Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 44
  1. #1
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,366
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Citazione Originariamente Scritto da GiuseppeS Visualizza Messaggio
    Ciao Burian veramente un bel lavoro, sarebbe anche interessante farlo per un ondata fredda,ad esempio la settimana del 2017,che probabilità c'erano per avere un onda fredda di quel tipo?
    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Sì, sarebbe interessante!
    Magari in inverno posterò una discussione apposita, non sono cose che richiedono in verità un granchè di tempo una volta impostato il materiale, il problema è raccoglierlo per bene. La parte indaginosa del lavoro che ho appena pubblicato, ad esempio, è stato calcolarmi tutte le medie tra 12 e 26 Luglio di ogni anno degli ultimi 40. Ci avrò messo un'ora e mezza o giù di lì.

    Citazione Originariamente Scritto da michelangelo Visualizza Messaggio
    sarebbe bello fare un lavoro al contrario adesso, e capire quanto è diminuita invece la probabilità di ondate di freddo in inverno
    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    A naso direi: non di molto. E per fortuna, aggiungerei.
    Comunque stavo pensando ad un lavoro analogo, ma c'è tempo, parlare di freddo e inverno quando fuori ci sono 30° mi fa strano.
    Avevo intenzione di farlo analizzando l'ondata e anche l'intero mese di Gennaio 2017, usando sempre i valori a 850 hPa, come suggeritomi anche da @GiuseppeS

    Dopo alcuni mesi, come avevo promesso, ho dato sfogo alla vostra come alla mia curiosità per rispondere a due domande che mi consumavano la testa da tanto tempo, quasi ossessivamente:
    1) quanto davvero eccezionale fu l'episodio del 2017?
    ma soprattutto
    2) tornerà entro l'orizzonte di una vita umana, la vostra, la nostra...la mia?

    Entrambe le domande nascevano dall'irresistibile desiderio di rivivere tutto questo: il 2017 era stata solo una lunga e magica notte d'amore, indimenticabile quanto destinata a restare unica e irripetibile, oppure il fato mi avrebbe concesso almeno un'altra possibilità, prima di morire, di rivedere, di risentire, di risperimentare quelle stesse sensazioni che al tempo, nella mia ancora ingenua e giovane passione (11 anni allora), avevo dato per alcuni aspetti (e quanto me ne pento oggi) come troppo scontate?



    Ieri è ricorso il settimo anniversario della nevicata del 7 Gennaio 2017.

    Dovete sapere che su Whatsapp, da quel giorno, lo sfondo che accompagna le mie chat, e metaforicamente così la mia vita, è proprio una foto che scattai poco prima delle 13 dall'estremità del molo del Villaggio Pescatori sulla sponda del seno di Ponente del porto interno. Era coperto di neve, un paio di cm già in fusione essendo terminata da un'ora la nevicata e nonostante ci fossero 0° (il vento di Brindisi non perdona e non ha pietà di niente e nessuno), e affacciava su un panorama inconsueto di un centro storico ammantato di una patina di neve fin sul lungomare, una vista assai rara e che non si è infatti ripetuta nè nel 2019 nè nel 2021 nonostante la neve avesse attecchito in qualsiasi zona ad oltre 100 m dalla costa.

    Proprio alle 13 di ieri, all'incirca nello stesso preciso orario in cui avevo scattato quella foto 7 anni prima, eccola lì, la foto, non appena ho aperto una chat su Whatsapp.
    E' stato più forte di me: nonostante avessi impegni, nonostante fosse domenica, ho preso immediatamente la decisione di soddisfare finalmente, dopo anni di tarlo, quella mia curiosità. La giornata di ieri non sarebbe trascorsa vana senza celebrare quell'evento.


    Per diverse ore ieri, dunque, ho dato il via ad una lunghissima e approfondita analisi dei dati, scervellandomi anche sulle modalità con le quali avrei potuto calcolare le probabilità che mi servivano perchè se il metodo alla base fosse stato sbagliato sarebbe stato solo tempo perso. Per fortuna la testa è una delle cose che meglio mi funziona , quindi ho trovato rapidamente una soluzione, addirittura anzi un paio.
    Stamane ho finalmente completato l'opera, e dunque è ora di renderne fruibili i risultati.



    Nei prossimi giorni questo thread risponderà a quelle due domande che mi ero posto, elaborando anche una lettura sul futuro sulla base dei dati e delle statistiche che ho scoperto. I risultati sono interessanti e per alcuni tratti anche sorprendenti, ma ci sarà modo e tempo di parlarne.
    Per oggi mi limito ad aprire il thread, vi dico solo di restare connessi per quella che sarà l'analisi probabilistica dell'evento del 2017, ovvero quanto era probabile avvenisse e se e quanto sarà probabile possa riverificarsi nei prossimi decenni.

  2. #2
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,476
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Dopo alcuni mesi, come avevo promesso, ho dato sfogo alla vostra come alla mia curiosità per rispondere a due domande che mi consumavano la testa da tanto tempo, quasi ossessivamente:
    1) quanto davvero eccezionale fu l'episodio del 2017?
    ma soprattutto
    2) tornerà entro l'orizzonte di una vita umana, la vostra, la nostra...la mia?

    Entrambe le domande nascevano dall'irresistibile desiderio di rivivere tutto questo: il 2017 era stata solo una lunga e magica notte d'amore, indimenticabile quanto destinata a restare unica e irripetibile, oppure il fato mi avrebbe concesso almeno un'altra possibilità, prima di morire, di rivedere, di risentire, di risperimentare quelle stesse sensazioni che al tempo, nella mia ancora ingenua e giovane passione (11 anni allora), avevo dato per alcuni aspetti (e quanto me ne pento oggi) come troppo scontate?



    Ieri è ricorso il settimo anniversario della nevicata del 7 Gennaio 2017.

    Dovete sapere che su Whatsapp, da quel giorno, lo sfondo che accompagna le mie chat, e metaforicamente così la mia vita, è proprio una foto che scattai poco prima delle 13 dall'estremità del molo del Villaggio Pescatori sulla sponda del seno di Ponente del porto interno. Era coperto di neve, un paio di cm già in fusione essendo terminata da un'ora la nevicata e nonostante ci fossero 0° (il vento di Brindisi non perdona e non ha pietà di niente e nessuno), e affacciava su un panorama inconsueto di un centro storico ammantato di una patina di neve fin sul lungomare, una vista assai rara e che non si è infatti ripetuta nè nel 2019 nè nel 2021 nonostante la neve avesse attecchito in qualsiasi zona ad oltre 100 m dalla costa.

    Proprio alle 13 di ieri, all'incirca nello stesso preciso orario in cui avevo scattato quella foto 7 anni prima, eccola lì, la foto, non appena ho aperto una chat su Whatsapp.
    E' stato più forte di me: nonostante avessi impegni, nonostante fosse domenica, ho preso immediatamente la decisione di soddisfare finalmente, dopo anni di tarlo, quella mia curiosità. La giornata di ieri non sarebbe trascorsa vana senza celebrare quell'evento.


    Per diverse ore ieri, dunque, ho dato il via ad una lunghissima e approfondita analisi dei dati, scervellandomi anche sulle modalità con le quali avrei potuto calcolare le probabilità che mi servivano perchè se il metodo alla base fosse stato sbagliato sarebbe stato solo tempo perso. Per fortuna la testa è una delle cose che meglio mi funziona , quindi ho trovato rapidamente una soluzione, addirittura anzi un paio.
    Stamane ho finalmente completato l'opera, e dunque è ora di renderne fruibili i risultati.



    Nei prossimi giorni questo thread risponderà a quelle due domande che mi ero posto, elaborando anche una lettura sul futuro sulla base dei dati e delle statistiche che ho scoperto. I risultati sono interessanti e per alcuni tratti anche sorprendenti, ma ci sarà modo e tempo di parlarne.
    Per oggi mi limito ad aprire il thread, vi dico solo di restare connessi per quella che sarà l'analisi probabilistica dell'evento del 2017, ovvero quanto era probabile avvenisse e se e quanto sarà probabile possa riverificarsi nei prossimi decenni.
    Occhi lucidi. Vai burian.

    Ma quindi hai già avviato tu stesso questo lavoretto?

  3. #3
    Bava di vento
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    ...al confine N/O Salento Leccese
    Messaggi
    161
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Dopo alcuni mesi, come avevo promesso, ho dato sfogo alla vostra come alla mia curiosità per rispondere a due domande che mi consumavano la testa da tanto tempo, quasi ossessivamente:
    1) quanto davvero eccezionale fu l'episodio del 2017?
    ma soprattutto
    2) tornerà entro l'orizzonte di una vita umana, la vostra, la nostra...la mia?

    Entrambe le domande nascevano dall'irresistibile desiderio di rivivere tutto questo: il 2017 era stata solo una lunga e magica notte d'amore, indimenticabile quanto destinata a restare unica e irripetibile, oppure il fato mi avrebbe concesso almeno un'altra possibilità, prima di morire, di rivedere, di risentire, di risperimentare quelle stesse sensazioni che al tempo, nella mia ancora ingenua e giovane passione (11 anni allora), avevo dato per alcuni aspetti (e quanto me ne pento oggi) come troppo scontate?



    Ieri è ricorso il settimo anniversario della nevicata del 7 Gennaio 2017.

    Dovete sapere che su Whatsapp, da quel giorno, lo sfondo che accompagna le mie chat, e metaforicamente così la mia vita, è proprio una foto che scattai poco prima delle 13 dall'estremità del molo del Villaggio Pescatori sulla sponda del seno di Ponente del porto interno. Era coperto di neve, un paio di cm già in fusione essendo terminata da un'ora la nevicata e nonostante ci fossero 0° (il vento di Brindisi non perdona e non ha pietà di niente e nessuno), e affacciava su un panorama inconsueto di un centro storico ammantato di una patina di neve fin sul lungomare, una vista assai rara e che non si è infatti ripetuta nè nel 2019 nè nel 2021 nonostante la neve avesse attecchito in qualsiasi zona ad oltre 100 m dalla costa.

    Proprio alle 13 di ieri, all'incirca nello stesso preciso orario in cui avevo scattato quella foto 7 anni prima, eccola lì, la foto, non appena ho aperto una chat su Whatsapp.
    E' stato più forte di me: nonostante avessi impegni, nonostante fosse domenica, ho preso immediatamente la decisione di soddisfare finalmente, dopo anni di tarlo, quella mia curiosità. La giornata di ieri non sarebbe trascorsa vana senza celebrare quell'evento.


    Per diverse ore ieri, dunque, ho dato il via ad una lunghissima e approfondita analisi dei dati, scervellandomi anche sulle modalità con le quali avrei potuto calcolare le probabilità che mi servivano perchè se il metodo alla base fosse stato sbagliato sarebbe stato solo tempo perso. Per fortuna la testa è una delle cose che meglio mi funziona , quindi ho trovato rapidamente una soluzione, addirittura anzi un paio.
    Stamane ho finalmente completato l'opera, e dunque è ora di renderne fruibili i risultati.



    Nei prossimi giorni questo thread risponderà a quelle due domande che mi ero posto, elaborando anche una lettura sul futuro sulla base dei dati e delle statistiche che ho scoperto. I risultati sono interessanti e per alcuni tratti anche sorprendenti, ma ci sarà modo e tempo di parlarne.
    Per oggi mi limito ad aprire il thread, vi dico solo di restare connessi per quella che sarà l'analisi probabilistica dell'evento del 2017, ovvero quanto era probabile avvenisse e se e quanto sarà probabile possa riverificarsi nei prossimi decenni.
    Per me, come caratteristica, la nevicata più "dolce"
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  4. #4
    Burrasca
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (MT) 130 m
    Messaggi
    5,029
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Epico ma non irripetibile, l'intervallo di tempo tra questi episodi dovrebbe essere (o lo era una volta?) tra i 15 e i 20 anni.
    Intendo sia l'intensità che soprattutto la durata, senza sminuire i vari 2014-2018-2019 ecc...

  5. #5
    Vento fresco
    Data Registrazione
    09/02/04
    Località
    locorotondo(ba)
    Messaggi
    2,266
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    evento che nel decennio degli anni 80 è accaduto più volte, anche se storicamente non è gennaio il mese che più frequentemente vede questi episodi

  6. #6
    Vento moderato L'avatar di Gianni78ba
    Data Registrazione
    01/03/20
    Località
    Mola di Bari
    Età
    46
    Messaggi
    1,003
    Menzionato
    64 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Vai @japigia metti le foto dei parecchi decimetri di neve a mola
    https://themarketjourney.substack.com :
    economia, modelli, mercato, finanza

  7. #7
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,385
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Gianni78ba Visualizza Messaggio
    Vai @japigia metti le foto dei parecchi decimetri di neve a mola
    più che altro nel gennaio 2017 furono solo nanometri qui....
    le prime che mi sono trovato davanti
    1956 e 2014
    ps.scusa Burian se ho inquinato il tuo bellissimo post

    IMG_1483.jpegIMG_1486.jpegIMG_1490.jpegIMG_1488.jpeg
    Ultima modifica di japigia; 08/01/2024 alle 20:44

  8. #8
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,366
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Occhi lucidi. Vai burian.

    Ma quindi hai già avviato tu stesso questo lavoretto?
    Sì, tutta farina del mio sacco.
    Domani farò un primo post, appena ho un ritaglio di tempo libero.

  9. #9
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,366
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Epico ma non irripetibile, l'intervallo di tempo tra questi episodi dovrebbe essere (o lo era una volta?) tra i 15 e i 20 anni.
    Intendo sia l'intensità che soprattutto la durata, senza sminuire i vari 2014-2018-2019 ecc...
    Infatti è proprio il mix intensità e durata a renderlo unico, avrò modo di specificare anche quest'aspetto.
    Sui tempi di ritorno non spoilero nulla , comunque se volete provare come fatto da te o Michelangelo a farne una stima potete cimentarvi in attesa di conoscere il risultato.

  10. #10
    Bava di vento L'avatar di SummerSun
    Data Registrazione
    16/06/23
    Località
    Catanzaro (CZ)
    Età
    26
    Messaggi
    154
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Analisi probabilistica dell'ondata di gelo del Gennaio 2017

    Provo a dare la mia personale e locale stima basandomi sulla serie a mia disposizione.

    Gennaio 2017 fu l'ultima vera gelata dalle mie parti, con una minima che scese sotto zero per tre giorni di fila. La temperatura più bassa da me fu -1.2°C, che mi rendo conto faccia ridere gli utenti montanari o settentrionali, ma per una zona favonizzata di bassa collina sulla costa jonica è un freddo di tutto rispetto Da allora non abbiamo avuto più nessuna gelata, se non giusto un paio di eventi pochi decimi sotto e di pochi minuti, che io neanche considero gelate in quanto neanche durarono abbastanza da uccidere le acetoselle (acquose e morbide, sono in genere le prime piante che vengono uccise dal gelo).

    La serie di CZ sud non è lunghissima ed è discontinua, per cui dovrò fare riferimento a quella di CZ nord (Centro storico), 300m più in alto. Lì la minima raggiunta fu di addirittura -4.4°C, sufficiente da uccidere diverse piante tropicali (Ficus elastica, F.benjamina, monstera, poinsettia) che la gente faceva crescere all'esterno da vari anni.

    La stazione meteorologica del centro storico di Catanzaro ha una serie storica di ben 98 anni (edit: ormai 100). In questa serie, temperature simili furono raggiunte solamente altre 5 volte, tutte in epoca non sospetta: 1924, 1945, 1953, 1954, 1968, poi più nulla fino al 2017. Si è passati dunque da un tempo di ritorno di 10 anni ad uno di 50 anni. Per cui sono abbastanza scettico sulla probabilità che un evento di tale portata si ripeta tanto presto qui. Ma visto che la meteorologia è imprevedibile e spesso caotica, il mio responso finale è che un evento simil-2017 potrebbe ripetersi una, forse due volte da qui alla fine del XXI secolo.
    Ultima modifica di SummerSun; 09/01/2024 alle 13:27
    Estremi storici S.Maria di Catanzaro (1981-2023):
    +43.6°C, 25 luglio 2023
    -3.4°C, 9 dicembre 1991

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •