Pagina 25 di 134 PrimaPrima ... 1523242526273575125 ... UltimaUltima
Risultati da 241 a 250 di 1334
  1. #241
    Uragano
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    Palermo e provincia (700 m slm)
    Messaggi
    22,839
    Menzionato
    150 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Analisi Rete Sias
    Fonte Pagina Facebook

    INTERROTTO DALLE PIOGGE DELLA TERZA DECADE DI NOVEMBRE, ANCHE SE INFERIORI ALLA NORMA, UN LUNGO PERIODO SICCITOSO. SI ACCENTUA TUTTAVIA IL DEFICIT PLUVIOMETRICO NEL MEDIO PERIODO
    Il mese di novembre ha visto finalmente, con gli eventi dei giorni 22 e 23, piogge diffuse che hanno interessato tutto il territorio regionale, pur con differenze significative negli apporti locali.
    Si è così interrotto un decorso della stagione anomalo che non trovava riscontro nelle serie storiche disponibili per ciò che riguarda le precipitazioni autunnali, con pesanti ripercussioni in particolare su olivicoltura, agrumicoltura e zootecnia.
    La fase piovosa non ha permesso di recuperare del tutto il deficit di precipitazioni mensili accumulato nel mese, così che sulla rete SIAS la maggior parte delle stazioni continua a far registrare scarti negativi significativi rispetto alla norma del periodo, arrivando anche a deficit di oltre il 70% in alcune aree del settore ionico. Sono invece piuttosto localizzati i casi in cui le precipitazioni mensili sono state superiori alla norma del mese di novembre.
    Tra le stazioni SIAS, il massimo accumulo mensile risulta registrato dalla stazione Linguaglossa Etna Nord con 262 mm, valore tuttavia sospetto e che per la convalida attende una verifica del pluviometro presso la stazione. Il massimo accumulo mensile successivo è stato registrato dalla stazione Cesarò Monte Soro con 140 mm. La maggioranza delle stazioni SIAS ha registrato accumuli mensili compresi tra 40 e 90 mm.
    Mettendo per il momento da parte i 146 mm della stazione Linguaglossa Etna Nord registrati il 23/11, il massimo accumulo giornaliero risulta rilevato dalla stazione Ramacca Giumarra lo stesso giorno con 51,2 mm, grazie ad un nubifragio causato da una cella temporalesca in transito.
    Il numero medio di giorni piovosi è stato pari a 8,5, valore che rappresenta i frequenti episodi di scarsa significatività che hanno interessato il settore tirrenico nella prima parte del mese, poi anche a fine mese. Il massimo numero di giorni piovosi, pari a 13, è stato registrato da diverse stazioni del settore tirrenico, mentre il più basso numero, 3, è stato registrato dalla stazioni Catania e Siracusa sul settore ionico.
    Alla fine dell'autunno meteorologico, risalta come gli accumuli del periodo siano meno della metà di quelli attesi, nel periodo peraltro che normalmente fornisce il maggior contributo alla pluviometria annuale. Anche gli accumuli da inizio anno, che le anomalie di febbraio e di maggio avevano reso temporaneamente superiori alla norma, sono ormai significativamente in deficit.
    Il mese di dicembre, che in questo momento prospetta condizioni più favorevoli ad eventi piovosi significativi, potrebbe attenuare il bilancio negativo della seconda parte del 2023, anche se serviranno successivamente altri mesi di condizioni favorevoli per colmare un deficit che resta significativo.

    Screenshot_20231204_171554.jpg

  2. #242
    Vento forte
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Crotone (KR)
    Messaggi
    3,098
    Menzionato
    37 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Un bell'hp granitico esteso dalle Azzorre al Regno Unito sarebbe meglio di st'Atlantico lercio.

  3. #243
    Vento forte L'avatar di Andrea92
    Data Registrazione
    13/02/10
    Località
    Falcone (ME)
    Età
    32
    Messaggi
    3,011
    Menzionato
    38 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Icon stasera resta il migliore per le piogge al centro-sud, UKMO meno mentre GFS e peggio ancora GEM vedono la goccia sprofondare in pieno deserto libico seguita da distensione dell'HP. Aspettiamo ECMWF che però balla da tempo, poteva essere una buona occasione per i settori ionici ma quanto pare potrebbe rivelarsi molto veloce

    Domani intanto passaggio piovoso che bagnerebbe meglio le regioni tirreniche ma un pò tutto il sud potrebbe vedere delle piogge. Settori ionici più riparati con questo tipo di circolazione ahimè.


    Davis Vantage Pro 2 - Installazione urbana su tetto

    ESTREMI ASSOLUTI (dal 2010):


    Massima più alta: +46.1°C il 25-07-2023
    Minima più alta: +30.4°C il 25-07-2023
    Massima più bassa: +6.3°C il 07-01-2017
    Minima più bassa: +1.3°C il 07-01-2017
    Heat Index più alto: +49.5°C il 24-07-2023
    Windchill più basso: -5.3°C ​il 07-01-2017
    Dew Point più alto: +27.8°C il 22-07-2023
    Dew Point più basso: -8.8°C il 25-04-2013
    Accumulo maggiore in 24h: 91.2 mm il 13-10-2021
    Rain rate più alto: 218.4 mm/hr il 20-08-2018
    Livello pressione più alto: 1036.8 hPa il 17-03-2010
    Livello pressione più basso: 984.6 hPa il 23-03-2016
    Raffica di vento più forte: 119 km/h il 06-03-2013

  4. #244
    Uragano
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    Palermo e provincia (700 m slm)
    Messaggi
    22,839
    Menzionato
    150 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Ecmwf 12 disastro totale

  5. #245
    Vento forte
    Data Registrazione
    19/05/19
    Località
    Crotone (KR)
    Messaggi
    3,098
    Menzionato
    37 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Spaghi eloquenti.
    Prosegue il nulla cosmico per queste zone.
    IMG_1479.png

  6. #246
    Vento forte L'avatar di Andrea92
    Data Registrazione
    13/02/10
    Località
    Falcone (ME)
    Età
    32
    Messaggi
    3,011
    Menzionato
    38 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Anche l'inglese vede una goccia meno strutturata rispetto alle emissioni di ieri e che fugge via verso la Libia con rimonta altopressoria a seguire. Credo che sia un passaggio ormai inevitabile, si spera non troppo lungo
    ECM1-144.gif

    ECM1-120.gif


    Davis Vantage Pro 2 - Installazione urbana su tetto

    ESTREMI ASSOLUTI (dal 2010):


    Massima più alta: +46.1°C il 25-07-2023
    Minima più alta: +30.4°C il 25-07-2023
    Massima più bassa: +6.3°C il 07-01-2017
    Minima più bassa: +1.3°C il 07-01-2017
    Heat Index più alto: +49.5°C il 24-07-2023
    Windchill più basso: -5.3°C ​il 07-01-2017
    Dew Point più alto: +27.8°C il 22-07-2023
    Dew Point più basso: -8.8°C il 25-04-2013
    Accumulo maggiore in 24h: 91.2 mm il 13-10-2021
    Rain rate più alto: 218.4 mm/hr il 20-08-2018
    Livello pressione più alto: 1036.8 hPa il 17-03-2010
    Livello pressione più basso: 984.6 hPa il 23-03-2016
    Raffica di vento più forte: 119 km/h il 06-03-2013

  7. #247
    Uragano
    Data Registrazione
    06/01/16
    Località
    Palermo e provincia (700 m slm)
    Messaggi
    22,839
    Menzionato
    150 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Non c'è proprio speranza di avere un peggioramento serio.
    Dicembre ennesima ciofeca.
    Anno da dimenticare

  8. #248
    Banned
    Data Registrazione
    21/09/23
    Località
    Corridonia (MC)
    Età
    25
    Messaggi
    254
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Citazione Originariamente Scritto da downburst Visualizza Messaggio
    Un bell'hp granitico esteso dalle Azzorre al Regno Unito sarebbe meglio di st'Atlantico lercio.
    Il passaggio dell'Immacolata sembra sempre messo peggio. Icon ancora tiene per belle piogge nei settori tirrenici e insulari ma comunque l'andamento generale del modellame non lascia molto spazio alla immaginazione.Dopodichè come preventivato ieri un Hp è ormai assicurato, o almeno un prefrontale tostissimo (pochi dubbi per queste cose nei modelli) che avverrà durante una ripresa della spinta delle correnti da Ovest (responsabili anche del colpo di frusta della LP che se ne va a ramengo in terre berbere ).

    Ci sono margini, specie al Sud, per avere una (ennesima) situazione molto mite per diversi motivi:
    1) come aveva segnalato il buon @burianbr ci sono isoterme di tutto rispetto sul nord Africa (lato Marocco), inoltre l'aggancio alto che ha causato il periodo Nao-- sul grafico a cavallo tra i 2 mesi di Novembre e Dicembre farà si che l'Atlantico si troverà depresso con Lp ben diffuse a spasso per l'oceano.
    Anomalie ecmwf.gifECM0-216.gif
    2) Con il traslare veloce delle figure bariche verso Ovest è molto probabile che qualche LP rimanga intrappolata tra due creste d'onda altapressorie esacerbando il probabile richiamo caldo su di noi. ECMWF quasi positivo in questo senso perchè per le 240h riuscirebbero a togliersi dall'oceano.

    Quali notizie positive allora? Non lo so, andrò controcorrente e lieto di essere smentito ma questo spettacolo immondo sponsorizzato dal GW potrebbe essere il prezzo da pagare per liberare l'Atlantico e assistere a un lobo Canadese in ripresa (goffo, sbilenco quello che vi pare).. ma probabilmente primo step per una "maturazione" della stagione per i nostri lidi.. Questo oltre alla buona situazione in Asia.
    L'occasione per una nevicata di Novembre che manca da troppo tempo (10 anni, pazzesco) è sfumata, ora raccogliamoci i "cocci" e guardiamo in là
    Cattura.PNG

  9. #249
    Vento fresco
    Data Registrazione
    09/02/04
    Località
    locorotondo(ba)
    Messaggi
    2,273
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Bella analisi, complimenti.
    D'altronde,se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno, qualche rischio bisogna prenderselo

    Citazione Originariamente Scritto da SnowBirch Visualizza Messaggio
    Il passaggio dell'Immacolata sembra sempre messo peggio. Icon ancora tiene per belle piogge nei settori tirrenici e insulari ma comunque l'andamento generale del modellame non lascia molto spazio alla immaginazione.Dopodichè come preventivato ieri un Hp è ormai assicurato, o almeno un prefrontale tostissimo (pochi dubbi per queste cose nei modelli) che avverrà durante una ripresa della spinta delle correnti da Ovest (responsabili anche del colpo di frusta della LP che se ne va a ramengo in terre berbere ).

    Ci sono margini, specie al Sud, per avere una (ennesima) situazione molto mite per diversi motivi:
    1) come aveva segnalato il buon @burianbr ci sono isoterme di tutto rispetto sul nord Africa (lato Marocco), inoltre l'aggancio alto che ha causato il periodo Nao-- sul grafico a cavallo tra i 2 mesi di Novembre e Dicembre farà si che l'Atlantico si troverà depresso con Lp ben diffuse a spasso per l'oceano.
    Anomalie ecmwf.gifECM0-216.gif
    2) Con il traslare veloce delle figure bariche verso Ovest è molto probabile che qualche LP rimanga intrappolata tra due creste d'onda altapressorie esacerbando il probabile richiamo caldo su di noi. ECMWF quasi positivo in questo senso perchè per le 240h riuscirebbero a togliersi dall'oceano.

    Quali notizie positive allora? Non lo so, andrò controcorrente e lieto di essere smentito ma questo spettacolo immondo sponsorizzato dal GW potrebbe essere il prezzo da pagare per liberare l'Atlantico e assistere a un lobo Canadese in ripresa (goffo, sbilenco quello che vi pare).. ma probabilmente primo step per una "maturazione" della stagione per i nostri lidi.. Questo oltre alla buona situazione in Asia.
    L'occasione per una nevicata di Novembre che manca da troppo tempo (10 anni, pazzesco) è sfumata, ora raccogliamoci i "cocci" e guardiamo in là
    Cattura.PNG

  10. #250
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Sud Italia: prove generali e inverno 2023/2024

    Citazione Originariamente Scritto da downburst Visualizza Messaggio
    Spaghi eloquenti.
    Prosegue il nulla cosmico per queste zone.
    IMG_1479.png

    Lancio una nota di positività: dagli spaghi sembra esserci la possibilità di una ridisposizione delle figure bariche, con correnti fredde e gpt più bassi visti sui Balcani dopo il 17.

    Vediamo se questa visione ancora offuscata, man mano che ci avviciniamo, diventa qualcosa di più nitido e dettagliato, oppure si rivelerà l'ennesimo miraggio.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •