Pagina 10 di 11 PrimaPrima ... 891011 UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 106

Discussione: Febbraio 2024 Puglia

  1. #91
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,369
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Citazione Originariamente Scritto da japigia Visualizza Messaggio
    In caso di correnti tese da sud , l’angolo di costa a nord del Gargano (da Rodi verso Lesina) e quello a sud est del barese, vanno spesso a braccetto, ricevendo meno accumuli rispetto al resto della regione, anche oggi si è ripetuta questa singolare analogia che ho osservato anche in altre occasioni
    Allegato 625890
    A mio parere l'orografia ha solo esaltato però una configurazione che ha penalizzato proprio la costa adriatica e la fascia dell'entroterra per un paio di km, perchè se noti anche fino a Brindisi le precipitazioni son state meno abbondanti ma in quest'area non ci sono rilievi a sud-est a fare da schermo.

    In effetti se si osserva il satellite si nota una linea perturbata che viaggiava da SE a NW, in maniera piuttosto netta e definita, quindi è probabile che per mere ragioni stocastiche il tutto abbia preso meglio la Puglia appena a SW di un paio di km dalla costa adriatica. Nel sud-est barese poi l'orografia ha ulteriormente accentuato il divario, che però per l'appunto si scorge anche nel brindisino.


    A Brindisi città gli accumuli son andati dai 15 mm dell'aeroporto ai 25 mm della periferia non a caso, con un gradiente crescente osservando gli accumuli registrati dalle varie stazioni cittadine poste tra questi due estremi.
    Ne parlerò nel prossimo post.

  2. #92
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,369
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Il 29 Febbraio è una data rara, ne capitano solo 25 in un secolo, e in un certo senso è già solo per questo "memorabile". La giornata di oggi lo è stata a suo modo però anche sul lato degli annali storici di climatologia locale, andando in un certo senso ad emulare quanto fece in maniera ancor più estrema la notte del 29 Febbraio di 8 anni fa.
    E' inoltre una data da ricordare perchè segna il primo accumulo pluviometrico serio dal lontano 26 Novembre, segnando simbolicamente e concretamente la fine di un inverno avaro di precipitazioni che ha ironicamente aspettato proprio le ultime ore per provare ad evitare (sarà da verificare se infine ci sarà riuscito) il titolo di più secco dal Dopoguerra.




    Le ultime 24 h dell'inverno meteorologico 2023/24 sono iniziate sotto un teso flusso di correnti meridionali e cielo coperto, condizioni che hanno determinato una notte fuori stagione e tipica di metà Maggio con la temperatura ferma sempre tra i 15° e i 16° per tutto il tempo.
    La minima finale, 14.8°, rende la scorsa notte l'ottava più calda di Febbraio dal 1951, a pari merito con quella del 12/2/1979 che fino ad appena 9 anni fa era la più calda in vigore ed oggi si trova ormai al limite della top 10, sospinta ulteriormente indietro proprio da questo Febbraio 2024 che assesta il colpo di grazia con questa notte avendone inserite ben 3 tra le 10 più calde (11/2: 14.9°, 24/2: 14.7°, 29/2: 14.8°).



    Dopo una notte caldissima non è stato da meno il mattino: sotto uno scirocco in progressiva intensificazione, specialmente dopo le 10, le temperature sono rapidamente salite fino a sfiorare i 20° già a mezzogiorno. Il terzo ventello dell'anno (ricordo che ne sono stati registrati 2 già a Gennaio!) è stato evitato per qualche decimo forse proprio grazie alla direzione del vento, parzialmente piegato da est e dunque in parte condizionato dal mare, con le massime definitive di giornata che si sono arrestate a 19,5° a S.Elia e 19,2° all'aeroporto.
    Il momento più caldo della giornata è coinciso con quello più ventoso, tra le 13 e le 15, quando le raffiche hanno sfiorato i 60 km/h!



    Nel pomeriggio è giunto infine il peggioramento tanto atteso: un esteso fronte perturbato in risalita dallo Ionio ha iniziato ad apportare precipitazioni deboli-moderate che si sono poi intensificate dopo le 18.
    La pioggia è caduta abbondante per ore, almeno fino alle 21, e gli accumuli finali sono stati compresi tra i 15 mm dell'aeroporto e i 25,6 mm di S.Elia in periferia. Si nota un gradiente in proposito negli accumuli rilevati in città, crescenti man mano che si procede dal mare verso l'entroterra:

    • aeroporto: 15 mm
    • Casale: 17,8 mm
    • centro storico: 19,6 mm
    • Nautico: 20,4 mm
    • quartiere Commenda: 22,5 mm
    • S.Elia: 25,6 mm

    Andando più nel dettaglio, si scopre come la maggiore differenza si sia avuta prima delle 19, mentre dopo le 19 più o meno tutte le stazioni hanno cumulato 5-6 mm.


    Assieme alla pioggia si è verificato ovviamente anche un netto calo delle temperature, che dopo il tramonto si sono rapidamente portate sotto i 13°, infine persino verso gli 11°, a rilevare così la minima di giornata.
    Si è anche attenuato il vento, che ora soffia da SSE teso. Temperature attorno ai 12°.



    L'accumulo di oggi non salva le sorti di Febbraio, che termina quale l'ennesimo mese in forte deficit pluviometrico (-50% circa dalla 81/10), ma almeno segna un cambiamento rispetto alla solfa delle ultime settimane.
    Dalla mezzanotte ha avuto inizio Marzo e con esso anche la primavera meteorologica, ma quest'anno il cambiamento non si percepirà nè a livello fisico nè mentale in quanto l'inverno non è semplicemente esistito salvo in qualche minima che però può benissimo capitare anche a Marzo e persino ad Aprile.

  3. #93
    Vento moderato L'avatar di Giuseppe 93
    Data Registrazione
    22/07/12
    Località
    Mottola (TA)
    Età
    30
    Messaggi
    1,143
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Accumulo di ieri, 29 febbraio: 43,1 mm Febbraio chiude a 105,3 mm (primo mese sopramedia pluvio da giugno 2023)
    Annuale che sale a 124,3 mm

  4. #94
    Vento forte L'avatar di Francesco
    Data Registrazione
    19/02/08
    Località
    Trani (BT)
    Età
    36
    Messaggi
    3,544
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Era la coda di un vortice tirrenico che si ricaricava dallo ionio e si infiltrava nella regione risalendo lentamente in direzione SE > NW, la quale ha sfiorato le coste meridionali semplicemente perché le correnti erano disposte così. Non ci sono stati ostacoli orografici, i quali in puglia riguardano solo il Gargano da nord e i rilievi campani e calabresi. In più la bassa pressione traslava abbastanza lentamente verso nord.
    Ormai siamo abituati a vortici fugaci, spallati da HP sempre più invadenti, che in poche ore mandano in ombra porzioni di territorio e ci regalano accumuli da pipì di fringuelli.
    Ieri c’è stata una gradevole eccezione.
    Vediamo se anche questa primavera risulterà come di tendenza da global warming più interessante dell’ennesimo inverno da cestinare in un termovalorizzatore.

  5. #95
    Vento forte L'avatar di Colchoneros
    Data Registrazione
    22/01/11
    Località
    Polignano a Mare(BA)
    Messaggi
    4,560
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Ieri 11.7mm a Polignano.

  6. #96
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,369
    Menzionato
    973 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Citazione Originariamente Scritto da Francesco Visualizza Messaggio
    Era la coda di un vortice tirrenico che si ricaricava dallo ionio e si infiltrava nella regione risalendo lentamente in direzione SE > NW, la quale ha sfiorato le coste meridionali semplicemente perché le correnti erano disposte così. Non ci sono stati ostacoli orografici, i quali in puglia riguardano solo il Gargano da nord e i rilievi campani e calabresi. In più la bassa pressione traslava abbastanza lentamente verso nord.
    Ormai siamo abituati a vortici fugaci, spallati da HP sempre più invadenti, che in poche ore mandano in ombra porzioni di territorio e ci regalano accumuli da pipì di fringuelli.
    Ieri c’è stata una gradevole eccezione.
    Vediamo se anche questa primavera risulterà come di tendenza da global warming più interessante dell’ennesimo inverno da cestinare in un termovalorizzatore.
    Non saprei, a mio parere non è così azzardata l'ipotesi orografica per il sud-est barese, posto che semplicemente ha esaltato una configurazione che per motivi casuali già penalizzava le coste adriatiche. La base delle nubi a Bari Palese arrivava fino a 200 m a tratti.

  7. #97
    Vento forte L'avatar di Francesco
    Data Registrazione
    19/02/08
    Località
    Trani (BT)
    Età
    36
    Messaggi
    3,544
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Non saprei, a mio parere non è così azzardata l'ipotesi orografica per il sud-est barese, posto che semplicemente ha esaltato una configurazione che per motivi casuali già penalizzava le coste adriatiche. La base delle nubi a Bari Palese arrivava fino a 200 m a tratti.
    Quella base di cui parli la vedevo pure da qui in direzione Corato ma erano banchi di nebbia slegati dalla perturbazione principale, che si spostavano in direzione opposta alle correnti in quota.
    Era una perturbazione da nembostrati con locali cumulonembi interni, ad eccezione dello ionio/mediterraneo dove c'era convezione, quindi avoglia a scavalcare gli ostacoli.
    D'altro canto se fosse una questione di barriere qui c'è l'alta murgia ma dubito che delle colline abbastanza arrotondate sui 500/600m riescano a bloccare i flussi umidi (ben presenti a tutte le quote).
    Quella di ieri tra l'altro è stata una delle lavate più democratiche degli ultimi anni.

    I LAM con buona approssimazione hanno intercettato il flusso più proficuo che passa da rilievi molto più alti dei nostri.

    pcp12h.z1.2.pngScreenshot 2024-03-01 120829.png

    E' antiscientifico ma io collocherei l'evento nella categoria "sfiga" laddove ha fatto metà degli accumuli medi.

  8. #98
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,385
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Non saprei, a mio parere non è così azzardata l'ipotesi orografica per il sud-est barese, posto che semplicemente ha esaltato una configurazione che per motivi casuali già penalizzava le coste adriatiche. La base delle nubi a Bari Palese arrivava fino a 200 m a tratti.
    Confermo Burian, erano molto basse le nubi , con le correnti che dal suolo fino 850hpa per buona parte della giornata qui erano disposte da sud est pieno leggermente inclinate a est ,provenivano quindi dalla valle d’Itria e dalla Murgia di sud est, con risultato che lo stau ha favorito tutte le zone a nord del tarantino , e le nubi si gonfiavano subito a ovest della costa (lo vedevo benissimo dalla webcam) d’altronde anche nell’agro molese gli accumuli lievitavano andando verso ovest ,le vicine Rutigliano e Noicattaro erano già a 20mm nel pomeriggio mentre qui sotto i 10mm
    dalla seconda parte della giornata con la maggior componente umida dallo ionio, le piogge hanno colpito bene anche questa zona
    Da rimarcare che la zona d’ombra di ieri è stata inquadrata con precisione da quasi tutti i lam
    IMG_2744.jpgIMG_2692.png
    Ultima modifica di japigia; 01/03/2024 alle 13:55

  9. #99
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,385
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Mettendo da parte il fattore sfiga che in meteo non esiste, aggiungo la mappa dei venti e relativa umidità a 925hpa giusto per capire se davvero l’orografia non influisce, le correnti che hanno colpito questa parte , pescavano direttamente dalla Calabria dove si erano precedentemente favonizzate, prima di di ricaricarsi di umidità sul golfo di Taranto e scaricare sulla Murgia tarantina in pratica è come se L Appennino calabro lucano e le murge abbiano indebolito la saccatuta nella sua naturale evoluzione verso est, di fatti si è nuovamente rinforzata ad Est del Salento @burianbr che ne pensi?
    IMG_2745.pngIMG_2747.png
    88c4d2f6-15e9-46e2-85e9-ff6e99bfbdfd.jpeg
    Ultima modifica di japigia; 01/03/2024 alle 17:50

  10. #100
    Vento forte L'avatar di Francesco
    Data Registrazione
    19/02/08
    Località
    Trani (BT)
    Età
    36
    Messaggi
    3,544
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Febbraio 2024 Puglia

    Ribadisco, le nubi basse con base 200m erano strati sovrassaturi prossimi al suolo, slegati dalla perturbazione principale a nembostrato, il quale genera sovente questo tipo di nuvola sotto la sua base.
    Da Barletta si vedevano benissimo nel primo pomeriggio.




    La “scarsità di accumuli” è dettata dalla disposizione sfavorevole delle correnti sul sud est barese costiero, trovatosi probabilmente sul bordo del flusso umido principale, non da ostacoli orografici (per intenderci i rilievi pugliesi).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •