Pagina 19 di 33 PrimaPrima ... 9171819202129 ... UltimaUltima
Risultati da 181 a 190 di 324
  1. #181
    Burrasca forte L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    23
    Messaggi
    7,943
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    Minima di 8.8, 14.6 gradi

    Ho dato un’occhiata per questo mese, al momento risulta il quarto più caldo mai registrato e credo che la posizione dovrebbe rimanere più o meno invariata. Il 2016 resta al primo posto, con un’anomalia di +3.5 circa sulle medie

  2. #182
    Brezza tesa L'avatar di ivano1370
    Data Registrazione
    06/12/10
    Località
    Ortelle (LE)
    Età
    49
    Messaggi
    661
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    Minima 3.2 attualmente 14.1 vento debole da NW sereno

  3. #183
    Uragano L'avatar di Alex_87
    Data Registrazione
    17/02/04
    Località
    Valenzano (BA)
    Età
    32
    Messaggi
    17,456
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    qualche mm domani da queste parti


  4. #184
    Burrasca forte L'avatar di Graziano Patruno
    Data Registrazione
    16/07/04
    Località
    Conversano 220mt
    Età
    36
    Messaggi
    7,649
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    speriamo....l'acqua serve

    p.s. a dirla tutta mi sembra gfs06 aumenti le precipitazioni previste...

    intanto 13.3°C vento moderato da NNW minima 4.6°C
    Graziano Patruno
    Redazione & Ideatore www.MeteoMurge.it sito meteo Puglia e Basilicata
    Stazione Meteo Conversano http://stazione3.meteomurge.it/Conversano.htm



  5. #185
    Vento fresco L'avatar di RenatoTaranto
    Data Registrazione
    09/03/04
    Località
    Taranto, 15m s.l.m.
    Messaggi
    2,572
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Io non distacco climatologia e meteorologia, ma sostengo semplicemente che non si può dire nulla "a parità configurativa", perchè quest'ultima è impossibile e perchè nessuno può dirci che 50 anni fa ci sarebbe giunta sulla testa la medesima aria mite oceanica con effetti analoghi al suolo. Ma allora non si sarebbe ascritto l'episodio record come causato dal GW, solo perchè all'epoca non se ne parlava.
    Mi ero ripromesso di chiudere il discorso, ma di fronte a certe inesattezze non posso non scriverne. Innanzitutto non è vero che non se ne parlava. Del GW se ne parlava eccome, solo che negli anni '50 non c'era Facebook, Wikipedia o i vari blog con competenze approssimative. Nel 1955 con gli sviluppi nella spettroscopia infrarossa, Plass confermò la teoria del surriscaldamento antropico già scoperto da Arrhenius nel 1896. Anche quando gli esaltati prevedevano un'imminente era glaciale negli anni '70, la comunità scientifica ha sempre sostenuto questa tesi. Lo confermano le pubblicazioni della National Academy of Science, ma non solo. Capisco che non tutti leggono in lingua originale certe tematiche.
    Poi, che nessuno possa dircelo è falso, perché tali valori in Febbraio negli anni '50 te li potevi scordare, per ovvi motivi. Vatti a vedere le medie e le ondate di calore in Puglia centrale negli anni di cui parli, e vediamo se fosse stato possibile battere quei record in un singolo episodio. Forse avendo le Alpi al posto delle murge...!!!

    Esistono degli archivi che ci dicono che tali valori ormai si raggiungono con molta più frequenza e anzi, vengono superati con estrema facilità e in più occasioni. E di questo parlavo in termini di climatologia statistica, chi ha mai parlato del singolo episodio in quest'ottica?
    Forse non riesco a spiegarmi, o forse non riesci a comprendere ciò che sto sostenendo. Io ti sto concedendo una piccola percentuale alla quale puoi aggrapparti. Non ho mai scritto di avere un'evidenza scientifica tale da poter tracciare una relazione causa-effetto perfetta. Ma ti sto dicendo che questi record nella piccola era glaciale o nei decenni passati non si sarebbero verificati. E questo è un dato di fatto. Non solo perché non si sono effettivamente verificati, ma perché avrebbero dovuto avere uno scarto troppo elevato rispetto ai valori tipici del periodo. La dimostrazione viene dal fatto che i record freddi dalle nostre parti appartengono ormai a decenni passati. I record caldi dagli anni '00 invece si verificano a grappoli, in aree molto estese, con valori mostruosamente più elevati, nonostante la strumentazione più performante. Non sono io a dirlo.
    Quindi torno a ripeterti: anche se non posso averne la certezza perché esiste una minima possibilità che un evento particolare abbia tempi di ritorno secolari, io ti dico che ho una percentuale altissima rispetto alle tue tesi fondate sul contrario delle evidenze scientifiche ormai acquisite. Poi ripeto, se vuoi credere che in un mondo sempre più caldo, con medie sempre più elevate (stiamo viaggiando a +2.5°C di media mensile rispetto al periodo 1930-1990) e ondate di calore più evidenti, con valori di partenza ben più elevati (le minime di quel giorno in alcune stazioni sono tra le più elevate di sempre per il mese considerando il modo in cui un tempo venivano registrate) allora ok. Credici pure, il mondo è bello perché vario.
    D'altronde io continuo a dirti che i valori medi e di partenza contano e tu continui a guardare il singolo episodio nei valori a 850 hPa. Che ci posso fare...!!
    Sulla "dose" oltre la quale la scienza avrebbe stabilito che un cancerogeno muta le cellule in tumorali, non l'ho mai sentito. Nè si può sentire: i sistemi biologici sono molto complessi e variabili. Semmai esiste una soglia oltre la quale la curva dei tumori aumenta esponenzialmente fino a saturare tutta la popolazione in esame per alte concentrazioni. Ma nemmeno gli esposti alla bomba atomica di Hiroshima o Nagasaki morirono tutti.
    Io ho scritto ben altro. Ho scritto che i fattori biologici e il patrimonio genetico contano, a prescindere da quanto si fuma o da quanto il luogo sia inquinato. Sono fattori da tenere in considerazione che complicano le variabili in una relazione causa-effetto in un determinato luogo. Ho scritto che in relazione al clima parliamo di forzanti forse più complesse (visto che le forzanti in climatologia sono pressoché conosciute) che potrebbero causare un decesso a prescindere. Sul fatto della dose molti documenti ufficiali, tra cui l'AIRC sostengono che il rischio del cancro aumenta al crescere della dose a cui si è esposti, e che particolari dosi sono pressoché sicure di causartelo. Ma si parla di esposizioni enormi.
    Ma che mi tocca sentire: ma è ovvio che non morirono tutti, molti abitanti dopo i bombardamenti lasciarono le città, riducendo le vittime durante lo sgancio dell'ordigno nucleare. Voglio vedere se si fossero trovati tutti in un'area adiacente lo sgancio. La percentuale di esposizione non fu uguale per tutti. Eppure, ci furono almeno 150.000 vittime. Vabbé dai...lascia perdere!
    In sintesi: se la massa d'aria fosse stata eccezionale, con temperature in quota mai viste prima, avrei detto di sicuro che c'era lo zampino incontrovertibile del GW (al 70%). Ma con una massa d'aria ordinaria non ci riesco, mi spiace.
    Hai deciso tu la percentuale? Al 70%...:D Per quanto mi riguarda questa è un ulteriore tassello che mi avvicina alla prova, ma se tu vuoi pensarla diversamente, chi te lo vieta? Mi attendo a breve (intendo nei prossimi mesi) una marea di record freddi che mi facciano cambiare idea, altrimenti continuerò a sostenere che i numerosi record caldi, compresi questi, sono ormai frutto di un pianeta sempre più caldo. Pensare che ormai si verifichino situazioni inusuali solo in un verso non ci sto. E nemmeno la scienza, visto che proprio recentemente James Renwick e Steve Rintoul, tra i massimi esperti in climatologia e glaciologia, hanno affermato che l'evidenza di un numero così elevato di record caldi a discapito di quelli freddi, è una chiara prova che il GW ormai è un responsabile imprescindibile. Ma a 850 Hpa non è record secondo te...e sempre secondo te, 2 luoghi con clima differente hanno la stessa possibilità di arrivare allo stesso valore massimo assoluto! Contento tu...!
    Ultima modifica di RenatoTaranto; 18/02/2020 alle 14:31

  6. #186
    Bava di vento L'avatar di Gianfranco
    Data Registrazione
    19/11/18
    Località
    Barletta
    Età
    20
    Messaggi
    185
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    Ragazzi è una discussione nowcasting, se volete parlare di altro fatelo in privato nessuno ve lo vieta, ma intasate il thread della discussione, grazie.

    Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk

  7. #187
    Vento fresco L'avatar di RenatoTaranto
    Data Registrazione
    09/03/04
    Località
    Taranto, 15m s.l.m.
    Messaggi
    2,572
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    Citazione Originariamente Scritto da Cristiano96 Visualizza Messaggio
    Tornando all’11 febbraio, Fasano non è stata l’unica a registrare un record fra le stazioni della protezione civile. Ecco qua (da Francesco Montanaro su fb)
    Allegato 520839
    I record vengono battuti anche di 3°C ormai...!!! Un tempo in Febbraio le nostre coste salivano rarissimamente sopra i 20°C a Febbraio, e talvolta non andavano oltre i 15°C. Ora si fanno 23-25°C...! Taranto per mezzo secolo faticò a salire sopra i 20, ora ci sale ogni 2-3 anni con picchi di 22-23°C. Ehhh, è colpa del vento di caduta

  8. #188
    Vento forte L'avatar di morriz
    Data Registrazione
    18/11/11
    Località
    BariPoggiofranco26mt
    Messaggi
    4,624
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    Qui alla mia Davis minima 6.3°, ora addirittura 15.8°, febbraio termicamente vergognoso,unica cosa da segnalare la minima a Bari Aereoporto 2.8°

  9. #189
    Bava di vento L'avatar di Gianfranco
    Data Registrazione
    19/11/18
    Località
    Barletta
    Età
    20
    Messaggi
    185
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    La brezza da mare ha fatto effetto per solo 20 minuti, dopo che si è passati da 17.4 con il SW e si è scesi a 15.5 con il N, ora sta risalendo, 17.4 ur 60%. La brezza non riesce manco a mitigare sulle coste, infatti i valori rispetto le zone interne non sono chissà quanto differenti
    Ippocampo 19.4 (SW)
    Andria 17.5 (SW)
    Canosa 18.3 (SW)
    Valle d ofanto 17.9 (SW)
    Cerignola 18.9 (SW)
    Certo c'è differenza ma la brezza da mare dovrebbe mantenerle almeno sui 14.5/15 sulle coste. Sta di fatto che oggi la BAT e zone limitrofe si sta rivelando piuttosto calda, senza nemmeno chissà quale componente favonica e senza chissà quali termiche in quota (+6/+7 a 850 hpa), ma va bene così. PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk

  10. #190
    Burrasca
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    6,817
    Menzionato
    103 Post(s)

    Predefinito Re: PUGLIA 11 - 29 Febbraio 2020

    @RenatoTaranto

    Non ho alcun interesse a portare avanti la discussione. Sappi però che riconosco la tua preparazione scientifica, e non porto astio contro te
    Ti invito però a non darmi del negazionista o del disinformato, sono anzi il principale contributore del thread di paleoclimatologia del forum, quindi una certa base ed esperienza scientifica con i dati la possiedo, pur non essendo del settore. Probabilmente alla base dello screzio c'è un misunderstanding.

    Il concetto che volevo esprimere è solo uno: non è dimostrabile, e sfido a farlo, che l'evento dell'11 Febbraio sia più che semplice casualità. Le prove sono, a sostegno di questa tesi:
    • la massa d'aria non era eccezionale perchè valori del genere si verificavano anche in passato: una +8/9 in quota a 850 hPa a Febbraio si trova nelle reanalisi quasi ogni anno a Febbraio anche negli anni 50.
    • sono ben altre le contingenze verificatesi che hanno consentito di concretizzare il record
    • come si inserisce il GW in una massa d'aria mediocre seppure mite me lo domando


    Il problema è che tu guardi al generale, cosa che non mi sta interessando. Io mi sto soffermando sull'evento dell'11 Febbraio. Ma tu mi citi i record di caldo generici nel mondo e che il GW era noto già negli anni 50 (lo so, per questo ti invito a leggere qualche mio messaggio nel forum, perchè non vorrei ti muovessi dalla convinzione sia un antiserrista).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •