Pagina 4 di 12 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 118

Discussione: Aprile 2024 Puglia

  1. #31
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,451
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Allucinante!!!
    Pensavo avesse fatto fin troppo caldo a Brindisi (dove si sono superati i 26°), ma queste temperature vicine ai 30° sono sensazionali!!!
    Aveva dell’incredibile questo pomeriggio, le case erano più fredde dell’esterno, come in quei primi caldi di giugno, mi trovavo in giro alle 16.00 e l’unico posto dove trovare del fresco erano i primissimi metri dal mare in particolare sulla costa esposta a levante dove riusciva a penetrare un po’ di brezza da sud est, mentre bastava stare sul lato esposto a ponente che il favonio superava persino il bagnasciuga !! Credo abbiamo stracciato un record a Mola oggi

  2. #32
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    Secondo colpo concesso al caldo andato in porto, ne resta ora soltanto uno domani. Se si giocherà qualche record è domani che si punterà sul tutto per tutto.


    A differenza di ieri, quando la brezza ha provato, seppure invano, a opporsi ai venti meridionali, quest'oggi il dominio di questi ultimi è stato del tutto incontrastato e impossibile da fermare vista l'intensità dell'ostro che a partire dall'alba ha soffiato sempre moderato, segno palese della sua forza.
    Dopo una notte mite con minima di 13,3° strappata poco prima dell'alba con la classica stoccata finale, il mattino è subito partito con temperature in forte e rapido aumento così come il vento rimasto sempre da S/SSW. Già alle 10 tutta la città, aeroporto incluso, segnava oltre 21°, e la strada verso i 25° appariva spianata ed in discesa. Così, infatti, è stato: già alle 13 il termometro segnava oltre 25° dalla periferia alla costa, in un'uniformità termica e igrometrica rara a vedersi (S.Elia e l'aeroporto, alle 13:20, segnalavano gli stessi identici valori: 25,2° e ur 29%!).
    Nonostante il favonio puro (l'ur è sempre rimasta sotto il 30% tutto il pomeriggio con picco minimo del 26%!) e nonostante il sole mai disturbato da alcuna nuvola, la temperature non è aumentata ulteriormente assestandosi poco sopra i 25° nell'ultima parte del giorno. Le massime finali sono state comprese tra i 25,5° di S.Elia e i 26,1° dell'aeroporto, con quest'ultima che è stata ben più calda della periferia (cosa comune in presenza di questo tipo di condizioni).

    E' la terza più precoce massima SOPRA i 26° dell'anno dal 1951, superando di un decimo il precedente di 26,0° del 4/4/1995. Davanti solo i celeberrimi episodi di 1952 e 2001, quando fu addirittura a Marzo che si varcarono non solo i 26° ma persino i 26,5° (e nel 2001 i 27°)!



    Con il calare del buio l'umidità è aumentata e il vento da sud si è molto attenuato, come solito. Attualmente si rilevano tra i 15° della periferia e i 17° dell'aeroporto, pattern termico anche questo caratteristico di venti da sud (ipotizzo un possibile effetto isola di calore all'aeroporto, con contributo anche mitigatore del porto sottostante; per testare questa ipotesi sarebbe interessante eseguire un confronto in proposito con i dati pre-1970 che un giorno, se avrò tempo, è un'analisi che vorrei elaborare).




    Domani sarà l'ultimo colpo concesso a questa breve scorribanda fuori stagione, dopodichè torneranno venti settentrionali che tuttavia porteranno con sè una libertà soltanto parziale: se le massime infatti crolleranno vicino ai 20° stante il mare ancora fresco, le minime saranno viceversa aberranti e promettono una strage sequenziale di valori da top 10 se non da record storico per Aprile. Prima di pensare a questo, però, resta da vivere il pomeriggio di domani quando si potranno rilevare oltre 27°. Curiosamente, il record di Aprile dal 1951 appartiene proprio al 10 Aprile di 39 anni fa: era il 1985, quando sotto la più potente avvezione nota della storia di Aprile a 850 hPa la temperatura arrivò a 27,4°. Sarà molto interessante vedere se domani si riuscirà a replicare quest'impresa, fatto non scontato considerando che le condizioni sono profondamente diverse (nessun affondo perturbato che solleva isoterme roventi, ma solo un blando richiamo di correnti da sud per una goccia nel Mediterraneo occidentale in un contesto molto caldo su scala semi-continentale).

  3. #33
    Brezza tesa L'avatar di Gianfranco
    Data Registrazione
    19/11/18
    Località
    Barletta (BT)
    Età
    24
    Messaggi
    568
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    In questi ultimi giorni al suolo si viaggia sui 4/5°C sopra la media nonostante sia Aprile e i mari dovrebbero mitigare con le brezze (invece c'è assoluto dominio del favonio) e nonostante si parli di Barletta, comunque una città di costa che soprattutto con correnti di Scirocco (90% di questa decade di Aprile), è maggiormente esposta alla brezza da E/NE che vira grazie all'orografia garganica e del golfo di Manfredonia.

    +2.9°C e 0.0 mm è l'estratto di questi 10 giorni del mese.

  4. #34
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    A volte le cose vanno diversamente dal previsto, e a volte lo fanno non soltanto nel verso peggiore: così è stato oggi. Anticipata da tempo come la giornata potenzialmente più calda di questo inizio settimana, quella più candidata ad un assalto serio al record mensile dal 1951, si è invece rivelata sì calda ma meno rispetto alle scorse, con una massima "dozzinale" e tentativo storico del tutto non pervenuto.


    Che la giornata avesse preso binari differenti lo si poteva forse intuire già dalla nottata, trascorsa più fresca delle precedenti tanto che già all'1 si rilevavano ovunque 14° circa (valore che nelle precedenti due notti si era raggiunto solo verso l'alba).
    In realtà il precoce calo non ha avuto seguito, con la minima finale che sarebbe stata solo leggermente inferiore a quelle di ieri e l'altro ieri (12,8° anzichè 13,2° e 13,3°) probabilmente a causa del cielo coperto da un mix tra velature alte e nubi basse (con queste ultime che potrebbero essere state favorite proprio dall'ulteriore aumento dell'umidità determinato dalla copertura nuvolosa, tant'è vero che nelle campagne sembra essere calata la nebbia nella notte) che si è chiaramente rivelato alle prime luci dell'alba.
    Proprio all'alba, affacciandosi all'esterno, si avvertiva quell'odore di umido che ha la fragranza di una mattina estiva, stesse sensazioni trasmetteva quella sottile brezza da sud che penetrava dalla finestra esposta regalando un piacevole fresco.



    La copertura nuvolosa alta è proseguita per gran parte della mattinata, e i suoi effetti sulla temperatura, tramite un aumento del tasso di umidità, si sono fatti sentire appieno, basta leggere il valore delle ore 11 con la temperatura appena sui 20° quando ieri si andava per i 23°.
    Verso mezzogiorno le velature si sono fatte meno compatte e lasciavano ampiamente trasparire il sole. Le temperature, visti i venti ancora da sud, hanno iniziato ad aumentare maggiormente, rimanendo però sempre tamponate dall'umidità decisamente più alta che nei giorni scorsi, raggiungendo i 24° ovunque.
    Alle 14 però, a partire dalla costa, ha iniziato a farsi strada un vento diverso, la tramontana, che nelle ore successive avrebbe preso possesso anche del resto della città. Il diverso timing di arrivo del vento da nord spiega le massime che sono state più alte a S.Elia (25,6°) rispetto all'aeroporto (24,2°) visto che in periferia la tramontana è giunta solo alle 15.




    Dopo il tramonto la tramontana non ha ceduto ma è virata da maestrale, e soffia tuttora. La temperatura è ferma tra i 16° e i 17°, e alle porte c'è una notte nella quale sarà da capire quale potrà essere l'entità del calo che sarà consentito avere.
    In palio ci sono alcune delle notti più calde della storia di Aprile, che toglieranno la scena alle massime per tutti i prossimi giorni.
    L'unica speranza è che il maestrale ad un certo punto viri a sufficienza da W da permettere un temporaneo e blando calo che eviti di restare sopra i 16°, possibilità che non mi sento di escludere perchè ad Aprile, negli scorsi anni, ho notato che questo è solito accadere (a differenza di tanti altri mesi), forse perchè le differenze in termini di temperatura tra mare e terraferma sono meno esasperate e ciò aiuta a vincere la forza dei venti sinottici che nelle stagioni estreme (inverno ed estate) è invece rinsaldata dal contrasto termico a favore del mare sempre più caldo.
    Vedremo già domani se questo meccanismo si sarà attivato già stanotte, salvandola da quello che altrimenti ritengo un sicuro posto nella top 20 delle notti più calde di Aprile dal 1951.

  5. #35
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    Citazione Originariamente Scritto da Gianfranco Visualizza Messaggio
    In questi ultimi giorni al suolo si viaggia sui 4/5°C sopra la media nonostante sia Aprile e i mari dovrebbero mitigare con le brezze (invece c'è assoluto dominio del favonio) e nonostante si parli di Barletta, comunque una città di costa che soprattutto con correnti di Scirocco (90% di questa decade di Aprile), è maggiormente esposta alla brezza da E/NE che vira grazie all'orografia garganica e del golfo di Manfredonia.

    +2.9°C e 0.0 mm è l'estratto di questi 10 giorni del mese.
    In atmosfera viaggiamo a +6 dalla media in questa prima decade, talmente scandalosa che anche considerando tutte le seconde e terze decadi di Aprile degli ultimi 50 anni nella serie dei radiosondaggi ci sono solo 4 precedenti, tutti datati 2016 e 2018. In alcuni casi (come a 500 hPa e ZT) è stata addirittura la decade più calda in assoluto della storia di Aprile, battendo anche seconde e terze decadi!

    Come dico spesso, non abbiamo idea dello scempio che avviene in quota rispetto a cui ciò che accade al suolo sembra una carezza.

  6. #36
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    La giornata di ieri è stata davvero sorprendente, dimostrando a pieno titolo il potere smisurato del mare, un termostato cui interessa pochissimo dalle masse d'aria atmosferiche e impone solo e soltanto i suoi ritmi.

    La scorsa notte, come già preannunciavo da più di una settimana, è stata la prima di una lunga serie in cui a dominare sarà il maestrale. Ieri sera lasciavo lo spiraglio per una brevissima rotazione a WNW ad un certo punto della tarda notte, sulla scia dell'esperienza fatta negli ultimi anni ad Aprile, come unica scappatoia ad una minima che altrimenti sarebbe stata storica.
    Questa possibilità certamente resta in vigore per questa come per le prossime notti, ma non si è concretizzata nella scorsa nella quale dunque a spirare è stato sempre e soltanto il maestrale, tra il teso e il moderato.
    La notte storica a lungo profetizzata si è quindi realizzata davvero, ma a dispetto delle attese non è andata così male: la minima finale è stata 15,8° con la temperatura che è pertanto stata in grado di scendere pure sotto i 16°, scongiurando per solo due decimi in un facile ingresso in top 10 e collocandosi attorno al 15° posto tra le notti più calde di Aprile dal 1951.

    Anche se la notte non è stata tra le 10 più calde ciò non deve trarre in inganno: il valore minimo è stato registrato infatti sotto un costante flusso di correnti dai quadranti settentrionali, un quadro assolutamente eccezionale per il periodo in essere ed infatti l'analisi della serie storica rivela la verità: è stata la notte più calda di Aprile dal 1951 avvenuta sotto ininterrotti venti dal mare e/o dai quadranti settentrionali.


    L'alba ha rivelato un cielo molto nuvoloso per nubi basse (classiche nubi portate dal maestrale e generate dalla formidabile fonte di umidità che è il mare), cui hanno fatto seguito anche delle nubi medio-alte successivamente. Il cielo nuvoloso è stato un tratto che ha caratterizzato l'intera mattinata e metà del pomeriggio, solo dopo le 15 la luce del sole è riuscita a trasparire di più attraverso la coltre nuvolosa.
    Assoluto protagonista sempre il maestrale, che con le ore diurne ha subito il canonico rinforzo divenendo costantemente moderato e soffiando tutto il giorno attorno ai 25 km/h di media.
    Tra copertura nuvolosa, maestrale moderato e la notevole umidità da esso trasportata, la temperatura non ha avuto modo di salire tanto che la massima è stato incredibilmente "bassa", appena 18.7° all'aeroporto e 18.5° a S.Elia!! Sinceramente è stato un valore del tutto inatteso, immaginavo infatti una massima appena sotto i 20° di decimi all'aeroporto e sui 21° in periferia!
    E così mentre a 850 hPa i radiosondaggi di Galatina misuravano +14° alle 12Z, al suolo il mare impostava la temperatura tra i 17° e i 18°, appena +3/+4° da quanto si rilevava 1500 m più in alto!




    Il maestrale non si è affatto attenuato con il calare della notte, sta subendo anzi nelle ultimissime ore un ulteriore rinforzo tanto che poco fa l'aeroporto ha segnalato una media prossima ai 30 km/h.
    La temperatura è tra i 16° e i 17°, in lieve aumento dopo che nella prima serata era scesa fin quasi a 16°.
    Una cosa è certa: che le prossime notti entrino o meno nella top 10 delle più calde di Aprile, quella in atto sono le più calde notti della storia di Aprile con vento dal mare/dai quadranti settentrionali, un segnale più che lampante di quanto anomala sia la situazione in corso tra isoterme in quota praticamente estive e SST dell'Adriatico che viaggiano su livelli da record storico per il periodo.
    Se non si stracciano i record mensili è solo perchè è l'inizio della seconda decade di Aprile. Ma, appunto, è solo iniziata la seconda decade di Aprile...
    Ultima modifica di burian br; 13/04/2024 alle 01:27

  7. #37
    Vento teso L'avatar di zimbazomba
    Data Registrazione
    17/07/05
    Località
    Taranto
    Età
    49
    Messaggi
    1,631
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    È iniziata la tre giorni estiva

  8. #38
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    Altra giornata totalmente dominata dal maestrale, sia di notte sia di giorno, con la classica ambivalenza che ciò comporta vale a dire minime spropositate di notte e viceversa massime relativamente poco sopra la media di giorno.

    Contrariamente alle premesse della serata, in tarda notte la temperatura è riuscita nuovamente a scendere sotto i 16° nonostante un maestrale che rispetto alla notte precedente è stato più intenso soffiando quasi forte (poco sotto i 30 km/h di media). Trascurando per un attimo che restare sui 16° tutta la notte ad Aprile è assolutamente eccezionale, la sensazione fisica era di vero benessere complice anche un'ur non troppo elevata (poco sotto l'80%, si è pur sempre in una zona di mare quindi sarebbe potuta essere ben maggiore).
    A sorpresa, dunque, la minima finale è stata 15.6°, addirittura più bassa (-0,2°) rispetto a quella del giorno prima.

    Di giorno stavolta c'è stato sempre il sole, l'assenza di nuvolosità rispetto a ieri ha avuto un suo peso non indifferente perchè si è realizzato quanto mi aspettavo sarebbe dovuto succedere già ieri, vale a dire temperature poco sotto i 20° vicino al mare e sopra, invece, in città. Le massime hanno rispecchiato appieno questo profilo: 19,7° all'aeroporto, 21° a S.Elia.
    Brindisi è apparsa come una piccola oasi climatica in una regione e in una nazione nella quale hanno prevalso temperature diurne ben più alte, spesso sopra i 25°. Il lato ionico salentino, ad esempio, è localmente riuscito a sfondare pure i 26°!
    Eppure anche le massime registrate sono assolutamente eccezionali se si considera che sono state stabilite sotto vento dal mare peraltro intenso (medie rimaste sempre poco sotto la soglia dei 30 km/h): all'aeroporto, infatti, una massima poco sotto i 20° sotto vento dal mare è tipica della prima metà di Maggio! E' probabile dunque che anche le massime in atto siano le più alte mai fatte sotto vento dai quadranti settentrionali dal 1951. Nei prossimi giorni vedrò di vagliare questa mia sensazione con una ricerca negli archivi.



    Il maestrale prosegue imperterrito il suo incontrastato dominio anche stanotte, la penultima in cui potrà tentare il colpaccio di stabilire la notte più calda della storia di Aprile sotto vento dal mare, impresa sfumata alle precedenti due. Attualmente, come già anticipavo, si rilevano poco meno di 17° e si è in piena corsa per il titolo.




    Prima di concludere la cronaca giornaliera voglio volgere lo sguardo ad un anno fa, quando Aprile stava seguendo una traiettoria del tutto diversa, addirittura invernale. Proprio la notte dell'11 Aprile soffiava lo stesso vento, il maestrale, della stessa intensità, quasi forte, ma la colonnina di mercurio all'aeroporto viaggiava tra i 13° e i 13,5° ovvero -3° da oggi.
    In quota c'era solo una +2/+3, mentre oggi ci sono 10° in più (+12/+13), ma anche correggendo per questo fattore è chiaro come rispetto ad un anno fa il mare sia già sensibilmente più caldo, stimo di almeno +1,5°.
    La situazione è totalmente fuori controllo, e si stanno ponendo salde le basi per una stagione calda che se seguisse il classico schema circolatorio degli ultimi anni, pure fosse uno meno estremo, è già condannata ad essere storica.
    Gli effetti, peraltro, non tarderanno ad arrivare: già in ultima decade di Maggio, infatti, potrebbero avvenire le prime notti tropicali in larghissimo anticipo sulla norma qualora fosse presente vento settentrionale in assenza di avvezioni d'aria fresca in quota.
    Ultima modifica di burian br; 13/04/2024 alle 01:26

  9. #39
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    La notte appena trascorsa è stata un autentico scandalo meteorologico: non soltanto la minima finale è stata 16.4°, che la rende in totale scioltezza la terza notte più calda di Aprile dal 1951, ma in piena notte verso le 4 la temperatura è persino AUMENTATA fino a sfiorare i 18°, il tutto SENZA VENTI MERIDIONALI MA IN PRESENZA DI VENTI SETTENTRIONALI!

    Questo abominio non poteva spiegarsi semplicemente con la sola ventilazione di origine marina, perchè il mare allo stato attuale ha una temperatura superficiale sui 17° e non è possibile che la temperatura dell'aria soprastante esso, senza il calore della luce solare, possa essere più elevata di quella dello strato d'acqua superficiale. Era evidente, dunque, che la spiegazione dovesse trovarsi in qualche altro fenomeno che rendeva l'aria più calda nonostante passasse sul mare.
    Analizzando le mappe dei venti a 10 m la risposta è che si è trattato, come supponevo, di "falso maestrale", come chiamo questa peculiare tipologia di vento:



    Il flusso da NW che giungeva su Brindisi non era di pura estrazione marittima, quella componente infatti passava più a largo, ma era di provenienza pugliese e poi piegava da NW per colpire Brindisi.
    Questa differenza si coglie guardando anche l'ur:





    Differente invece la situazione di ieri notte ad esempio, con flusso da NW sparato su Brindisi direttamente dal mare, e con la temperatura al suolo che rispettava la regola non scritta di almeno -1/-2° dalle SST:







    In ogni caso la notte odierna, non avendo mai visto placarsi la moderata/quasi forte ventilazione da NW, conquista il titolo di notte più calda mai registrata ad Aprile con venti dai quadranti settentrionali, titolo che peraltro ho scoperto aveva già guadagnato la notte di due giorni fa in quanto le date del 19 e 20 Aprile 2018, ad un esame più meticoloso, videro le minime essere rilevate in brevissimi frangenti (durati una mezzora o meno) nei quali la direzione del vento era quasi impercettibilmente ruotata da 320° (NW) a 300° (WNW).

    Se la minima non venisse ritoccata entro stasera è possibile che venga stabilito anche il record di minima più alta della storia di Aprile: dopo mezzanotte, infatti, la temperatura non è mai scesa sotto i 17° e tale risulta per il momento la minima odierna.

  10. #40
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,589
    Menzionato
    976 Post(s)

    Predefinito Re: Aprile 2024 Puglia

    Da un paio d'ore situazione scioccante con 20° all'aeroporto e 20,5° a S.Elia il tutto con maestrale vicino ai 30 km/h.
    E' del tutto surreale quanto sta avvenendo, è climaticamente il 10 Maggio non il 13 Aprile.

    Nell'entroterra salentino massime diffusamente sopra i 24°, con punte sopra i 26° sul versante ionico.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •