Pagina 18 di 20 PrimaPrima ... 81617181920 UltimaUltima
Risultati da 171 a 180 di 195
  1. #171
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    28
    Messaggi
    18,432
    Menzionato
    907 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Citazione Originariamente Scritto da Reventino Visualizza Messaggio
    direi che il discorso è molto semplice... si riscaldano per ovvie ragioni più le terre emerse degli oceani, il resto è mera conseguenzialità... poi certo si può scendere in un'analisi più sofisticata e sviscerare bene i meccanismi conseguenziali...ma quello è alla base di tutto...e naturalmente è tutta colpa dell'uomo che ha immesso in atmosfera immense quantità di gas serra... io mi stupisco come ci sia la tendenza in alcuni meteoappassionati (sottolineo il termine meteoappassionati) a voler sminuire il fenomeno o a imputarlo a meri discorsi circolatori e ciclici... forse ci vogliamo illudere che in futuro qualcosa cambierà e potremo riassaporare almeno in certe fasi i fasti del meraviglioso clima del passato... ma non succederà! io mi stropiccio gli occhi quando guardo le carte degli eventi invernali del passato che però è innegabile negarlo, seppur con una certa fisiologica variabilità, si sono fatti sempre dico sempre più rari... ormai abbiamo un'hp subtropicale fisso sulla testa che solo per brevi periodi è scalfito ad est da correnti nord-orientali (per lo più sterili per la stragrande maggioranza del Paese) impedendo comunque qualsiasi tipo di azione di regressione continentale vera che generalmente in passato colpiva prima il sud e poi spostandosi verso ovest regalava le ormai rarissime nevicate alle pianure del nord... oppure seconda ipotesi retrogressioni che puntavano dritte sull'Ruropa centro-occidentale (in termini assoluti generalmente le più potenti) colpendo questa volta direttamente soprattutto Francia, Inghilterra, centro-nord Italia e a volte persino la Spagna... ma di cosa stiamo parlando! purtroppo siamo nati nell'epoca sbagliata, ma se questo è frutto di mera causalità non lo è il riscaldamento (non lo voglio nemmeno definire cambiamento, perchè mi pare un termine troppo generico) del clima Europeo e mondiale, tutta colpa di un essere meraviglioso e al contempo terribile, che è l'uomo. Che pur sapendo ormai con certezza il disastro che ha creato (e lo sappiamo almeno da 40 anni) non si è praticamente per nulla operato a cambiare questo stato di cose, cambiando sistema produttivo e puntando seriamente sulle energie rinnovabili (seppur certo non si può negare l'aumento esplosivo demografico che molto ha contribuito con l'aumento dei consumi al correlato aumento delle immissioni; a cui aggiungerei il leggittimo sviluppo, seppur su un sistema sbagliato come è il nostro, dei così detti paesi del terzo mondo). Lascio la disamina tecnica di quanto ho appena detto ai tecnici, ma questo è il discorso!

    Riprendo qui dentro, per non alimentare ulteriori OT nel thread dei modelli.
    E' assolutamente corretto quel che dici, nulla da rimproverare, però secondo me non bisogna sottovalutare la possibilità che si tratti di un cambio circolatorio temporaneo e non permanente. Viviamo da troppo poco tempo questi pattern a noi sfavorevoli (in inverno e in estate) per poter affermare che sono diventate la norma e che la causa preponderante sia il GW.
    Questo non significa ovviamente sminuire il trend di fondo, che è sempre presente: anche in quella mappa che ho postato per il suolo aver avuto in Portogallo nelle estati degli ultimi 10 anni un calo delle temperature rispetto ai 10 anni prima di -0,1/-0,2° rende evidente un trend di fondo visto che, sul Continente, l'aumento è stato ben superiore anche a +0,6°. Si tratta di continente, è vero, ma lo squilibrio è notevole.

    Sospendere un attimo il giudizio credo sia la cosa migliore, senza lasciarsi automaticamente prendere dallo sconforto. Magari il trend è proprio questo e così sarà per sempre, però penso che potremo esprimerci definitivamente soltanto tra qualche anno ancora.
    Al tempo stesso indagare se il GW c'entra o meno in questi pattern sfavorevoli, e se sì quanto ci sia del suo zampino nell'aumento della loro frequenza, è d'obbligo.

  2. #172
    Vento fresco L'avatar di Hirpus96
    Data Registrazione
    27/12/20
    Località
    Avellino (AV) 361 mslm
    Età
    26
    Messaggi
    2,306
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Giornata limpida e piacevolissima, con cumuli in sviluppo nelle aree interne. Anche oggi c'è il rischio di temporali un po' a macchia di leopardo, anche forti.
    Temp +29.3° ur 41%

  3. #173
    Vento fresco L'avatar di Hirpus96
    Data Registrazione
    27/12/20
    Località
    Avellino (AV) 361 mslm
    Età
    26
    Messaggi
    2,306
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Cielo molto nuvoloso, con sprazzi di sole e vento da NE
    Temp +27.7, ur 48%

  4. #174
    Vento fresco L'avatar di Reventino
    Data Registrazione
    21/10/19
    Località
    Decollatura (CZ)
    Messaggi
    2,948
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Riprendo qui dentro, per non alimentare ulteriori OT nel thread dei modelli.
    E' assolutamente corretto quel che dici, nulla da rimproverare, però secondo me non bisogna sottovalutare la possibilità che si tratti di un cambio circolatorio temporaneo e non permanente. Viviamo da troppo poco tempo questi pattern a noi sfavorevoli (in inverno e in estate) per poter affermare che sono diventate la norma e che la causa preponderante sia il GW.
    Questo non significa ovviamente sminuire il trend di fondo, che è sempre presente: anche in quella mappa che ho postato per il suolo aver avuto in Portogallo nelle estati degli ultimi 10 anni un calo delle temperature rispetto ai 10 anni prima di -0,1/-0,2° rende evidente un trend di fondo visto che, sul Continente, l'aumento è stato ben superiore anche a +0,6°. Si tratta di continente, è vero, ma lo squilibrio è notevole.

    Sospendere un attimo il giudizio credo sia la cosa migliore, senza lasciarsi automaticamente prendere dallo sconforto. Magari il trend è proprio questo e così sarà per sempre, però penso che potremo esprimerci definitivamente soltanto tra qualche anno ancora.
    Al tempo stesso indagare se il GW c'entra o meno in questi pattern sfavorevoli, e se sì quanto ci sia del suo zampino nell'aumento della loro frequenza, è d'obbligo.
    mi fa piacere che hai ripreso questo discorso che sulla stanza nazionale è passato totalmente o quasi inosservato... le mie riflessioni sono molte e non solo climatologiche ma anche sociali, economiche e politiche...mi auguro che semplificando molto sia solo questione di "sfiga", però le considerazioni di fondo temo che non siano poi tanto campate in aria... di certo non si può prendere sottogamba l'aumento termico in atto, anche perchè non è semplicemente stagionale ma annuo... quindi il bilancio finale è completamente sfasato, e strano sarebbe il contrario...


    io almeno come la maggioranza del forum sogno che prima o poi avremo, magari in scala ridotta un evento simile a quelli del passato (a voi basso adriatici diciamo che è andata molto meglio, ma solo perchè in nao positiva riuscite a massimizzare le correnti fresche o fredde che scendono sul lato orientale dell'hp sempieterno che imperversa sul mediterraneo centro-occidentale...)

    da quanto non si vede una retrogressione degna di tal nome con direttrice nord-est/sud-ovest tanto frequenti nei grandi inverni del passato che poi interagendo col mediterraneo e proseguendo la corsa verso ovest relegavano nevicate democratiche a tutta la penisola? da quanto manca una rodanata seria? sarà che io vivo in una delle zone più sfigate del sud che sta risentendo più di tutti del cambio circolatorio, ma queste cose ai miei occhi sono eclatanti, esasperanti e anche demoralizzanti... non so se mi sono spiegato bene, forse non è la pagina adatta... c'è sempre molto ottimismo generalmente nella stanza del sud, ma io non riesco ad essere nè soddisfatto nè ottimista...

    certo osservo, ma provo a farlo con un certo diustacco, senza tante aspettative... con occhio scientifico insomma... almeno ci provo... e c'è poco da stare allegri, sperando che in questo trend si instauri qualche eccezione fortunata in una marea calda che sta cancellando la bellezza del nostro clima


    accumulo pioggia parziale 2022---->961mm//accumulo novembre---->246mm (pluviometro danneggiato, i dati verranno forniti manualmente)

    inverno 2020/21--> 30cm di accumulo nevoso totale circa (in 7 episodi)

    inverno 2021/22-->solo sporadiche fioccate per un accumulo complessivo di ben 2cm

  5. #175
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    28
    Messaggi
    18,432
    Menzionato
    907 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Citazione Originariamente Scritto da Reventino Visualizza Messaggio
    mi fa piacere che hai ripreso questo discorso che sulla stanza nazionale è passato totalmente o quasi inosservato... le mie riflessioni sono molte e non solo climatologiche ma anche sociali, economiche e politiche...mi auguro che semplificando molto sia solo questione di "sfiga", però le considerazioni di fondo temo che non siano poi tanto campate in aria... di certo non si può prendere sottogamba l'aumento termico in atto, anche perchè non è semplicemente stagionale ma annuo... quindi il bilancio finale è completamente sfasato, e strano sarebbe il contrario...


    io almeno come la maggioranza del forum sogno che prima o poi avremo, magari in scala ridotta un evento simile a quelli del passato (a voi basso adriatici diciamo che è andata molto meglio, ma solo perchè in nao positiva riuscite a massimizzare le correnti fresche o fredde che scendono sul lato orientale dell'hp sempieterno che imperversa sul mediterraneo centro-occidentale...)

    da quanto non si vede una retrogressione degna di tal nome con direttrice nord-est/sud-ovest tanto frequenti nei grandi inverni del passato che poi interagendo col mediterraneo e proseguendo la corsa verso ovest relegavano nevicate democratiche a tutta la penisola? da quanto manca una rodanata seria? sarà che io vivo in una delle zone più sfigate del sud che sta risentendo più di tutti del cambio circolatorio, ma queste cose ai miei occhi sono eclatanti, esasperanti e anche demoralizzanti... non so se mi sono spiegato bene, forse non è la pagina adatta... c'è sempre molto ottimismo generalmente nella stanza del sud, ma io non riesco ad essere nè soddisfatto nè ottimista...

    certo osservo, ma provo a farlo con un certo diustacco, senza tante aspettative... con occhio scientifico insomma... almeno ci provo... e c'è poco da stare allegri, sperando che in questo trend si instauri qualche eccezione fortunata in una marea calda che sta cancellando la bellezza del nostro clima
    Ovviamente il presupposto su cui baso ogni mio discorso è che il riscaldamento climatico è un dato di fatto, e che esista (e per me è preponderante) un'influenza umana nella sua genesi, e quindi che ogni intervento volto a minimizzare la nostra produzione di CO2 sia determinante e necessario, purchè realistico.
    Al tempo stesso, però, sono consapevole che il cambiamento non cesserà domani e proseguirà ancora anche se ci impegnassimo al massimo, dunque non resta che accettare la situazione che è in atto e accettare come evolverà. Accettare non significa essere passivi, ma prendere il corso degli eventi per quello che deve essere, allo stesso modo con cui si accetta la morte di un caro: non è di certo qualcosa che vorremmo o avremmo mai voluto, ma è successo e ci tocca superarlo e andare avanti.

    Ora, nell'ambito del cambiamento climatico ci sono pattern che sono già solidi (il riscaldamento estivo è uno di questi, andrà avanti di sicuro anche se le modalità con cui questo si esprimerà secondo me andrebbero valutate, non penso personalmente che avremo nei prossimi decenni, almeno da noi del Sud, un ritmo di aumento come quello vissuto negli ultimi, ma potrei benissimo sbagliarmi), altri invece che non lo sono, e uno di questi è il pattern sinottico invernale imperante negli ultimi anni (NAO+) su cui non abbiamo ancora elementi sufficienti per capire se sia frutto del GW o quanto esso influisca, se sia definitivo, se ci siano delle oscillazioni climatologiche plurisecolari e siamo capitati in una fase "sfortunata" per chi ha gusti differenti dalla NAO+ (alcuni studi evidenziano, ad esempio, che nel basso Medioevo fosse più frequente la NAO+), e anche se queste oscillazioni vengono ad essere alterate dallo stesso cambiamento climatico.
    Io penso che occorrerà ancora qualche anno per dirimere queste questioni, e molti studi e analisi scientifiche. Probabile che il GW, ad ogni modo, c'entri; probabile che un mondo più caldo correli più con pattern invernali come quelli recenti; tuttavia poniamo il caso in cui sia effettivamente così: cosa possiamo farci a questo punto? Io penso sia inutile piangere sul latte versato, e se questo latte è stato sufficiente per macchiare irreversibilmente un bel vestito non si potrà fare nulla per riportarlo come era prima, quindi non ci resta che tenerci il vestito, evitando scenari peggiori (facendo attenzione a non sporcarlo di altro latte) ma al tempo stesso adattandoci nostro malincuore.

  6. #176
    Burrasca L'avatar di nevoso84
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Decollatura(CZ)-765 slm
    Età
    38
    Messaggi
    5,520
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Sono Reventino, questo è il mio account storico. Comunque burian il tuo discorso mi ha messo un po' di tristezza ma lo condivido. Molto non sappiamo, ma già solo per un principio di precauzione avremmo dovuto affrontare la questione del riscaldamento globale da CO2 e gas serra immessi dall'uomo almeno, dagli anni '80. Invece dopo 40 anni non si è fatto nulla e sinceramente non vedo grandi prospettive nemmeno per il futuro visto che le nuove economie spingono e le nostre nonostante il periodo del Covid non hanno rimesso nulla in discussione (lo stile di vita, il sistema produttivo, il rapporto dell'uomo con l'ambiente).


    Purtroppo temo che il nostro bel vestito di questo passo diventerà uno straccio e forse solo di fronte ad una catastrofe immane si farà seriamente qualcosa. Ma il riscaldamento climatico nonostante la sua rapidità è graduale, così come la memoria dell'uomo molto breve. Un mix micidiale.

    Intanto godiamoci comunque un agosto che qui al sud è stato abbastanza clemente e piovoso.
    Rispetto a quello passato alla mia stazione sto registrando uno scarto di 2° e mezzo circa (19,8° contro 20,3°C) e tutto si può dire tranne che sia stato troppo caldo, a parte 2-3 giorni a metà mese.
    Al momento registro 13,6°C in leggera risalita dopo una minima di 13,3°. Vento quasi assente ma il cielo parz. nuvoloso sta impedendo al suolo di raffreddarsi per bene.
    Ultima modifica di nevoso84; 25/08/2022 alle 04:51
    Agosto 2018-> 188mm (media storica 29mm) Min più assoluta Dic '18-> -3,6°C
    min assoluta Gen '19->-6,2 (4/1)_Max più bassa Gen->0,5°C (4/1)
    Ott->345mm/ Nov-> 284mm/ Dic->198,5mm

  7. #177
    Burrasca L'avatar di Manuel98
    Data Registrazione
    22/09/11
    Località
    Marconia(MT) 86m
    Età
    24
    Messaggi
    6,465
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Clamoroso temporale texano in corso, fulmini fortissimi. Corrente andata. 55mm/hr. 21.5°C

    My sitometeo con dashboard di tutti i dati della mia stazione aggiornati ogni minuto --> http://marconiameteo.altervista.org/

    Ultima immagine 4K (aggiornata ogni minuto) --> https://assets3.webcam.io/w/P1a2OP/latest_hd.jpg

    My Webcam 4K in Marconia (MT) - direzione N (si vedono 2/3 della Puglia + Adriatico) --> https://webcam.io/webcams/P1a2OP (timelapse)


    Inverno 2011/2012: 6-7 Febbraio 2012 (3 cm a terra, 7-10 cm eolici)
    Inverno 2012/2013: 9-10 Febbraio 2013 (Neve farinosa)
    Inverno 2013/2014: l'inverno del nulla cosmico.
    Inverno 2014/2015: el buco metapontino
    Inverno 2015/2016: nada de nada
    Inverno 2016/2017: 6-7-8-9-10 Gennaio 2017 "The Story" (>20cm)
    Inverno 2018/2019: 3-4 Gennaio 2019 "Goduria (>10cm)


  8. #178
    Brezza leggera L'avatar di coscap
    Data Registrazione
    21/05/19
    Località
    Campoli del Monte Taburno (BN)445 m
    Età
    31
    Messaggi
    278
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Qui temporale pomeridiano con pioggia moderata per un paio d'ore e 16,2 mm di cumulato giornaliero.
    Questo è il dodicesimo episodio temporalesco di questo mese. Accumulo mensile che ha raggiunto i 155 mm.
    La vegetazione ringrazia, è tutto meravigliosamente verde.
    Lascio un breve time lapse...

  9. #179
    Vento fresco L'avatar di Hirpus96
    Data Registrazione
    27/12/20
    Località
    Avellino (AV) 361 mslm
    Età
    26
    Messaggi
    2,306
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Dopo i forti temporali del pomeriggio, serata che si presenta davvero fresca per il periodo, con temperature che oscillano tra i 15 e i 17 gradi in base alle diverse zone della città
    Accumulo odierno compreso tra i 22 e i 31 mm, accumulo annuale che ormai raggiunge facilmente gli 800 mm mensili.
    Mese di agosto che si annovera tra i più piovosi degli ultimi 15 anni almeno

  10. #180
    Vento fresco L'avatar di Hirpus96
    Data Registrazione
    27/12/20
    Località
    Avellino (AV) 361 mslm
    Età
    26
    Messaggi
    2,306
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting Sud e Isole Primavera ed Estate 2022

    Minima del tutto autunnale stamane, +13.6°

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •