, legato, nel vostro caso, a persistenti flussi sud-occidentali, tipico dominio delle correnti atlantiche, ormai latitanti... viceversa aumentano di frequenza gli afflussi orientali, ed ecco perch√® sul versante adriatico stanno aumentando le prcp, e zone "abituate" a 650 mm ne ricevono 1000...

  8. #8
    Uragano L'avatar di albedo
    Data Registrazione
    27/06/02
    Localitŗ
    Prato
    Etŗ
    60
    Messaggi
    30,037
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio
    mettiamo allora che cadano 200 mm in meno in una regione dove sono comprese due zone: una con una media di 1500 mm, un'altra con una media di 500 mm... nel primo caso cadranno pur sempre 1300 mm, nel secondo appena 200 !! Nel primo caso il terreno avr√* sub√¨to un apporto idrico inferiore al solito, ma avr√* comunque ricevuto un decente apporto idrico di 1300 mm, sufficiente a bagnare il terreno in profondit√* (a meno che non si tratti di fenomeni molto brevi ed intensi, ma √® difficile che 1300 mm cadano tutti in tal modo)... nel secondo caso la pioggia in meno, pur se quantitativamente √® la stessa, peser√* MOLTO ma MOLTO di pi√Ļ, perch√® cadr√* meno della met√* della pioggia che cade normalmente...(inoltre quantit√* come 200 mm √® +probabile che cadano sottoforma di brevi ed intensi fenomeni, mal assorbiti dal terreno). Inoltre le medie sono trentennali, non centenarie, ma soprattutto sono derivate da un calcolo matematico... nel senso che una zona pu√≤ avere 500 mm di media in + modi: con periodo in cui ne sono caduti appena 150, + periodo successivo, in cui ne sono caduti ben 850... oppure con costanza di 450-550 mm ogni anno... quindi non credo che la natura sia particolarmente "adattata", se non in zone costantemente umide, per esposizione (e quindi microclima) quali i pendii a bac√¨o, oppure le zone palustri... ma sui pend√¨i assolati, in zone molto argillose o molto calcaree, conta, secondo me, soprattutto la frequenza delle precipitazioni, ma dai 700/ 800 mm in poi, che ne faccia 1000 o 1200 o solo 800 conta non dico nulla ma poco... in altre parole, se sulle Apuane fa 1500 mm invece di 2000 non credo cambi molto... se invece qu√¨ ne fa 550 invece di 800, sono la met√* in meno del deficit delle Apuane, ma pesa molto di pi√Ļ.... questo da un punto di vista strettamente naturalistico...

    se poi mi dici che il calcolo dei deficit è utile per uno studio climatico sul fatto che sta piovendo sempre meno, allora ok...

    cmq credo che l'alta Toscana, come tutte le zone ad elevata piovosit√*, siano pi√Ļ soggette a deficit, venendo a mancare una delle cause molto influenti sull'elevata piovosit√*: l'effetto stau, legato, nel vostro caso, a persistenti flussi sud-occidentali, tipico dominio delle correnti atlantiche, ormai latitanti... viceversa aumentano di frequenza gli afflussi orientali, ed ecco perch√® sul versante adriatico stanno aumentando le prcp, e zone "abituate" a 650 mm ne ricevono 1000...
    Sull'ultima parte sono perfettamente d'accordo. Ed è la stessa ragione per cui il nord-ovest italiano è in deficit da qualche anno.
    Quanto al deficit idrico sul territorio, da che esiste la climatologia si misura la differenza percentuale rispetto alla media, non il valore assoluto.
    E poi si tiene conto dell'evapotraspirazione, che è un parametro importante perché non è uguale sempre e dovunque. L'evapotraspirazione potenziale cambia con l'insolazione e il tipo di terreno.
    E' chiaro che 400 mm annui in Siberia non sono paragonabili a 400 mm in un'isola mediterranea. Nel primo caso l'evapotraspirazione è molto bassa e viene capitalizzata tutta l'acqua (o la neve) caduta. Nel secondo caso invece conta eccome, perché nei lunghi mesi estivi fra acqua assorbita e acqua evaporata, ne rimane ben poca a disposizione anche se l'estate fosse molto piovosa.


  9. #9
    Apuano82
    Ospite

    Predefinito Re: meno male che doveva piovere oggi...

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio
    cmq credo che l'alta Toscana, come tutte le zone ad elevata piovosit√*, siano pi√Ļ soggette a deficit, venendo a mancare una delle cause molto influenti sull'elevata piovosit√*: l'effetto stau, legato, nel vostro caso, a persistenti flussi sud-occidentali, tipico dominio delle correnti atlantiche, ormai latitanti... viceversa aumentano di frequenza gli afflussi orientali, ed ecco perch√® sul versante adriatico stanno aumentando le prcp, e zone "abituate" a 650 mm ne ricevono 1000...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •